Carrello 0
AZIENDE

Il BIM 4D migliora l’efficienza e la qualità dei cantieri.

di ACCA software
Commenti 1346

La gestione della quarta dimensione (tempo) come ottimizzazione del processo costruttivo

Commenti 1346
19/10/2017 - Per committenti, progettisti ed imprese sarebbe davvero importante poter ‘vedere’ il cantiere già durante la fase di progettazione, un prototipo, possibilmente realistico, che possa mostrare come questo si svilupperà nel tempo.

Non sono rari, infatti, i casi in cui in cantiere si creano problemi di interferenze, di sovrapposizioni, di ritardi negli approvvigionamenti di materiali o risorse, che poi si tramutano in fermi di cantiere, slittamento dei tempi, mancata ottimizzazione del magazzino, necessità di varianti. Organizzare il lavoro e riuscire quindi a prevedere, anticipare, ottimizzare questi fenomeni in fase di progettazione significa ridurre in maniera concreta tempi e costi di realizzazione, massimizzare l'efficienza sul sito, aumentare la sicurezza del cantiere, migliorare la qualità di realizzazione del futuro edificio e quella di gestione dell’immobile, con il monitoraggio in ottica manutentiva di tutti i materiali che nel tempo devono essere verificati.

Per tutto questo è di fondamentale importanza poter gestire la dimensione tempo (4D) lungo cui si sviluppa la realizzazione di un progetto.
E se l’introduzione della tecnologia BIM ha apportato notevoli benefici ai metodi tradizionali di gestione del progetto, con il BIM 4D questi vantaggi si amplificano!

La modellazione BIM 4D infatti integra nel modello 3D il programma di costruzione, consentendo così di analizzare e monitorare i tempi di costruzione. Inoltre permette ai progettisti di coordinare i diversi soggetti e programmare le attività correlate del processo di costruzione.
In poche parole i margini di errore, di valutazione e di stima diventano ridottissimi.

Con il 4D integrato all’interno di un software BIM per la progettazione architettonica, si può avere la possibilità di computare, di avere i prezzari localizzati, le risorse, i tassi di produttività e il costo del lavoro, partendo dal progetto BIM 3D. Tutto in automatico, senza dover effettuare l’operazione manualmente con il rischio di commettere errori.

ACCA, leader italiano del software e della tecnologia BIM, introduce il BIM 4D nella nuova versione di Edificius, che si conferma così come il BIM per la progettazione architettonica con un trend di crescita straordinario.

Le principali novità di Edificius X:
  • Modellazione 4D - per visualizzare l’evoluzione temporale del modello BIM.
  • Edificius-MEP - un nuovo ambiente per la progettazione del modello impiantistico BIM noto come MEP (mechanical-electrical-plumbing).
  • Object Authoring - per la progettazione BIM di componenti edilizi o architettonici di particolare rilievo (ascensori, scale mobili, facciate continue, ecc.).
  • Nuova tecnologia freeMDD (free Models, Document and Data) - per la consultazione e la comunicazione di tutti i documenti e i dati del modello BIM direttamente da internet.
Scopri tutte le novità di Edificius X

ACCA software su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui