Carrello 0
NORMATIVA

Ristrutturazioni, quando occorre inviare la comunicazione all’Asl?

di Rossella Calabrese
Commenti 14857

Ai dubbi dei contribuenti rispondono gli esperti dell’Agenzia delle Entrate

Commenti 14857
11/10/2017 - Per beneficiare della detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio (articolo 16-bis, Tuir), l’invio (con raccomandata a/r o altre modalità stabilite dalla Regione) della comunicazione all’Azienda sanitaria locale territorialmente competente non è sempre necessario.
 
Lo chiarisce Fisco Oggi, la rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate, rispondendo al quesito di un contribuente che chiedeva in quali casi è necessario inviare la comunicazione all’Asl, per beneficiare della detrazione Irpef per le ristrutturazioni.
 
La comunicazione (notifica preliminare all’Asl e alla direzione provinciale del Lavoro territorialmente competenti) - aggiunge l’Agenzia - deve essere effettuata solo nei casi in cui la normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro espressamente lo prevede.
 
Tale obbligo sussiste, in particolare, nel caso di:
- cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non  contemporanea;
- cantieri che, inizialmente non soggetti all’obbligo di notifica, ricadono nell’ipotesi precedente per effetto di varianti sopravvenute in corso d’opera;
- cantieri in cui opera un’unica impresa la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a 200 uomini/giorno (articolo 99, Dlgs 81/2008).
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui