Carrello 0
TECNOLOGIE

Arriva da L’Aquila la prima porta antisismica certificata

di Rossella Calabrese
Commenti 5777

Sviluppata da LF System Italia, sarà installata in un edificio pubblico ad Amatrice

Vedi Aggiornamento del 28/11/2017
Commenti 5777
02/10/2017 - Si chiama Quake Saver il sistema di emergenza anti-incastro brevettato che sta alla base della prima porta antisismica certificata a livello internazionale.
 
Il dispositivo, applicabile a qualsiasi tipo di porta (interna, esterna, scorrevole o a battente) garantisce una via d’uscita libera e funzionale in caso di scossa sismica, anche in situazioni estreme, impedendo il bloccaggio degli infissi.
 
Di fatto si tratta di un dissipatore di energia che riduce l’altezza della porta e la cui inclinazione fa sì che la porta venga spinta nel senso dell’apertura. A questo si aggiunge un dispositivo che permette al dissipatore (Quake Saver), se sollecitato, di aprire la porta senza agire manualmente sulla maniglia.
 
Presso il Laboratorio Prove Materiali e Strutture dell’Università degli Studi dell’Aquila sono state condotte prove di carico su campioni di porte dotate del sistema di emergenza anti-incastro Quake-Saver. Le prove di carico hanno simulato:
- il possibile abbassamento dell’architrave della porta (tipologia di danno riscontrabile a seguito di una scossa sismica): prova con carico dall’alto;
- il possibile innalzamento del pavimento: prova con carico dal basso.
 
Entrambe le procedure di prova sono state condotte in assenza (prova bianca) ed in presenza del dispositivo dissipatore (seconda prova). Il carico verticale è stato applicato per mezzo di un martinetto idraulico Enerpac (portata 300 kN) e dotato di un trasduttore di pressione AEP per la misura dell’intensità della forza. Gli spostamenti indotti al martinetto sono stati registrati attraverso trasduttori induttivi HBM a corsa di 200mm. 
 
Si è osservato che, a parità di carico verticale, l’applicazione del dispositivo consente l’apertura della porta. Indagini analoghe sono state effettuate anche in condizione di porta chiusa a chiave. Sono previste prove analoghe sulle porte tagliafuoco.
 
Il sistema è stato sviluppato dalla newco italiana LF System Italia di Luca Fallaolita, in seguito al terremoto della città di L’Aquila, con l’aiuto dei racconti dei sopravvissuti che hanno evidenziato come la porta bloccandosi ha impedito loro di uscire in maniera repentina dalle loro abitazioni.
 
La preserie della prima linea di porte antisismiche verrà donata ad Amatrice e sarà installata in una struttura pubblica in ricostruzione. A breve, in collaborazione con produttori di porte e serramenti, la porta anti-incastro sarà lanciata sul mercato.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui