Carrello 0
Phoenix: la ristrutturazione firmata BLAARCHITETTURA
CASE & INTERNI

Phoenix: la ristrutturazione firmata BLAARCHITETTURA

di Cecilia Di Marzo

L'intervento su un appartamento in un fabbricato torinese degli anni '30

30/11/2017 - Phoenix è un appartamento al quarto piano di un fabbricato degli anni '30, situato ai limiti del quartiere di San Salvario a Torino. L'esposizione su tre lati rende l'appartamento molto luminoso e dona grande respiro a tutti gli ambienti.
Gli elementi generanti del progetto di BLAARCHITETTURA sono stati l'utilizzo dei muri esistenti e la creazione di nuovi attraverso tre elementi leggeri con duplici funzioni.

Un elemento ligneo viene collocato al centro dell'appartamento e svolge la funzione di cucina, bagno e bagnetto con lavanderia. Tale elemento, completamente bianco, viene svuotato nella parte centrale da un frame in betulla contenente lavabo e piano cottura.
Una porta, quasi invisibile, con una valvola di chiusura dell'acqua degli anni '30 utilizzata come maniglia, è l'accesso per un piccolo bagno con lavanderia.
Nel bagno padronale invece, il fascione di colore blu abbassa il punto di vista allargando l'intero ambiente. Una vecchia panchina di montagna in olmo viene recuperata diventando piano di appoggio del lavabo, mentre la doccia è un ambiente delimitato da una grande vetrata e rialzato di una decina di centimetri da terra.

La camera più piccola si adatta ad una porzione di casa e di muro originali non demoliti. La partizione tra i due ambienti diventa da una parte una stanza da letto e dall'altra una libreria per la zona soggiorno.

La libreria viene costruita in sezione aurea andando a definire quadrati aurei contenenti diversi scomparti. La grande finestra quadripartita illumina entrambi gli ambienti attraverso l'utilizzo di un divisorio di vetro opalino.

Un terzo elemento ligneo viene estruso e sottratto all'interno della stanza da letto creando anche in questo caso una duplice funzione: l'estrusione di 60 cm dell'intera parete diventa un grande armadio mentre la sottrazione dell'area delimitata dalla grande finestra diventa un angolo zen dove rilassarsi e praticare yoga. Vengono mantenuti i parquet originari delle precedenti stanze da letto. Lo spazio restante (ingresso, zona cucina e bagni) viene trattato con l'utilizzo di resina cementizia grigia.

 

 

 

 



 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui