Carrello 0
Ragusa: prorogato il concorso di idee 'Includi...Amo'
CONCORSI

Ragusa: prorogato il concorso di idee 'Includi...Amo'

di Cecilia Di Marzo

Progettazione e realizzazione di ambienti inclusivi nelle istituzioni scolastiche

21/112017 - E' stato prorogata al 26 novembre la scadenza del concorso di idee Includi...Amo”, bandito dalla Direzione Didattica “Paolo Vetri” di Ragusa, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ragusa, Farm Cultural Park, SOU Scuola di Architettura per Bambini.
Il progetto propone delle azioni per trasformare gli ambienti di apprendimento e realizzare una rete di sostegni nelle scuole e tra le scuole, tra le scuole e il territorio. Tra gli interventi previsti nel progetto vi è la progettazione e realizzazione di ambienti inclusivi all’interno di ogni istituzione scolastica.

La realtà in cui operano le scuole richiede di riformulare la propria organizzazione, la propria progettualità e la propria metodologia didattica per rispondere ai bisogni di tutti gli alunni. Le istituzioni scolastiche sono chiamate ad adottare una “politica dell’inclusione” come strategia sociale e snodo formativo per dare risposte efficaci ed efficienti.

Il progetto nasce dal bisogno di ridefinire l’ambiente di apprendimento nel suo complesso e nelle sue varie articolazioni:
a) L’ambiente fisico, con forme di organizzazione più flessibili degli spazi per favorire i processi di comunicazione e socializzazione;
b) l’ambiente comunicativo-relazionale, come sfondo attento ai fattori emotivi e socio-affettivi per promuovere la collaborazione, l’autonomia e la responsabilità di ciascuno;
c) l’ambiente educativo come spazio d’azione creato per stimolare la costruzione delle conoscenze.

La proposta progettuale dovrà promuovere e consolidare il processo di inclusione degli alunni con disabilità e/o con disturbi specifici dell’apprendimento nell’ottica di una scelta etica e politica di fondo che mira alla costruzione di una società più equa.
Un sistema inclusivo considera l’alunno protagonista dell’apprendimento, a prescindere dalle sue capacità, potenzialità e limiti. Va favorita, pertanto, la costruzione attiva della conoscenza, attivando le personali strategie di approccio al “sapere”, rispettando i ritmi e gli stili di apprendimento e “assecondando” i meccanismi di autoregolazione.

Ogni partecipante potrà immaginare un “Ambiente Tipo”, un’Aula, un Corridoio, un Atrio, uno Spazio Esterno.
Sarà sua discrezione scegliere tra:
- un’Aula di dimensioni 50 mq per un’altezza di 3 m;
- un Atrio/Spazio Comune di 300 mq per un’altezza di 6 m;
- uno Spazio Esterno di pertinenza della scuola di 300 mq.
Tali superfici, potranno essere applicate, a scelta, tra Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo e Secondo Grado.

L’idea progettuale potrà essere sviluppata nell’ottica dell’adattabilità al patrimonio scolastico esistente. La progettazione dovrà prevedere elementi di arredo modulari permanenti o temporanei, oppure intervenire sui sensi utilizzando arti visive, sonore, ecc. È data massima libertà ai candidati di esprimere la loro creatività, al fine di raggiungere l’obiettivo di realizzare ambienti inclusivi nelle scuole. Verranno apprezzati proposte mirate all’utilizzo di materiali ecosostenibili.

Il bando è aperto ad architetti, artisti, designer e a qualunque creativo sensibile alle tematiche del concorso.

L’iscrizione e la partecipazione al concorso di idee e contestuale all’invio dell’elaborato richiesto dovrà avvenire entro e non oltre le ore 00.00 del 26/11/2017. 

Il primo classificato, proclamato a insindacabile giudizio dalla Giuria, riceverà un premio in denaro del valore di € 1.000,00. La Giuria, inoltre, potrà assegnare delle menzioni speciali.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui