Carrello 0
FOCUS

Isolanti termici a base minerale, guida alla scelta

di Alessandra Marra
Commenti 5676

Pannelli, lastre, feltri in lana di vetro e lana di roccia e isolanti sfusi in perlite, vermiculite, pomice e argilla espansa

Vedi Aggiornamento del 07/12/2017
Commenti 5676
23/11/2017 – Con l’inoltrarsi nella stagione fredda, continua l’approfondimento di Edilportale sull’isolamento termico.
 
Mentre nello scorso focus abbiamo fatto una panoramica sugli isolanti a base vegetale nel focus di oggi analizzeremo i materiali isolanti a base minerale. Nel prossimo, invece, faremo una carrellata di quelli sintetici e polimerici.
 

Isolante termico: cosa bisogna considerare  

Come già evidenziato, per scegliere correttamente l’isolante occorre valutare il potere coibente del termoisolante cioè il valore della ‘conducibilità termica’ (λ): più piccolo è il valore della λ maggiore sarà il potere isolante del materiale. Di conseguenza per isolare bene la propria casa conviene scegliere materiali con una bassa conducibilità termica.
 
Anche lo spessore del materiale influisce nell’isolamento: maggiore è lo spessore migliore sarà il comfort termico. Oggi, però, esistono materiali in grado di isolare con spessori contenuti.

Infine bisogna analizzare lo sfasamento termico, cioè il tempo (in ore) impiegato dal calore per passare attraverso un materiale e raggiungere conseguentemente l’interno dell’abitazione e il potere traspirante del materiale, cioè la ‘resistenza di diffusione al vapore’ (µ).
 

Isolanti termici a base minerale: le caratteristiche

Gli isolanti minerali sono di origine naturale, generalmente rinnovabili e riciclabili. Di questa tipologia di isolanti fanno parte: la lana di vetro, la lana di roccia, l’argilla espansa, la perlite espansa, la vermiculite espansa, i feltri, ecc.
 
Vista la varietà di isolanti minerali le applicazioni variano a seconda dello specifico materiale, della composizione e della struttura (fibrosa, alveolare, cellulare); si possono applicare per cappotti, facciate ventilate, coperture ventilate, pareti divisorie, controsoffitti, sottopavimenti e solai. 
 

Pannelli e lastre termoisolanti in fibre minerali

Tra gli isolanti minerali c’è la lana di roccia, prodotto di origine vulcanica, che grazie alla struttura a celle aperte impedisce il passaggio del caldo e del freddo e favorisce anche l’assorbimento delle onde acustiche. Inoltre non assorbe né acqua né umidità e resiste all’attacco delle muffe.
 
Anche la perlite espansa è un coibente minerale traspirante e capace di regolare l’umidità, dotato di buone proprietà termoisolanti e fonoassorbenti. I pannelli di perlite, incombustibili, resistenti alla compressione e insensibili all’umidità, vengono utilizzati nelle coperture piane come supporto diretto per la posa di membrane impermeabili, mentre la perlite sfusa viene applicata in intercapedini di pareti perimetrali, coperture, sottotetti non praticabili.
 
Tra le lastre in gesso con isolante in fibra di vetro c’è ISOLASTRE® LM di Knauf Italia realizzato con lastre preaccoppiate a materiali isolanti studiati e selezionati per ottenere la migliore performance ed un impiego ottimale sia in termini di velocità di posa che di semplicità nella esecuzione.


Un altro esempio è CLIMA34 G3 di Saint-Gobain ISOVER un pannello in lana di vetro ad alta densità in fibra crêpé, idrorepellente, prodotto con almeno l'80% di vetro riciclato e con una resina termoindurente di nuova generazione.

Tra i pannelli in lana di roccia c’è PregyLaDuraRoche di Siniat costituito da una lastra PregyLaDura accoppiata ad un pannello di lana di roccia disponibile in 3 spessori isolanti.

 
Un altro esempio è GYPSOTECH® DUPLEX LANA DI ROCCIA di Fassa composto da uno strato di gesso con additivi specifici, incorporato fra due fogli di cartone speciale ad alta resistenza con accoppiato un pannello di lana di roccia.

Tra i pannelli per l’isolamento di coperture c’è ROCKACIER C SOUDABLE di Rockwool Italia un pannello rigido in lana di roccia ad alta densità, ad elevata resistenza a compressione, calpestabile, rivestito su un lato da uno strato di bitume (protetto con un film di polipropilene), per l’isolamento termico e acustico.


PANNELLI E LASTRE TERMOISOLANTI IN FIBRE MINERALI >> VEDI TUTTI
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE: 
AMA Composites ITALIANA MEMBRANE Rockwool It
BELLOTTI KNAUF INSULATION - TO Saint-Gobain Gyproc
EDINET Knauf Italia Saint-Gobain ISOVER
FASSA La Calce del Brenta Siniat
Fermacell LINK industries SOPREMA srl                   
Fibran                              Marcegaglia STIFERITE
FORTLAN - DIBI Perlite Italiana TERMOLAN
Imper Italia Promat URSA
Isolmant RE.PACK Xella Italia - YTONG
 

Feltri termoisolanti in fibre minerali

Tra i feltri termoisolanti, molti sono fatti con lana di vetro, un materiale realizzato con vetri riciclati, ignifugo, resistente all’acqua e all’umidità, inalterabile nel tempo e dotato di ottime caratteristiche di isolamento, sia termico sia acustico.
 
Tra i feltri in lana di vetro per tetti a falda c’è TI 212 di KNAUF INSULATION – TO un rotolo per l'isolamento termico e acustico in lana di vetro con carta kraft politenata su un lato.

Tra gli isolanti per pareti leggere c’è URSA FONLESS di URSA un feltro idrorepellente in lana di vetro per l’isolamento acustico delle pareti a secco.

Un altro esempio è offerto da AMA AEROGEL di AMA Composites composto da una matrice isolante flessibile a base di fibre di vetro e da una elevata concentrazione diaerogel nanoporoso, in grado di garantire le migliori prestazioni termiche in ogni condizione applicativa.
 
FELTRI TERMOISOLANTI IN FIBRE MINERALI >> VEDI TUTTI
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE: 
AMA Composites LINK industries
FORTLAN - DIBI Rockwool Italia
INDEX Saint-Gobain ISOVER
KNAUF INSULATION - TO TERMOLAN
Knauf Italia URSA
 
 

Inerti minerali sfusi

Tra gli isolanti minerali sfusi vi sono soprattutto l’argilla espansa, la vermiculite, la perlite e la pomice. I granuli sfusi di argilla espansa hanno una buona inerzia termica e resistenza alla compressione, incombustibile e traspirante. Generalmente viene applicata in granuli sfusi in intercapedini di pareti coperture, sottofondi di pavimenti, sottotetti non praticabili e canne fumarie e aggiunta come inerte nella realizzazione di intonaci resistenti al fuoco e agglomerati alleggeriti. La vermiculite e la pomice, entrambe di origine vulcanica, hanno una struttura microalveolare che determina il potere isolante e traspirante.
 
Un esempio è PERLITE di Saint-Gobain Gyproc un inerte naturale siliceo espanso esente da impurità, sterile e chimicamente inerte, incombustibile che assicura un buon isolamento termico delle coperture, dei solai e dei piani intermedi.

Un altro esempio è IDROPERALIT® di Perlite Italiana, perlite espansa idrofuga indicata per il termoisolamento di pavimentazioni e di intercapedini murarie in presenza di umidità.

Tra gli isolanti sfusi in argilla espansa c’è LECA TERMOPIU’ di Laterlite che assicura anche proprietà antirisalita di umidità per sottofondi e vespai isolati contro terra.

Tra gli isolanti a base di pomice c’è POMICALdi EUROPOMICE, una miscela di pomice leggera ed alto potere isolante.

INERTI MINERALI SFUSI >> VEDI TUTTI
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE:  
DECORUS NORDTEX
EUROPOMICE Perlite Italiana
KNAUF INSULATION - TO Saint-Gobain Gyproc
Laterlite Saint-Gobain ISOVER
Naturalia BAU  
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui