Carrello 0
FOCUS

Isolanti termici sintetici, guida alla scelta

di Alessandra Marra
Commenti 3725

Pannelli, lastre e feltri in polistirene, poliuretano, polietilene e poliestere

Vedi Aggiornamento del 07/12/2017
Commenti 3725
30/11/2017 – Con l’inverno alle porte, continua l’approfondimento di Edilportale sull’isolamento termico.
 
Mentre negli scorsi focus abbiamo fatto una panoramica sugli isolanti a base vegetale e sugli isolanti a base minerale, nel focus di oggi analizzeremo i materiali isolanti sintetici e polimerici.
 

Isolante termico: cosa bisogna considerare  

Come già evidenziato, in una casa che tenga conto del risparmio energetico è necessario valutare la trasmittanza termica (U) dei materiali che si utilizzano ricordando che, alla luce del Dlgs 192/2005 e del Dlgs 311/2006, tale valore non dovrebbe superare 0,46-0,37 W/mqK.
 
La trasmittanza termica è legata alla resistenza di una parete dalla formula U = 1/R e a sua volta la resistenza del singolo materiale è legata allo spessore (s) e alla ‘conducibilità termica’ (λ) del materiale secondo l’equazione: r = S/ λ. Da questo si comprende che la resistenza termica di un materiale è direttamente proporzionale allo spessore ma inversamente proporzionale alla conducibilità termica.
 
Nella scelta dell’isolante, a parità di spessore, occorre valutare il valore della ‘conducibilità termica’ (λ): più piccolo è il valore della λ maggiore sarà il potere isolante del materiale. Bisogna però considerare che i valori di λ possono variare con la densità del materiale o in base al contenuto di umidità.
 
Comunque i materiali isolanti non devono possedere solo un basso valore di λ ma devono avere anche altre caratteristiche quali: resistenza alle variazioni di temperatura, durabilità, bassa permeabilità al vapore, resistenza all’umidità ecc.
 

Isolanti sintetici: caratteristiche generali

I materiali isolanti sintetici generalmente hanno una struttura cellulare alveolare. Di solito sono ottimi isolanti termici e sono convenienti dal punto di vista economico.
 
Tra questi ci sono: polistirene espanso sinterizzato (EPS), poliuretano, poliestere, fenolica, cloruro di vinile, ebanite, area formaldeide ecc.
 
Ogni materiale ha la sua specificità; ad esempio il poliuretano ha una buona resistenza agli agenti chimici e agli agenti biologici, ha un ottima resistenza meccanica ma è infiammabile.  L’EPS, sostanza chimica omogenea ottenuta per polimerizzazione dello stirene, è insensibile all’acqua e se additivato con particolari sostanze può essere autoestinguente e con conduttività termica migliorata.
 

Pannelli e lastre termoisolanti polimeriche 

Tra i sistemi termoisolanti in polistirene espanso c’è Bripan X-TILE di Brianza Plastica, costituito da una lastra in polistirene espanso estruso (XPS), isolante formato da un polimero termoplastico espanso a celle chiuse molto leggero.

Tra i pannelli isolanti in EPS per isolamento a cappotto c’è KNAUF THERM CAPPOTTO di KNAUF INSULATION - AT un pannello isolante di polistirene espanso sinterizzato tagliato da blocchi di Knauf Therm bianco ignifugo, specialmente utilizzato nella realizzazione dell’isolamento termico di muri esterni in muratura, in calcestruzzo o telai in legno,adatto a ricevere direttamente un rivestimento armato di reticolato.

Per l’isolamento dei tetti c’è ROOFMATE LG di DOW Building Solutions, un pannello isolante in schiuma di polistirene espanso estruso.

Tra gli isolanti in XPS c’è URSA XPS MAK3 un pannello monoblocco di polistirene estruso che ha come impieghi preferenziali: parete controterra; sottopavimento; sottopavimento radiante; tetto a falda; isolamento termico all’estradosso di coperture piane (tetto alla rovescia).

Tra le lastra in gesso con isolante in poliuretano c’è GYPROC XP 13 di Saint-Gobain Gyproc, un pannello preassemblato in fabbrica composto da una lastra in gesso rivestito da un isolante in polistirene espanso estruso senza pelle.

Un altro esempio è  ISOLASTRE® PU di Knauf Italia realizzato con lastre in gesso con un pannello in poliuretano, accoppiato su entrambe le facce con carta Kraft.

Per la realizzazione della zoccolatura dell'edificio, nell'area a contatto con spruzzi d'acqua o al di sotto del livello del terreno, c’è BASETHERM di Fassa un pannello in polistirene stampato le cui superfici presentano una goffratura ad incavi sottosquadra che ottimizzano l'adesione del collante.

PANNELLI E LASTRE TERMOISOLANTI POLIMERICHE >> VEDI TUTTE 
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE:
ACTIS Imper Italia puren
AMA Composites INDEX RE.PACK
BELLOTTI Isolconfort S.T.S. POLISTIROLI
BetonWood isolgomma SA.M.E.
BIN SISTEMI Isolmant Saint-Gobain Gyproc
Brianza Plastica Isolmar Sicilferro
Cabox Isometal Siniat
celenit ISOPAN Sive
DOW Building Solutions             ITALPANNELLI SOPREMA srl
Dow KNAUF INSULATION - AT             STIFERITE
Ediltec KNAUF INSULATION - TO SULPOL
EDILTECO Knauf Italia TERMOLAN
EDINET L'Isolante K-Flex Thermak by MATCO
ELLE ESSE Lape HD URSA
EMMETI MANIFATTURA MAIANO VALLI ZABBAN SPA
FASSA MAPEI PROGRESS PROFILES
Fermacell MONIER Henco by Cappellotto
Ferramati srl Naturalia BAU PREBIT
Fibran Neopor® by BASF Grandi Legnami
FIBROTUBI OVER-ALL PONTAROLO
FIVE Isolanti Perlite Italiana Giacomini
FORTLAN - DIBI POLIESPANSO POLITOP
GHIROTTO    
 

Feltri termoisolanti in materiali sintetici

Un esempio è ISOLMANT POLIMURO REFLEX, un prodotto termoriflettente a basso spessore, ad elevate prestazioni termiche e acustiche, composto da due strati isolanti in Isolmant 5 mm rivestiti con lamina in alluminio puro, con interposto uno strato separatore in polietilene espanso.
 
Tra i feltri termoisolanti in aerogel c’è RÖFIX AeroCalce® IB 980, una stuoia isolante ultrasottile con aerogel nanoporoso, idrofobizzata, permeabile al vapore, idrorepellente, esente da qualsiasi emissione, utile per il miglioramento dell'isolamento termico di vecchie e nuove strutture edilizie.
 
Tra i feltri per l’isolamento dei tetti c’è PERMO® SOLAR SK di KLÖBER ITALIA, una membrana a 5 strati in poliolefine che grazie allo strato superiore alluminizzato è altamente riflettente, a bassa emissività di calore per sottotetti ed è in grado di respingere fino al 60% del calore emesso sottoforma di raggi infrarossi dalle tegole e dai coppi riscaldati dal sole.

FELTRI TERMOISOLANTI IN MATERIALI SINTETICI >> VEDI TUTTI
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE:
ACTIS Isolmant
AMA Composites KLÖBER ITALIA
DECORUS OVER-ALL
ELLE ESSE RÖFIX
FORTLAN - DIBI SA.M.E.
GHIROTTO SOPREMA srl
INDEX Trocellen Italia
isolgomma Würth
 

Isolanti sfusi a base polimerica 

Un esempio è PERLESIVE SILVER di Sive perle in polistirene espanso a conducibilità migliorata per gli interventi di isolamento termico da effettuare  tramite insufflaggio delle intercapedini nei muri perimetrali esterni.
 

Tra le soluzioni superleggere per insufflaggio a secco in intercapedine c’è POLITERM WALL di EDILTECO, perle di polistirene espanso ideali per la realizzazione di isolamenti termici e riempimenti in intercapedine e volumi confinati in genere che permette, prelevando direttamente dai sacchi, di insufflare il prodotto con una resa indicativa di 1 mc. in c.a. 7-9 minuti.

Per la realizzazione di isolamento termico di massetti alleggeriti c’è ECO BETON di Isolconfort, con una speciale granulometria delle perle che permette la massima aderenza, minimizzando i vuoti tra le stesse, ottenendo così un ottimo grado d’isolamento termico e un'alta resistenza all'assorbimento dell'acqua, che coniugati ad un'elevata stabilità dimensionale rendono ECO BETON un’isolante ideale per l’intera vita utile dell’edificio.


ISOLANTI SFUSI A BASE POLIMERICA >> VEDI TUTTI
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE:
Cabox RE.PACK
EDILTECO S.T.S. POLISTIROLI
Ferramati srl            Sive
Isolconfort Thermak by MATCO
 

Sistemi impermeabilizzanti accoppiati a termoisolanti

Tra i sistemi accoppiati per l’isolamento e l’impermeabilizzazione c’è STIFERITE CLASS B, un pannello sandwich costituito da un componente isolante in schiuma polyiso, espansa senza l’impiego di CFC o HCFC, rivestito sulla faccia superiore con velo di vetro bitumato accoppiato a PPE, idoneo all’applicazione per sfiammatura, e quella inferiore con fibra minerale saturata.

Un altro esempio è BLUTEGOLA G WOOD di ELLE ESSE, ideale per la coibentazione e l’impermeabilizzazione delle coperture a falde, realizzato in polistirene espanso sinterizzato additivato a grafite, con struttura a celle chiuse, accoppiato con membrana impermeabilizzante ardesiata.
 

SISTEMI IMPERMEABILIZZANTI ACCOPPIATI A TERMOISOLANTI >> VEDI TUTTI
 
VEDI TUTTE LE AZIENDE: 
ACTIS RE.PACK
Cabox Sive
ELLE ESSE SOPREMA srl
FORTLAN - DIBI STIFERITE
Grace Triflex Italia
ONDULINE ITALIA  

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui