Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Scuole, firmato il decreto da un miliardo e 58 milioni di euro

di Alessandra Marra
Commenti 4796

Siglata anche l’Intesa tra Miur, CDP e BEI per mutui fino a 1,3 miliardi di euro. Inaugurata la mostra dei progetti vincitori di Scuole Innovative

Vedi Aggiornamento del 11/12/2017
Commenti 4796
23/11/2017 – Via libera dal Miur ad oltre 1 miliardo di euro per interventi di edilizia scolastica e messa in sicurezza antisismica delle scuole per il triennio 2017-2019.
 
Ieri, durante la Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole, il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli ha firmato il decreto che ripartisce tra le Regioni le risorse provenienti dal Fondo Investimenti da 46 miliardi di euro istituito dalla legge di Bilancio 2017.
 

Scuole Innovative: la mostra con i progetti vincitori

Nel corso della giornata è stata inaugurata la mostra dei 50 progetti vincitori del Concorso Scuole Innovative, oltre ai 30 menzionati, presso la Fondazione Exclusiva di Roma, in via Giovanni da Castel Bolognese, 81. La mostra è visitabile anche giovedì 23 e venerdì 24 novembre.

Nel corso della mattinata è stato annunciato che il progetto di scuola nato dalle idee dei ragazzi con il contributo dell’architetto Mario Cucinella sarà realizzato nella zona di Macerata. 
 

Edilizia scolastica: 1,058 miliardi nel triennio 2017-2019

Il totale di 1,058 miliardi finanzia due capitoli di spesa; come si evince dalla tabella degli interventi finanziati dal Fondo Investimenti (allegata al dpcm 21 luglio 2017), nel triennio 2017-2019 il Miur avrà a disposizione 772 milioni di euro per la prevenzione del rischio sismico mentre per gli altri interventi di edilizia scolastica potrà contare su 285,6 milioni di euro.
 
La Regione che si è assicurata la quota maggiore di risorse è la Campania con 149 milioni di euro, seguita dall’Emilia Romagna con 94,4 milioni e dalla Calabria, con 87,5 milioni. In fondo alla classifica la Liguria con circa 20 milioni di euro, la Sardegna con circa 19 milioni e il Molise con quasi 17 milioni. 

Le risorse ripartite tra le Regioni saranno assegnate agli Enti locali per realizzare gli interventi individuati con la ricognizione degli edifici e le indagini diagnostiche sui solai e inseriti nei piani regionali per l'adeguamento sismico e la messa in sicurezza degli edifici scolastici. La lista degli interventi sarà approvata con un decreto successivo.
 

Scuole, mutui Bei per 1,3 miliardi di euro

Nella stessa occasione il Ministro Fedeli ha firmato, con la Banca europea per gli investimenti (BEI) e Cassa depositi e prestiti (CDP), un Protocollo d’intesa da 1,3 miliardi di euro che dà avvio alla programmazione 2018-2020 per finanziare, attraverso mutui, gli interventi di adeguamento e messa in sicurezza delle scuole italiane.
 
La BEI, però, erogherà complessivamente 1,7 miliardi: alle risorse stanziate nell’intesa si aggiungono le risorse (400 milioni di euro), non ancora utilizzate dagli enti locali, previste dal precedente accordo Bei. 
 
CDP utilizzerà queste risorse per la concessione di finanziamenti alle Regioni destinati alla realizzazione degli interventi attivati da Comuni, Province e Città Metropolitane, individuati sulla base di graduatorie di priorità predisposte dalle Regioni stesse.
 
Nel dettaglio, i prestiti saranno destinati alla realizzazione di interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico e costruzione di nuovi edifici scolastici.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui