Carrello 0
TECNOLOGIE

Sicurezza sismica, un logo identificherà gli edifici a prova di terremoto

di Rossella Calabrese

Assegnato a 5 strutture modello il marchio di qualità Sisma Safe nato nelle Marche

Vedi Aggiornamento del 29/06/2018
28/11/2017 - È stato assegnato venerdì a cinque edifici antisismici, il primo premio nazionale Sisma Safe, il marchio di qualità sulla sicurezza sismica degli edifici adibiti a struttura ricettiva o aperti al pubblico.
 
Sisma Safe è il primo marchio di qualità d’Italia che attesta la sicurezza sismica, una vera e propria etichetta di qualità rilasciata su richiesta dei proprietari degli edifici e sulla base di criteri altamente selettivi. Il progetto è stato sviluppato dall’associazione culturale Sisma Safe composta da quattro professioniste marchigiane: gli ingegneri edili ed architetti Chiara Monaldi di Porto San Giorgio, Francesca Ottavio di Fermo e Serena Scarpini di Ancona, insieme alla specialista in marketing territoriale Silvia Montironi di Recanati.
 
“Gli eventi sismici degli ultimi vent’anni ed in particolare le forti scosse di terremoto che hanno colpito la nostra regione - afferma la presidentessa dell’associazione Chiara Monaldi - ci hanno spinto a diventare protagonisti del nostro futuro e della nostra sicurezza. Per questo abbiamo pensato a un marchio di qualità che contraddistingua e renda immediatamente riconoscibili gli edifici nei quali le persone possono sentirsi al sicuro in caso di sisma, perché progettati, migliorati o adeguati secondo i limiti di legge. La nostra associazione non rilascia ovviamente certificazioni di idoneità, ma attribuisce un logo identificativo a quei fabbricati progettati o per i quali siano state effettivamente attuate azioni volte a diminuirne la vulnerabilità”.
 

Come si ottiene il marchio di qualità Sisma Safe

Chi intende richiedere il marchio Sisma Safe dovrà presentare all’associazione la documentazione relativa alle modalità di costruzione, alle indagini tecniche effettuate e agli interventi di adeguamento. Una commissione di esperti avvierà un’istruttoria per verificare, attraverso un’attenta analisi degli incartamenti e il controllo del curriculum di chi ha redatto la documentazione tecnica, che tutti i passaggi previsti dalla normativa sismica vigente e dalle buone prassi siano stati rispettati. Solo nel caso in cui venga appurata la completezza delle pratiche eseguite, l’associazione Sisma Safe rilascerà il marchio di qualità.
 
Tra i settori a cui si rivolge Sisma Safe ricopre un ruolo importante quello del turismo. Con il marchio di qualità l’associazione vuole promuovere e comunicare la sicurezza delle strutture ricettive in tutta Italia, a partire da quelle eccellenti, che possono svolgere un ruolo esemplare e di traino, per offrire al viaggiatore la garanzia di un soggiorno all’insegna della tranquillità.
 

Le 5 strutture premiate con il marchio Sisma Safe

Hanno ottenuto il riconoscimento, conferito nella sede di Confindustria Ancona, il nuovo centro della Lega del Filo d’Oro di Osimo (Ancona), lo stabilimento de La Pasta di Camerino, la scuola Angeli di San Giuliano di Puglia, la sede della Casa municipale di Onna (L’Aquila) e l’ECO Hotel Bonapace di Torbole sul Garda in provincia di Trento, scelte dopo un’attenta selezione su tutto il territorio nazionale tra oltre 50 strutture ricettive, scolastiche, culturali, sociali e aziendali.
 
Categoria struttura ricettiva: “ECO Hotel Bonapace” - L’ECO Hotel Bonapace di Trento è un esempio eccellente di costruzione realizzata ben oltre i requisiti minimi dettati dalla norma e dagli standard di mercato, in grado di coniugare la sostenibilità ambientale con la sicurezza sismica, per garantire agli ospiti ed ai turisti il massimo livello di servizio e la serenità di un soggiorno sicuro.
  
Categoria struttura aziendale: “Entroterra Spa” - La società Entroterra spa, che con il marchio Pasta di Camerino esporta un prodotto alimentare d’eccellenza in tutto il mondo, con la realizzazione del nuovo ampliamento del suo stabilimento di Camerino ha voluto investire e rafforzare l’economia di un territorio colpito dal sisma, creando nuovi posti di lavoro e spazi sicuri per i propri dipendenti.
 
Categoria struttura scolastica: “Gli angeli di San Giuliano” - L’edificio della scuola di San Giuliano di Puglia, oltre ad essere un esempio concreto di come la volontà dell’uomo sia determinante per la salvaguardia della vita umana, è stato realizzato con tecnologie antisismiche d’avanguardia, necessarie per garantire agli studenti di oggi e di domani il diritto di formare e crescere le loro competenze, nella consapevolezza di essere parte di una collettività.
 
Categoria struttura culturale: “Casa Onna” - L’edificio Casa Onna, è una struttura antisismica e sostenibile, progettata a titolo gratuito da un noto studio di architettura veneziano e realizzata grazie al contributo dell’Ambasciata di Germania e di numerosi sponsor e donatori privati. Casa Onna e l’associazione Onna Onlus che in essa è ospitata, sono testimonianza di come, grazie all’impegno congiunto di attori della società civile, economica e politica, sia possibile investire nella riprogettazione di un intero paese ed evitare la dispersione della sua popolazione, della sua storia e dei suoi valori culturali.
 
Categoria struttura sociale: “La Lega del Filo d’oro” - La nuova sede di Osimo della Lega del Filo d’oro, che sarà inaugurata il 1° dicembre, è stata premiata perché la grande attenzione prestata dai committenti e dai progettisti nell’adozione di soluzioni tecnologiche d’avanguardia rappresenta idealmente anche la forza, la costanza e l’attenzione che è necessario mettere in campo ogni giorno per garantire la serenità e la sicurezza delle fasce più deboli della nostra società.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Prodotti e materiali edili, li compreresti online? Leggi i risultati