Carrello 0
RESTAURO

La nuova vita delle chiese sconsacrate

di Paola Mammarella
Commenti 4116

Da luoghi di culto a gallerie d’arte e sale da concerto senza perdere la loro funzione di aggregazione

Vedi Aggiornamento del 21/11/2017
Commenti 4116
11/09/2017 – Quasi al pari degli edifici industriali, anche le chiese possono terminare la loro attività ed essere adibite ad altri usi. Se nell’immaginario collettivo una chiesa sconsacrata diventa teatro di attività esoteriche e riti pagani, la realtà per una volta è meno cruenta. Oltre ai casi di abbandono, che si sommano all’incuria e al degrado in cui versano molti monumenti, ci sono esempi virtuosi in cui la chiesa continua a svolgere la sua funzione di aggregazione per la comunità, virando però verso iniziative culturali.
 
Ecco qualche esempio.
 

Selexyz Dominicanen, Maastricht – Olanda

L’antica chiesa di Frati Predicatori, sconsacrata nel 1794, è stata per anni utilizzata come archivio comunale, magazzino e deposito di biciclette. Nel 2005 è stata trasformata in una libreria considerata tra le più belle al mondo. Grazie a dei soppalchi e a dei piani sopraelevati, dai 750 metri quadri disponibili ne sono stati ricavati 1200 per la vendita. Nella zona del coro è stata installata la caffetteria.
Foto: Xchurches.org
 

Vertige Escalade, Sherbrooke – Canada

Era la chiesa del Cristo Re, realizzata in stile gotico, oggi è una palestra per l’arrampicata che offre percorsi di diversa difficoltà. Fuori è rimasta invariata.
 Foto: Xchurches.org

All’interno è stata ritinteggiata con colori molto accesi. Le pareti più difficili da scalare sono quelle inclinate realizzate sotto il tetto spiovente.
 Foto: Xchurches.org
 

Centro Nacional de Supercomputaciòn, Barcellona – Spagna

Questa vecchia cattedrale risale agli inizi del Novecento. Negli anni Ottanta è stata sconsacrata e, dopo aver ospitato concerti e seminari del vicino Politecnico, è diventata la sede del Barcelona Supercomputing Center, che sviluppa progetti di ricerca e innovazione per l’Università e le imprese. Al suo interno c’è MareNostrum, una delle macchine di calcolo più potenti d’Europa.
 Foto: Xchurches.org
 

Chiesa di San Lorenzo, Venezia – Italia

La vecchia chiesa ha un’acustica unica, tanto che il compositore Vivaldi la utilizzava per provare i suoi concerti. Dopo essere stata sconsacrata ha mantenuto quest’ultima vocazione. Nel 1984, in occasione della quarantunesima edizione della Biennale di Venezia, ha ospitato l’opera “Prometeo” di Luigi Nono. Per il concerto, Renzo Piano realizzò un’installazione che venne in seguito trasferita e reinstallata nei luoghi in cui l’opera veniva presentata. È stata in seguito la sede del padiglione messicano durante la cinquantacinquesima edizione della Biennale di Venezia e al suo interno l’artista Ariel Guzik ha installato Cordiox, uno strumento complesso che descrive l’ambiente attraverso il suono.
 Foto: Xchurches.org
 

Santa Barbara in Llanera – Spagna

L'edificio, costruito nel 1912 su progetto dell'architetto Manuel del Busto, è stato abbandonato e dimenticato per anni. Il collettivo Church Brigade, grazie allo sponsor Redbull, ha installato delle rampe usate dagli skaters. All’interno l’artista Okuda San Miguel ha realizzato dei murales.
 Foto: Archilovers.com
 

South River Vineyard, Harpersfield – Ohio - USA

C’era una volta, nella cittadina di Shalersville, in Ohio, una chiesa metodista. L’edificio rimase abbandonato per anni. Gene Sigel, di passaggio in zona, chiese ai vicini il permesso di fotografarla. Gli risposero che poteva anche portarsela via.
 Foto: Xchurches.org

E così fu. Siegel l’ha trasferita a Harpersfield e intorno ha realizzato un vigneto, operativo dal 2002. La vecchia chiesa trasferita è diventata il punto per la degustazione e la vendita di vini.
 Foto: Xchurches.org
 

Nossa Senhora da Conceição, Lisbona – Portogallo

Una vecchia cappella, costruita nel 1707 in una angusta stradina della capitale portoghese, è stata trasformata in galleria d’arte. Nel 2008 lo studio R2 Design ha realizzato una particolare installazione sulla facciata. Un insieme di scritte che riportano proverbi locali e di sera illuminano il cammino dei passanti.
Foto: Segd.org
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui