Carrello 0
FOCUS MCE

Climatizzazione e qualità dell’aria, le novità puntano sull'efficienza

di Alessandra Marra

Gli impianti per raffrescare, purificare, ventilare e deumidificare l’aria e gli incentivi fiscali in vigore

Vedi Aggiornamento del 12/07/2018
06/03/2018 – Oggi si presta sempre più attenzione alla qualità dell’aria indoor e alla climatizzazione efficiente degli ambienti.
 
Un impianto di climatizzazione è un sistema tecnologico che permette di regolare la temperatura e l'umidità degli ambienti interni di un locale. Generalmente l’impianto è costituito da due elementi: unità interna per l’aspirazione dell’aria e per il suo raffrescamento (ed eventualmente riscaldamento) e l’unità esterna per l’espulsione all’esterno dell’aria calda sottratta all’interno.

Esistono climatizzatori che sono solo condizionatori, cioè impianti in grado di raffreddare l'ambiente ma non di riscaldarlo, e altri a pompa di calore che sono in grado anche di riscaldare, deumidificare e filtrare l’aria. Oggi quasi tutti i climatizzatori sono a pompa di calore, consentendo non solo il raffrescamento estivo ma anche il riscaldamento invernale.
 

Climatizzatori: cosa considerare in fase di scelta

La potenza di un climatizzatore, ovvero la sua capacità di raffrescamento, deve essere congruente con le dimensioni dell'ambiente che si desidera climatizzare.
 
Nella scelta della potenza del climatizzatore influiscono le caratteristiche dei locali e il loro posizionamento: ambienti caratterizzati da un forte irraggiamento solare, rivolti a sud o ad ovest, oppure dotati di ampie superfici vetrate, possono richiedere un impianto di condizionamento più potente.
 
Un altro aspetto da tenere in considerazione nella scelta di un condizionatore sta nella tecnologia utilizzata: esistono climatizzatori con tecnologia "on-off" altri con tecnologia inverter. Il primo tipo funziona alternando periodi di attivazione a periodi di disattivazione della macchina a seconda della temperatura all’interno del locale. La tecnologia Inverter, invece, consente di regolare in continuazione e automaticamente la potenza e la velocità di funzionamento dei climatizzatori in base alla temperatura esterna e ai valori impostati per gli ambienti interni, evitando i continui spegnimenti ed accensioni tipici dei modelli tradizionali.
 

Impianti di climatizzazione: gli incentivi in vigore

Se l’acquisto del condizionatore rientra nell’ambito di una ristrutturazione edilizia, è possibile sfruttare il bonus 50% per le ristrutturazioni.
 
In alternativa, o nel caso di acquisto di climatizzatori portatili in classe A+ o elementi per il trattamento dell’aria, si può usufruire della detrazione irpef del 50% prevista dal bonus mobili ed elettrodomestici (a condizione che sia stata realizzata una ristrutturazione).
 
Infine, quando si sostituisce l’intero impianto di riscaldamento con impianti a pompa di calore si può usufruire dell’ecobonus 65% .
 
Inoltre, gli interventi di piccole dimensioni che mirano al conseguimento dell’efficienza energetica possono accedere al Conto Termico 2.0.
 

Climatizzatori

In commercio ci sono diverse tipologie di climatizzatori: i climatizzatori mono-split sono quei sistemi in cui ogni apparecchio interno è collegato ad una unità esterna mentre i climatizzatori multi-split sono muniti di due o più apparecchi interni collegati alla stessa unità esterna.
 
Esistono anche climatizzatori senza unità esterna che compattano in un’unica unità ciò che tradizionalmente è diviso in due, ovvero il motore fuori e split dentro. Questa soluzione è l’ideale per coloro che non possono posizionare l’unità esterna, a causa di vincoli architettonici o per mancanza di spazio, sulla facciata dell’edificio.
 
Se, invece, si ha l’esigenza di non avere una postazione fissa per il climatizzatore è possibile optare per i climatizzatori portatili.
 
Tra i condizionatori a parete moni-split c’è DAIKIN EMURA FTXG-LS di DAIKIN Air Conditioning che, oltre al suo design, ha valori di efficienza stagionale fino alla classe A+++ in modalità raffrescamento e A++ in riscaldamento. Inoltre, il flusso dell'aria tridimensionale utilizza il movimento oscillatorio automatico verticale e orizzontale per assicurare la circolazione di aria calda o fredda anche negli angoli degli ambienti di grandi dimensioni.


Tra i condizionatori multi-split con tecnologia inverter c’è VORT ARTIK 9 UI di Vortice che garantisce il rapido raggiungimento delle condizioni desiderate nell’ambiente, sia in modalità raffrescamento sia in modalità riscaldamento, a fronte di bassi consumi energetici.


Tra i climatizzatori senza unità esterna c’è UNICO INVERTER di OLIMPIA SPLENDID con tecnologia inverter che al posto del motore esterno ha solo due fori esterni per la totale integrazione architettonica.

 

Unità centrali di condizionamento

Tra le unità di condizionamento ci sono: le pompe di calore, le centrali di condizionamento, i refrigeratori ad aria, i refrigeratori ad acqua.
 
Le pompe di calore di tipo reversibile consentono di riscaldare in inverno e di raffrescare in estatesono dotate di sistemi più o meni complessi di filtraggio e deumidificazione dell’aria, trattamenti che assicurano buoni livelli di salubrità e comfort termico.
 
Un esempio è HIWARM COMPACT di GALLETTI, una pompa di calore polivalente monoblocco per installazione all’esterno a recupero totale del calore di condensazione. Durante il periodo di raffrescamento estivo è in grado di produrre acqua calda sanitaria contemporaneamente all'acqua refrigerata sfruttando il recupero termico del calore di condensazione.

 

Trattamento aria

Gli ambienti indoor sono ambienti nei quali si trascorre gran parte del proprio tempo; per questa motivazione è importante garantire, attraverso un adeguato trattamento dell’aria, le condizioni ottimali. Tra i sistemi per garantire un buon livello di qualità dell’aria ci sono: purificatori d'aria, deumidificatori fissi, deumidificatori portatili, aspiratori, aeratori, dispositivi di filtrazione dell'aria, depuratori e impianti di ventilazione meccanica forzata.
 
Tra gli estrattori d’aria c’è SNAP di Elica che, grazie alla presenza di tre sensori e di un sofisticato algoritmo, monitora e migliora automaticamente la qualità dell’aria, riducendo in soli 30 minuti secondo quanto certificato da Ecam Ricert, la presenza di agenti inquinanti, odori, ed eccessi di vapori negli ambienti chiusi.


Tra gli impianti di ventilazione meccanica forzata c’è EASYCLIMA di IRSAP che integra in un unico impianto ad aria canalizzato le funzioni di climatizzazione estiva, riscaldamento e rinnovo dell’aria. L’energia termica dell’aria estratta viene recuperata utilizzando i recuperatori di calore Irsap ad alta efficienza (oltre il 90%) permettendo la filtrazione dell’aria di rinnovo con filtri, disponibili anche con trattamento antibatterico.


Tra i deumidificatori c’è Deu-climatizzatore DCA di Eurotherm caratterizzato da totale assenza di vibrazioni grazie alla mancanza del compressore e valori di assorbimento elettrico ridotti.

Tra i deumidificatori per impianti radianti c’è ECODRY CN REC di Rossato Group che è concepito per ottenere un'altissima efficienza deumidificando, riscaldando, raffreddando e ricambiando l'aria con il recupero del calore espulso.

 

Climatizzazione e innovazioni a MCE 2018

I prodotti, i sistemi e gli impianti per la climatizzazione degli ambienti ed il trattamento dell’aria saranno in mostra a MCE - Mostra Convegno Expocomfort 2018, a Fiera Milano dal 13 al 16 marzo 2018. La Mostra biennale permetterà di scoprire le soluzioni tecnologicamente più avanzate per l’impiantistica civile e industriale, la climatizzazione, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica.
 
La Fiera offrirà un’importate occasione di confronto sul futuro della progettazione impiantistica e sulla qualità dell’aria negli ambienti interni. Gli argomenti trattati nei giorni della manifestazione spazieranno da quelli di maggior attualità a quelli più tecnici, per venire incontro alle differenti esigenze informative dei comparti industriali presenti nell’area espositiva.
 
Grazie alla preziosa attività delle Associazioni e dei produttori del settore si potranno approfondire temi come: qualità dell’aria e rigenerazione urbana, di contabilizzazione del calore, dei meccanismi di incentivazione per l’efficienza energetica, refrigerazione, componentistica, valvolame e molto altro.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Prodotti e materiali edili, li compreresti online? Leggi i risultati