Emmegi grigliati

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto 22/04/ 2004

Modifica del decreto 5 novembre 2001, n. 6792, recante «Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade».

News Correlate

27/07/2006
Intersezioni stradali, nuove norme per la progettazione

Un decreto ministeriale introduce criteri funzionali e geometrici

Decreto Ministeriale 05/11/2001 n. 6792

(Gazzetta ufficiale 04/01/2002 n. 3)

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti - Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade (Nesi-Lunardi)


VISTO l’art.13 comma 1 del Decreto Legislativo 30.4.92, n.285 (Nuovo Codice della strada) e successive modificazioni che prevede l’emanazione da parte del Ministro dei lavori
pubblici, sentiti il Consiglio superiore dei lavori pubblici ed il Consiglio nazionale delle ricerche, delle norme funzionali e geometriche per la costruzione, il controllo ed il collaudo delle strade, dei relativi impianti e servizi ad eccezione di quelle di esclusivo uso militare;

VISTO l’art. 41, comma 3, del Decreto Legislativo 30.7.99, n. 300, con il quale è stato istituito il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sono state trasferite allo stesso le funzioni e i compiti già del Ministero dei lavori pubblici;

CONSIDERATO che è stato condotto uno studio a carattere prenormativo circoscritto unicamente alle caratteristiche geometriche e costruttive delle strade in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche;

CONSIDERATO che il documento tecnico risultante dal citato studio recante il titolo “Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade” è stato approvato dalla Commissione di studio per le norme relative ai materiali stradali e progettazione, costruzione e manutenzione strade del medesimo C.N.R., in data 13 novembre 1998;

VISTO il voto n. 12 reso sul testo succitato dalla V Sezione del Consiglio superiore dei lavori pubblici nell’adunanza del 16.6.99, con il quale, oltre a formulare osservazioni, suggerimenti e proposte di modifica, la Sezione ha espresso la necessità di rimettere la materia all’esame dell’Assemblea Generale, in considerazione dell’importanza degli argomenti trattati;

VISTO il voto n.278 reso dall’Assemblea Generale del Consiglio superiore dei lavori pubblici nell’adunanza del 5 maggio 2000, con il quale è stato espresso parere favorevole sul documento tecnico medesimo, con l’apporto di modifiche, integrazioni e perfezionamenti;

RITENUTO che le finalità relative alla riduzione dell’inquinamento acustico ed atmosferico previste dall’articolo 13 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, sono perseguibili anche attraverso una corretta progettazione dell’asse e della sezione stradale e che peraltro gli stessi obiettivi sono più propriamente perseguibili attraverso specifiche normative che esulano dalla definizione delle caratteristiche funzionali e geometriche delle strade.

RITENUTO che dall’applicazione del presente decreto, debbono essere esclusi i progetti
definitivi già redatti alla data del presente decreto, perché l’applicazione delle norme sopravvenute potrebbe comportare la tardiva introduzione di variazioni non secondarie, imponendo tempi lunghi di rifacimento e, in ipotesi, il reperimento di nuove risorse finanziarie, con conseguente blocco prolungato dell’avvio di opere già progettate e finanziate.

RITENUTO altresì che l’esclusione non possa essere riferita soltanto ai progetti definitivi già approvati, in considerazione, in particolare, dei lunghi tempi spesso intercorrenti tra redazione ed approvazione dei progetti definitivi, collegata all’esperimento delle procedure autozzative della relativa Conferenza di Servizi, e del conseguente vasto numero di progetti già redatti ed in fase di approvazione che sarebbero soggetti a prolungato blocco.

RITENUTO infine dover comunque regolamentare l’applicazione delle norme ai progetti preliminari già approvati, in modo da accelerare la procedura di revisione progettuale.

VISTO l’articolo 14 della legge 11 febbraio 1994, n. 109, e successive modifiche e [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
Yokis
Marmomacc

NEWS NORMATIVA

31/07 - Progettazione, incentivo 2% riconosciuto in base ai risultati anche ai dirigenti pubblici

Votata fiducia dalla Camera al ddl Semplificazioni, nel testo appalti centralizzati dal 2015 e regole per la comunicazione delle varianti ad Anac

31/07 - Impianti termici, dal 15 ottobre in Lombardia obbligatoria la targa

Farà parte del nuovo libretto di impianto e sarà apposta in caso di nuova installazione e manutenzione


Manuale 494. Con CD-ROM
MANUALE 494. CON CD-ROM

Offerta: € 39,87

-19%
Piani di sicurezza POS e PIMUS. CD-ROM
PIANI DI SICUREZZA POS E PIMUS. CD-ROM

Prezzo: € 105

Offerta: € 84,79

Nuove Energie