Cronosonic
Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Provvedimento 06/05/ 2009 n. 57639

Agenzia delle Entrate - Approvazione del modello di comunicazione per lavori concernenti interventi di riqualificazione energetica che proseguono oltre il periodo d’imposta nonché delle modalità di comunicazione all’Agenzia delle entrate dei dati in possesso dell’ENEA (Detrazione del 55%)

Decreto Ministeriale 07/04/ 2008

Ministero dell'Economia e delle Finanze - Disposizioni in materia di detrazione per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell'articolo 1, comma 349, della legge 27 dicembre 2006, n. 296

Decreto Ministeriale 11/03/ 2008

Ministero dello Sviluppo Economico - Attuazione dell'articolo 1, comma 24, lettera a), della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza termica ai fini dell'applicazione dei commi 344 e 345 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296

Decreto Ministeriale 26/10/ 2007

Ministero dell'Economia e delle Finanze - Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell'articolo 1, comma 349, della legge 27 dicembre 2006, n. 296

Linee Guida 28/06/ 2007

Agenzia delle Entrate - Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

Legge dello Stato 27/12/ 2006 n. 296

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007)

News Correlate

17/09/2015
Ecobonus 65% anche per gli immobili di impresa non strumentali

Ctr Lombardia: la legge non prevede il requisito della strumentalità per usufruire dell’agevolazione

28/05/2014
Detrazione 65% anche per gli interventi su immobili strumentali

Entrate: a differenza del bonus ristrutturazioni, l’ecobonus vale anche per gli edifici usati per l’esercizio delle attività professionali e di impresa

14/04/2014
Bonus 65% anche per caldaie connesse alla pompa di calore

Enea: bisogna considerare lo sviluppo tecnologico avvenuto dal momento in cui la detrazione è stata istituita

17/01/2014
Pompe di calore, sì al 65% se non coesistono con impianti a gas

Enea: il metodo di riscaldamento dell’immobile deve essere sostituito e non integrato

20/09/2013
La detrazione del 65% vale anche per gli immobili da affittare

Ctp Varese: il bonus incentiva il risparmio energetico, non vanno esclusi gli edifici delle società immobiliari

13/07/2012
Detrazione 55%, chiesta estensione a società immobiliari

Commercialisti: riconoscere il bonus a chi sostiene la spesa a prescindere dall'attività svolta

16/02/2010
Detrazione 55%: dal 15 marzo 2010 nuovi limiti di trasmittanza

Pubblicato il decreto che modifica i valori da applicare nel 2010. Novità anche per gli impianti a biomasse

28/01/2010
La detrazione del 55% non si cumula con altri incentivi

Agenzia delle Entrate: dal 1° gennaio 2009 si deve scegliere tra il bonus fiscale del 55% e gli altri contributi

01/12/2009
Detrazione 55%: nuova guida dell’Agenzia delle Entrate

L’agevolazione fiscale per la riqualificazione energetica scade il 31 dicembre 2010

09/11/2009
Bonus 55% incompatibile con misure anticrisi

La detrazione per la riqualificazione energetica non si cumula con l’incentivo per l’acquisto di nuovi macchinari

26/10/2009
Detrazione 55%: i tecnici Enea incontrano i progettisti

Il Gruppo di Lavoro Efficienza Energetica al SAIE, a Ecomondo e al SITE

29/09/2009
Più semplice il bonus 55% per la riqualificazione energetica

Introdotti nuovi requisiti minimi delle prestazioni e dell’efficienza energetica delle pompe di calore

28/09/2009
Detrazione fiscale 55%: semplificate le procedure

Modificato il decreto ministeriale del 19 febbraio 2007 sulla riqualificazione energetica degli edifici

15/09/2009
Certificazione energetica: cosa cambia dopo le Linee Guida

I dubbi sull’obbligatorietà dell’AQE per ristrutturazioni e ampliamenti

07/09/2009
Impianti termici: bonus 55% senza attestato energetico

La Legge Sviluppo semplifica le procedure per usufruire della detrazione fiscale

08/05/2009
Detrazione 55%: pronto il modello di comunicazione

L’Enea trasmetterà all’Agenzia delle Entrate i dati in suo possesso. Attese le modifiche al DM 19 febbraio 2007

07/05/2009
Detrazione 55%: pubblicato il modello delle Entrate

Finalmente emanato il provvedimento che disciplina la comunicazione per i lavori di riqualificazione energetica

30/04/2009
Detrazione 55%: al via il sito Enea per i lavori del 2009

Mancano ancora il modello di comunicazione dell’Agenzia delle Entrate e le semplificazioni

22/04/2009
Detrazione 55%: i ritardi della PA bloccano i lavori

Gli operatori protestano per la mancanza del modello delle Entrate

01/04/2009
Detrazione 55%: lavori ultimati entro gennaio 2009 con raccomandata

Il 30 aprile sarà online il sito ENEA per l’invio della documentazione relativa ai lavori terminati nel 2009

03/03/2009
Detrazione 55%: in arrivo il modello delle Entrate

Atteso il modulo di comunicazione per usufruire del bonus fiscale sulla riqualificazione energetica degli edifici

30/01/2009
Detrazione 55%: in vigore le nuove norme per il 2009

Entro un mese saranno definite le modalità per l’invio della comunicazione all’Agenzia delle Entrate

15/01/2009
Decreto anticrisi: via libera dalla Camera

Detrazione 55% suddivisa in 5 anni con comunicazione all’Agenzia delle Entrate e senza tetti di spesa

13/01/2009
Detrazione 55%: sospiro di sollievo per operatori e cittadini

Il ddl alla Camera. Agevolazione in cinque anni e senza tetti di spesa, comunicazione all’Agenzia delle Entrate

12/01/2009
Bonus 55%: gli emendamenti salvano la riqualificazione energetica

Detrazione in 5 anni ma senza tetti di spesa. Abolita la retroattività. Sostanziale dietrofront del governo

03/12/2008
Detrazione 55%: coro di proteste contro il decreto taglia bonus

Cittadini, aziende e professionisti allarmati per le modifiche retroattive

02/12/2008
Detrazione 55%: a rischio le agevolazioni sulle spese del 2008

Le imprese: duro colpo per le aziende del settore, Italia controcorrente rispetto alla politica energetica della UE

01/12/2008
Bonus risparmio energetico: più difficile usufruire della detrazione del 55%

Istanza all’Agenzia delle Entrate, silenzio-rifiuto e limiti ai fondi per la riqualificazione energetica

03/09/2008
Detrazione 55%: invio documentazione fino al 30 settembre

Per coperture e pavimenti realizzati nel 2007 il termine coincide con quello per la presentazione della dichiarazione dei redditi del 2007

01/09/2008
Immobili locati: niente 55% per la società proprietaria

Agenzia delle Entrate: il beneficio fiscale è riservato agli utilizzatori degli immobili oggetto degli interventi

30/07/2008
La detrazione del 55% non si applica agli 'immobili merce'

Agenzia Entrate: il beneficio fiscale è riservato agli utilizzatori finali degli immobili oggetto degli interventi

16/07/2008
Pannelli solari: detrazione 55% solo per la produzione di acqua calda

Impianti di climatizzazione invernale non a condensazione ancora in attesa delle norme attuative

27/05/2008
Detrazione 55%: risparmiati 32mila MWh di energia

I dati Enea sul primo mese di raccolta dei documenti per l’agevolazione

29/04/2008
Detrazione 55%: pubblicato su GU il decreto attuativo

Operativo dal 30 aprile il sito web Enea tramite cui richiedere le detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

16/04/2008
Detrazione 55%: disponibile il nuovo decreto attuativo

Le procedure per usufruire dei benefici fino al 2010 con i nuovi valori limite previsti dal DM 11 marzo 2008

11/04/2008
Detrazione 55%: ok al decreto attuativo della Finanziaria 2008

In arrivo le istruzioni per usufruire fino al 2010 delle agevolazioni per la riqualificazione energetica degli edifici

08/04/2008
Liguria: più semplice diventare certificatori

Cancellati i requisiti troppo restrittivi per l’iscrizione all’elenco regionale

14/02/2008
Detrazione 55% per il risparmio energetico: il Comune ne è escluso

Agenzia delle Entrate: la detrazione si applica alle imposte sul reddito, ma i Comuni non sono soggetti all’Ires

11/01/2008
Detrazione 55%: dall’Ance un riepilogo normativo

In una tabella le modalità di accesso alle detrazioni fiscali

03/01/2008
Detrazione 55%: più ampia la definizione di ‘tecnico abilitato’

Tra le modifiche al decreto attuativo, certificazione energetica unica in caso di più interventi sullo stesso edificio

17/12/2007
Finanziaria: la fiducia conferma incentivi al risparmio energetico

Ampliata la detrazione del 55% per la riqualificazione energetica; introdotte riduzioni Ici per le fonti rinnovabili

14/12/2007
Detrazione 55%: tetto massimo riferito al singolo edificio

L’agevolazione spetta a ciascuno dei fabbricati, anche se sono accatastati nella stessa particella

06/12/2007
Detrazione del 55% anche per le caldaie non a condensazione

Tra gli emendamenti alla Finanziaria, anche la riduzione dell’ICI per chi installa impianti di energia rinnovabile

20/11/2007
Finanziaria 2008: al via l’esame della Camera

Novità per la riqualificazione energetica degli edifici e per le fonti rinnovabili, incentivi per gli studi professionali

09/11/2007
Detrazione 55% senza attestato energetico per finestre e solare termico

La Finanziaria 2008 semplifica e proroga le agevolazioni su ristrutturazione, riqualificazione energetica, Ici e affitto

07/11/2007
Sconto 55% su infissi e pannelli solari senza attestato energetico

La Finanziaria 2008 cancella l’obbligo di attestato di qualificazione energetica e corregge la tabella della trasmittanza

13/09/2007
Detrazione 55%: nuovi chiarimenti dalle Entrate

Pannelli solari con certificazione UNI e invio all’Enea entro 60 giorni

13/09/2007
Le richieste dell’Ance a Bersani per la Finanziaria 2008

Proroga della detrazione del 55% e norme chiare e univoche sulla certificazione energetica degli edifici

12/09/2007
Detrazione Irpef 55%: in arrivo le correzioni

Riprende al Senato l’esame del ddl che corregge la tabella della trasmittanza termica per coperture e pavimenti

09/07/2007
Riqualificazione energetica e ristrutturazione: detrazioni alternative

La detrazione fiscale del 55% può subentrare a quella del 36%

02/07/2007
Detrazione del 55% per il risparmio energetico

Dall’Agenzia delle Entrate una Guida per usufruire dell’agevolazione

29/06/2007
Detrazione 55%: proposta per renderla stabile

Approvata alla Camera risoluzione per rendere permanente l’incentivo

27/06/2007
Riqualificazione energetica edifici: una Guida Ance

Sono illustrate le modalità applicative della detrazione del 55%

21/06/2007
Detrazione 55%: potrebbe diventare permanente

Presentata alla Camera una risoluzione per rendere stabile l’agevolazione

11/06/2007
Detrazione del 55%: comunicazione solo all’Enea

Eliminato il riferimento al centro di Pescara; corretta la tabella dei requisiti di trasmittanza termica di coperture e pavimenti

01/06/2007
Detrazione 55%: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Una circolare chiarisce la disciplina delle agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici previste della Finanziaria 2007

29/05/2007
Detrazione del 55% senza comunicazione a Pescara

Il nuovo ddl Bersani chiarisce i dubbi. In arrivo anche la tabella corretta dei requisiti di trasmittanza termica

04/05/2007
Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico

La detrazione del 36 o del 55% dipende dal risparmio energetico che l’intervento consegue. Sempre applicabile l’Iva 10%

30/04/2007
Detrazione 55% per riqualificazione energetica: al via la comunicazione online

Attiva da oggi sul sito dell’Enea la procedura per fruire degli incentivi

30/03/2007
Le procedure per detrarre il 55% delle spese per l'efficienza energetica

Enea: 'non occorre inviare domanda preventiva né altra documentazione all’Ufficio delle Imposte di Pescara'

09/03/2007
Detrazioni 55% per riqualificazione energetica edifici

Dal 30 aprile 2007 sarà attiva la scheda di registrazione sul sito web dell’Enea. Dall’Ance una nota esplicativa

21/02/2007
Riqualificazione energetica edifici: il decreto attuativo

Le istruzioni e la modulistica per richiedere le detrazioni dall’Irpef del 55% delle spese per coibentazioni, infissi e impianti termici

Decreto Ministeriale 19/02/2007

(Gazzetta ufficiale 26/02/2007 n. 47)

Ministro dell’Economia e delle Finanze - Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell'articolo 1, comma 349, della legge 27 dicembre 2006, n. 296

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE
di concerto con
IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Visto l'art. 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge
finanziaria per il 2007 (di seguito: legge finanziaria 2007) e, in
particolare:
- il comma 344, in forza del quale e' riconosciuta una detrazione
dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento delle spese,
effettivamente rimaste a carico del contribuente, sostenute entro il
31 dicembre 2007 per gli interventi ivi previsti, fino ad un valore
massimo della detrazione pari a 100.000 euro da ripartire in tre
quote annuali di pari importo;
- il comma 345, in forza del quale e' riconosciuta una detrazione
dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento delle spese,
effettivamente rimaste a carico del contribuente, sostenute entro il
31 dicembre 2007 per gli interventi ivi previsti, fino ad un valore
massimo della detrazione pari a 60.000 euro da ripartire in tre quote
annuali di pari importo;
- il comma 346, in forza del quale spetta una detrazione
dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento delle spese,
effettivamente rimaste a carico del contribuente, sostenute entro il
31 dicembre 2007 per gli interventi ivi previsti, fino ad un valore
massimo della detrazione pari a 60.000 euro da ripartire in tre quote
annuali di pari importo;
- il comma 347, in forza del quale spetta una detrazione
dall'imposta lorda per una quota pari al 55 per cento delle spese,
effettivamente rimaste a carico del contribuente, sostenute entro il
31 dicembre 2007 per gli interventi ivi previsti, fino ad un valore
massimo della detrazione pari a 30.000 euro da ripartire in tre quote
annuali di pari importo;
- il comma 348, in forza del quale le detrazioni di cui ai
commi 344, 345, 346 e 347 sono concesse con le modalita' di cui
all'art. 1, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, e successive
modificazioni, e secondo le relative norme previste dal regolamento
attuativo di cui al decreto del Ministro delle finanze 18 febbraio
1998, n. 41 e successive modificazioni, nonche' secondo le ulteriori
condizioni previste nel medesimo comma 348;
- il comma 349, il quale prevede che con decreto del Ministro
dell'economia e delle finanze di concerto con il Ministro dello
sviluppo economico, da adottare entro il 28 febbraio 2007, sono
stabilite modalita' di attuazione delle disposizioni di cui ai
commi 344, 345, 346 e 347;
Visto il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, e successive
modificazioni, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa
al rendimento energetico nell'edilizia;
Vista la legge 27 dicembre 1997, n. 449, recante misure per la
stabilizzazione della finanza pubblica e, in particolare, l'art. 1
riguardante disposizioni tributarie concernenti interventi di
recupero del patrimonio edilizio;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 18 febbraio 1998, n. 41
e successive modificazioni e integrazioni, con il quale e' stato
adottato il regolamento recante norme di attuazione e procedure di
controllo di cui all'art. 1 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, in
materia di detrazioni per le spese di ristrutturazione edilizia;
Visto il testo unico delle imposte sui redditi, approvato con
decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973,
n. 600, recante disposizioni comuni in materia di accertamento delle
imposte sui redditi;
Visti gli articoli 2 e 23 del decreto legislativo 30 luglio 1999,
n. 300, concernenti l'istituzione del Ministero dell'economia e delle
finanze ed il relativo trasferimento di funzioni gia' attribuite al
Ministero delle finanze;
Visto l'art. 57 del medesimo decreto legislativo n. 300 del 1999, e
successive modificazioni che ha istituito le Agenzie fiscali;
Visto che la tabella 3 della legge finanziaria 2007, alle colonne
delle «strutture opache orizzontali» riporta erroneamente
un'inversione dei valori relativi alle trasmittanze delle «coperture»
e dei «pavimenti»;
Ritenuto che, in attesa della correzione del predetto errore, fosse
opportuno stabilire le modalita' di attuazione delle disposizioni di
cui ai commi 344, 345, limitatamente agli interventi sulle strutture
opache verticali e sulle finestre comprensive di infissi, nonche' di
cui ai commi 346 e 347 della legge finanziaria 2007
Decreta:

Art. 1.
Definizioni

1. Agli effetti del presente decreto si applicano le definizioni di
cui ai commi seguenti.
2. Per interventi di riqualificazione energetica di edifici
esistenti di cui all'art. 1, comma 344, della legge finanziaria 2007,
si intendono gli interventi che conseguono un indice di prestazione
energetica per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20
per cento rispetto ai valori riportati nelle tabelle di cui
all'allegato C del presente decreto.
3. Per interventi sull'involucro di edifici esistenti di cui
all'art. 1, comma 345, della legge finanziaria 2007, si intendono gli
interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unita'
immobiliari esistenti, riguardanti strutture opache verticali,
finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato,
verso l'esterno e verso vani non riscaldati che rispettano i
requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m^2K, evidenziati
nella tabella di cui all'allegato D al presente decreto.
4. Per interventi di installazione di pannelli solari di cui
all'art. 1, comma 346, della legge finanziaria 2007, si intende
l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda
per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di
acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura,
istituti scolastici e universita'.
5. Per interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione
invernale di cui all'art. 1, comma 347, della legge finanziaria 2007,
si intendono gli interventi, di sostituzione, integrale o parziale,
di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di
caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di
distribuzione.
6. Per tecnico abilitato si intende un soggetto abilitato alla
progettazione di edifici ed impianti nell'ambito delle competenze ad
esso attribuite dalla legislazione vigente, iscritto agli ordini
professionali degli ingegneri o degli architetti, ovvero, ai collegi
professionali dei geometri o dei periti industriali.
7. Si applicano, inoltre, le definizioni di cui al decreto
legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e successive modifiche e
integrazioni.



Art. 2.
Soggetti ammessi alla detrazione

1. Per gli interventi di cui all'art. 1, commi da 2 a 5, la
detrazione dall'imposta sul reddito spetta:
a) alle persone fisiche, agli enti e ai soggetti di cui all'art.
5 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il decreto
del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, non
titolari di reddito d'impresa, che sostengono le spese per la
esecuzione degli interventi di cui ai predetti commi sugli edifici
esistenti, su parti di edifici esistenti o su unita' immobiliari
esistenti di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, posseduti o
detenuti;
b) ai soggetti titolari di reddito d'impresa che sostengono le
spese per la esecuzione degli interventi di cui al predetto art. 1,
commi da 2 a 5, sugli edifici esistenti, su parti di edifici
esistenti o su unita' immobiliari esistenti di qualsiasi categoria
catastale, anche rurali, posseduti o detenuti.
2. Nel caso in cui gli interventi di cui al comma 1 siano eseguiti
mediante contratti di locazione finanziaria, la detrazione compete
all'utilizzatore ed e' determinata in base al costo sostenuto dalla
societa' concedente.
3. Per i soggetti di cui al comma 1 la detrazione dall'imposta sul
reddito compete relativamente alle spese sostenute nel periodo
d'imposta in corso alla data del 31 dicembre 2007.



Art. 3.
Spese per le quali spetta la detrazione

1. La detrazione relativa alle spese per la realizzazione degli
interventi di cui all'art. 1, commi da 2 a 5, spetta per le spese
relative a:
a) interventi che comportino una riduzione della trasmittanza
termica U degli elementi opachi costituenti l'involucro edilizio,
comprensivi delle opere provvisionali ed accessorie, attraverso:
1) fornitura e messa in opera di materiale coibente per il
miglioramento delle caratteristiche termiche delle strutture
esistenti;
2) fornitura e messa in opera di materiali ordinari, anche
necessari alla realizzazione di ulteriori strutture murarie a ridosso
di quelle preesistenti, per il miglioramento delle caratteristiche
termiche delle strutture esistenti;
3) demolizione e ricostruzione dell'elemento costruttivo;
b) interventi che comportino una riduzione della trasmittanza
termica U delle finestre comprensive degli infissi attraverso:
1) miglioramento delle caratteristiche termiche delle strutture
esistenti con la fornitura e posa in opera di una nuova finestra
comprensiva di infisso;
2) miglioramento delle caratteristiche termiche dei componenti
vetrati esistenti, con integrazioni e sostituzioni.
c) interventi impiantistici concernenti la climatizzazione
invernale e/o la produzione di acqua calda attraverso:
1) fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature
termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, nonche' delle opere
idrauliche e murarie necessarie per la realizzazione a regola d'arte
di impianti solari termici organicamente collegati alle utenze, anche
in integrazione con impianti di riscaldamento;
2) smontaggio e dismissione dell'impianto di climatizzazione
invernale esistente, parziale o totale, fornitura e posa in opera di
tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed
elettroniche, delle opere idrauliche e murarie necessarie per la
sostituzione, a regola d'arte, di impianti di climatizzazione
invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione. Negli
interventi ammissibili sono compresi, oltre a quelli relativi al
generatore di calore, anche gli eventuali interventi sulla rete di
distribuzione, sui sistemi di trattamento dell'acqua, sui dispositivi
controllo e regolazione nonche' sui sistemi di emissione.
d) prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli
interventi di cui alle lettere a), b) e c), comprensive della
redazione dell'attestato di certificazione energetica, ovvero, di
qualificazione energetica.



Art. 4.
Adempimenti

1. I soggetti che intendono avvalersi della detrazione relativa
alle spese per gli interventi di cui all'art. 1, commi da 2 a 5, sono
tenuti a:
a) acquisire l'asseverazione di un tecnico abilitato che attesti
la rispondenza dell'intervento ai pertinenti requisiti richiesti nei
successivi articoli 6, 7, 8 e 9. Tale asseverazione puo' essere
compresa nell'ambito di quella resa dal direttore lavori sulla
conformita' al progetto delle opere realizzate, obbligatoria ai sensi
dell'art. 8, comma 2, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192,
e successive modifiche e integrazioni;
b) acquisire e a trasmettere entro sessanta giorni dalla fine dei
lavori e, comunque, non oltre il 29 febbraio 2008, all'ENEA ovvero,
per i soggetti con periodo di imposta non coincidente con l'anno
solare, non oltre sessanta giorni dalla chiusura del periodo di
imposta in corso al 31 dicembre 2007, la documentazione di cui ai
successivi numeri 1 e 2, ottenendo ricevuta informatica, attraverso
il seguente sito internet: www.acs.enea.it disponibile dal 30 aprile
2007; in alternativa la medesima documentazione puo' essere inviata,
entro i medesimi termini e a mezzo raccomandata con ricevuta
semplice, ad ENEA, Dipartimento ambiente, cambiamenti globali e
sviluppo sostenibile, via Anguillarese n. 301 - 00123 Santa Maria di
Galeria (Roma), specificando come riferimento: Finanziaria 2007
riqualificazione energetica.
1) copia dell'attestato di certificazione energetica, nei casi
di cui all'art. 5, comma 1, ovvero, copia dell'attestato di
qualificazione energetica per i casi di cui all'art. 5, comma 2,
contenente i dati elencati nello schema di cui all'allegato A al
presente decreto; l'attestato di certificazione energetica, ovvero di
qualificazione energetica, e' prodotto da un tecnico abilitato, che
puo' essere il medesimo tecnico che produce l'asseverazione di cui
alla lettera a).
2) la scheda informativa relativa agli interventi realizzati
contenente i dati elencati nello schema di cui all'allegato E al
presente decreto ai fini dell'attivita' di monitoraggio di cui
all'art. 11.
c) effettuare il pagamento delle spese sostenute per l'esecuzione
degli interventi mediante bonifico bancario o postale dal quale
risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario
della detrazione ed il numero di partita IVA, ovvero, il codice
fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico e' effettuato.
Tale condizione e' richiesta per i soggetti di cui all'art. 2,
comma 1, lettera a);
d) conservare ed esibire, previa richiesta degli uffici
finanziari, la documentazione di cui alla lettera a), la ricevuta di
cui alla lettera b), nonche' le fatture o le ricevute fiscali
comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione
degli interventi e, limitatamente ai soggetti di cui all'art. 2,
comma 1, lettera a), la ricevuta del bonifico bancario, ovvero del
bonifico postale, attraverso il quale e' stato effettuato il
pagamento, ai sensi dell'art. 3, comma 3, del decreto del Presidente
della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600. Se le cessioni di beni e
le prestazioni di servizi sono effettuate da soggetti non tenuti
all'osservanza delle disposizioni di cui al decreto del Presidente
della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, la prova delle spese puo'
essere costituita da altra idonea documentazione. Nel caso in cui gli
interventi siano effettuati su parti comuni degli edifici di cui
all'art. 1117 del codice civile, va, altresi' conservata ed esibita
copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di
ripartizione delle spese; se i lavori sono effettuati dal detentore,
va altresi' conservata ed esibita la dichiarazione del possessore di
consenso all'esecuzione dei lavori.
2. Nei casi in cui, per lo stesso edificio o unita' immobiliare,
sia effettuato piu' di un intervento fra quelli per i quali e'
possibile fruire della detrazione, la documentazione di cui al
comma 1, lettera a), puo' avere carattere unitario e fornire i dati e
le informazioni richieste in modo complessivo.



Art. 5.
Attestato di certificazione e di qualificazione energetica

1. L'attestato di certificazione energetica degli edifici e'
prodotto, successivamente alla esecuzione degli interventi,
utilizzando le procedure e metodologie approvate dalle regioni e
dalle province autonome di Trento e Bolzano ovvero le procedure
stabilite dai comuni con proprio regolamento antecedente alla data
dell'8 ottobre 2005.
2. In assenza delle procedure di cui al comma 1, in luogo
dell'attestato di certificazione energetica e' prodotto l'attestato
di qualificazione energetica predisposto successivamente alla
esecuzione degli interventi, conformemente allo schema riportato
all'allegato A al presente decreto ed asseverato da un tecnico
abilitato.
3 . Per gli interventi di cui all'art. 1, i calcoli per la
determinazione dell'indice di prestazione energetica sono condotti
conformemente a quanto previsto all'allegato I, del decreto
legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e successive modifiche e
integrazioni .
4. Per gli interventi di cui all'art. 1, commi 3, 4 e 5, per questo
ultimo limitatamente all'installazione di impianti aventi una potenza
nominale del focolare minore a 100 kW, per la determinazione
dell'indice di prestazione energetica ai fini dell'attestato di
qualificazione energetica, in alternativa al calcolo di cui al
comma 3, si puo' applicare la metodologia di cui all'allegato B al
presente decreto.



Art. 6.
Asseverazione degli interventi di riqualificazione energetica di
edifici esistenti

1. Per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici
esistenti, di cui all'art. 1, comma 2, l'asseverazione, di cui
all'art. 4, comma 1, lettera a), specifica che l'indice di
prestazione energetica per la climatizzazione invernale risulta
inferiore di almeno il 20 per cento rispetto ai valori riportati
nelle tabelle all'allegato C al presente decreto.



Art. 7.
Asseverazione degli interventi sull'involucro di edifici esistenti

1. Per gli interventi sull'involucro di edifici esistenti, di cui
all'art. 1, comma 3, l'asseverazione di cui all'art. 4, comma 1,
lettera a), specifica il valore della trasmittanza originaria del
componente su cui si interviene e che, successivamente
all'intervento, le trasmittanze dei medesimi componenti sono
inferiori o uguali ai valori riportati nella tabella riportata
nell'allegato D al presente decreto.
2. N [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
The Architect Belt
Nurith

NEWS NORMATIVA

14/12 - Piano Casa, il Friuli salva le istanze bloccate dalla burocrazia

Richiesta del permesso di costruire o presentazione della Scia entro il 21 dicembre 2017

14/12 - Progettazione a un euro, Architetti: ‘mai più un caso Catanzaro’

Il Comune di Solarino prende atto dell’entrata in vigore delle norme sull’equo compenso e ritira i bandi pubblicati a novembre


DACH + HOLZ
Pilkington Spectrum