Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Decreto Legge 04/06/ 2013 n. 63

Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonche' altre disposizioni in materia di coesione sociale (DL ecobonus, detrazioni 65% e 50%, bonus mobili)

Legge dello Stato 24/12/ 2012 n. 228

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2013)

Decreto Legge 16/11/ 2012 n. 194

Disposizioni integrative per assicurare la tempestivita' delle procedure per la ripresa dei versamenti tributari e contributivi sospesi da parte di soggetti danneggiati dal sisma del maggio 2012

Decreto Legge 07/08/ 2012 n. 129

Disposizioni urgenti per il risanamento ambientale e la riqualificazione del territorio della citta' di Taranto

Decreto Legge 02/03/ 2012 n. 16

Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento (DL Semplificazioni fiscali)

Decreto Legge 24/01/ 2012 n. 1

Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività (Decreto Liberalizzazioni)

Legge dello Stato 05/12/ 2011 n. 217

Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunita' europee - Legge comunitaria 2010

Legge dello Stato 04/08/ 2006 n. 248

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, recante disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonche' interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale

News Correlate

27/06/2017
Professionisti, in arrivo gli indici di affidabilità fiscale

Manovrina 2017: l’Agenzia delle Entrate definirà i settori cui applicarli, per gli altri restano temporaneamente gli studi di settore

30/09/2016
Reverse charge, la guida dell’Ance per orientare gli edili

Esempi pratici per spiegare alle imprese come compilare le fatture per i lavori svolti

05/05/2016
Compensi dei professionisti sempre soggetti a Iva

Cassazione: l’imposta è dovuta anche se il corrispettivo per i servizi svolti sono percepiti dopo la chiusura dell’attività

31/08/2015
Professionisti, nessuna agevolazione per i Suv immatricolati come autocarri

Cassazione: oltre ai requisiti tecnici deve essere rispettato il criterio dell’inerenza all’attività esercitata

26/02/2015
Split Payment, più facile ottenere i rimborsi Iva

Cancellati i criteri di priorità nelle richieste, non sarà più necessario essere attivi da almeno tre anni

26/01/2015
Partite Iva, ecco come entrare nel regime fiscale dei ‘vecchi minimi’

Collegio Nazionale Agrotecnici: chi si iscrive entro gennaio può usufruire del vecchio sistema di tassazione al 5% fino a 30mila euro

31/12/2014
Cessioni immobiliari, come capire quando sono soggette a Iva

I Notai spiegano cosa fare se la vendita avviene entro cinque anni dalla fine di lavori non facilmente classificabili ai fini fiscali

04/10/2013
Professionisti e Iva al 22%, come adeguarsi senza pagare sanzioni

Agenzia delle Entrate: versamenti entro il 27 dicembre o il 16 marzo a seconda che la fatturazione avvenga su base mensile o trimestrale

Decreto Pres. Repubblica 26/10/1972 n. 633

(Suppl. ordinario G.U. 11/11/1972 n. 292)

Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto

Testo vigente al 14-06-2013

TITOLO PRIMO
DISPOSIZIONI GENERALI

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l'art. 87, comma quinto, della Costituzione;
Vista la legge 9 ottobre 1971, n. 825, concernente delega
legislativa per la riforma tributaria;
Vista la legge 6 dicembre 1971, n. 1036;
Visto il decreto-legge 25 maggio 1972, n. 202, convertito, con
modificazioni, nella legge 24 luglio 1972, n. 321;
Udito il parere della Commissione parlamentare istituita a norma
dell'art. 17, comma primo, della legge 9 ottobre 1971, n. 825;
Sentito il Consiglio dei Ministri;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, di
concerto con i Ministri per le finanze, per l'interno per il tesoro e
per il bilancio e la programmazione economica;

Decreta:
Art. 1.
Operazioni imponibili

((L'imposta sul valore aggiunto si applica sulle cessioni di beni e
le prestazioni di servizi effettuate nel territorio dello Stato
nell'esercizio di imprese o nell'esercizio di arti e professioni e
sulle importazioni da chiunque effettuate)). ((20))
-----------------
AGGIORNAMENTO (20)
Il D.P.R. 29 gennaio 1979, n. 24 ha disposto (con l'art. 3) che le
modifiche al presente articolo hanno effetto dal 1 aprile 1979.
Art. 2.
Cessioni di beni

Costituiscono cessioni di beni gli atti a titolo oneroso che
importano trasferimento della proprieta' ovvero costituzione o
trasferimento di diritti reali di godimento su beni di ogni genere.
Costituiscono inoltre cessioni di beni:
1) le vendite con riserva di proprieta';
2) le locazioni con clausola di trasferimento della proprieta'
vincolante per ambedue le parti;
3) i passaggi dal committente al commissionario e dal
commissionario al committente di beni venduti o acquistati in
esecuzione di contratti di commissione;
4) le cessioni gratuite di beni ad esclusione di quelli la cui
produzione o il cui commercio non rientra nell'attivita' propria
dell'impresa se di costo unitario non superiore a lire cinquantamila
e di quelli per i quali non sia stata operata, all'atto dell'acquisto
o dell'importazione, la detrazione dell'imposta a norma dell'articolo
19, anche se per effetto dell'opzione di cui all'articolo 36-bis;
5) la destinazione di beni all'uso o al consumo personale o
familiare dell'imprenditore o di coloro i quali esercitano un'arte o
una professione o ad altre finalita' estranee alla impresa o
all'esercizio dell'arte o della professione, anche se determinata da
cessazione dell'attivita', con esclusione di quei beni per i quali
non e' stata operata, all'atto dell'acquisto, la detrazione
dell'imposta di cui all'articolo 19 si considera destinato a
finalita' estranee all'impresa o all'esercizio dell'arte o della
professione l'impiego di beni per l'effettuazione di operazioni
diverse da quelle imponibili ovvero non imponibili ai sensi degli
articoli 8, 8-bis e 9, di operazioni escluse dal campo di
applicazione dell'imposta ai sensi dell'articolo 7 e dell'articolo
74, commi primo, quinto e sesto, nonche' delle operazioni di cui al
terzo comma del presente articolo e all'articolo 3, quarto comma;
6) le assegnazioni ai soci fatte a qualsiasi titolo da societa'
di ogni tipo e oggetto nonche' le assegnazioni e le analoghe
operazioni fatte da altri enti privati o pubblici, compresi i
consorzi e le associazioni o altre organizzazioni senza personalita'
giuridica.
Non sono considerate cessioni di beni:
a) le cessioni che hanno per oggetto denaro o crediti in denaro;
((b) le cessioni e i conferimenti in societa' o altri enti,
compresi i consorzi e le associazioni o altre organizzazioni, che
hanno per oggetto aziende o rami di azienda));
c) le cessioni che hanno per oggetto terreni non suscettibili di
utilizzazione edificatoria a norma delle vigenti disposizioni. Non
costituisce utilizzazione edificatoria la costruzione delle opere
indicate nell'art. 9 lett [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Smarther
FIRENZE HERITAGE

NEWS NORMATIVA

29/06 - Fondo Investimenti, Padoan: ‘a breve la lista degli interventi’

Il Ministro dell’Economia in audizione ha assicurato che i 47 miliardi di euro arriveranno ai ministeri competenti a settembre

29/06 - Piemonte, Piano Casa prorogato a giugno 2018

In arrivo il testo unico sul riuso del patrimonio edilizio esistente


Acustica
-8%
Manuale del coordinatore per la sicurezza
MANUALE DEL COORDINATORE PER LA SICUREZZA

Prezzo: € 60

Offerta: € 55

-20%
Geometri
GEOMETRI

Prezzo: € 32

Offerta: € 25,6

Nurith