Ursa XPS
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Parcelle Professionali

lunedì 1 febbraio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Jobs Act autonomi, Fondazione Inarcassa: ‘bene ma c’è ancora da fare’

Presidente Andrea Tommasi: ‘mancano l’equo compenso e la garanzia per il pagamento delle prestazioni’

Jobs Act autonomi, Fondazione Inarcassa: ‘bene ma c’è ancora da fare’
01/02/2016 – Il Jobs Act degli autonomi va nella giusta direzione, ma mancano l’equo compenso e la garanzia che i pagamenti vengano effettuati. È il commento di Andrea Tomasi, Presidente di Fondazione Inarcassa, dopo l’approvazione del disegno di legge da parte del Consiglio dei Ministri il 28 gennaio.   “Il provvedimento è certamente sintomo di una rinnovata attenzione riservata dal Governo al mondo delle partite iva e delle professioni ordinistiche. Un’attenzione confermata dalla nomina del Professor Tommaso Nannicini a Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio col compito, tra l’altro, di lavorare al disegno di legge dedicato ai lavoratori autonomi, così come anticipato dal Premier Renzi.”   “Tuttavia [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 29 gennaio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Professionisti, gli studi di settore potrebbero scomparire

Ministro Padoan: per il contrasto all’evasione si useranno fatture elettroniche e trasmissione telematica delle operazioni soggette a Iva

Professionisti, gli studi di settore potrebbero scomparire
29/01/2016 – I professionisti potrebbero liberarsi degli studi di settore. Per contrastare l’evasione fiscale in modo efficace si useranno maggiormente la fatturazione elettronica e la trasmissione telematica delle operazioni soggette a Iva.   L’intento, contenuto negli obiettivi di politica fiscale 2016 – 2018 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, è stato confermato dal Ministro Pier Carlo Padoan, che mercoledì scorso ha risposto ad un question time alla Camera, e anche dal viceministro Luigi Casero. Come spiegato dal direttore dell'agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, si parte in questi giorni con i nuovi modelli e il prossimo anno ci sarà il taglio, che dovrà essere regolato da una norma specifica.   Studi [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 28 gennaio 2016
pubblicato da Alessandra Marra in NORMATIVA

Obbligo di POS: atteso per il 1° febbraio il decreto con le sanzioni

La norma definirà anche le commissioni interbancarie. I Geometri intanto consigliano gli iscritti su come tutelarsi

Obbligo di POS: atteso per il 1° febbraio il decreto con le sanzioni
28/01/2016 – Entro il 1° febbraio 2016 il Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) dovrà definire in un decreto le multe per chi non installa il POS nel proprio studio o negozio, i casi in cui sia giustificata l’impossibilità tecnica di installarlo e le commissioni sui pagamenti.   Obbligo di Pos: in attesa del decreto con le sanzioni Per favorire la diffusione della cultura dei micropagamenti con carta di credito o di debito e aumentare la tracciabilità dei pagamenti, la Legge di Stabilità 2016 ha infatti prescritto che “entro il 1° febbraio 2016 il Ministero dell’Economia e delle Finanze e quello dello Sviluppo Economico dovranno definire i tetti delle commissioni da applicare ai pagamenti [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Ing Prato
giovedì 4 febbraio 2016 - 10:37
Purtroppo siamo nelle mani di incompetenti. Il POS per i professionisti non serve assolutamente a niente. Poveri noi.


giovedì 28 gennaio 2016
pubblicato da Cecilia Di Marzo in CONCORSI

Il concorso per l'headquarter del Gruppo CAP a Milano

Realizzazione di interventi in edilizia ecosostenibile a basso impatto ambientale

Il concorso per l'headquarter del Gruppo CAP a Milano
28/01/2016 - CAP Holding S.p.a., società che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese e Como, ha bandito, mediante procedura aperta, un concorso per il progetto preliminare della nuova sede del Gruppo CAP comprese le sistemazioni esterne degli spazi di pertinenza e di uso pubblico previsti sull’area di intervento.  Il concorso è finalizzato allo studio di diverse soluzioni progettuali attraverso la formulazione di proposte alternative per la realizzazione dell’headquarters adeguato all’immagine del Gruppo CAP (Cap Holding S.p.A. e la società operativa Amiacque S.r.l.).  La società intende razionalizzare e valorizzare il complesso immobiliare ubicato a Milano, via [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 22 gennaio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Jobs Act autonomi, i professionisti denunciano un dietrofront sulle tutele

Lanciata la protesta #NonCiGarba: a rischio la deducibilità totale dei costi di formazione. Confronto aperto su tempi di pagamento e esenzioni per malattia grave

Jobs Act autonomi, i professionisti denunciano un dietrofront sulle tutele
22/01/2016 – Potrebbero essere ridimensionate le misure contenute nel Jobs Act degli autonomi. È la denuncia lanciata con l’hashtag #NonCiGarba dall’associazione dei freelance Acta in rete insieme ad Alta Partecipazione, Confassociazioni e Confprofessioni.   La totale deducibilità delle spese per la formazione e l’aggiornamento professionale, la tutela in caso di malattia grave, gli strumenti per difendersi dai ritardi nei pagamenti delle parcelle e l’aumento del periodo di congedo parentale sono alcuni dei cardini su cui poggia lo statuto dei lavoratori autonomi.   Rispetto al testo circolato ad ottobre, potrebbero essere inserite delle condizioni che limiterebbero la portata di alcune misure.   Jobs Act autonomi, formazione [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 22 gennaio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Scia unificata in tutta Italia, approvato il decreto

La PA potrà bloccare i lavori entro 60 giorni; gli interventi realizzabili con questa procedura saranno individuati successivamente

Scia unificata in tutta Italia, approvato il decreto
22/01/2016 – Raddoppierà da trenta a sessanta giorni il termine entro cui le amministrazioni possono bloccare la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia), ma in compenso i moduli saranno standardizzati in tutta Italia e ci saranno indicazioni precise per non commettere errori.   Questo, in sintesi, il contenuto della bozza di decreto per la semplificazione della Scia, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri in attuazione della Riforma Madia (Legge 124/2015).   Scia, come funzionerà Il decreto, che modificherà l’articolo 19 della Legge 241/1990 sul procedimento amministrativo, prevede che la Scia possa essere utilizzata in tutti i casi in cui le Amministrazioni possono accertare la regolarità dell’attività [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 19 gennaio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Compensi CTU, le regole potrebbero cambiare ancora

Ddl Concorrenza: proposto calcolo dell’onorario in base al valore di stima dell’immobile e liquidazione entro un anno dalla perizia

Compensi CTU, le regole potrebbero cambiare ancora
19/01/2016 – Potrebbero migliorare le condizioni per il calcolo dei compensi dei consulenti tecnici d’ufficio (CTU) chiamati dai giudici a stimare il valore degli immobili. Un emendamento al disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza, oggi all’esame della Commissione Industria del Senato, tenta di rispondere alle richieste e alle critiche avanzate dai professionisti.   Al centro della contesa ci sono le modalità con cui calcolare il compenso dei CTU, sulla base del prezzo di vendita o del valore di stima dell’immobile, ma anche i tempi di pagamento, che secondo le attuali norme potrebbero dilatarsi troppo.   Compensi dei CTU, come potrebbero cambiare In base all’emendamento presentato (47.0.11), il compenso dei CTU verrebbe [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 13 gennaio 2016
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Partite Iva, più tutele nel Jobs Act degli autonomi

Tra le novità: accesso ai bandi pubblici, detrazione delle spese per la formazione e maggiori certezze per i pagamenti

Partite Iva, più tutele nel Jobs Act degli autonomi
13/01/2015 – Maggiori tutele per professionisti e lavoratori autonomi, accesso ai bandi pubblici, detrazione delle spese di formazione e nuove misure per evitare la disparità di peso contrattuale tra committente e lavoratore autonomo.   Queste alcune misure contenute nella bozza del collegato alla Legge di Stabilità 2016 che intende riordinare il lavoro autonomo (noto anche come Jobs Act degli autonomi)  e che sarà presentato dal Governo entro fine gennaio, come riportato da Confprofessioni, soggetto coinvolto nella stesura del testo.    Jobs Act degli autonomi: le novità per le Partite Iva Il provvedimento conferma l’intento della Legge di Stabilità per il 2016 di aprire le porte dei bandi pubblici, sino ad oggi [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 8 gennaio 2016

NPI Italia socia sostenitrice industrie di ANGAISA

NPI Italia socia sostenitrice industrie di ANGAISA
08/01/2016 - NPI Italia - azienda monzese specializzata nella produzione di tubi flessibili trecciati e accessori di elevata qualità per il settore idrotermosanitario – entra a far parte dell’associazione Angaisa come socio sostenitore industrie.   “Siamo  orgogliosi di essere entrati a far parte di Angaisa, un’associazione – ha affermato  Laura Parigi AD dell’Azienda monzese – che ha promosso,  fin dalla sua fondazione nel 1956, la diffusione della cultura del settore nell'interesse di tutti gli attori del mercato idrotermosanitario, attraverso l’organizzazione di momenti  d'incontro e di scambio tra gli operatori,  dando risalto alle innovazioni tecnologiche del settore e facendosi interprete [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 7 gennaio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

CTU, i geometri chiedono un compenso minimo garantito

Le proposte dei Geomobilitati per evitare difficoltà se l’immobile non è venduto o se la vendita avviene a un prezzo molto basso

CTU, i geometri chiedono un compenso minimo garantito
07/01/2016 – Introdurre un compenso minimo garantito per i consulenti tecnici d’ufficio (CTU). È l'idea lanciata dalla Federazione Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Mobilitati – Geomobilitati, che ha proposto la revisione delle norme in vigore.   Come ricordato nella nota diramata dai Geomobilitati, la Legge 132/2015 ha previsto che il compenso del consulente sia calcolato sulla base del prezzo ricavato dalla vendita dell’immobile e non su quello stimato e che, prima della vendita, non si possano chiedere acconti superiori al 50% del compenso calcolato sul valore di stima.  In altre parole questo significa che il professionista potrà ottenere il pagamento completo per tutto il servizio svolto solo se e quando la vendita sarà [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news PARCELLE PROFESSIONALI

Speciale PARCELLE PROFESSIONALI sponsored by:

Kemperol
Kemperol
Sense


Bluevolution