Pilkington Spectrum
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Parcelle Professionali

martedì 28 novembre 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Bandi di progettazione a 1 euro, dalla Sicilia un nuovo caso

Nei giorni scorsi due bandi a Solarino (SR). Gli architetti di Catania diffidano le PA che chiedono prestazioni gratuite e gli iscritti che le accettano

Bandi di progettazione a 1 euro, dalla Sicilia un nuovo caso
28/11/2017 – Ancora un duro colpo al diritto all’equo compenso per i progettisti: il Comune di Solarino (SR) ha pubblicato la scorsa settimana due bandi di progettazione con importo a base d’asta pari ad 1 euro.   Il bando arriva dopo la Sentenza 4614/2017 del Consiglio di Stato che ha ritenuto legittimo il Bando di Catanzaro da 1 euro, ma anche dopo l’introduzione della norma sull’equo compenso per tutti nel Decreto Fiscale, sulla quale è arrivato ieri il parere negativo dell'Antitrust.   Progettazione a 1 euro: cosa prevede il bando di Solarino I due bandi di gara del Comune di Solarino riguardano la progettazione (definitiva ed esecutiva) e la direzione lavori di interventi di efficientamento energetico di due plessi [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
franco
lunedì 4 dicembre 2017 - 09:47
A parte continuare la giustissima battaglia per l'equo compenso, non sarebbe sensato che i vari Ordini (arch, ing, geom, geol, etc) si accordassero per sanzionare pesantemente gli iscritti che partecipano a tali gare? Non si potrebbe ravvisare la concorrenza ..
[Leggi questo commento]


martedì 28 novembre 2017

Professionisti, l’Antitrust boccia l’equo compenso

‘La norma reintroduce di fatto i minimi tariffari e vìola i principi concorrenziali’. CNI: ‘la concorrenza senza regole ci penalizza’. Confprofessioni: ‘Antitrust ferma al secolo scorso’

Professionisti, l’Antitrust boccia l’equo compenso
28/11/2017 - È contraria ai principi concorrenziali la norma “che introduce il principio generale per cui le clausole contrattuali tra i professionisti e alcune categorie di clienti, che fissino un compenso a livello inferiore rispetto ai valori stabiliti in parametri individuati da decreti ministeriali, sono da considerarsi vessatorie e quindi nulle”.   “La disposizione, nella misura in cui collega l’equità del compenso a parametri tariffari contenuti nei decreti anzidetti, reintroduce di fatto i minimi tariffari, con l’effetto di ostacolare la concorrenza di prezzo tra professionisti nelle relazioni commerciali con alcune tipologie di clienti c.d. ‘forti’ e ricomprende anche la Pubblica Amministrazione”.   È [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Ing prato
mercoledì 29 novembre 2017 - 09:24
Benissimo, ci sarà un bando a 1 € o meglio ancora gratis per i prossimi esperti che lavoreranno all' antitrust ! Anzi, ancora meglio, la norma sarà retroattiva. Credo inoltre che l'antitrust dovrebbe preoccuparsi di ben altre questioni, anzi avrebbe ..
[Leggi questo commento]
jos611
mercoledì 29 novembre 2017 - 08:23
Perfettamente d'accordo con l'antitrust. Sono i professionisti, semmai, a essere rimasti con la testa nel secolo scorso


lunedì 27 novembre 2017
pubblicato da Cecilia Di Marzo in CONCORSI

La nuova uscita del museo delle Cappelle Medicee

Iscrizioni e consegna degli elaborati di concorso entro il 15 febbraio 2018

La nuova uscita del museo delle Cappelle Medicee
27/11/2017 - Il Museo Nazionale del Bargello, in collaborazione con la Fondazione degli Architetti di Firenze, bandisce il concorso di progettazione a procedura aperta, in unico grado, per la nuova uscita del museo delle Cappelle Medicee. Oggetto del concorso è l’acquisizione di un progetto, con livello di approfondimento pari a quello di un "Progetto di fattibilità tecnica ed economica", che definisca la sistemazione complessiva della nuova uscita e l'allestimento dell'area con percorso museale, servizi e bookshop, da collocarsi nello spazio interrato - già realizzato al grezzo - e nel soprastante spazio aperto – a quota strada- nella zona delimitata tra i corpi di fabbrica della Cappella dei Principi, della Sagrestia Nuova e dell’estremità [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 23 novembre 2017

Equo compenso, il 30 novembre Oice sarà a fianco di RPT e CUP

‘Importante che il DL Fiscale riconosca il principio, soprattutto sul fronte privato’

Equo compenso, il 30 novembre Oice sarà a fianco di RPT e CUP
23/11/2017 - L’OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e architettura italiane, aderente a Confindustria, parteciperà con i vertici associativi alla manifestazione sull’equo compenso che si terrà il 30 novembre dalle 9,30 al teatro Brancaccio di Roma. Il Presidente dell’Associazione di Via Flaminia, Gabriele Scicolone, ha spiegato le ragioni dell’adesione delle società di ingegneria all’iniziativa: “l’OICE ha deciso di partecipare alla manifestazione del 30 novembre per condividere con la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) e con il Comitato Unitario delle Professioni (CUP), una posizione netta e chiara: ridare dignità agli operatori economici che lavorano in ambito professionale in ogni forma [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 17 novembre 2017

Progettazione sismica e idrogeologica: 60 milioni ai Comuni

Il nuovo Fondo arriva dal DL Fiscale approvato dal Senato. Nell’erogazione dei contributi si dovrà rispettare il Decreto Parametri

Progettazione sismica e idrogeologica: 60 milioni ai Comuni
17/11/2017 – Un Fondo da 60 milioni di euro che nel triennio 2017 – 2019 sosterrà i Comuni nella progettazione definitiva ed esecutiva nelle zone a rischio sismico e contro il rischio idrogeologico. Lo prevede il disegno di legge “Fiscale”, che ha ottenuto la fiducia in Senato con 148 voti favorevoli e 116 contrari.    Fondo per la progettazione dei Comuni da 60 milioni di euro Il ddl in realtà non istituisce un nuovo Fondo, ma incrementa di 20 milioni di euro il Fondo per l’accelerazione delle attività di ricostruzione introdotto con la Manovrina (L.96/2017) per stimolare gli interventi di adeguamento e miglioramento antisismico in zona a rischio sismico 1 e gestito dal Ministero dell'Interno. Ma non solo, perché [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 16 novembre 2017

Ordini tecnici: ‘più vicino l’equo compenso per i professionisti’

Comitato Unitario Professioni e Rete Professioni Tecniche plaudono al DL Fiscale e danno appuntamento al 30 novembre

Ordini tecnici: ‘più vicino l’equo compenso per i professionisti’
16/11/2017 - “Ringraziamo il Governo e tutte le forze politiche che hanno trovato la convergenza sul tema dell’equo compenso, introducendo l’estensione di questo diritto a tutti i professionisti. È un risultato che aspettavamo da tempo e lo consideriamo molto importante. Sarà necessario limare qualcosa, vigilare sull’iter parlamentare, ma è una base importante da cui partire”.   Così Marina Calderone (CUP) e Armando Zambrano (RPT) hanno commentato l’approvazione, avvenuta la scorsa notte, da parte della Commissione Bilancio del Senato, dell’emendamento - proposto dal relatore Sen. Lai (PD), a seguito dell’apertura del Governo - che allarga l’introduzione dell’equo compenso a tutti i professionisti.   L’occasione [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 15 novembre 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, via libera per tutti i professionisti

Approvato l’emendamento al Decreto Fiscale che introduce il principio della giusta remunerazione per le prestazioni professionali

Equo compenso, via libera per tutti i professionisti
15/11/2017 – A tutti i professionisti sarà riconosciuto il diritto all’equo compenso. Il Senato ha approvato l’emendamento al Decreto fiscale che introduce il principio dell'equo compenso.   Consulta l’emendamento   Equo compenso professionisti: cosa prevede la misura Rispetto alla prima versione, la misura è stata riscritta, allargando il raggio di azione dai soli avvocati che svolgono prestazioni a vantaggio di banche, assicurazioni e imprese, a tutti i professionisti, anche a quelli non iscritti ad un Ordine. La norma considera equo il compenso determinato in maniera proporzionale alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, nonché al contenuto e alle caratteristiche della prestazione, tenendo conto dei [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 14 novembre 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, da Catanzaro la proposta di vietare i bandi gratuiti

Gli architetti calabresi chiedono anche di abolire le clausole che subordinano il pagamento alla regolarità contributiva

Equo compenso, da Catanzaro la proposta di vietare i bandi gratuiti
14/11/2017 - Vietare i bandi pubblici che prevedono compensi gratuiti e abolire le clausole che subordinano i pagamenti del compenso alla dimostrazione della regolarità contributiva.   A prevederlo un emendamento che il Consiglio dell’Ordine degli Architetti della provincia di Catanzaro intende far presentare al ddl Damiano sull’equo compenso, al centro del convegno sul giusto compenso tenutosi lo scorso 10 novembre a Catanzaro.   Equo compenso: proposte contro le clausole vessatorie L’emendamento aggiunge quattro commi all’articolo 4 sulle clausole vessatorie. Il comma 3 vieta i bandi e gli avvisi pubblici che prevedono zero compensi o corrispettivi in contrasto con i parametri ed i compensi stabiliti dal DM 17 giugno 2016 (Decreto Parametri [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 9 novembre 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Legge di Bilancio 2018, Confprofessioni chiede più misure per i professionisti

Equo compenso, estensione ai professionisti di tutti gli incentivi per le imprese e deducibilità dell’assistenza sanitaria integrativa

Legge di Bilancio 2018, Confprofessioni chiede più misure per i professionisti
09/11/2017 – “Nella Legge di Bilancio 2018, in discussione al Parlamento, servono ulteriori strumenti a favore dei liberi professionisti, tenuto conto delle dimensioni di ricchezza che il lavoro libero professionale mobilita in termini di contributo al Pil e di occupazione”.   Questo il commento del presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, al termine dell'audizione sulla Legge di Bilancio 2018, svolta lo scorso 6 novembre presso la V Commissione permanente del Senato. Secondo Stella, nella norma vanno affrontati tre temi cardine per i professionisti: incentivi, welfare ed equo compenso.   Equo compenso: da inserire nel Bilancio 2018 Confprofessioni ha chiesto più coraggio alle forze politiche per affrontare entro il termine della legislatura [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 9 novembre 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Split payment, dal Fisco una guida pratica

La scissione dell’Iva durerà fino al 2020 e si applicherà alle fatture emesse verso i soggetti individuati dal Governo

Split payment, dal Fisco una guida pratica
09/11/2017 – Stanno entrando a regime le nuove regole sullo split payment. L’Agenzia delle Entrate con la circolare 27/E ha spiegato il funzionamento del meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva, che dal 1° luglio coinvolge anche professionisti, società controllate e società quotate.   Con lo split payment, l’imponibile è pagato al fornitore, mentre l’Iva viene versata direttamente all’Erario. Si tratta di un meccanismo anti evasione fiscale, introdotto con la Manovrina (DL 50/2017 convertito nella Legge 96/2017) e regolato dal DM 27 giugno 2017 e dal DM 13 luglio 2017.   Split payment, le novità Una delle novità più criticate è l’applicazione della scissione dei pagamenti ai [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news PARCELLE PROFESSIONALI

Speciale PARCELLE PROFESSIONALI sponsored by:

Trova il tuo punto vendita Bigmat
Trova il tuo punto vendita Bigmat
DACH + HOLZ


Cronosonic