Uretek
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Parcelle Professionali

venerdì 28 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

I professionisti tornano a chiedere il giusto compenso

RPT e CUP scrivono al Ministro Poletti per avviare il tavolo di confronto permanente previsto dal Jobs Act Autonomi

I professionisti tornano a chiedere il giusto compenso
28/04/2017 – Un tavolo di confronto tra professionisti e Ministero del Lavoro in tema di compensi. È l’obiettivo che ha spinto la Rete delle professioni tecniche (RPT) e il Comitato unitario delle professioni (CUP) a scrivere al Ministro Giuliano Poletti.   Nella nota congiunta, RPT e CUP spiegano che durante l’iter per l’approvazione del Jobs Act autonomi, è stata segnalata l’urgenza di definire i compensi economici in modo da orientare la committenza, ma sempre nel rispetto dei princìpi di libera concorrenza e parità di trattamento.   Prestazione professionale e giusto compenso Il principio secondo cui la prestazione di opera professionale, scrivono RPT e CUP, al pari della prestazione di lavoro subordinato, trova il [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 27 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Professionisti, la manovrina conferma lo Split payment

Dal 1° luglio 2017 le Amministrazioni pagheranno solo i compensi e verseranno l’Iva direttamente all’Erario

Professionisti, la manovrina conferma lo Split payment
27/04/2017 – Dal 1° luglio 2017 lo split payment, meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva, si applicherà anche ai professionisti. Nonostante le perplessità espresse nei giorni scorsi, la manovrina 2017 (DL 50/2017) ha confermato la misura antievasione.   La novità riguarderà le fatture emesse nei confronti di Pubbliche Amministrazioni, enti pubblici, società controllate dagli enti pubblici e società quotate in Borsa.    Split payment e sistema antievasione A partire dal mese di luglio, l’Iva sarà versata direttamente all’Erario e non sarà corrisposta al professionista, che percepirà solo il compenso per il servizio prestato. Questo, secondo il Governo, dovrebbe evitare alla [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 20 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Società di ingegneria, Cassazione: dal 2012 possono operare con i privati

Fino al 2011 sono state equiparate ai professionisti solo nei lavori pubblici

Società di ingegneria, Cassazione: dal 2012 possono operare con i privati
20/04/2017 – Le società di ingegneria possono operare nel mercato privato solo dal 2012 in poi. È il parere espresso dai giudici della Corte di Cassazione con la sentenza 7310/2017.   La Cassazione ha ripercorso l’evoluzione normativa che ha portato progressivamente all’equiparazione delle società e dei professionisti in forma singola. Equiparazione che, sostengono i giudici, è avvenuta prima per il settore dei lavori pubblici e più recentemente anche per il mercato privato. Vediamo perché.   Inizialmente, hanno spiegato i giudici, esisteva il divieto di costituzione di società di capitali aventi a oggetto l’espletamento di attività riservate a professionisti iscritti all’Albo.   Attività [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 19 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Correttivo Appalti, ecco come cambierà il mercato delle gare

Decreto Parametri obbligatorio, massimo ribasso fino a 2 milioni di euro, tetto del 30% al subappalto, ancora un anno per l’appalto integrato

Correttivo Appalti, ecco come cambierà il mercato delle gare
19/04/2017 – Obbligo di utilizzare il Decreto Parametri per determinare i corrispettivi dei progettisti a base di gara, tetto del 30% al subappalto, con regole uguali per tutti, e mini-sanatoria dell’appalto integrato.   Mentre si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Correttivo, vediamo come cambia il panorama delle gare a un anno di distanza dall’approvazione del Codice Appalti.   Decreto Parametri obbligatorio e compensi dei progettisti Le Stazioni Appaltanti dovranno obbligatoriamente rifarsi al Decreto Parametri (DM 17 giugno 2016) per calcolare gli importi da porre a base delle gare di progettazione.    Per tutelare meglio i professionisti, viene stabilito che le Stazioni Appaltanti dovranno pagare sempre i professionisti, [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 19 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Split payment, dal 1° luglio 2017 riguarderà anche i professionisti

Le Amministrazioni pagheranno solo i compensi e verseranno l’Iva direttamente all’Erario. Rete delle Professioni Tecniche contraria

Split payment, dal 1° luglio 2017 riguarderà anche i professionisti
19/04/2017 – Lo split payment, o scissione del pagamento dell’Iva, si applicherà anche alle fatture pagate dalle Amministrazioni ai liberi professionisti. Lo prevede la bozza di decreto legge che nei giorni scorsi è stata approvata dal Consiglio dei Ministri in via preliminare.   Il meccanismo, introdotto nel 2015 solo per le imprese con finalità antievasione, lascia perplessi i commercialisti, che temono il rischio di una doppia imposizione fiscale a carico dei professionisti.   Split payment, come funziona Consiste in uno sdoppiamento del pagamento del bene o del servizio e dell’Iva. Significa che la Pubblica Amministrazione paga al fornitore il prezzo del bene o del servizio e versa l’Iva direttamente all’Erario, in modo [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
gigi
mercoledì 19 aprile 2017 - 12:45
mi piace


venerdì 14 aprile 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

CTU, calcolare il compenso sul prezzo di vendita è illegittimo?

Il Tribunale di Vicenza solleva la questione di costituzionalità sul calcolo delle parcelle legato al valore di vendita del bene

CTU, calcolare il compenso sul prezzo di vendita è illegittimo?
14/04/2017 – La norma sul calcolo delle parcelle per i consulenti tecnici d’ufficio (CTU), introdotta dalla Legge 132/2015, che lega il compenso dell’esperto al valore di vendita del bene pignorato e che vieta di liquidare ai professionisti acconti superiori al 50% del compenso calcolato sul valore di stima potrebbe essere dichiarata illegittima.   Il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) ha, infatti, segnalato nella circolare 45/2017 l’Ordinanza 849/2016 del Tribunale di Vicenza che solleva la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 161 delle Disposizioni di attuazione del Codice civile, così come modificate dalla Legge 132/2015.    Compensi CTU: la questione di illegittimità sollevata La Corte Costituzionale [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 13 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

In arrivo 100 milioni per la manutenzione delle strade

Il Consiglio dei Ministri annuncia risorse per impianti sportivi, trasporto pubblico e start-up innovative

In arrivo 100 milioni per la manutenzione delle strade
13/04/2017 – Nuove risorse per lo sviluppo delle infrastrutture e la manutenzione delle strade. Sono alcuni dei punti salienti della bozza di decreto legge approvata martedì in Consiglio dei Ministri, contestualmente alla presentazione del Documento di Economia e Finanza (DEF).   Strade, impianti sportivi e trasporto pubblico  La bozza approvata, che presto sarà resa nota, contiene norme per agevolare la finanza di progetto nell’ammodernamento degli impianti sportivi pubblici.   Saranno poi stanziati 100 milioni di euro per la manutenzione delle strade. A questi si aggiungeranno altre risorse, da concordare con la Conferenza Stato-Regioni, che finanzieranno investimenti per lo sviluppo infrastrutturale del Paese.   Sarà stabilizzato [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 13 aprile 2017
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Codice Appalti, via libera definitivo al decreto Correttivo

Decreto Parametri obbligatorio, periodo transitorio per l’appalto integrato, subappalto con tetto del 30%

Codice Appalti, via libera definitivo al decreto Correttivo
13/04/2017 - Via libera definitivo del Governo al Decreto Correttivo del Codice Appalti. Nella seduta di questa mattina Palazzo Chigi ha licenziato il provvedimento di 131 articoli che modifica i 220 del Codice, ad un anno dalla sua entrata in vigore (19 aprile 2016).   Molte dunque le novità per progettisti, imprese edili, enti pubblici. Vediamo le più rilevanti:   Il Decreto Parametri diventa obbligatorio Accogliendo le richieste dei progettisti, il Governo ha introdotto l’obbligo per le Stazioni Appaltanti di fare riferimento al Decreto Parametri (DM 17 giugno 2016) per calcolare gli importi da porre a base delle gare di progettazione. Si stabilisce infatti che i parametri fissati dal Ministero della Giustizia dovranno (e non più potranno) essere [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 12 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Sisma Centro Italia, via libera agli interventi di ricostruzione pesante

Gli immobili gravemente danneggiati dovranno ottenere un miglioramento sismico tra il 60% e l’80%. Domande entro il 31 dicembre 2017

Sisma Centro Italia, via libera agli interventi di ricostruzione pesante
12/04/2017 – Via libera alle regole per la ricostruzione pesante degli immobili gravemente danneggiati dai terremoti che hanno devastato il Centro Italia a partire dal 24 agosto scorso. È stata pubblicata l’ordinanza 19/2017 del Commissario straordinario alla ricostruzione, che fissa termini e modalità per ottenere i contributi.   Entità del contributo e opere ammesse Nei 140 Comuni del cratere il contributo previsto a favore dei beneficiari è pari al 100% del costo ammissibile. Per gli immobili all’esterno del cratere, qualora sia dimostrato un nesso di causalità diretto tra i danni e gli eventi sismici, il contributo  è ugualmente del 100% del costo ammissibile sia per le prime case che per le seconde abitazioni [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 10 aprile 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Professionisti uniti per il ritorno ai minimi tariffari

Il 13 maggio il Comitato Promotore dei professionisti manifesterà a Roma per chiedere al Governo di tornare al giusto compenso

Professionisti uniti per il ritorno ai minimi tariffari
10/04/2017 – Chiedere al Governo l'introduzione di una normativa sul giusto compenso per la qualità delle prestazioni, anche attraverso la reintroduzione dei minimi tariffari inderogabili.   Questo l’obiettivo Comitato Promotore dei Professionisti (costituito il 6 aprile scorso a Roma e formato da Ordini degli Architetti, Avvocati, Ingegneri di Roma e provincia, l'Ordine degli Avvocati di Napoli con l’adesione della Consulta delle Professioni) che manifesterà nella Capitale il prossimo 13 maggio.   L'idea di un’unione dei professionisti per ristabilire un equo compenso nasce dopo la pronuncia della sentenza dell'8/12/2016 n. c-532/15 della Corte di Giustizia UE, che ha affermato la legittimità in ambito europeo dei [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news PARCELLE PROFESSIONALI

Speciale PARCELLE PROFESSIONALI sponsored by:

WindFree
WindFree
CL - CLH


Rhoss