Gutta
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Parcelle Professionali

venerdì 4 agosto 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Professionisti, scatta l’obbligo di preventivo scritto o digitale

Per le società di ingegneria si aprono le porte del mercato privato. Approvata dopo tre anni di lavori la legge per la Concorrenza

Professionisti, scatta l’obbligo di preventivo scritto o digitale
04/08/2017 - I professionisti dovranno redigere il preventivo in forma scritta o digitale e indicare titoli e specializzazioni, le società di ingegneria potranno operare nel settore privato, gli agrotecnici potranno tornare ad occuparsi di pratiche catastali. Sono alcune delle novità della Legge Concorrenza, approvata definitivamente dal Senato il 2 agosto, dopo tre anni di lavori.    Obbligo di preventivo scritto o digitale “Il professionista deve rendere noto obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico”.   “In ogni [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 2 agosto 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, i Commercialisti faranno causa a chi fa contratti ‘abusivi’

Il CNDCEC propone di legittimare le azioni legali degli Ordini professionali per la tutela degli autonomi

Equo compenso, i Commercialisti faranno causa a chi fa contratti ‘abusivi’
02/08/2017 – Predisporre una task force per assistere i professionisti in azioni legali nei confronti del committente che propone contratti abusivi che violano il principio dell’equo compenso.   Questa una delle azioni che intende intraprendere il Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti (CNDCEC) per rendere effettivamente operativa la norma del Jobs act del lavoro autonomo che introduce il divieto di abuso di dipendenza economica.   Equo compenso: Ordini a tutela dei professionisti Per potenziare e valorizzare la norma che vieta le clausole vessatorie (che stabiliscono compensi ingiustamente bassi e non commisurati al lavoro svolto o che riconoscono al committente la facoltà di recedere dal contratto senza preavviso) i Commercialisti propongono di riconoscere [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 24 luglio 2017

Jobs Act Autonomi, Poletti: ‘a settembre il cantiere attuativo della legge’

Confprofessioni: ‘negli ultimi dieci anni professionisti raddoppiati ma redditi calati del 18%. L’equo compenso tutelerebbe i più deboli’

Jobs Act Autonomi, Poletti: ‘a settembre il cantiere attuativo della legge’
24/07/2017 - “Subito dopo l’estate il Ministero del Lavoro attiverà il tavolo tecnico di confronto permanente sul lavoro autonomo, con i rappresentanti del Ministero e delle associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e delle associazioni professionali più rappresentative a livello nazionale”.   Lo ha annunciato il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, nel corso del convegno ‘Il lavoro autonomo dopo l’approvazione dello Statuto: cosa cambia, cosa manca’, organizzato da Confprofessioni Lazio lo scorso 19 luglio a Roma.   Da settembre l’attuazione del Jobs Act Autonomi Rispondendo alle sollecitazioni di Confprofessioni sull’attuazione delle deleghe contenute nel Jobs Act Autonomi, il Ministro Poletti [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 13 luglio 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, Noi Professionisti: ‘sia un obbligo deontologico’

Il presidente della Commissione Lavoro della Camera ai professionisti: presto un ddl unificato e condiviso

Equo compenso, Noi Professionisti: ‘sia un obbligo deontologico’
13/07/2017 – Stabilire una soglia di compensi al di sotto della quale non è possibile scendere ed introdurre l’obbligo deontologico per il professionista di convenire ad un compenso equo proporzionato all'attività prestata.   Questi alcuni punti su cui si basa la proposta di legge sull’equo compenso presentata dal Comitato Permanente Noi Professionisti (composto dall'Ordine degli architetti di Roma, Ordine degli ingegneri di Roma e Ordine degli avvocati di Roma) al Presidente della Commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano.   Giusto compenso: la proposta di Noi Professionisti La proposta del Comitato Noi Professionisti si basa su 5 punti fondamentali: 1) la necessità di stabilire una soglia di compensi al di sotto della quale [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Giorgio
giovedì 13 luglio 2017 - 12:17
parlate solo di cavolate (governo e ordini) non sapete nulla dei veri problemi che affliggono i tecnici Italiani, cari ordini la vostra fortuna è l'iscrizione obbligatoria altrimente sarebbe finita la pacchia per tutti. Il governo come sempre in ogni ..
[Leggi questo commento]
Giorgio
giovedì 13 luglio 2017 - 12:17
parlate solo di cavolate (governo e ordini) non sapete nulla dei veri problemi che affliggono i tecnici Italiani, cari ordini la vostra fortuna è l'iscrizione obbligatoria altrimente sarebbe finita la pacchia per tutti. Il governo come sempre in ogni ..
[Leggi questo commento]
Giorgio
giovedì 13 luglio 2017 - 12:17
parlate solo di cavolate (governo e ordini) non sapete nulla dei veri problemi che affliggono i tecnici Italiani, cari ordini la vostra fortuna è l'iscrizione obbligatoria altrimente sarebbe finita la pacchia per tutti. Il governo come sempre in ogni ..
[Leggi questo commento]


martedì 11 luglio 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, presentato un nuovo disegno di legge

La norma vuole frenare ‘compensi ai limiti del decoro e clausole di natura vessatoria per i professionisti’

Equo compenso, presentato un nuovo disegno di legge
11/07/2017 – Torna all’attenzione della classe politica il tema del giusto compenso per i professionisti; il deputato del Partito Democratico (PD) Giuseppe Berretta, infatti, ha presentato alla Camera un disegno di legge che punta a rendere nulle le clausole che contemplino tariffe inferiori ai minimi stabiliti dal DM parametri bis.   Giusto compenso: cosa prevede il ddl Il provvedimento, dai contenuti quasi identici al disegno di legge 2858 presentato al Senato da Maurizio Sacconi, stabilisce che per compenso equo si intenda “un compenso proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, al contenuto e alle caratteristiche della prestazione professionale”. Si dichiara “nulla ogni clausola o patto che determina un [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 7 luglio 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Ricostruzione Centro Italia, nuovo elenco speciale e contratti-tipo per gli incarichi

Siglata intesa tra il Comitato Unitario Professioni e il Commissario straordinario

Ricostruzione Centro Italia, nuovo elenco speciale e contratti-tipo per gli incarichi
07/07/2017 – Elenco speciale per i professionisti che hanno ottenuto incarichi per la ricostruzione in Centro Italia e contratto-tipo per regolare i rapporti tra committente e tecnico. Sono gli obiettivi del protocollo di intesa siglato dal Comitato unitario delle professioni (Cup) e il Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani.   Nuovo elenco speciale, incarichi e compensi dei professionisti Sarà istituito l’elenco speciale di tutti i professionisti abilitati che abbiano ricevuto l’incarico da soggetti privati a svolgere i lavori di ricostruzione o riparazione e ripristino degli immobili danneggiati dal sisma. Questa lista sarà gestita dal Commissario straordinario, che individuerà i criteri generali e i requisiti minimi [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 6 luglio 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, parte l’esame del disegno di legge

Comitato Unitario Professioni: ‘auspichiamo si torni ad una giusta remunerazione’. COLAP: ‘norma anacronistica e non risolutiva’

Equo compenso, parte l’esame del disegno di legge
06/07/2017 - È iniziato lo scorso 4 luglio l’iter parlamentare, in Commissione Lavoro del Senato, del disegno di legge 2858 sull’equo compenso delle professioni regolamentate, presentato dal senatore e Presidente della Commissione Lavoro, Maurizio Sacconi. Durante l'iter di esame, Sacconi si è impegnato a cercare soluzioni per garantire a tutti i lavoratori autonomi livelli minimi inderogabili della remunerazione. Il provvedimento, infatti, consentirebbe di rendere nulle le clausole contrattuali che prevedono un compenso al di sotto dei parametri stabiliti dal Decreto parametri bis (DM 17 giugno 2016).   Ddl equo compenso: soddisfazione del CUP Il disegno di legge ha ottenuto subito l’appoggio del Comitato Unitario Permanente degli Ordini [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 30 giugno 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Professionisti, dal 1° luglio in vigore lo split payment

Dal Ministero dell’Economia l’elenco delle Amministrazioni e delle società obbligate alla scissione del pagamento dell’Iva

Professionisti, dal 1° luglio in vigore lo split payment
30/06/2017 - Da domani le Amministrazioni pagheranno ai professionisti solo i compensi e verseranno l’Iva direttamente all’Erario. Entra in vigore il 1° luglio la doppia estensione dello split payment, decisa con la Manovrina 2017 (Legge 96/2017) per limitare i potenziali fenomeni di evasione fiscale. Da una parte, infatti, il meccanismo di scissione dell'Iva coinvolgerà i professionisti, prima esenti, dall'altra non riguarderà più solo le imprese che lavorano con le Pubbliche Amministrazioni, ma anche quelle che fatturano ad altri enti pubblici, a società controllate e a società quotate in Borsa. Il funzionamento del nuovo meccanismo è stato definito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) con [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 30 giugno 2017
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Equo compenso, presentato un ddl per introdurlo

La norma stabilisce che siano nulli i contratti con compensi professionali inferiori ai minimi stabiliti dal DM parametri bis

Equo compenso, presentato un ddl per introdurlo
30/06/2017 – Assicurare che i compensi per ogni prestazione professionale siano commisurati all’attività svolta e ritenere nulle clausole contrattuali che contemplino tariffe inferiori ai minimi stabiliti dal DM parametri bis.   Queste le principali novità contenute nel disegno di legge 2858 recante ‘Disposizioni in materia di equità del compenso e responsabilità professionale delle professioni regolamentate’ presentato dal senatore Maurizio Sacconi.   Equo compenso: inefficaci clausole che non lo contemplino   Il disegno di legge stabilisce che per compenso equo si intende “un compenso proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, tenendo conto della natura, del contenuto e delle caratteristiche [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 28 giugno 2017
pubblicato da Paola Mammarella in RESTAURO

Ricostruzione case e imprese in Centro Italia, un miliardo di euro dalla BEI

Accordo con Cassa Depositi e Prestiti per la prima tranche dei 5 miliardi di euro. Le risorse saranno erogate dalle banche

Ricostruzione case e imprese in Centro Italia, un miliardo di euro dalla BEI
28/06/2017 – È in arrivo un miliardo di euro per la ricostruzione di case e imprese danneggiate dagli eventi sismici dell’Italia centrale. La Banca Europea degli Investimenti (BEI) e Cassa Depositi e Prestiti (CdP) hanno siglato un accordo che rende disponibile la prima tranche della cifra complessiva di 5 miliardi di euro da destinare al ripristino delle costruzioni private.   I fondi serviranno a coprire i costi per il recupero e la messa in sicurezza delle abitazioni danneggiate, delle imprese e delle strutture produttive (come magazzini, capannoni, beni strumentali, scorte e simili). La BEI ha inoltre annunciato un ulteriore stanziamento da un miliardo di euro per la ricostruzione degli edifici pubblici, cioè scuole, ospedali, tribunali, uffici amministrativi.   Ricostruzione [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news PARCELLE PROFESSIONALI

Speciale PARCELLE PROFESSIONALI sponsored by:

ThyssenKrupp
Marmomacc
Marmomacc


Testo 330 LL V3