gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Parcelle Professionali

lunedì 15 settembre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Accesso ai fondi europei, gli ingegneri italiani ancora indietro

Dal Congresso nazionale: Regioni non ancora capaci di coinvolgere gli Ordini nella programmazione e attuazione degli interventi

Accesso ai fondi europei, gli ingegneri italiani ancora indietro
15/09/2014 – Accesso ai fondi europei e riorganizzazione delle modalità di lavoro in chiave anticrisi. Sono i cardini della ricerca “Analisi del sistema ordinistico nella prospettiva internazionale: ipotesi di lavoro e confronti” condotta dal centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI) e presentata a Caserta in occasione del Congresso nazionale degli ingegneri.   In Europa, tra il 2008 e il 2012, il numero dei professionisti è aumentato da 4,6 a 5,2 milioni, un quinto dei quali opera in Italia. Il primato numerico a livello europeo pone però alcuni problemi, come saper sfruttare al massimo le risorse comunitarie, varcare i confini nazionali alla ricerca di nuove opportunità e valutare il modo in cui sono strutturati gli studi [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 12 settembre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Ingegneri: reintrodurre i compensi minimi per garantire la qualità della progettazione

La proposta al 59esimo congresso nazionale degli ingegneri, chiesto al Governo di passare dagli annunci alle opere

Ingegneri: reintrodurre i compensi minimi per garantire la qualità della progettazione
12/09/2014 – Cambiamenti normativi rapidi e determinazione di compensi professionali minimi in grado di garantire la concorrenza, ma allo stesso tempo di tutelare il cliente assicurando la qualità dei servizi. Sono le richieste avanzate da Armando Zambrano, presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI), durante il cinquantanovesimo congresso di categoria che si conclude oggi a Caserta.   Compensi professionali minimi Secondo Zambrano, l’abrogazione delle tariffe, adottata prima con l'abolizione dei minimi tariffari e poi con la riforma delle professioni per la tutela della concorrenza, ha finito per distorcere il mercato professionale, con prestazioni fornite con compensi bassissimi e conseguente scarsa qualità dei servizi offerti.   Per [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Antonio.R
martedì 16 settembre 2014 - 18:26
x Danilo : Comunque poco rispetto a quanto abbiamo studiato!!!!
Antonio.R
martedì 16 settembre 2014 - 18:26
x Danilo : Comunque poco rispetto a quanto abbiamo studiato!!!!
Antonio.R
martedì 16 settembre 2014 - 18:26
x Danilo : Comunque poco rispetto a quanto abbiamo studiato!!!!


giovedì 11 settembre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Ingegneri e Architetti spiegano come applicare il DM Parametri

I compensi si calcolano in base alla complessità dei progetti; indicazioni anche sulle prestazioni urbanistiche e sui collaudi

Ingegneri e Architetti spiegano come applicare il DM Parametri
11/09/2014 – Classificazione della complessità dei servizi di ingegneria e architettura e compensi per prestazioni urbanistiche e collaudi. Con la circolare 417/2014, il Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI) e il Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori (CNAPPC) hanno fornito qualche chiarimento sull’applicazione del Decreto Parametri (DM 143/2013).   Il decreto, lo ricordiamo, dopo l’abolizione delle tariffe professionali ha fornito i criteri per la definizione dei compensi da porre a base di gare nell’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura.   L’applicazione della norma ha però destato delle perplessità che hanno spinto il CNI e il CNAPPC a costituire un tavolo tecnico [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 2 settembre 2014

Renzi presenta il diario di bordo dei prossimi mille giorni di governo

Nel sito ‘passodopopasso’ anche le infrastrutture che saranno avviate con il decreto Sblocca Italia

Renzi presenta il diario di bordo dei prossimi mille giorni di governo
02/09/2014 - “Mille giorni di tempo per rendere l’Italia più semplice, più coraggiosa, più competitiva, dunque più bella”. È questo l’impegno del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, messo nero su bianco (anzi, online) con il nuovo sito http://passodopopasso.italia.it/, presentato ieri in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.   Il programma di riforme a lungo termine del Governo, da oggi fino a maggio 2017, e la relativa evoluzione dell’attività parlamentare potranno essere verificati dai cittadini sul sito, che sarà “il diario di bordo dei #millegiorni, arricchito quotidianamente” ha twittato Renzi.   Tra i temi presenti sulla piattaforma, il decreto Sblocca-Italia, approvato venerdì [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 22 luglio 2014
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Gare di progettazione, confronto aperto sui requisiti di fatturato

In consultazione il documento Anac che rivede le linee guida per l’affidamento dei servizi di ingegneria

Gare di progettazione, confronto aperto sui requisiti di fatturato
22/07/2014 - Nelle gare per l’affidamento dei servizi di ingegneria ed architettura, le Stazioni Appaltanti devono avere margini di discrezione nella determinazione dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi da richiedere ai concorrenti, ma devono sempre rispettare i principi di proporzionalità e ragionevolezza rispetto all’oggetto e all’importo della gara d’appalto.   Sono queste le conclusioni cui l’Autorità nazionale Anticorruzione (ANAC) è giunta al termine dell’attività di revisione delle linee guida per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura.   Le considerazioni dell’ANAC, contenute in un documento posto in consultazione fino al 15 settembre 2014, intervengono [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
pippis
domenica 27 luglio 2014 - 17:01
Eccerto, mettiamo il requisito che per progettare una scuiletta da 200'000 euro bisogna avere già progettato dieci scuoile da 500'000 e avere un fatturato annuo di 1'000'000 euro, così i piccoli ed i giovini, bravi per carità, ma poverissimi, saranno ..
[Leggi questo commento]
addetto
martedì 22 luglio 2014 - 16:41
ecco come l'italia va avanti........siamo sull'orlo del baratro........, quindi per partecipare alle gare di progettazione bisogna dimostrare un fatturato precedente, che rispetti certe proporzioni Pertanto tutti i giovani professionisti e/o non c....si ..
[Leggi questo commento]


martedì 15 luglio 2014

InarSind chiede di versare i contributi Inarcassa tramite F24

‘In questo modo ingegneri e architetti potranno compensare contributi e crediti Irpef e Iva’

InarSind chiede di versare i contributi Inarcassa tramite F24
15/07/2014 - Rivedere con urgenza i criteri per il versamento dei contributi ad Inarcassa e non prestare i soldi all'erario, come accade ancora oggi, senza garanzie per il creditore.   Sono le richieste di InarSind, il sindacato degli Ingegneri e degli Architetti liberi professionisti, ad Inarcassa, la cassa di previdenza di riferimento.   “La crisi che sta attraversando il settore è molto pesante, come ha rilevato la stessa Cassa di Previdenza rendendo noti i dati del 2012: il 33,2% degli iscritti ha dichiarato meno di 10 mila euro e il reddito medio è bruscamente calato del 20% in cinque anni” dice il presidente di InarSind Salvo Garofalo.   “Non si può far finta di nulla di fronte a dati di questa gravità - prosegue [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 9 luglio 2014
pubblicato da in PROFESSIONE

Cnappc: ‘le Società tra Professionisti siano equiparate alle imprese’

Sotto accusa il Dlgs per le semplificazioni fiscali che assimila le STP alle associazioni professionali

Cnappc: ‘le Società tra Professionisti siano equiparate alle imprese’
09/07/2014 - Alle Società tra Professionisti (STP) indipendentemente dalla forma giuridica, si applicherà, anche ai fini dell’IRES, il regime fiscale delle associazioni senza personalità giuridica costituite tra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni.   Lo prevede il Dlgs “Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata” approvato il 20 giugno scorso dal Consiglio dei Ministri.   Contro questa novità si è espresso il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), secondo il quale la norma “ci riporta indietro di anni”.   “Le STP - afferma il CNAPPC -, al contrario di quanto prevede questo decreto Legislativo, [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 9 luglio 2014

Pompe di calore, via alla tariffa sperimentale D1

Il sistema non sarà progressivo e avvantaggerà i clienti con alti consumi, domande possibili fino al 31 dicembre 2015

Pompe di calore, via alla tariffa sperimentale D1
09/07/2014 – È operativa da luglio la nuova tariffa di rete per i consumi ad alta efficienza messa a punto dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico.    A partire da questo mese, chi riscalda la propria abitazione esclusivamente con pompe di calore elettriche può chiedere di partecipare alla sperimentazione della nuova tariffa D1, che consente di pagare un costo più aderente a quello effettivo per i servizi di rete, cioè trasporto, misura e gestione del contatore.   Normalmente, spiega l’Authority, il prezzo dell'energia elettrica per gli utenti domestici italiani è definito sommando tre corrispettivi: un corrispettivo fisso, definito in centesimi di euro/anno, un corrispettivo di potenza, [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 7 luglio 2014

Obbligo di POS, InarSind: ‘non è così che si combatte l’evasione’

Il sindacato: ‘l’unico modo per rendere tracciabili i pagamenti è eliminare il contante’

Obbligo di POS, InarSind: ‘non è così che si combatte l’evasione’
07/07/2014 - “L’unico modo per rendere tracciabili i pagamenti è eliminare l’uso dei contanti, ma si può fare senza le complicazioni introdotte dall’uso del Pos”. Lo dice InarSind, il sindacato degli architetti e degli ingegneri liberi professionisti.   “È inutile introdurre nuove complicazioni - dichiara Salvo Garofalo, presidente di InarSind. Finché ci sarà la possibilità di scegliere se emettere una fattura o rilasciare una ricevuta a fronte di un pagamento in contanti che, a meno di un versamento su un conto corrente, non può essere riscontrato, l’obbligo di dotarsi di POS o altri sistemi è del tutto ininfluente ai fini della lotta all’evasione fiscale”.   Il POS [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
pippis
domenica 27 luglio 2014 - 16:56
Non c'è da "ridurre i costi", c'è da eliminare quest'obbligo ridicolo per i professinisti. Non mi stancherò di ripetere cheil POS va bene per l'acquisto di beni o prestazioni ed esigibilità immediata, non certo per i lavori di lungo corso come quelli ..
[Leggi questo commento]


giovedì 26 giugno 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

350 milioni di euro per l’efficienza energetica di scuole e Università

Nel Decreto Legge 91/2014 procedure più rapide contro il rischio idrogeologico e per le bonifiche

350 milioni di euro per l’efficienza energetica di scuole e Università
26/06/2014 - La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 91/2014 conferma i finanziamenti agevolati per 350 milioni di euro per l’efficienza energetica di scuole e Università e lo snellimento delle procedure per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e per le bonifiche.   350 milioni di euro per l’efficienza energetica delle scuole Per incrementare l’efficienza energetica degli edifici scolastici e universitari, saranno concessi finanziamenti a tasso agevolato per un importo complessivo di 350 milioni di euro, attraverso il fondo rotativo “Kyoto”. Ai finanziamenti si applica un tasso di interesse dello 0,25%, dimezzando così il tasso previsto dalla legge per i finanziamenti del fondo Kyoto, che è dello [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news PARCELLE PROFESSIONALI

Speciale PARCELLE PROFESSIONALI sponsored by: