BRIANZA PLASTICA | Collezione ISOTEC

ISOTEC®

Pannello termoisolante per tetti a falde

  • Pannello termoisolante per tetti a falde ISOTEC® - BRIANZA PLASTICA
  • Pannello termoisolante per tetti a falde ISOTEC® - BRIANZA PLASTICA
  • Pannello termoisolante per tetti a falde ISOTEC® - BRIANZA PLASTICA
  • Pannello termoisolante per tetti a falde ISOTEC® - BRIANZA PLASTICA
  • Pannello termoisolante per tetti a falde ISOTEC® - BRIANZA PLASTICA
Pannello termoisolante per tetti a falde ISOTEC® - BRIANZA PLASTICA

ISOTEC® - Sistema di isolamento termico per coperture a falde


ISOTEC® è un sistema di isolamento termico per coperture a falde, studiato per interventi di bonifica e di recupero di tetti di vecchi edifici e per la realizzazione di nuove coperture. Questo semplice sistema prevede la posa di pannelli strutturali componibili, leggeri con bordi longitudinali e di testata, conformati a battenti ed incastri contrapposti. Leggerezza, facile manovrabilità e lavorabilità in quota, velocizzano l’installazione corretta dei pannelli che, in sequenza di posa (dalla gronda al colmo del faldale) realizzano rapidamente un impalcato portante, termoisolante, microventilato ed impermeabile alle infiltrazioni accidentali del manto di copertura. ISOTEC®, se posato correttamente, diventa un’autentica risorsa di comfort abitativo e di risparmio energetico per tutto l’edificio.
Maggiori informazioni del produttore su ISOTEC®
  Schede Tecniche - Catalogo
Referenze ISOTEC® (it) Istruzioni posa in opera Isotec® (it) LCA DEPLIANT AMBIENTE (it) ISOTEC (it)
  Link

Approfondimento su Isotec sul sito http://isotec.brianzaplastica.it

Approfondimento su Isotec sul sito http://www.brianzaplastica.it

Facebook Brianza Plastica

YouTube Brianza Plastica
  VIDEO

Posa ISOTEC.


Brianza Plastica: presentazione azienda e prodotti.


Edilportale MADE 2011 - BRIANZA PLASTICA


Presentazione Brianza Plastica a "Made in Italy"

  Approfondimento
ISOTEC® - Composizione
ISOTEC® è composto da un corpo centrale in schiuma poliuretanica espansa rigida con densità 38 Kg/m³, che, negli spessori 60-80-100-120mm, permette di migliorare la resistenza termica del sistema, adeguandola alle differenti richieste di miglior comfort abitativo e di maggiore risparmio energetico.
Il pannello di poliuretano è rivestito da una lamina di alluminio goffrato, reso portante da un correntino in acciaio rivestito a caldo in lega alluminio-zinco e silicio (aluzinc), nervato e traforato, che oltre a garantire la resistenza statica del pannello, funziona come correntino di supporto per la posa del manto di copertura, favorendo la microventilazione del sottomanto di copertura ed il convogliamento in gronda delle infiltrazioni meteoriche accidentali provenienti dal tetto.
PENDENZA DELLA FALDA
Il Sistema Isotec, per garantire le prestazioni di seconda impermeabilizzazione, deve essere applicato su coperture a falda, prestando attenzione alla pendenza delle stesse come sotto consigliato.
In ogni caso attenersi alle indicazioni tecniche fornite dai produttori delle differenti tegole.
Gamma spessori
 
ISOTEC® - Vantaggi
ISOTEC® - Caratteristiche
ISOTEC® - Capitolato
L’isolamento termico della copertura a falde dovrà essere realizzato utilizzando un sistema di isolamento sottotegola costituito da

• Pannello monolitico strutturale, componibile, portante ed isolante, realizzato con schiuma poliuretanica rigida a celle chiuse di densità 38 kg/m³ autoestinguente classe 0-2 (DM 26/06/84 e DM 03/09/01) e euroclasse F (EN 13501-1) con conducibilità termica minima λ? pari a 0,024 W/mK (secondo la norma UNI EN 13165) e Resistenza termica dichiarata R? non inferiore a 2,5 m²K/W per pannelli di spessore 60mm, 3,33 m²K/W per pannelli di spessore 80mm, 4,17 m²K/W per pannelli di spessore 100mm e 5,00 m²K/W per pannelli di spessore 120mm. Il rivestimento del pannello è costituito da lamina in alluminio goffrato sia all’intradosso che all’estradosso, corredato ed integrato da un correntino portategole in acciaio preforato rivestito con lega alluminio-zinco-silicio. Il profilo metallico è dotato di una nervatura longitudinale, sulla parte piana di appoggio al pannello in poliuretano, che ostacola l’eventuale risalita capillare dell’acqua. Il correntino è inoltre dotato di fori, nella zona piana di appoggio della tegola, per l’utilizzo di accessori quali il listello parapassero o la linguetta metallica per il fissaggio meccanico delle tegole.

• Il pannello è conformato con battentatura longitudinale di sovrapposizione sul lato lungo e incastro a coda di rondine sul lato corto.
Il pannello dovrà essere munito di marcatura CE comprovata da certificati rilasciati da enti accreditati.
Larghezza: conforme al passo degli elementi di copertura
Lunghezza: 3900 mm
Spessori: 60 mm, 80 mm, 100 mm e 120 mm.
ISOTEC® - Posa del sistema
Partenza in gronda

Dopo aver posizionato lungo la linea di gronda il listone di partenza con lo stesso spessore dei pannelli, assicurarsi che la prima fila di tegole “entri” nel canale di gronda per almeno 1/3 della bocca del canale utilizzando l’apposito pannello Isotec di partenza o refilando direttamente in cantiere quelli di modulo standard. Oltre ai suddetti metodiè possibile partire con la prima fila secondo le caratteristiche specifiche del tetto, assicurando in ogni caso l’impermeabilizzazione della superficie.
Sequenza di posa
Si posa per primo un listone di legno di contenimento sul filo di gronda (serve anche come primo punto di bloccaggio del canale); in seguito si fissa la prima fila di pannelli procedendo per file successive dalla gronda verso il colmo, fino al completamento del faldale.
Lo sfrido di ogni pannello terminale di ogni fila verrà utilizzato per iniziare quella successiva, controllando che i giunti laterali di unione non siano allineati. Questa procedura, oltre a garantire una sigillatura ed un’impermeabilizzazione più efficace, riduce la percentuale di scarto del materiale, che mediamente è contenuta nel valore del 3% ca. Verificare sempre che, nel caso di utilizzo su struttura discontinua, anche lo sfrido di pannello riutilizzato sia ancorato su almeno due appoggi.
Il taglio del pannello può essere fatto in un’unica soluzione con flessibile a disco, oppure in due riprese, utilizzando per la parte schiumata un segaccio a lama rigida. Una volta tagliato a misura, il pannello verrà posato e fissato.
Chiusura laterale
• Posa di un listone di legno di battuta alto quanto lo spessore del pannello Isotec.
• Applicazione schiuma poliuretanica tra pannello e listone.
• Collegamento tra pannello e listone con apposita guaina in alluminio butilico.
• Posizionamento scossalina laterale opportunamente sagomata.
• Copertura definitiva con manto di tegole
Sigillatura e fissaggio
Il fissaggio dei pannelli deve sempre essere effettuato nella parte posteriore del correntino metallico. Mediamente occorrono almeno 4 fissaggi ogni mq. Questi fissaggi dovranno entrare nella struttura portante (primaria) per almeno 4 cm.
I giunti laterali dei pannelli, sagomati a coda di rondine, devono essere sigillati con silicone monocomponente prima del loro accostamento all’incastro. Appena posati e fissati, i giunti dovranno essere impermeabilizzati superficialmente con l’apposito nastro di alluminio butilico.
Questa esecuzione assicura la tenuta dalle infiltrazioni accidentali di acqua, dovute alla rottura o spostamento delle tegole.
Compluvio e displuvio
Lungo le linee di compluvio, colmo e displuvio è sempre opportuno compensare, con schiuma poliuretanica estrusa, i vuoti conseguenti ai tagli irregolari dei pannelli per evitare ponti termici, impermeabilizzando, successivamente, con nastro di alluminio butilico la zona precedentemente schiumata.
Lungo queste linee è necessario tagliare una porzione della parte superiore del profilo metallico per consentire la stesura in continuo del nastro di impermeabilizzazione delle converse e dei colmi inclinati.
Corpi emergenti
Tutti i corpi emergenti dalla copertura quali camini, canne di esalazione, abbaini, finestre da tetto, etc. dovranno essere raccordati con il pannello Isotec mediante l’utilizzo della schiuma poliuretanica, rivestita con nastro di alluminio butilico, completando le protezioni con una “V” rovesciata a monte del corpo emergente.
Colmo ventilato
In prossimità della linea di colmo il faldale può essere completato con un pannello munito di profilo metallico, oppure con un pannello intero, eventualmente da sagomare secondo la necessità dimensionale del completamento del faldale.
L’eventuale mancanza del correntino portategola vicino al colmo verrà compensata con un correntino Isotec apposito, da fissarsi attraverso il pannello alla struttura. Questa esecuzione assicura la continuità di supporto delle tegole di copertura.
È opportuno raccordare i pannelli di chiusura con schiuma poliuretanica e sigillarli con la guaina in alluminio butilico.
Posa manto di copertura
Il Sistema Isotec è predisposto per ricevere tegole marsigliesi, portoghesi, romane, coppi, tegole in cemento, lastre in ardesia, lastre ondulate o nervate in vetroresina, fibrocemento o metalliche. Le tegole sono appoggiate e trattenute dal correntino metallico integrato nel sistema e fissate secondo le prescrizioni della Norma UNI 9460.
Brevettato per zone ventose
Per le zone particolarmente ventose, il pannello Isotec prevede un sistema brevettato che consente di vincolare le tegole al correntino metallico. Le tegole vengono fissate al correntino con una staffa di acciaio che attraversa il foro della tegola, sulla quale viene ripiegata, bloccando in modo definitivo il manto di copertura. Oltre ai suddetti metodi di fissaggio, è possibile utilizzare altri dispositivi di ancoraggio facendo riferimento alle disposizioni dei produttori delle coperture, alle normative tecniche (es. UNI 9460) o alle consuetudini di posa locale.
  Caratteristiche Tecniche
Caratteristiche
Lunghezza                3900 mm
Larghezza                 da 280 a 420 mm misure standard;  versioni a passo ridotto da 180 a 279mm ed allargato da 690mm
Spessore                  60 - 80 - 100 - 120 mm
Correntino                 H 30 mm

   Photo gallery
Spoleto
Spoleto
Senise (PZ) 3
Senise (PZ) 3
Senise (PZ) 5
Senise (PZ) 5
Nereto (TE) 2
Nereto (TE) 2
Reggia del Vanvitelli, Caserta
Reggia del Vanvitelli, Caserta
Trieste
Trieste
Udine
Udine
Ambasciata Belgio, Roma
Ambasciata Belgio, Roma
Collegio Rosmini, Roma
Collegio Rosmini, Roma
Nuovo Centro Esquilino, Roma
Nuovo Centro Esquilino, Roma
Piazza Trevi, Roma
Piazza Trevi, Roma
Palazzo Reale, MIlano
Palazzo Reale, MIlano
La Scala, Milano
La Scala, Milano
Teatro Petruzzelli, MIlano
Teatro Petruzzelli, MIlano
Siena
Siena
Abano Terme, PD
Abano Terme, PD
Senise (PZ) 2
Senise (PZ) 2
  Particolari Tecnici
Posa di Isotec su struttura discontinua in ferro/legno
Posa di Isotec su struttura discontinua in ferro/legno
Posa di Isotec su struttura discontinua in legno
Posa di Isotec su struttura discontinua in legno
Posa di Isotec su struttura discontinua in ferro
Posa di Isotec su struttura discontinua in ferro
Posa di Isotec su struttura discontinua a volta
Posa di Isotec su struttura discontinua a volta
Posa di Isotec su struttura continua in laterocemento
Posa di Isotec su struttura continua in laterocemento
Posa di Isotec su struttura continua a più falde
Posa di Isotec su struttura continua a più falde

Produttore

BRIANZA PLASTICA
 Via Rivera, 50,
 20841 CARATE BRIANZA (MB) Italia
 Tel.: +39 0362 91601
 Fax: +39 0362990457


ARCHIVIO PRODOTTI EDILIZIA SU I-PHONE


Impermeabilizzazione, isolamento termoacustico