PONTAROLO ENGINEERING

CLIMABLOCK®

Cassero termico in EPS

  • Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
  • Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
  • Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
  • Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
  • Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING

CLIMABLOCK® - Cassero termico a perdere in EPS per getto in opera di pareti in cemento armato


Climablock è un innovativo sistema costruttivo per realizzare pareti in cemento armato in grado di integrare in un'unica soluzione le capacità di resistenza meccanica del calcestruzzo con le capacità di isolamento termico del polistirene.
Il sistema si basa su casseri, gli elementi Climablock, che mutuamente e velocemente collegati tra loro compongono una struttura atta a ricevere il getto di calcestruzzo e, a maturazione di questo, a garantire un elevato isolamento energetico.
Questa capacità è legata alla presenza di polistirene sulle superfici interna ed esterna della parete. Infatti utilizzando questo sistema siamo in grado di assicurare valori di trasmittanza U anche di 0,14 [W/mqK] in modo da allinearsi alle severe richieste della nuova normativa di settore nata in seguito all’adozione del protocollo di Kyoto (Febbraio 2005).
Climablock viene anche impiegato per la realizzazione di piscine sia di forma rettangolare che di varie forme circolari.
Fra le novità PONTAROLO ENGINEERING propone il nuovo blocco Climablock per setti da 25 cm con distanziale assemblabile.
Maggiori informazioni del produttore su CLIMABLOCK®
  Schede Tecniche - Catalogo
Brochure CLIMABLOCK® (It) documScheda Tecnica CLIMABLOCK® (It) Brochure CLIMABLOCK® (En)
  VIDEO

Climablock. Sistema di casseri a perdere in EPS per muri in C.A.


Eco-sostenibilità dei blocchi in EPS Climablock


Prestazione del blocco isolante per pareti in C.A. Climablock


Perchè scelgliere climablock


Realizzazione di una parete con i casseri a perdere Climablock

  Approfondimento
Vantaggi principali di CLIMABLOCK®
Costruire con Climablock:
- permette di realizzare strutture monolitiche portanti antisismiche
- permette di raggiungere i requisiti di legge in materia di isolamento termico ed acustico anche con l'utilizzo dello spessore minore
- è un sistema che evita la formazione di condensa
- costa meno di qualsiasi altro sistema a parità di prestazioni
- è molto più semplice di qualsiasi altro sistema
- assicura una velocità di esecuzione (squadre addestrate eseguono un mq di muratura comprensiva di getto-ferri-controtelai in 30’ circa).
- permette di gettare in un'unica soluzione
- si possono realizzare pareti con qualsiasi gradazione d'angolo e qualsiasi raggio di curvatura
- da una cubatura delle pareti inferiore a quella ottenibile con i sistemi tradizionali di costruzione per gli stessi livelli di isolamento
- permette di avere l’isolamento già realizzato e quindi, dopo il getto di calcestruzzo all'interno del cassero, è sufficiente realizzare un rivestimento esterno tipo 'cappotto' ed uno interno in cartongesso.
- semplifica la realizzazione degli impiantistica e delle finiture
- permette di avere una costruzione sostenibile
- assicura un elevato comfort abitativo
Le caratteristiche di CLIMABLOCK®
L’elemento Climablock è un cassero costituito da due pannelli in polistirene espanso (EPS) grigio affacciati tra loro e collegati da distanziatori in modo tale da creare una intercapedine tra le superfici.
I distanziatori che collegano i due pannelli in EPS, realizzati in polipropilene per evitare ponti termici, sono progettati e testati per resistere al getto e posizionati a passo costante con una superficie esterna a vista predisposta per avvitare direttamente il cartongesso o altre strutture.
La sommità dei pannelli presenta dei pioli (tasselli) per facilitare e guidare l’incastro tra i vari pannelli: la particolare trama garantisce dall’eventuale fuoruscita attraverso i giunti di collegamento di malta cementizia durante il getto.
Si ottiene in questo modo un elemento leggero, comodo da movimentare e posizionare in cantiere.

Climablock è disponibile in diverse dimensioni e tipologie: lineari, angolari, elementi per pareti circolari, variatori di quota e tappi di chiusura. Il blocco standard ha dimensioni 40x120 cm e uno spessore tra parete interna ed esterna che varia: la prima è di 6 cm, mentre la seconda può essere di 6/9/12/18 cm. La diversa distribuzione dell’isolante tra interno ed esterno evita la formazione di condensa e, nel contempo, permette di raggiungere ottimi livelli di isolamento per ciascuna zona climatica, con valori di trasmittanza U anche di 0,14 [W/mqK]. Tutti gli elementi sono disponibili per setti da 15 o 20 cm, è disponibile, inoltre, la versione con setto 25 cm, dotato di staffa co-stampata e distanziale assemblabile.
Elementi componenti il sistema Climablock
ELEMENTI STANDARD
Elementi lineari
Climablock lineare è un cassero a perdere costituito da due pannelli di dimensioni 120 x 40 cm in polistirene espanso sinterizzato (EPS) affacciati tra loro e collegati da distanziatori in polipropilene che determinano la dimensione in sezione del setto in CLS il quale può assumere dimensioni di 15 e 20 cm o 25 cm per il blocco con distanziale assemblabile.
I due pannelli hanno spessori differenti: nel lato rivolto verso l’interno dell’abitazione lo spessore è 6 cm, all’esterno può essere di 6, 9, 12 o 18 cm.
Dimensioni Sezioni Cassero 
ELEMENTI SPECIALI
1.Elemento angolare esterno: Elemento in EPS costituito da due pannelli di dimensioni dipendenti dallo spessore esterno e con altezza di 40 cm, formanti un angolo di 90°. Lo spessore della parete interna è di 6 cm, mentre quello della parete esterna può essere di 6, 9, 12 o 18 cm. Disponibile sia con setto da 15 cm che da 20 cm.
2.Elemento angolare interno: Elemento in EPS costituito da due pannelli, di dimensioni dipendenti dallo spessore interno e con altezza di 40 cm, formanti un angolo di 90°. Lo spessore della parete esterna è di 6 cm, mentre quello della parete interna può essere di 6, 9, 12 o 18 cm. Disponibile sia con setto da 15 cm che da 20 cm.
3.Elemento angolare da 0° a 90°: Con Climablock si realizzano pareti con angoli di qualsiasi ampiezza. Gli elementi possono essere ordinati, su richiesta, secondo le necessità progettuali o realizzati direttamente incantiere. Anche negli elementi Climablock angolari da 0° a 90° è possibile avere spessori differenti fra lato interno e lato esterno della casseratura. Disponibile sia con setto da 15 e 20 cm o 25 cm per il blocco con distanziale assemblabile.
1.Spondina per solaio: Elemento in EPS per la realizzazione della trave perimetrale del solaio che permette di mantenere l’isolamento esterno. Gli elementi possono essere ordinati, su richiesta, secondo le necessità progettuali o realizzatidirettamente in cantiere. Disponibile sia con setto da 15 e 20 cm o 25 cm per il blocco con distanziale assemblabile.
2.Elementi curvi: Con Climablock si realizzano pareti di qualsiasi raggio dicurvatura. Gli elementi possono essere ordinati, su richiesta, secondo le necessità progettuali o realizzatidirettamente in cantiere. Anche negli elementi Climablock curvi è possibile avere spessori differenti fra lato interno e lato esterno della casseratura.
3.Variatori di altezza: Elemento in EPS espanso per la compensazione delle altezze progettuali diverse da quelle ottenibili con Climablock modulo 40 cm. I variatori di altezze sono disponibili con altezza di 5 - 10 - 20 e 40 cm, evitano sfridi e consentono un risparmio economico e di tempo.
1.Elemento a “T”: Elemento in EPS per la realizzazione di pareti divisorie tra unità abitative. Gli elementi possono essere ordinati, su richiesta, secondo le necessità progettuali o realizzati direttamente incantiere. L’intersezione è possibile anche fra elementi aventi diverso spessore di setto e di polistirene.
2.Tappi di chiusura e controtelaio: Tappo di chiusura, elemento in EPS atto a chiudere le estremità dei blocchi Climablock. L’utilizzo del tappo consente di chiudere verticalmente la muratura in modo facile e veloce. Il tappo è dotato di un profilo a coda di rondine che ne permette lo scorrimento nelle cave del blocco Climablock. Controtelaio, elemento in legno corredato da accessori checonsentono un facile e rapido posizionamento.
3.Staffix: Staffix, battuta regolabile per cassamatte.
Prestazioni ANTISISMICHE
Nel realizzare Climablock i nostri ingegneri hanno considerato come un punto favorevole per il sistema le nuove norme tecniche per le costruzioni degli edifici in zona sismica.
Infatti nel mese di Marzo del 2003 è stata firmata dal presidente del Consiglio l’Ordinanza P.C.M. 3274 che ha introdotto una nuova classificazione sismica dell’intero territorio nazionale e ha profondamente modificato la normativa e il modo di progettare le strutture in zona sismica. Successivamente l'Ordinanza 3274 è stata modificata e corretta fino ad arrivare all'attuale Ordinanza P.C.M. 3431 del 3 maggio 2005. Nel 2005 sono state anche approvate le 'Norme tecniche per le costruzioni' o Testo Unico (D.M. 14 settembre2005 aggiornato con D.M. 14/01/08 ) che diventerà obbligatorio a partire da Luglio 2009. Il testo unico per quanto riguarda la progettazione delle strutture in zona sismica, fa anche riferimento all'Ordinanza 3274, e successive modificazioni e integrazioni, e agli Eurocodici. Per quanto riguarda la classificazione sismica del territorio nazionale, rimane valida quella introdotta dall'Ordinanza secondo cui, seppure con diversi livelli, tutta l'Italia è diventata zona sismica.
Climablock permette la realizzazione di costruzioni in tutti i gradi di livello di pericolosità.
Con il sistema Climablock si realizzano strutture a pareti portanti in calcestruzzo armato. In presenza di solai considerabili infinitamente collegati alle pareti portanti in c.a. con travi e cordoli che assicurano anche un'azione di cerchiaggio dell'impalcato, la struttura assumerà un comportamento scatolare nei confronti delle forze orizzontali che sollecitano l'edificio. L'azione sismica verrà quindi assorbita principalmente dalle pareti disposte nella direzione della stessa garantendo in questo modo un'elevata resistenza e permettendo quindi di realizzare strutture anche in zone con elevata sismicità.

N.B.: si invita a contattare i tecnici PONTAROLO per ulteriori chiarimenti e per approfondimenti legati a casi specifici.
Un sistema senza condensa
Climablock è stato pensato con spessori d’isolamento ESTERNO MAGGIORI DI QUELLO INTERNO per assicurare che non ci siano muffa e condensa!
La condensa e la muffa diffusa si formano in una parete per un errato posizionamento dell'isolante nella parete.
Per CAPIRE IL CORRETTO POSIZIONAMENTO DELL'ISOLANTE è possibile utilizzare il diagramma di Glaser ( www.pontarolo.com/ITA/pro-cbk03ca.html ).
Il diagramma di Glaser è composto da due linee chiamate “curva dell'umidità relativa” (Pr) e “curva della pressione di saturazione” (Ps). Queste curve, posizionate sulla stratigrafia della parete non devono mai incontrarsi. Se ciò accadesse, in corrispondenza del punto di incontro, si formerebbe della condensa.
Le pareti Climablock sono verificate con questo eccellente strumento e, quasi sempre (dipende dalle zone climatiche), lo spessore esterno dell'isolante deve essere maggiore di quello interno.
Il nostro ufficio tecnico è a disposizione per consulenze approfondite a riguardo.

ESEMPIO: Diagramma di Glaser realizzato su pareti di spessore uguale con diversa distribuzione dell’isolante.
Prestazioni ENERGETICHE
Caratteristica principale del prodotto Climablock è l’elevato potere termo-isolante.
Collegato all’elevato potere termoisolante vi è il fattore risparmio.
Il risparmio con il sistema Climablock sui consumi energetici del riscaldamento ma anche del raffreddamento è drastico.
L’elemento standard di Climablock è formato da due pareti in polistirene. Una parete standard da 6,0 cm, rivolta verso l’interno dell’edificio, e una parete esterna fornita in diversi spessori (6,0 cm, 9,0 cm, 12,0 cm e 18,0 cm). Il sistema è in grado di garantire un valore di trasmittanza U pari fino a 0,1 4 W/m2K (attitudine di una parete a trasmettere il calore).
Attualmente le nostre sperimentazioni hanno lo scopo di quantificare il livello di risparmio ottenuto realizzando le pareti con il sistema Climablock rispetto ad altre soluzioni presenti sul mercato. Di seguito si riporta il calcolo del coefficiente di trasmittanza per il sistema Climablock.
VALORI DI TRASMITTANZA (in riferimento allo spessore esterno di CLIMABLOCK)
Parete in cemento armato spessore 15 cm

composizione

spessore

CLIMABLOCK

massa vol

λm

λ

 

[mm]

60 + 60

60 + 90

60 + 120

60 + 180

[kg/mc]

[W/mK]

[W/mK]

cartongesso

12

    

900

0,210

0,210

polistirene interno

60

    

27

0,033

0,036

calcestruzzo

150

    

2400

1,660

1,910

polistirene esterno

 

60

90

120

180

27

0,033

0,036

rasatura esterna

3

    

2000

1,400

1,400

U = [W/m2K]

 

0,28

0,23

0,19

0,14

   
Parete in cemento armato spessore 20 cm

composizione

spessore

CLIMABLOCK

massa vol

λm

λ

 

[mm]

60 + 60

60 + 90

60 + 120

60 + 180

[kg/mc]

[W/mK]

[W/mK]

cartongesso

1 2

    

900

0,210

0,210

polistirene interno

60

    

27

0,033

0,036

calcestruzzo

200

    

2400

1,660

1,910

polistirene esterno

 

60

90

120

180

27

0,033

0,036

rasatura esterna

3

    

2000

1,400

1,400

U = [W/m2K]

 

0,27

0,22

0,19

0,14

   
Parete in cemento armato spessore 25 cm

composizione

spessore

CLIMABLOCK

massa vol

λm

λ

 

[mm]

60 + 60

60 + 90

60 + 120

60 + 180

[kg/mc]

[W/mK]

[W/mK]

cartongesso

1 2

    

900

0,210

0,210

polistirene interno

60

    

27

0,033

0,036

calcestruzzo

250

    

2400

1,660

1,910

polistirene esterno

 

60

90

120

180

27

0,033

0,036

rasatura esterna

3

    

2000

1,400

1,400

U = [W/m2K]

 

0,27

0,22

0,19

0,14

   
Murature a confronto
In questa prima analisi risulta quanto mai evidente uno dei principali vantaggi del costruire con Climablock. Abbiamo dimostrato la sua capacità di garantire un alto grado di isolamento termico, passo fondamentale per il raggiungimento della certificazione energetica degli edifici.

Tipologia della parete

U

%

 

[W/m2K]

 

Parete in c.a. (sp. 15 cm) intonaco interno, cappotto esterno (sp. 6 cm)

0,56

+ 61

Parete in c.a. (sp. 15 cm) cartongesso interno, cappotto esterno (sp. 6 cm)

0,55

+ 60

Parete in POROTON (sp. 25 cm) intonaco interno, cappotto esterno (sp. 6 cm)

0,49

+ 55

Parete in POROTON (sp. 25 cm) paretina interna da 8 con intercapedine isolante da 6 –intonaco interno – intonaco esterno

0,45

+ 51

CLIMABLOCK: Parete in c.a. (sp. 15 cm) isolamento int. 6,0 cm – est. 9,0 cm – cartongesso interno, rasatura da cappotto esterna.

0,23

-


Il valore di trasmittanza ottenuto con la soluzione Climablock (60 + 90) rappresenta in questa analisi lo standard di riferimento.
Termografia con ponti termici/Termografia Climablock
Prestazioni ACUSTICHE
Normativa acustica per l’edilizia
In Italia la legislazione di riferimento è la 'legge quadro per l'inquinamento acustico' 447/1995 e il DPCM del 5 dicembre 1997 'Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici' che introduce i valori (indici di valutazione) da garantire e da verificare con prove in opera seguendo le metodiche descritte da normative armonizzate UNI EN ISO 717 parte 1 e 2.
In particolare il DPCM del 5 dicembre 1997 classifica gli edifici in base alla loro destinazione d’uso e definisce i livelli prestazionali (di seguito si riporta la tabella con i valori di riferimento).

Classificazione degli ambienti abitativi

Requisiti acustici passivi degli edifici

Potere fonoisolante apparente

Isolamento acustico
standardizzato di parete

 

R'w

D2m,nT,w

Categoria D: edifici adibiti ad ospedali, cliniche, case di cura e assimilabili

55 dB

45 dB

Categoria A: edifici adibiti a residenza e assimilabili

50 dB

40 dB

Categoria C: edifici adibiti a alberghi, pensioni, ed attività assimilabili

50 dB

40 dB

Categoria E: edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli e assimilabili

50 dB

48 dB

Categoria B: edifici adibiti ad uffici e assimilabili

50 dB

42 dB

categoria F edifici adibiti ad attività ricreative o di culto o assimilabili

50 dB

42 dB

Categoria G: edifici adibiti ad attività commerciali o assimilabili

50 dB

42 dB

Prestazioni del sistema Climablock
1.Pareti divisorie: Il sistema Climablock è in grado di garantire i livelli prestazionali richiesti dalla Norma DPCM del 5 dicembre 1997. In particolare nel caso di una parete divisoria tra unità immobiliari, laddove si preveda un rivestimento in cartongesso dello spessore di 1,25 cm su ambedue i lati, il sistema è in grado di garantire un R’w (Potere fonoisolante apparente) pari a 52,3 dB, rientrando quindi nei parametri richiesti.
2.Pareti esterne: Analoghe prestazioni sono garantite dalle pareti esterne di tamponamento. In questo secondo caso, laddove si preveda l’utilizzo di una lastra di cartongesso interna (spessore 1,25 cm)e dal lato esterno una doppia rasatura con rete in fibra di vetro tessile e rivestimento acrilico antialga, il sistema è in grado di garantire un valore D2m,nT,w (Isolamento acustico standardizzato di facciata) pari a 45,1 dB.
Ricordiamo che il valore minimo di legge previsto è di 40 dB per gli edifici residenziali.
3.Prestazioni superiori: Il sistema climablock con spessori maggiori di isolamento esterno, può fornire un risultato di isolamento acustico con valori di gran lunga superiori alla richiesta della normativa.
Oltre allo spessore 15 cm di C.A. del sistema Climablock utilizzato per il calcolo, ricordiamo che sono disponibili elementi per setti da 20 e 25 cm.
Montaggio del nuovo Climablock con distanziale assemblabile
La posa
La manodopera necessaria per ogni mq di muratura posata è di 30 minuti circa, comprensivo di posa ferro, cassematte e getto. Il getto si effettua per tutta l'altezza.
1.Posa degli elementi
2.Inserimento delle gabbie
3.Getto del calcestruzzo
Voce di capitolato
La posa
Realizzazione di muratura armata ad alto isolamento termico eseguita con casseri a perdere tipo Climablock®, della Pontarolo Engineering SpA, compreso/escluso eventuale ferro di armatura come da disegno esecutivo.
Setto di calcestruzzo di 15, 20 o 25 cm nominali gettato con modalità previste dal produttore dei casseri. Spessore del pannello in EPS interno 6 cm ed esterno 6/9/12/18 cm. Densità dell’EPS pari a 27 Kg/mc. Compreso pezzi speciali, tagli, sfridi, noli e quanto altro per dare il lavoro eseguito a regola d’arte, escluso rivestimenti per rifiniture interne ed esterne.
Metraggio a mq di parete eseguita misurata in opera vuoto per pieno deducendo esclusivamente i fori superiori a 4 mq.

N.B.: I tecnici PONTAROLO sono a vostra disposizione per ulteriori chiarimenti e per approfondimenti specifici.
Certificazione Energetica
I recenti provvedimenti nazionali e internazionali hanno introdotto importanti innovazioni nell’utilizzo dei materiali da costruzione e nella richiesta di prestazioni che più in generale, devono essere soddisfatte dagli edifici. Questi precisi requisiti sono volti a garantire la riduzione dei consumi e il benessere dell’utente finale. Vengono così introdotti nuovi parametri quali la prestazione o efficienza energetica di una moderna abitazione, che si misura in base alla quantità annua di energia effettivamente consumata.
Per il raggiungimento di questi obiettivi Pontarolo Engineering ha messo a punto un innovativo sistema costruttivo, le cui caratteristiche tecniche e di installazione ma soprattutto il suo potere di coibentazione potrà soddisfare le nuove richieste da parte di progettisti, costruttori e utenti.
Nasce con questi prerequisiti Climablock per soddisfare i bisogni connessi alla costruzione di un moderno edificio in accordo con le nuove norme vigenti.
Le norme
Il 16 Febbraio 2005 è entrato in vigore il trattato di Kyoto: obiettivo di questo protocollo è la riduzione dell’inquinamento e la regolazione delle emissioni di CO2 in atmosfera.
Nel mese di Agosto 2005 il Decreto legislativo n. 192 ha normato l’attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico in edilizia, successivamente aggiornato dal D.Lgs. 311/06.
Da qualche anno in provincia di Bolzano è stata introdotto un nuovo concetto di certificazione: agli edifici che presentano un grado particolarmente alto di efficienza energetica viene riconosciuta la certificazione CasaClima, intesa come strumento di controllo e assicurazione di qualità energetica dell’alloggio acquistato.
Classi di consumo energetico secondo CasaClima
Consumi energetici nel civile
I costi del combustibile aumentano, aumentano i costi ambientali e sociali. Nel cittadino è aumentata la percezione del consumo e la volontà dirisparmio energetico.
I consumi energetici nel civile rappresentano il 40% dei consumi totali di energia primaria: si deve pensare che 1 m3 di metano produce 2 kg di CO2 (fonte ANIT). L’obiettivo è quello di ottenere un risparmio consistente, tecnicamente possibile senza difficoltà e senza conseguenze negative per l'economia e lo stile di vita. In sostanza le nuove norme introdurranno nuovi e più severi limiti alle dispersioni di calore delle strutture sottoforma di trasmittanza termica massima per i singoli componenti.
Per ottenere un significativo vantaggio in termini energetici occorre per prima cosa ridurre le dispersioni ovvero isolare bene l'involucro.
Le iniziative regionali

Questo modo di operare è stato recepito dalle Regioni, ma anche da numerosi comuni che hanno già legiferato in tal senso. Ad esempio laRegione Lombardia prevede incentivi regionali (legge 149 16/02/05) ottenibili raggiungendo appositi livelli di qualità energetica e ambientale degli immobili progettati, attraverso:

  • Riduzione degli oneri di urbanizzazione
  • Premi in volumetria.

   Photo gallery
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
  Particolari Tecnici
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® - PONTAROLO ENGINEERING
blocchi con ferro

Produttore

PONTAROLO ENGINEERING
 Via Clauzetto, 20 - Z.I.P.R., 20
 33078 SAN VITO AL TAGLIAMENTO (PN) Italia
 Tel.: 0434.857010
 Fax: 0434.857014

 PRODOTTI DELL'AZIENDA
Cupolino in plastica e modulo per vespaio aerato / Cassero e cupolino per vespaio CUPOLEX PONTAROLO ENGINEERING CUPOLEX
Cassero a perdere in plastica rigenerata per la realizzazion..
Chiusura per cupole da vespaio BETON STOP PONTAROLO ENGINEERING BETON STOP
Elemento in polipropilene rigenerato per chiusura laterale d..
Cassero in plastica per vespai aerati CUPOLEX RIALTO PONTAROLO ENGINEERING CUPOLEX RIALTO
Cassero a perdere per vespai per altezze da 50 a 250 cm
Cassero in plastica per vespai aerati CUPOLEX WINDI PONTAROLO ENGINEERING CUPOLEX WINDI
Elemento piano in plastica rigenerata per realizzazione vesp..
Cupole per vespaio aerato con isolamento termico integrato ISOLCUPOLEX PONTAROLO ENGINEERING ISOLCUPOLEX
Vespaio aerato con coibentazione integrata (PATENT PENDING)
Pannello cassero autoportante per solaio KALDO PONTAROLO ENGINEERING KALDO
Pannello cassero in EPS per la realizzazione di solai in cem..
Sistema per isolamento a cappotto SPYROGRIP PONTAROLO ENGINEERING SPYROGRIP
Sistema per isolamento a cappotto con elevate prestazioni te..
Cassero termico in EPS CLIMABLOCK® PONTAROLO ENGINEERING CLIMABLOCK®
Cassero termico a perdere in EPS per getto in opera di paret..
Sistema per muratura portante in cls gettato in opera CLIMABLOCK® PER PISCINE PONTAROLO ENGINEERING CLIMABLOCK® PER PISCINE
Cassero a perdere in polistirene espanso per muri in cemento..
Sistema per tetto ventilato in EPS VENTUS PONTAROLO ENGINEERING VENTUS
Pannello per tetti termoventilati con gole di scarico conden..
ARCHIVIO PRODOTTI EDILIZIA SU I-PHONE


Nuovo catalogo Ponte Giulio