Trocellen Italia

TROCELLEN ROTOLI

Rotoli di poliolefine per isolamento termico

Rotoli di poliolefine per isolamento termico TROCELLEN ROTOLI - TROCELLEN ITALIA

TROCELLEN ROTOLI - Rotoli a base di poliolefine per isolamento termico di canalizzazioni impiantistiche e strutture edili

TROCELLEN è un materiale isolante a base di poliolefine (famiglia comprendente PE, PP, copolimeri-EVA, etc.), reticolato chimicamente ed espanso a cellule chiuse. In formato di rotoli, è destinato all'isolamento di canali, tubazioni, serbatoi e strutture edili.
Disponibile in 7 diverse tipologie: TROCELLEN N: colore grigio scuro, non contiene ritardanti di fiamma. Al di sopra dei 7 mm di spessore rispetta la specifica di velocità di fiamma inferiore ai 100 mm/min richiesto dalle normative USA – FMVSS 302 e TEDESCA - DIN 75200.

TROCELLEN NP: come tipo "N", ma protetto da film di polietilene antigraffio nero goffrato.

TROCELLEN AL: come tipo "N", ma protetto da film di polietilene antigraffio metallizzato goffrato.

TROCELLEN N + ALU: colore grigio scuro accoppiato con alluminio liscio o goffrato da 50 micron. Il prodotto incollato all'interno o all'esterno delle condotte è difficilmente attaccabile dal fuoco in quanto interposto tra 2 superfici incombustibili. La denominazione di tali materiali seguono la normativa nazionale di riferimento. Esempio per l'Italia: TROCELLEN CL0-2 ALU.

TROCELLEN autoestinguente: colore grigio chiaro, realizzato con additivi antifiamma idonei al superamento della classe di riferimento - esempio TROCELLEN CL1 - Italia, M1- Francia etc…

TROCELLEN AL/autoestinguente: colore grigio chiaro, protetto da film di polietilene, antigraffio, metallizzato, goffrato. Secondo la classe richiesta - esempio TROCELLEN AL/CL1 - Italia.

TROCELLEN autoestinguente ALU: colore grigio chiaro, accoppiato con alluminio liscio o goffrato da 50 micron. Denominazione secondo norme di reazione al fuoco nazionali: esempio per Italia - TROCELLEN CL1 ALU. IMPIEGHI:
• Isolamento di canali e serbatoi.
• Isolamento di tubazioni di grande diametro.
• Guarnizioni adesive.
• Isolante termico/acustico per edilizia
Maggiori informazioni del produttore su TROCELLEN ROTOLI
  Schede Tecniche - Catalogo
Scheda tecnica TROCELLEN ROTOLI (.pdf) Scheda tecnica TROCELLEN ROTOLI ENG (pdf)
  Approfondimento
VOCI DI CAPITOLATO
» TROCELLEN ROTOLI CL1
Rotoli in poliolefina (polietilene) reticolata espansa, a cellule chiuse, Classe 1.
Coefficiente di conducibilità termica a 40 °C λ = 0,0372 W/mk (0,032 kcal/mh°C ).
Coefficiente di resistenza diffusione vapore acqueo (µ) >2000.
Senza CFC.

» TROCELLEN ROTOLI AL/CL1
Rotoli in poliolefina (polietilene) reticolata espansa, Classe 1, con protezione esterna di film metallizzato goffrato.
Coefficiente di conducibilità termica a 40 °C λ = 0,0372 W/mk (0,032 kcal/mh°C ).
Coefficiente di resistenza diffusione vapore acqueo (µ) >12.000.
Senza CFC.

» TROCELLEN ROTOLI CL1-ALU
Rotoli in poliolefina (polietilene) reticolata espansa, Classe 1, con protezione esterna di alluminio 50 micron, liscio o goffrato.
Coefficiente di conducibilità termica a 40 °C λ = 0,0372 W/mk (0,032 kcal/mh°C ).
Coefficiente di resistenza alla diffusione vapore acqueo (µ) >65.000.
Senza CFC.

» TROCELLEN ROTOLI CL0-2 ALU
Rotoli in poliolefina (polietilene) reticolata espansa, con protezione esterna di alluminio 50 micron, liscio o goffrato.
Coefficiente di conducibilità termica a 40 °C λ = 0,0372 W/mk (0,032 kcal/mh°C ).
Non contiene alogeni, basso sviluppo di gas tossici.
Coefficiente di resistenza diffusione vapore acqueo (µ) >65.000.
Senza CFC.
GUARNIZIONI - NASTRI - COLLA
Guarnizioni TROCELLEN spessore 3-6 mm:
utilizzate nella giunzione degli elementi in lamiera (tipo flange di canali o bordi di portelloni centrali frigorifere e ventilazione) per la tenuta ermetica e antivibrante.
L'adesivo è a base acrilica. (produzione standard mm 15 x 6 mm x 10 m).

Guarnizioni EPDM:
il materiale impiegato è un espanso a base di EPDM e altre poliolefine, con migliorate proprietà di resistenza alla compressione e ottimo ritorno elastico.
Produzione: spessori 3-4-5 mm (lungh. 10 m) spessori 10-15-19 mm (lungh. 5 m) larghezza 10-15-20-25-30-40-50-100 mm

NASTRI AL /CL1 E NASTRI ALLUMINIO (adesivi)
Per consentire un'adeguata finitura estetica del montaggio, la gamma si completa di nastri AL/CL1 (largh. 50 mm, spess.<1mm,lungh. 25 m)
Nastri alluminio:
spessore 15 (duplex) - 30 - 50 micron
larghezza 50-75-100 mm
lunghezza 50 m

Colla “MATIBLOCK”
Colla specifica a base di solventi utilizzata per garanzia di tenuta fino a 120°C usata in alternativa ai prodotti adesivizzati.
CONSIGLI PER LO STIVAGGIO DEI ROTOLI ADESIVI
Il corretto stivaggio dei rotoli adesivi deve essere effettuato secondo le seguenti indicazioni:
1. La temperatura ideale di stivaggio è sempre fra +10°C e +25°C.Gli adesivi sono sensibili agli sbalzi termici che possono far perdere all’autoadesivo adesività (troppo caldo) o infragilirlo (troppo freddo) con conseguente distacco a messa in opera avvenuta.
2. Per nessun motivo i rotoli adesivi vanno stivati all’esterno: umidità, acqua e sole sono cause di gravi variazioni del comportamento dell’autoadesivo.
3. Evitare, se possibile, lo stivaggio in prossimità di finestre o porte per i motivi sopra indicati.
4. Il periodo di stoccaggio,prima dell’utilizzo,non dovrebbe superare il limite dei 60 gg nei periodi caldi (primavera, estate) e dei 30 gg nei periodi freddi (autunno, inverno).
5. Per brevi periodi (qualche ora),la permanenza dei rotoli a temperatura fuori dal limite consentito non è causa di particolari difettosità, purché l’esposizione sia proporzionale alla variazione del limite di temperatura e comunque,durante la posa, non si deve mai uscire da un intervallo compreso fra +2°C e +35°C.
POSA IN OPERA: SU CANALI DI VENTILAZIONE
Nell'utilizzo di rotoli adesivi, per la coibentazione dei canali, occorre tenere conto di alcune avvertenze onde evitare fenomeni di distacco del TROCELLEN dalla lamiera.
1. I collanti usati sono presso-sensitivi, per cui occorre esercitare una pressione adeguata ed uniforme su tutta la superficie dell’isolante.
2. Ribadendo il concetto: non è tanto importante l’entità della pressione (è sufficiente una pressione intorno ai 0,2 ÷ 0,5 Kg/cm²),quanto l’uniformità di distribuzione della stessa in ogni punto,per evitare il formarsi di sacche d’aria.
3. L’unione ideale della lamiera con l’isolante andrebbe effettuata per calandratura dei due materiali insieme.
4. Il materiale isolante non va tensionato, quindi in caso di isolamento esterno del canale, l’isolante va tagliato a facce e non avvolto intorno al canale.
5. Le lamiere devono essere pulite, senza tracce oleose o di polveri. Per la pulizia non usare solventi ma stracci asciutti.
6. Non usare mai materiali autoadesivi per l’isolamento di canali posti all’esterno a cielo aperto; l’azione radiante del sole può causare temperature superficiali che possono provocare il distacco dell’isolante dal canale.
ACCESSORI per l'applicazione dei prodotti isolanti TROCELLEN

Gli accessori per l'applicazione delle guaine isolanti polimeriche Trocellen sono:
MATIBLOCK, colla specifica per l’incollaggio di TROCELLEN Guaine e TROCELLEN Rotoli e Lastre;

FASCE ADESIVE E NASTRI ADESIVI
con la funzione di supporto alla finitura tecnica ed estetica dell’isolamento.

   Photo gallery

Produttore

Trocellen Italia
 Via Dante, 3,
 20867 CAPONAGO (MB) Italia
 Tel.: +39 02 959621
 Fax: +39 02 95962235

ARCHIVIO PRODOTTI EDILIZIA SU I-PHONE


GeN2® Switch