gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Risparmio Energetico

giovedì 30 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Lavori privati, tutte le novità del decreto Sblocca Italia

Frazionamento e accorpamento con Cil anziché Scia; introdotto il cambio d’uso urbanisticamente rilevante

Lavori privati, tutte le novità del decreto Sblocca Italia
30/10/2014 - È stata approvata dalla Camera la legge di conversione del DL Sblocca Italia. Vediamo più nel dettaglio le modifiche che la nuova legge apporterà alla normativa sui lavori privati.   L’articolo 17 del DL Sblocca Italia interviene in diversi punti del Testo Unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001) con una semplificazione: i lavori di manutenzione straordinaria che consistono nel frazionamento o accorpamento di unità immobiliari potranno essere realizzati con Comunicazione di inizio lavori (Cil), anziché con Segnalazione certificata di inizio attività (Scia).   I lavori possono anche comportare la variazione delle superfici delle singole unità nonché del carico urbanistico, ma non devono modificare [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
arch. gaetano smaldone
martedì 28 ottobre 2014 - 07:12
Non me ne voglia il collega, ma il comma 4 dell'art. 6 del DPR 380/01 modificato dall'art. 17 comma 1 lett c del D.L. 133/14 recita: "4. Limitatamente agli interventi di cui al comma 2, lettere a) ed e-bis), l'interessato trasmette all'amministrazione ..
[Leggi questo commento]
Ing. Luigi P.
lunedì 27 ottobre 2014 - 15:04
Tra le righe dell'articolo leggo testualmente "Cancellato l’obbligo di indicare i dati identificativi dell’impresa a cui si affidano i lavori." ... e poi vogliono combattere il NERO con il POS ai professionisti ? Bhà ... pensavo mesi e mesi che che ..
[Leggi questo commento]


martedì 28 ottobre 2014

Gli architetti chiedono all’Antitrust di riaprire il ‘caso Groupon’

Il Consiglio Nazionale degli Architetti ‘contro la svendita delle certificazioni energetiche degli edifici e a tutela dei consumatori’

Gli architetti chiedono all’Antitrust di riaprire il ‘caso Groupon’
28/10/2014 - Il Consiglio Nazionale Architetti torna a chiedere all’Antitrust di aprire un procedimento contro Groupon.   “Nonostante l’esito positivo per il Consiglio Nazionale dei due precedenti esposti presentati all’Antitrust per salvaguardare l’attività dei liberi professionisti iscritti al proprio Albo - scrive il Cnappc - non si ferma la battaglia degli architetti italiani contro la svendita delle prestazioni professionali e a tutela dei consumatori”.   Al centro della questione vi sono le offerte di certificazioni energetiche degli edifici, vendute attraverso il sito di couponing e contestate dal Cnappc perché pubblicate da Groupon senza adeguate garanzie per i consumatori, relativamente ai requisiti dei professionisti [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Giorgio
mercoledì 29 ottobre 2014 - 16:44
CERTO LA COSA PIU' COMICA E' CHE GLI ARCHITETTI FANNO I CERTIFICATI ENERGETICI!!! MA QUANDO LI HANNO IMPARATO A FARE!!! HAHAHAHAHAHAHA
Alberto
mercoledì 29 ottobre 2014 - 09:01
Proprio ieri una persona mi ha chiamato per sapere se potevo fargli meglio di un'offerta vista su Groupon che era di € 39. Gli ho chiesto se lui farebbe un lavoro per € 39...mi ha risposto di no...allora io gli ho detto che siamo in due.
Ing. Luigi P.
martedì 28 ottobre 2014 - 20:39
Io personalmente non chiedo meno di 4/5 volte tanto quello che è proposto su groupon proprio per l'elenco di cosa da fare che viene recitato da qualcuno qui ... Ma io sottolineo sempre al mio cliente ... io te lo faccio davvero l'APE, lo trasmetto digitalmente ..
[Leggi questo commento]


martedì 28 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Prestazione energetica degli edifici, modifiche in Emilia Romagna

Si potranno installare impianti termici centralizzati solo negli edifici pubblici di nuova costruzione

Prestazione energetica degli edifici, modifiche in Emilia Romagna
28/10/2014 - In attesa di riscrivere la normativa regionale sulla prestazione energetica degli edifici, con  la Delibera 1577/2014 l’Emilia Romagna modifica gli allegati 1, 2 e 3 della Delibera 156/2008.   La norma cerca di evitare che sul territorio regionale si creino situazioni di eccessiva discrepanza con la normativa vigente a livello nazionale.   Nell’Allegato 1 viene modificata la definizione di impianto termico per allinearla al D.lgs 192/2005 e alla Legge 90/2013, che ha convertito il Decreto Ecobonus, in modo da definire correttamente l’ambito di applicazione di alcune disposizioni, con particolare riferimento a quelle relative alle modalità di conduzione, manutenzione, controllo ed ispezione.   Per quanto riguarda gli allegati [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 27 ottobre 2014

+27% di efficienza energetica e -40% di gas serra entro il 2030

Secondo il nuovo pacchetto UE, il 27% dell’energia dovrà provenire da rinnovabili

+27% di efficienza energetica e -40% di gas serra entro il 2030
27/10/2014 - Innalzamento al 27% della quota di energia da fonti rinnovabili sulla produzione totale, 27% di incremento dell’efficienza energetica a livello europeo, riduzione delle emissioni di CO2 del 40% rispetto ai livelli del 1999. Tutto questo entro il 2030.   Lo ha deciso il Consiglio Europeo nella seduta di giovedì scorso. “Buone notizie per il clima, per la salute dei cittadini, per i lavori sostenibili e per i colloqui in vista di Parigi 2015” - ha scritto su Twitter il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy.   Sul fronte dell’interconnessione delle reti è stata trovata un’intesa per arrivare a una quota del 15% entro il 2030 e del 10% entro il 2020.   A questo scopo, Van Rompuy ha precisato che l’Ue [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 24 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Decreto Sblocca Italia approvato con voto di fiducia alla Camera

Regolamento Edilizio Unico, 3.890 milioni per sbloccare i cantieri, semplificate le opere interne, banda larga nei nuovi edifici dal 2015

Decreto Sblocca Italia approvato con voto di fiducia alla Camera
24/10/2014 - Con 316 voti favorevoli e 138 contrari, ieri sera la Camera ha votato la fiducia sulla Legge di conversione del DL Sblocca Italia. L’Aula di Montecitorio ha approvato il testo della Commissione Ambiente, modificato dopo i numerosi rilievi della Ragioneria dello Stato.   Oltre alla clamorosa bocciatura della riduzione al 4% dell’Iva per chi usufruisce dei bonus per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica e alla reintroduzione dell’obbligo di affittare a canone concordato le case acquistate con la deduzione Irpef del 20% (leggi tutto), il testo è stato modificato in molte altre parti rispetto al decreto-legge.   Le novità Un Regolamento Edilizio Unico sostituirà gli oltre 8 mila regolamenti comunali [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 23 ottobre 2014

Inbar: la nuova legge urbanistica tuteli l’ecosistema ambientale

Il contributo dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura sulla bozza di riforma Lupi

Inbar: la nuova legge urbanistica tuteli l’ecosistema ambientale
23/10/2014 - Al fine di innovare e incrementare la qualità del territorio, integrando le diverse politiche pubbliche di settore, la tutela dell’ecosistema ambientale è la direttrice da seguire nel rivisitare la legge urbanistica, risalente al ben lontano 1942. Quello che conta è infatti la qualità della vita degli abitanti nel quadro di un nuovo assetto socio-territoriale.   È questo il senso del contributo dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura (Inbar), presieduto dall’Arch. Giovanni Sasso, al disegno di legge “Principi in materi di politiche pubbliche territoriali e trasformazione urbana”, inviato al Ministero delle Infrastrutture.   Secondo l’Inbar, il testo si limita troppo a disciplinare aspetti particolari [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
arch. gaetano smaldone
venerdì 24 ottobre 2014 - 08:05
In Italia ci mancava proprio un'altra leggina ed un altro Ente! E' proprio il paese degli "orticelli", ognuno si coltiva il suo. Ci inventiamo un Ente al giorno per creare nuove nicchie di potere tra il silenzio di tutti ed il placet dei "tutori della ..
[Leggi questo commento]


martedì 21 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Sblocca Italia, si va verso il Regolamento edilizio unico

Approvato un emendamento che demanda alla Conferenza Unificata l’adozione di un regolamento tipo per uniformare gli adempimenti

Sblocca Italia, si va verso il Regolamento edilizio unico
21/10/2014 – Più vicina l’adozione del regolamento edilizio unico grazie all’approvazione di un emendamento al ddl Sblocca Italia in Commissione Ambiente della Camera. La norma, pensata per facilitare l’attività dei professionisti, metterà la parola fine agli oltre 8 mila regolamenti al momento esistenti, con differenze sostanziali da comune a comune, creando un riferimento normativo più semplice ed omogeneo.   Intervenendo sull’articolo 17 del decreto Sblocca Italia, contenente le semplificazioni in materia edilizia, l’emendamento introduce un comma all’articolo 4 del Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) gettando le basi per l’uniformità dei regolamenti edilizi comunali.   In sostanza [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
arch. gaetano smaldone
martedì 21 ottobre 2014 - 10:15
Dovendo unificare le varie esigenze e contemplare le proposte di molteplici Enti, prevedo un aggravio sostanziale di burocrazie ed adempimenti. Rassegniamoci, il futuro è dei burocrati e dei ladri.


giovedì 16 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Legge di Stabilità, prorogati per il 2015 i bonus del 65% e del 50%

Approvata la manovra finanziaria da 36 miliardi di euro: meno tasse per 18 miliardi di euro, più risorse per ricerca e innovazione

Legge di Stabilità, prorogati per il 2015 i bonus del 65% e del 50%
16/10/2014 - Sono confermati per il 2015 l’ecobonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici e la detrazione del 50% per le ristrutturazioni, i mobili e gli elettrodomestici. Per un altro anno dunque, le aliquote resteranno invariate e non scenderanno, come invece previsto dalla normativa oggi vigente (articoli 14 e 16 del DL 63/2013 e Legge di Stabilità 2014).   Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri riunitosi ieri sera a Palazzo Chigi, per approvare la Legge di Stabilità 2015. “Una manovra finanziaria che vale complessivamente 36 miliardi di euro, 18 miliardi di minori tasse” - ha spiegato il premier Matteo Renzi.   Per la detrazione del 65%, la nuova scadenza è quindi il 31 dicembre 2015 e vale sia per gli [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
io
mercoledì 22 ottobre 2014 - 15:56
pensa invece che andranno per la maggiorparte agli extracomunitari che continuano a sfornare figli per salire nelle graduatorie per le case popolari...tanto poi qualcunio li aiuta sempre..."e io paaagoo"
Max
lunedì 20 ottobre 2014 - 14:53
Benissimo questi provvedimenti, invece sono saltato sulla sedia per la notizia di oggi degli 80 € anche per le neo mamme: ottimo se ci fossero risorse per tutti, ma dare questo giusto beneficio anche a chi guadagna fino a 90.000 € mi sembra una follia; ..
[Leggi questo commento]


venerdì 10 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Agibilità anche se l’immobile non rispetta il titolo abilitativo

CdS: si tratta di provvedimenti non collegabili tra loro, che hanno conseguenze disciplinari distinte

Agibilità anche se l’immobile non rispetta il titolo abilitativo
10/10/2014 – Il titolo abilitativo e il certificate di agibilità non sono tra loro collegabili. Per questo motivo non si può negare l’agibilità ad un immobile realizzato in difformità rispetto al titolo abilitativo. Lo ha affermato il Consiglio di Stato con la sentenza 4309/2014.   Il CdS ha spiegato che il titolo abilitativo, come la Dia o il permesso di costruire, accerta il rispetto delle norme edilizie e urbanistiche.   Al contrario, dal certificato di agibilità si evince se un immobile è stato realizzato nel rispetto delle norme tecniche vigenti in materia di sicurezza, salubrità, igiene e risparmio energetico.   Dopo aver fatto questa premessa, il Consiglio di Stato ha chiarito che non si può negare [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
archAP
martedì 14 ottobre 2014 - 10:51
guardate che si parla di DIFFORMITA' non di ABUSI...
Gianluca
martedì 14 ottobre 2014 - 08:28
OOOLEEEEE!!!....e vai con un'altra cavolata! Ma ci rendiamo conto che questo è il Consiglio di Stato? colui che deve mettere la parola fine alle questioni interpretative farlocche? Il testo unico sull'edilizia richiama APERTAMENTE la conformità dell'immobile ..
[Leggi questo commento]
Non sono STATO io .... (Caparezza)
lunedì 13 ottobre 2014 - 12:29
Davvero non abbiamo nessuna certezza, possiamo dire tutto ed il contrario di tutto, esempio per vendere una casa che sia casa ci vuole l'agibilità, non è vero ci sono tanti atti notarili fatti su ummobili non agibili venduti come case e addirittura prime ..
[Leggi questo commento]


giovedì 9 ottobre 2014

Nuove UNI TS 11300 e Ape: al via l’adeguamento dei software

Le nuove norme per il calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici e degli impianti sono entrate in vigore il 2 ottobre 2014

Nuove UNI TS 11300 e Ape: al via l’adeguamento dei software
09/10/2014 - Sono entrate in vigore il giorno stesso della loro pubblicazione, il 2 ottobre 2014, le norme UNI/TS 11300-1 e 2 del 2014 relative al calcolo del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed invernale e di energia primaria per la climatizzazione invernale, la produzione di acqua calda sanitaria, la ventilazione e l’illuminazione in edifici non residenziali (leggi tutto).   Si tratta di una piccola rivoluzione nei procedimenti di calcolo delle prestazioni energetiche di edifici e impianti, che vanno immediatamente adeguati alle nuove specifiche tecniche, per il rispetto dei Dlgs 192/2005 e 311/2006 e del DPR 59/2009 e per la certificazione energetica degli edifici nelle Regioni che richiamano le norme UNI/TS 11300 per tali calcoli. Certificazione [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Antonio
giovedì 16 ottobre 2014 - 18:44
Esiste la vacatio legis....non meno di 15 giorni per recepire una norma. Lasciateli perdere e nel dubbio fate gli ape a data primo ottobre. Tra l'altro, ho personalmente chiamato il CTi e non mi hanno saputo rispondere quando gli ho posto questa cosa. Tanto, ..
[Leggi questo commento]
claudio
domenica 12 ottobre 2014 - 10:11
ora che si fa? si bloccano tutte le locazioni e le compravendite immobiliari??? prima mettono questa farsa dell'APE fatto con un programma ridicolo e poi se ne escono che non è più valido a causa di un aggiornamento normativo, lo stesso giorno della ..
[Leggi questo commento]
UN INGEGNERE ITALIANO
sabato 11 ottobre 2014 - 13:57
VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!UN PERIODO DI TRANSIZIONE NO???????????????????????????????????????????????????VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!FATE ..
[Leggi questo commento]


» Tutte le news RISPARMIO ENERGETICO

Speciale RISPARMIO ENERGETICO sponsored by:

RISPARMIO ENERGETICO
Corsi di Formazione
INU Formazione Giovanni Astengo e Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori - Milano

Urbanistica informale: la progettazione smart dei territori e delle città

Corso di aggiornamento
  • Periodo: 11/11/2014 - 11/11/2014
GENESIS CONSULTING autorizzata dalla Provincia di Brindisi - Mesagne

APPALTI INTERNAZIONALI - corso in aula e online

Corso di specializzazione
  • Periodo: 07/11/2014 - 15/11/2014
ASSOCIAZIONE FORMATORI24 - Cosenza

CORSO PROFESSIONALE COORDINATORE PER LA SICUREZZA CSP/CSE

Corso di specializzazione
  • Periodo: 03/11/2014 - 29/11/2014