gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Ristrutturazione

venerdì 17 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Distanze minime, il ricorso non può essere tardivo

CdS: il termine decorre dal momento in cui l’interessato viene a conoscenza dell’attività di costruzione

Distanze minime, il ricorso non può essere tardivo
17/10/2014 – Chi intende presentare ricorso contro la realizzazione di un immobile che non rispetta le distanze minime non può farlo in modo tardivo, ma deve rispettare il termine di 60 giorni oltre il quale la possibilità di ricorrere decade. È questa la conclusione cui è arrivato il Consiglio di Stato con la sentenza 4901/2014.   Nel caso esaminato dal CdS, il Comune aveva rilasciato una concessione edilizia per l’ampliamento e la ristrutturazione di un immobile. Dopo un sopralluogo da parte dei Vigili Urbani, l’Amministrazione aveva disposto la sospensione dei lavori a causa di lavori eseguiti in difformità dalla concessione originaria.   La società di costruzioni aveva quindi presentato domanda di sanatoria, contro [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Max
lunedì 20 ottobre 2014 - 17:53
Mi sembra una sentenza a dir poco assurda. Si da per scontato l'inizio di un ricorso ancor prima che sia stato accertato l'abuso da parte degli uffici comunali. Tempi della giustizia biblici e poi si accolla all'utenza anche la verifica del rispetto ..
[Leggi questo commento]


venerdì 17 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in SICUREZZA

Investimenti per la sicurezza, domande da lunedì 3 novembre

Dall’Inail 30 milioni di euro per le piccole e micro imprese. Procedura online fino al 3 dicembre

Investimenti per la sicurezza, domande da lunedì 3 novembre
17/10/2014 – Da lunedì 3 novembre le piccole imprese interessate a mettere a punto interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro potranno fare domanda per accedere ai 30 milioni di euro messi a disposizione dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL).   Si tratta del Bando Fipit, con cui l’INAIL finanzierà i progetti di innovazione delle piccole e micro imprese italiane, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio e operanti nei settori dell’agricoltura, dell’edilizia e dell’estrazione e lavorazione dei materiali lapidei.   Le risorse saranno ripartite in questo modo: 15.582.703 euro per il settore agricoltura, 9.417.297 euro per il settore [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 17 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Da luglio 2015 obbligo di banda larga per edifici nuovi e ristrutturati

Approvato alla Camera un emendamento allo Sblocca Italia presentato dalla relatrice Chiara Braga

Da luglio 2015 obbligo di banda larga per edifici nuovi e ristrutturati
17/10/2014 - Dal 1° luglio 2015 chi vorrà costruire o ristrutturare un edificio dovrà predisporlo alla connessione ad alta velocità in fibra ottica a banda ultralarga.   Lo prevede un emendamento alla legge di conversione del decreto Sblocca Italia (DL 133/2014), presentato dalla relatrice Chiara Braga in commissione Ambiente della Camera, e approvato nella seduta notturna tra il 15 e il 16 ottobre.   Nel dettaglio, l’emendamento stabilisce che tutte le nuove costruzioni e le ristrutturazioni che richiedano il permesso di costruire (ex articolo 10, comma 1, lettera c), del Dpr 380/2001), per le quali le domande di autorizzazione edilizia siano presentate dopo il 1° luglio 2015, dovranno essere equipaggiati di un’infrastruttura fisica [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
ArkinGeos
domenica 19 ottobre 2014 - 16:22
Governo Renzi pensi prima a portare e/o a migliorare le infrastrutture fatiscenti esistenti anziché esigere predisposizione di "loculi" o targhette varie....la casa si inizia dalle fondamenta e non dal tetto!
Diegods20
domenica 19 ottobre 2014 - 15:07
Facciamo un gioco intelligente: cominciate a installare in tutta Italia la banda larga e vedrai, caro legislatore, che senza legge (genialata!) compariranno in ogni fabbricato i punti di connessione. Scommettiamo?
Ing. Luigi P.
venerdì 17 ottobre 2014 - 10:50
Sul piano puramente teorico la trovo una cosa giusta .... mentre sul piano pratico una gran cavolata, per i seguenti motivi: 1) Non in tutti i posti d'Italia, anzi se consideriamo l'intero territorio i posti sono davvero esigui, non esiste la rete esterna ..
[Leggi questo commento]


giovedì 16 ottobre 2014

Brianza Plastica anche quest’anno sponsor del Premio Compasso Volante

Brianza Plastica anche quest’anno sponsor del Premio Compasso Volante
16/10/2014 - Si è svolta il 4 ottobre la cerimonia conclusiva del Premio Compasso Volante, edizione 2014, il concorso di progettazione nato nel 1998, grazie alla stretta collaborazione tra la Facoltà di Ingegneria EdileArchitettura del Politecnico di Milano, con i professori Ettore Zambelli (scomparso tre anni fa, al quale è stato dedicato il premio) e Marco Imperadori, e altre prestigiose università europee e asiatiche. Il Premio Compasso Volante, più che una competizione in senso stretto, è un articolato laboratorio di progettazione in cui professori e studenti sono coinvolti nell’elaborazione di un tema complesso, che viene individuato annualmente. Brianza Plastica sponsorizza questa iniziativa ormai da quindici anni. L’azienda, [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 16 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Ristrutturazioni, Scia o permesso di costruire?

CdS: se l’intervento implica un ampliamento e il cambio d’uso bisogna considerare l’effetto su tutta la zona

Ristrutturazioni, Scia o permesso di costruire?
16/10/2014 – La ristrutturazione deve consistere in interventi compatibili e complementari con il manufatto su cui sono realizzati. Se abbinata ad ampliamenti e al cambio di destinazione d’uso, è necessario il rilascio del permesso di costruire perché si deve considerare che il mutamento investe tutta la zona e comporta una variante urbanistica. Allo stesso tempo bisogna valutare la compatibilità degli interventi con le norme urbanistiche perché il rilascio in deroga è possibile solo in alcuni casi.   Per questi motivi, il Consiglio di Stato, con la sentenza 5031/2014, ha spiegato i casi in cui le ristrutturazioni non possono essere realizzate con la Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) e che il permesso di costruire [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 16 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Legge di Stabilità, prorogati per il 2015 i bonus del 65% e del 50%

Approvata la manovra finanziaria da 36 miliardi di euro: meno tasse per 18 miliardi di euro, più risorse per ricerca e innovazione

Legge di Stabilità, prorogati per il 2015 i bonus del 65% e del 50%
16/10/2014 - Sono confermati per il 2015 l’ecobonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici e la detrazione del 50% per le ristrutturazioni, i mobili e gli elettrodomestici. Per un altro anno dunque, le aliquote resteranno invariate e non scenderanno, come invece previsto dalla normativa oggi vigente (articoli 14 e 16 del DL 63/2013 e Legge di Stabilità 2014).   Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri riunitosi ieri sera a Palazzo Chigi, per approvare la Legge di Stabilità 2015. “Una manovra finanziaria che vale complessivamente 36 miliardi di euro, 18 miliardi di minori tasse” - ha spiegato il premier Matteo Renzi.   Per la detrazione del 65%, la nuova scadenza è quindi il 31 dicembre 2015 e vale sia per gli [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Max
lunedì 20 ottobre 2014 - 14:53
Benissimo questi provvedimenti, invece sono saltato sulla sedia per la notizia di oggi degli 80 € anche per le neo mamme: ottimo se ci fossero risorse per tutti, ma dare questo giusto beneficio anche a chi guadagna fino a 90.000 € mi sembra una follia; ..
[Leggi questo commento]


martedì 14 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Installazione canna fumaria, può servire il permesso di costruire

Tar Lazio: è un intervento di ristrutturazione, con modifiche del prospetto necessario il permesso

Installazione canna fumaria, può servire il permesso di costruire
14/10/2014 – L’installazione di una canna fumaria rientra tra gli interventi di ristrutturazione. Se implica una modifica del prospetto è quindi necessario il permesso di costruire.   È arrivato a questa conclusione il Tar Lazio, che con la sentenza 10134/2014 ha spiegato che è richiesto il permesso di costruire quando le canne fumarie non sono di piccole dimensioni, risultano evidenti rispetto alla costruzione e alla sagoma dell'immobile e non possano considerarsi un elemento accessorio o di ridotta e aggiuntiva destinazione pertinenziale.   Nel caso preso in esame dal Tar, era stata installata una canna fumaria su un ristorante per sostituire quella precedente in eternit. Qualche anno dopo, il responsabile aveva chiesto la sanatoria dell’intervento [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 14 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Decreto Spalma Incentivi ancora senza norme attuative

assoRinnovabili: ‘il grave ritardo è un ulteriore schiaffo al fotovoltaico italiano’

Decreto Spalma Incentivi ancora senza norme attuative
14/10/2014 - Era atteso entro il 1° ottobre 2014, ma ad oggi non si ha ancora notizia del decreto attuativo che avrebbe dovuto disciplinare le percentuali di rimodulazione dell’incentivo, previste dall’“opzione b”, una delle tre contenute nella contestata norma “Spalma Incentivi”.   La denuncia arriva da assoRinnovabili, l’associazione dei produttori, dell’industria e dei servizi per le energie rinnovabili.    “Oltre al danno, la beffa - afferma Agostino Re Rebaudengo, Presidente di assoRinnovabili: oggi chi ha un impianto fotovoltaico di potenza superiore a 200 kW in Italia non solo si è visto decurtare l’incentivo retroattivamente, ma si trova pure nella condizione di non poter scegliere la modalità [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 13 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Il cambio d’uso può costare come una nuova costruzione

Tar Marche: il Comune può determinare gli oneri in base al mutamento di destinazione o ai lavori realizzati

Il cambio d’uso può costare come una nuova costruzione
13/10/2014 - Nel determinare gli oneri di urbanizzazione relativi ad un cambio di destinazione d’uso, con o senza opere, che implica un aumento del carico urbanistico, il Comune può utilizzare diversi parametri. Può, ad esempio, basarsi sulle conseguenze del cambio di destinazione d’uso o prendere in considerazione il tipo di intervento realizzato.   È arrivato a questa conclusione il Tar Marche che, con la sentenza 816/2014, si è pronunciato sul ricorso presentato dal proprietario di un immobile che ne aveva cambiato la destinazione d’uso da artigianale a commerciale e che si era visto addebitare il contributo di costruzione e gli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria, come accade con le nuove costruzioni, anziché [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Arch. Mimmo Pazienza
martedì 14 ottobre 2014 - 00:31
in questo particolare momento storico, il cambio di destinazione può essere una necessità, quindi senza fine speculativo ma di semplice sopravvivenza, tenuto conto che tutte le tasse sugli immobili bisogna pagarle sembra e comunque.
arch. Gaetano Smaldone
lunedì 13 ottobre 2014 - 07:52
Leggo: "Nel determinare gli oneri di urbanizzazione ... il Comune PUO' utilizzare diversi parametri". La sentenza, formulata in italiano teorico ma tradotta in italiano pratico rimette alla discrezionalità della P.A. il computo degli oneri dovuti, sicchè ..
[Leggi questo commento]


lunedì 13 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Mutui prima casa, operativo il Fondo di garanzia da 650 milioni

Siglato tra Tesoro e Abi il protocollo di intesa per l’adesione di banche e intermediari finanziari che erogheranno i finanziamenti

Mutui prima casa, operativo il Fondo di garanzia da 650 milioni
13/10/2014 – Sempre più vicina l’erogazione dei mutui garantiti dallo Stato grazie al Fondo di garanzia per la prima casa. Il Direttore Generale del Tesoro, Vincenzo La Via, e il Direttore Generale dell’Associazione bancaria italiana (ABI), Giovanni Sabatini, hanno firmato il protocollo di intesa che definisce le modalità di adesione di banche e intermediari finanziari alle iniziative del Fondo.   L’intesa fa seguito al DM 31 luglio 2014, che ha regolato il funzionamento del Fondo e definito i soggetti beneficiari delle misure e  le modalità di erogazione dei finanziamenti.   Il Fondo, lo ricordiamo, è stato previsto dalla Legge di Stabilità per il 2014 e garantirà il 50% della quota capitale dei mutui, di [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news RISTRUTTURAZIONE

Speciale RISTRUTTURAZIONE sponsored by:

RISTRUTTURAZIONE
Corsi di Formazione
Enphase Energy - Monza

Fotovoltaico per autoproduzione?

Seminario
  • Periodo: 23/10/2014 - 23/10/2014
Enphase Energy - Grassobbio Bergamo,

Fotovoltaico per autoproduzione?

Seminario
  • Periodo: 05/11/2014 - 05/11/2014
Enphase Energy - Assago

Fotovoltaico per autoproduzione?

Seminario
  • Periodo: 12/11/2014 - 12/11/2014