gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Ristrutturazione

venerdì 31 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Assegnati agli enti locali 108 milioni di euro per saldare i debiti della PA

Concesso lo sforamento del patto di stabilità per pagare i debiti maturati entro la fine del 2013

Assegnati agli enti locali 108 milioni di euro per saldare i debiti della PA
31/10/2014 – Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 13 ottobre 2014, che attua le disposizioni del Decreto Sblocca Italia sul pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione.   Il DM, varato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, assegna agli enti territoriali che ne hanno fatto richiesta una quota proporzionale agli spazi finanziari necessari al pagamento dei debiti in conto capitale certi, liquidi ed esigibili maturati entro il 31 dicembre 2013.   Ricordiamo infatti che il Decreto Sblocca Italia ha escluso dal patto di stabilità interno un importo di 200 milioni di euro per pagare i debiti in conto capitale certi, liquidi ed esigibili maturati entro il 31 dicembre 2013, per i quali sia stata emessa fattura entro questa data.   Sul totale [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 30 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Ricostruzione edifici, quando è richiesto il permesso di costruire

Cassazione: se non ci sono pareti, tetti e solai, da cui si può risalire alla volumetria non si può usare la Scia

Ricostruzione edifici, quando è richiesto il permesso di costruire
30/10/2014 - È più difficile ricostruire ruderi se non ci sono connotati essenziali, come pareti, tetti e solai, da cui si può risalire alla volumetria originaria; per questo motivo non basta la Scia ma va richiesto il permesso di costruire. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 40342/2014.   La Cassazione ha spiegato che con il Decreto del Fare (DL 69/2013) le ricostruzioni sono state ricomprese negli interventi di ristrutturazione edilizia e non in quelli di ristrutturazione urbanistica (leggi tutto). Ciò significa, hanno aggiunto i giudici, che a volte sono ritenute sufficienti delle foto personali per dimostrare la preesistenza dell’edificio ed edificare nuovi volumi e superfici.   Ma la Cassazione ha adottato [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Ing. Luigi P.
giovedì 30 ottobre 2014 - 11:18
Ma in Italia non esiste un testo unico ? A furia di sentenze di cassazione, di consiglio di stato, di tar, e via discorrendo, praticametne dovrebbero integrarlo con 15000 interpretazioni e modifiche. E questa è l'Italia !!!


giovedì 30 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Lavori privati, tutte le novità del decreto Sblocca Italia

Frazionamento e accorpamento con Cil anziché Scia; introdotto il cambio d’uso urbanisticamente rilevante

Lavori privati, tutte le novità del decreto Sblocca Italia
30/10/2014 - È stata approvata dalla Camera la legge di conversione del DL Sblocca Italia. Vediamo più nel dettaglio le modifiche che la nuova legge apporterà alla normativa sui lavori privati.   L’articolo 17 del DL Sblocca Italia interviene in diversi punti del Testo Unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001) con una semplificazione: i lavori di manutenzione straordinaria che consistono nel frazionamento o accorpamento di unità immobiliari potranno essere realizzati con Comunicazione di inizio lavori (Cil), anziché con Segnalazione certificata di inizio attività (Scia).   I lavori possono anche comportare la variazione delle superfici delle singole unità nonché del carico urbanistico, ma non devono modificare [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
arch. gaetano smaldone
martedì 28 ottobre 2014 - 07:12
Non me ne voglia il collega, ma il comma 4 dell'art. 6 del DPR 380/01 modificato dall'art. 17 comma 1 lett c del D.L. 133/14 recita: "4. Limitatamente agli interventi di cui al comma 2, lettere a) ed e-bis), l'interessato trasmette all'amministrazione ..
[Leggi questo commento]
Ing. Luigi P.
lunedì 27 ottobre 2014 - 15:04
Tra le righe dell'articolo leggo testualmente "Cancellato l’obbligo di indicare i dati identificativi dell’impresa a cui si affidano i lavori." ... e poi vogliono combattere il NERO con il POS ai professionisti ? Bhà ... pensavo mesi e mesi che che ..
[Leggi questo commento]


mercoledì 29 ottobre 2014

Gli strumenti dello Sblocca Italia per la riqualificazione urbana

Permesso di costruire convenzionato o in deroga alle destinazioni d’uso, forme di compensazione alternative all’esproprio

Gli strumenti dello Sblocca Italia per la riqualificazione urbana
29/10/2014 - È in corso questa settimana alla Camera l’esame degli ordini del giorno alla legge di conversione del DL Sblocca Italia.   In attesa del voto finale sul provvedimento, che arriverà tra il 30 e il 31 ottobre, approfondiamo le novità contenute nell’articolo 17 della legge, che modifica il Testo Unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001) in materia di edilizia ed urbanistica, oltre che per i LAVORI PRIVATI.    Un primo pacchetto di modifiche riguarda nuove tipologie di permesso di costruire. Per gli interventi di ristrutturazione edilizia (non ristrutturazione urbanistica) attuati anche in aree industriali dismesse, viene introdotto il permesso di costruire in deroga anche alle destinazioni d’uso, una possibilità finora [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Ing. Luigi P.
venerdì 31 ottobre 2014 - 09:40
Il problema che oltre ad essere troppe, ognuna di loro, modifica sostanzialmente le normative vigenti in materia di urbanistica ed edilizia .... si è fatta tanta fatica per raggiungere un testo unico (dpr 380/01) per poi, a distanza di pochi anni, vederselo ..
[Leggi questo commento]


martedì 28 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Prestazione energetica degli edifici, modifiche in Emilia Romagna

Si potranno installare impianti termici centralizzati solo negli edifici pubblici di nuova costruzione

Prestazione energetica degli edifici, modifiche in Emilia Romagna
28/10/2014 - In attesa di riscrivere la normativa regionale sulla prestazione energetica degli edifici, con  la Delibera 1577/2014 l’Emilia Romagna modifica gli allegati 1, 2 e 3 della Delibera 156/2008.   La norma cerca di evitare che sul territorio regionale si creino situazioni di eccessiva discrepanza con la normativa vigente a livello nazionale.   Nell’Allegato 1 viene modificata la definizione di impianto termico per allinearla al D.lgs 192/2005 e alla Legge 90/2013, che ha convertito il Decreto Ecobonus, in modo da definire correttamente l’ambito di applicazione di alcune disposizioni, con particolare riferimento a quelle relative alle modalità di conduzione, manutenzione, controllo ed ispezione.   Per quanto riguarda gli allegati [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 27 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Legge di Stabilità 2015, più vicina la proroga delle detrazioni 65% e 50%

Ma sulle imprese edili incombe il raddoppio dal 4% all’8% della ritenuta d’acconto trattenuta dalle banche sui bonifici incassati per i lavori

Legge di Stabilità 2015, più vicina la proroga delle detrazioni 65% e 50%
27/10/2014 – Sta iniziando l’iter per l’approvazione del ddl di Stabilità 2015. Tra le misure del provvedimento, che approderà in questi giorni all’esame della Commissione Bilancio della Camera, c’è la proroga delle detrazioni del 65% e 50%. La misura, pensata per sostenere i consumi, potrebbe però essere sterilizzata dal raddoppio della ritenuta d’acconto applicata dalle banche ai bonifici per pagare i lavori.   Ecobonus Il testo proroga per tutto il 2015 le attuali condizioni per usufruire dell’Ecobonus. È infatti prevista una detrazione del 65%, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo, per le spese sostenute nel 2015 per interventi di riqualificazione energetica degli edifici, fino ad un [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 24 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Iva al 4% sui lavori di ristrutturazione: Unicmi rilancia l’idea

I produttori di serramenti propongono un’Iva agevolata progressivamente sostitutiva dei bonus

Iva al 4% sui lavori di ristrutturazione: Unicmi rilancia l’idea
24/10/2014 - La proposta di ridurre dal 10 al 4% l’Iva sui lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica agevolati con le detrazioni fiscali è stata definitivamente bocciata dalla Camera.   Era contenuta in un emendamento al ddl di conversione del DL Sblocca Italia approvato dalla Commissione Ambiente e prevedeva di compensare la riduzione con l’aumento dal 4 al 10% dell’Iva per le nuove costruzioni vendute dalle imprese.   Non ha passato l’esame della Ragioneria dello Stato perché avrebbe causato “il deferimento dell’Italia alla Corte di Giustizia europea per la violazione delle direttive in materia fiscale” e perché non aveva adeguate coperture finanziarie.   La proposta ha fatto infuriare le [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 24 ottobre 2014

Xella Italia cambia casa e inaugura la nuova sede a Grassobbio

Xella Italia cambia casa e inaugura la nuova sede a Grassobbio
24/10/2014 - Risultato del successo del percorso intrapreso nel 2005, prova tangibile della costante e proficua crescita aziendale e simbolo di un nuovo inizio verso stimolanti sfide, Xella si appresta a inaugurare la nuova sede aziendale in Via Zanica a Grassobbio. Sarà inaugurata prossimamente la nuova sede di Xella Italia, azienda leader nella produzione e commercializzazione di sistemi costruttivi in calcestruzzo aerato autoclavato Ytong e Multipor. La necessità di trasferirsi in una nuova struttura per il management e il personale di Xella Italia prende le mosse dal bisogno di dare risposte operative concrete e una visibilità tangibile all’organizzazione aziendale. Lo spazio che ospita i nuovi uffici è stato progettato appositamente per la realtà [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 24 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Decreto Sblocca Italia approvato con voto di fiducia alla Camera

Regolamento Edilizio Unico, 3.890 milioni per sbloccare i cantieri, semplificate le opere interne, banda larga nei nuovi edifici dal 2015

Decreto Sblocca Italia approvato con voto di fiducia alla Camera
24/10/2014 - Con 316 voti favorevoli e 138 contrari, ieri sera la Camera ha votato la fiducia sulla Legge di conversione del DL Sblocca Italia. L’Aula di Montecitorio ha approvato il testo della Commissione Ambiente, modificato dopo i numerosi rilievi della Ragioneria dello Stato.   Oltre alla clamorosa bocciatura della riduzione al 4% dell’Iva per chi usufruisce dei bonus per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica e alla reintroduzione dell’obbligo di affittare a canone concordato le case acquistate con la deduzione Irpef del 20% (leggi tutto), il testo è stato modificato in molte altre parti rispetto al decreto-legge.   Le novità Un Regolamento Edilizio Unico sostituirà gli oltre 8 mila regolamenti comunali [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 23 ottobre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Bocciata la riduzione dell’Iva al 4% su ristrutturazioni ed ecobonus

No anche alla cancellazione dell’obbligo di affittare le case acquistate con il bonus 20%. Oggi il voto di fiducia alla Camera sullo Sblocca Italia

Bocciata la riduzione dell’Iva al 4% su ristrutturazioni ed ecobonus
23/10/2014 - Il Governo ha chiesto la fiducia sul decreto Sblocca Italia. Le dichiarazioni di voto iniziano oggi alle ore 16.00. Alle 18.00 il voto sulla fiducia. Il voto finale invece avverrà il 30 ottobre, perchè il Movimento Cinque Stelle ha chiesto di intervenire su tutti gli ordini del giorno. L'Aula di Montecitorio si esprime sul ddl di conversione (scarica il testo aggiornato a oggi) del DL Sblocca Italia come modificato dalla Commissione Ambiente, dopo la bocciatura da parte della Ragioneria dello Stato e della Commissione Bilancio di numerose misure introdotte dalla stessa Commissione Ambiente. Tra quelle cassate: l’Iva al 4% per chi usufruisce dei bonus per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica e la cancellazione [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Ing. Luigi P.
venerdì 24 ottobre 2014 - 20:15
Pozzi di scienza ...


» Tutte le news RISTRUTTURAZIONE

Speciale RISTRUTTURAZIONE sponsored by:

RISTRUTTURAZIONE
Corsi di Formazione
Enphase Energy - Grassobbio Bergamo,

Fotovoltaico per autoproduzione?

Seminario
  • Periodo: 05/11/2014 - 05/11/2014
Enphase Energy - Assago

Fotovoltaico per autoproduzione?

Seminario
  • Periodo: 12/11/2014 - 12/11/2014
Enphase Energy - Modena

Fotovoltaico per autoproduzione?

Seminario
  • Periodo: 13/11/2014 - 13/11/2014