gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Sicurezza Cantieri

venerdì 17 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in SICUREZZA

Investimenti per la sicurezza, domande da lunedì 3 novembre

Dall’Inail 30 milioni di euro per le piccole e micro imprese. Procedura online fino al 3 dicembre

Investimenti per la sicurezza, domande da lunedì 3 novembre
17/10/2014 – Da lunedì 3 novembre le piccole imprese interessate a mettere a punto interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro potranno fare domanda per accedere ai 30 milioni di euro messi a disposizione dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL).   Si tratta del Bando Fipit, con cui l’INAIL finanzierà i progetti di innovazione delle piccole e micro imprese italiane, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio e operanti nei settori dell’agricoltura, dell’edilizia e dell’estrazione e lavorazione dei materiali lapidei.   Le risorse saranno ripartite in questo modo: 15.582.703 euro per il settore agricoltura, 9.417.297 euro per il settore [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
ziototo
mercoledì 22 ottobre 2014 - 22:04
Quanto costa un progetto per presentarlo all'INAIL+- l'importo del contributo?


giovedì 16 ottobre 2014

Viatec: annullata l'edizione 2015

16/10/2014 - Mentre l’anno scorso 119 espositori distribuiti su 5.000 m² di superficie hanno informato i circa 2.400 visitatori sulle novità più salienti nei settori dell’edilizia stradale, della segnaletica e molti altri, dando vita in questo modo a un’edizione ottimamente riuscita della Viatec assai apprezzata da tutte le figure coinvolte, per l’edizione del 2015 la direzione fieristica non si sente in grado di assicurare il livello di qualità che la piazza fieristica di Bolzano è abituata a garantire ai propri interlocutori, e ha quindi deciso di annullare la decima edizione 2015. Ma ciò non significa che la rassegna sarà cancellata dal calendario fieristico, anzi, se in tempi ragionevoli le condizioni economiche [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 10 ottobre 2014

Professionisti: ‘il POS è un balzello inaccettabile di 150 euro all’anno’

I tecnici: ‘torniamo al primo decreto: obbligo solo per chi fattura più di 200 mila euro, esclusi i pagamenti effettuati all’esterno degli studi’

Professionisti: ‘il POS è un balzello inaccettabile di 150 euro all’anno’
10/10/2014 - I professionisti tecnici hanno manifestato tutte le loro perplessità in merito all’obbligo di installare il POS negli studi e hanno proposto di tornare alle regole messe a punto dal Ministero dello Sviluppo economico nel dicembre 2013.   L’occasione per tornare a discutere di questo obbligo, che grava su professionisti e imprese, è stata l’audizione della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) presso le Commissioni Finanze e Attività produttive della Camera dei Deputati, impegnate nella revisione della disciplina relativa all’obbligo di accettare pagamenti con carte di debito e alle misure a sostegno del commercio elettronico.   La RPT ha fatto presente che gli interventi normativi del 2011-2012 hanno rivoluzionato il sistema [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Pippis
lunedì 13 ottobre 2014 - 11:33
Si svegliano ora? o meglio: continuano a "deplorare" come stanno facendo da 18 mesi ad oggi? E l'obbligo di fare formazione a pagamento chi l'ha imposta caro Zambrano? Per noi ingegneri siete voi dello CNI che avete imposto di non limitare l'aggiornamento ..
[Leggi questo commento]
GIUSEPPE
venerdì 10 ottobre 2014 - 09:58
I CORSI DI FORMAZIONDE PER L'AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE A 200 EURO L'UNO NON SONO UN BALZELLO PRESIDENTE VISTO CHE LI ELARGISCONO GLI ORDINI STESSI!!!! CI STATE ROVINANDO CNI IN TESTA!!!!


lunedì 6 ottobre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in SICUREZZA

Sicurezza, in Veneto obbligo di ‘linee vita’ solo con lavori in corso

I dispositivi per prevenire le cadute dall’alto non dovranno essere mantenuti nelle fasi di manutenzione

Sicurezza, in Veneto obbligo di ‘linee vita’ solo con lavori in corso
06/10/2014 – Il Veneto alleggerisce gli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro e, in particolare, sulle linee vita, i dispositivi per prevenire le cadute dall’alto nei lavori in quota, che d'ora in poi non dovranno più essere installati in modo permanente sugli edifici.   Con la Legge Regionale 28/2014 è stato modificato l’articolo 79 bis della Legge Regionale 61/1985 in base al quale, tra la documentazione da allegare alla richiesta del permesso di costruire o alla presentazione della Denuncia di inizio attività, bisognava dimostrare di aver preso idonee misure preventive e protettive per consentire, anche nella successiva fase di manutenzione, l’accesso, il transito e l’esecuzione dei lavori in quota in condizioni [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
MAssimo Cristaldi
lunedì 13 ottobre 2014 - 15:37
intelligenza, furbizia, "scemaggine", ... in Italia mancherà sempre la "cultura" della prevenzione e del senso civico ... È come per le tasse: applausi a chi evade ... poi non lamentiamoci di come va la nazione; che poi le normative siano spesso assurde, ..
[Leggi questo commento]


mercoledì 1 ottobre 2014

Sicurezza Cantieri integrata a Computo e Contabilità Lavori: per una progettazione completa e coerente

Sicurezza Cantieri integrata a Computo e Contabilità Lavori: per una progettazione completa e coerente
01/10/2014 - La nuova soluzione STR VISION per la SICUREZZA risponde alla necessità del tecnico di avere integrate sullo stesso applicativo, oltre a funzioni per la redazione del computo, della contabilità lavori, del cronoprogramma e dei piani di manutenzione, anche tutto quanto serve per la gestione della sicurezza sui cantieri. Quattro sono i moduli disponibili realizzati tenendo conto delle differenti necessità: Piani di Sicurezza in fase di progettazione Pensato per gestire ed archiviare le varie versioni dei piani in relazione agli stadi di avanzamento della progettazione (preliminare, definitiva ed esecutiva), eventualmente integrati con il computo metrico di riferimento, il modulo consente di attingere a ricche banche dati di prescrizioni operative, [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 16 settembre 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in SICUREZZA

Piani di sicurezza, ecco i modelli semplificati

Il Ministero del Lavoro pubblica i moduli previsti dal Codice Appalti

Piani di sicurezza, ecco i modelli semplificati
16/09/2014 - Con il decreto interministeriale del 9 settembre 2014, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato i modelli semplificati per la redazione dei Piani di sicurezza nei cantieri.   Si tratta del moduli per redigere i seguenti documenti: - Piano Operativo di Sicurezza (POS); - Piano di Sicurezza e di Coordinamento (PSC); - Fascicolo dell’Opera (FO); - Piano di Sicurezza Sostitutivo (PSS). Scarica il decreto 9 settembre 2014 e i Modelli semplificati   I moduli sono previsti dall’articolo 131, comma 2-bis del Codice dei contratti pubblici (Dlgs 163/2006). Entro due anni dall’entrata in vigore del decreto del 9 settembre 2014, il Ministero del Lavoro monitorerà l’applicazione dei modelli, rielaborandone [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 16 settembre 2014

Acca presenta i nuovi software per la sicurezza dei cantieri

Acca presenta i nuovi software per la sicurezza dei cantieri
16/09/2014 - Acca Software presenta CerTus 100S e CerTus-PC, i nuovi software dedicati alla sicurezza dei cantieri.  CerTus 100S Le novità introdotte nella nuova versione 100S del software per la sicurezza cantieri di ACCA rafforzano il prodotto come best in class di settore.  Con questa nuova versione diviene davvero difficile riscontrare sul mercato un prodotto altrettanto completo  e ricco di funzionalità. Sempre più tempestivo nel rispondere alle norme , sempre più completo negli archivi e massima libertà operativa calibrata sulle esigenze degli utilizzatori. Ampliata e rivista l’intera banca dati con nuovi esempi di piano tipo, nuove lavorazioni, macchine, attrezzi, rischi specifici in linea con le più recenti indicazioni [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 15 settembre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in SICUREZZA

La sicurezza nei cantieri mobili si tutela così

Min. Lavoro: ok alla presenza di più imprese, verifiche differenziate sull’idoneità tecnico professionale

La sicurezza nei cantieri mobili si tutela così
15/09/2014 – Come tutelare la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili. Lo ha spiegato il Ministero del Lavoro, che con l’interpello 13/2014 ha risposto ai dubbi sollevati dall’associazione nazionale delle imprese edili manifatturiere.   Il Ministero ha chiarito che in un cantiere temporaneo o mobile possono essere presenti più imprese affidatarie perché il committente può stipulare diversi contratti nello stesso tempo.   L’impresa affidataria, cioè la titolare dell’appalto, può eseguire l’opera direttamente ed essere quindi anche esecutrice, ma può anche avvalersi di imprese subappaltatrici, verificando prima le condizioni di sicurezza in cui vengono svolti i lavori affidati.   Per quanto [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 9 settembre 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Durc, dubbi sui termini della regolarità

In caso di autodichiarazione possono non essere concessi i 15 giorni per l’invito alla regolarizzazione

Durc, dubbi sui termini della regolarità
09/09/2014 – In caso di autodichiarazione per il rilascio del Durc è possibile la regolarizzazione entro 15 giorni o la regolarità deve sussistere al momento in cui è rilasciata la dichiarazione? Sull’argomento sono intervenuti il Tar Veneto e il Ministero del lavoro, le cui posizioni sono state spiegate dall’Inps con il messaggio 6756/2014.   Con la sentenza 486/2014, il Tar Veneto aveva inizialmente affermato che quanto dichiarato deve corrispondere al vero e che la regolarità deve sussistere al momento in cui l’autodichiarazione è resa.     Dopo la sentenza e una serie di richieste di precisazioni, il Tar ha spiegato che la Legge del Fare (Legge 98/2013) ha disciplinato il preavviso di accertamento negativo, in [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 28 agosto 2014
pubblicato da Paola Mammarella in SICUREZZA

Decreto palchi, ok alle norme di sicurezza per fiere e spettacoli

Definite le modalità con cui applicare le disposizioni sui cantieri mobili e temporanei previste dal d.lgs 81/2008

Decreto palchi, ok alle norme di sicurezza per fiere e spettacoli
28/08/2014 – Definiti con il Decreto palchi i criteri per l’applicazione delle norme sui cantieri mobili e temporanei agli spettacoli e alle manifestazioni fieristiche.   Il Decreto attua quanto stabilito dal Decreto del Fare, che estende a spettacoli e fiere il Titolo IV del D.lgs 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.   Il testo precisa che, per quanto riguarda gli spettacoli, le disposizioni sui cantieri mobili e temporanei si applicano alle attività di montaggio e smontaggio delle opere temporanee e all’allestimento e disallestimento degli impianti. Viene inoltre chiarito per opere temporanee si intendono quelle di notevole importanza e complessità per le geometrie e i sovraccarichi o per le quali è stata richiesta una specifica [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news SICUREZZA CANTIERI

Speciale SICUREZZA CANTIERI sponsored by:

SICUREZZA CANTIERI
Corsi di Formazione
Multisala Network - Aula satellite o sede del Collegio/Ordine convenzionato

0892-02/14 Corso “Quando arriva un verbale in cantiere …cosa fare?

Corso di specializzazione
  • Periodo: 25/10/2014 - 25/10/2014
LOGICAL SOFT SRL - udine

La Sicurezza in edilizia con il testo unico Aspetti pratici della stesura dei piani di sicurezza

Seminario
  • Periodo: 27/10/2014 - 27/10/2014
New Skill S.r.l. - Ente Accreditato alla Regione Campania - Napoli

AMBIENTI SOSPETTI DI INQUINAMENTO o CONFINATI - rilascio attestato AIFOS

Corso di specializzazione
  • Periodo: 28/10/2014 - 28/10/2014