gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Sicurezza Cantieri

lunedì 21 luglio 2014

Obbligo di POS, il Ministro Guidi al lavoro per ridurre i costi

Avviato un tavolo di lavoro con banche, imprese e professionisti. La Cgia di Mestre ha stimato una spesa di circa 1200 euro all’anno

Obbligo di POS, il Ministro Guidi al lavoro per ridurre i costi
21/07/2014 - È stato avviato nei giorni scorsi dal Ministero dello Sviluppo economico il tavolo di confronto sull’obbligo per i professionisti e le imprese, in vigore dal 30 giugno, di installare il POS per accettare i pagamenti di importo superiore a 30 euro effettuati con carte di debito.   Al tavolo, aperto dal Ministro Federica Guidi e coordinato dal capo della segreteria tecnica Stefano Firpo, partecipano i rappresentanti della Banca d’Italia  e del Ministero dell’Economia e delle Finanze.   La prima riunione si è svolta con i rappresentanti del Consorzio Bancomat e dell’ABI. Domani si terrà il secondo incontro, con i rappresentanti dei principali operatori del mercato dei pagamenti elettronici, al fine di completare l’analisi [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 21 luglio 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Progettazione, il bonus ai dipendenti pubblici sia legato al risultato

Ddl semplificazioni, proposto di riconoscere un premio dell’1% se si rispettano tempi e costi inizialmente pattuiti

Progettazione, il bonus ai dipendenti pubblici sia legato al risultato
21/07/2014 – Legare ai risultati l’incentivo alla progettazione per i dipendenti pubblici e limitare agli appalti sopra la soglia comunitaria l’obbligo di inviare all’ANAC le informazioni sulle varianti in corso d’opera. Sono le osservazioni della Commissione Ambiente della Camera, che ha dato parere positivo al ddl per la conversione del Decreto Semplificazioni (DL 90/2014).    Incentivo all’efficienza La Commissione Ambiente propone di rivedere l’attuale sistema di incentivazione dei dipendenti pubblici, che riconosce ai tecnici della pubblica amministrazione impegnati nella progettazione interna il 2% dell’importo posto a base di gara.   Dopo l’intenzione iniziale di cancellare l’incentivo, il decreto legge [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 18 luglio 2014

Durc, ok all’esclusione anche per irregolarità di piccolo importo

Corte Giustizia UE: la normativa interna può fissare vincoli maggiori rispetto alle regole comunitarie

Durc, ok all’esclusione anche per irregolarità di piccolo importo
18/07/2014 – Non vìola la normativa comunitaria l’Amministrazione che esclude da un appalto un’impresa non in regola col Durc, anche se l’importo dei mancati versamenti non è elevato. Lo ha affermato la Corte di Giustizia europea con la sentenza C-358/12.   La Corte di Giustizia europea si è pronunciata sul ricorso presentato da un consorzio che si era aggiudicato la gara per la realizzazione dei lavori, ma che, dopo degli accertamenti, era stato escluso per aver violato l’obbligo di versare i contributi per un importo pari a 278 euro.   L’esclusione, pur basandosi sul Codice Appalti e sul DM 24 ottobre 2007, veniva considerata un provvedimento eccessivo e contrario ai principi di proporzionalità e parità [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 14 luglio 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Edilizia più snella con la riforma della Pubblica Amministrazione, Renzi: ‘rivoluzione copernicana’

Le Amministrazioni avranno l’obbligo di mettere online i certificati che potranno essere scaricati accelerando i tempi per le autorizzazioni

Edilizia più snella con la riforma della Pubblica Amministrazione, Renzi: ‘rivoluzione copernicana’
14/07/2014 – Semplificare le procedure per l’avvio delle attività riducendo i passaggi burocratici. È l’obiettivo del disegno di legge contenente la delega al Governo per la riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, approvato giovedì sera in Consiglio dei Ministri.   “Una rivoluzione copernicana”, l’ha definita il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la conferenza stampa in cui è stato presentato il provvedimento, che prevede un'accelerazione per i servizi ai professionisti e alle imprese.   Per effetto del ddl approvato, la Pubblica Amministrazione avrà il dovere di mettere online tutti i certificati, che potranno quindi essere scaricati, con un notevole risparmio in termini di tempo [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
rocco
domenica 20 luglio 2014 - 22:02
Non sono un tecnico dell'argomento in questione. Sono, invece, un cittadino che vorrebbe tutelare un piccolissimo appezzamento di terreno con una semplice recinzione. Ora è alla mercè ditutti e tutti scaricano immondizie. Sicuro che se un tecnico presenta ..
[Leggi questo commento]
Mario
martedì 15 luglio 2014 - 17:33
Ma le SOA che fine faranno? I dipendenti delle SOA cosa faranno dopo 14 anni di attività di attestazione? Per le imprese che si attestano in questo periodo il loro attestato sarà valido anche con la nuova riforma o sarà una ennesima disinformazione che ..
[Leggi questo commento]


lunedì 7 luglio 2014

Obbligo di POS, InarSind: ‘non è così che si combatte l’evasione’

Il sindacato: ‘l’unico modo per rendere tracciabili i pagamenti è eliminare il contante’

Obbligo di POS, InarSind: ‘non è così che si combatte l’evasione’
07/07/2014 - “L’unico modo per rendere tracciabili i pagamenti è eliminare l’uso dei contanti, ma si può fare senza le complicazioni introdotte dall’uso del Pos”. Lo dice InarSind, il sindacato degli architetti e degli ingegneri liberi professionisti.   “È inutile introdurre nuove complicazioni - dichiara Salvo Garofalo, presidente di InarSind. Finché ci sarà la possibilità di scegliere se emettere una fattura o rilasciare una ricevuta a fronte di un pagamento in contanti che, a meno di un versamento su un conto corrente, non può essere riscontrato, l’obbligo di dotarsi di POS o altri sistemi è del tutto ininfluente ai fini della lotta all’evasione fiscale”.   Il POS [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 27 giugno 2014
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

POS professionisti, Cgia Mestre: 'costerà in media 1200 euro annui'

Da lunedì 30 giugno si dovranno accettare i pagamenti con moneta elettronica, ma non ci saranno multe per chi non si dota subito del Pos

POS professionisti, Cgia Mestre: 'costerà in media 1200 euro annui'
27/06/2014 – Scatta da lunedì 30 giugno l’obbligo per i professionisti di accettare i pagamenti con moneta elettronica. I professionisti e le imprese, che dovranno quindi dotarsi del POS per consentire ai clienti che ne facciano richiesta di pagare con bancomat o carta di credito, dovranno fronteggiare costi fino a 1200 euro annui.   Nonostante sia stato chiarito che chi non si dota del POS non subirà sanzioni, l’onere, introdotto per disincentivare il sommerso e scoraggiare la circolazione del contante, ha suscitato il coro di proteste del mondo delle professioni, che lo considera una vessazione ed un ingiustificato aumento dei costi.   Da più parti, infatti, i professionisti hanno fatto notare che il POS non è l’unico metodo [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 25 giugno 2014

Bando Macchinari, stanziati altri 89 milioni

Sale a 339 milioni il plafond per investimenti innovativi in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia

Bando Macchinari, stanziati altri 89 milioni
25/06/2014 - Il Ministero dello Sviluppo Economico assegna ulteriori 89 milioni di euro al ‘Bando Macchinari’ per il sostegno agli investimenti innovativi nelle Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).   Il nuovo stanziamento non comporterà la riapertura delle domande ma farà scorrere la graduatoria già stilata dal Ministero. Infatti, nella giornata di apertura dello sportello (4 marzo 2014), il Ministero ha ricevuto 649 domande, per circa 488 milioni di euro di contributi richiesti.   Il DM 17 giugno 2014 aggiunge 89 milioni di euro ai 150 milioni di euro inizialmente stanziati con il DM 29 luglio 2013, poi incrementati di ulteriori 100 milioni con il DM 26 febbraio 2014.   Per le imprese le cui unità produttive [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 19 giugno 2014

Appalti, il Durc deve essere regolare per tutta la procedura di gara

La possibilità di sanatoria entro 15 giorni data dal DL Fare vale solo per la richiesta degli sgravi fiscali

Appalti, il Durc deve essere regolare per tutta la procedura di gara
19/06/2014 - Il Durc deve risultare regolare per tutta la durata della procedura di gara fin dal momento della presentazione della domanda di partecipazione. Lo ha chiarito il Tar Campania, che con la sentenza 3334/2014 ha spiegato come opera la sanatoria del Documento unico di regolarità contributiva prevista dalla Legge del Fare.   La Legge del Fare 98/2013 prevede che gli enti preposti al rilascio del Durc, nel caso in cui riscontrino delle mancanze, possono invitare l’interessato a regolarizzare la sua posizione entro quindici giorni.   Si tratta di un’agevolazione per gli operatori del settore, che prima di subire un diniego hanno la possibilità di mettersi in regola.   A detta del Tar Campania, però, questa chance non è sempre [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 16 giugno 2014
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Nessuna sanzione per il professionista senza Pos

Il sottosegretario Zanetti spiega che l'obbligo vale solo se il cliente chiede di pagare con moneta elettronica

Nessuna sanzione per il professionista senza Pos
16/06/2014 – I professionisti che, dal 30 giugno 2014, non si doteranno del Pos non saranno soggetti a sanzioni. Lo ha affermato Enrico Zanetti, sottosegretario di Stato all’Economia e alle finanze, rispondendo all’interrogazione dell’on Pd Marco Causi.   Come spiegato da Zanetti, le norme sul Pos non creano un obbligo giuridico, ma piuttosto un onere, che pesa sul professionista solo se il cliente chiede di pagare il servizio con moneta elettronica.   Zanetti ha anche ricordato che la Banca d’Italia incoraggia il pagamento con moneta elettronica per vincere la propensione italiana al denaro contante che, a differenza degli altri Paesi europei, provoca una forte evasione fiscale. La moneta elettronica non ha infatti bisogno di procedure, come accade [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Giuseppe
lunedì 16 giugno 2014 - 18:49
Venite nel mio studio a controllare, pirla!!!!


giovedì 12 giugno 2014
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Ingegneri: 'il POS non è un obbligo, ma una possibilità per il cliente'

CNI: si possono concordare forme di pagamento alternative e dotarsi del Pos solo se il committente lo chiede

Ingegneri: 'il POS non è un obbligo, ma una possibilità per il cliente'
12/06/2014 – Mentre sta per arrivare il 30 giugno 2014, data in cui scatterà l’obbligo per i professionisti di dotarsi del Pos, il Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI) si unisce al coro di proteste che vede nella novità una vessazione.   Con la circolare 382/2014 del 10 giugno, il Cni ha voluto precisare che le nuove norme “non determinano l’insorgenza di un obbligo di dotazione del Pos da parte dei professionisti interessati, ma un ampliamento delle possibilità di pagamento per la prestazione effettuata”.   In altre parole, a detta del Cni questo significa che il Pos è solo una possibilità in più che i professionisti possono dare ai loro clienti e che devono dotarsene solo quelli interessati ad utilizzarlo [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Zambrano, svegliati!
martedì 17 giugno 2014 - 10:51
E chi mai mi ha pagato in contanti? Gli unici lavori che trovo sono quelli per ristrutturazioni edilizie, perché hanno l'incentivo fiscale, per i quali c'è l'obbligo di pagamento col bonifico .... Ma perché chi fa le leggi ogni tanto non accende il cervello ..
[Leggi questo commento]


» Tutte le news SICUREZZA CANTIERI

Speciale SICUREZZA CANTIERI sponsored by:

SICUREZZA CANTIERI
Corsi di Formazione
LOGICAL SOFT SRL - SACILE

La Sicurezza in edilizia con il testo unico Aspetti pratici della stesura dei piani di sicurezza

Seminario
  • Periodo: 23/07/2014 - 23/07/2014
LOGICAL SOFT SRL - VERONA

La Sicurezza in edilizia con il testo unico Aspetti pratici della stesura dei piani di sicurezza

Seminario
  • Periodo: 24/07/2014 - 24/07/2014
New Skill srl - Ente Accreditato dalla Regione Campania ed Accreditato AIFOS - Napoli

Incaricato Primo Soccorso per aziende gruppo B e C a Napoli

Corso di specializzazione
  • Periodo: 24/07/2014 - 25/07/2014