Marcegaglia Buildtech
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Sicurezza Cantieri

mercoledì 18 gennaio 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Livelli di progettazione, ecco la bozza del decreto

Aumentano le verifiche preliminari per evitare imprevisti. Le alternative progettuali potranno essere sottoposte a dibattito pubblico

Livelli di progettazione, ecco la bozza del decreto
18/01/2017 – Il Ministero delle Infrastrutture ha diffuso la bozza di decreto sui livelli di progettazione. Il testo attua il Codice Appalti (Dlgs 50/2016) che ha introdotto l'obbligo di mandare in gara il progetto esecutivo per evitare la prassi delle varianti che finora hanno prodotto ritardi e aumento dei costi nella realizzazione delle opere. Le Stazioni Appaltanti e i progettisti che partecipano alle gare di ingegneria e architettura devono quindi confrontarsi con tre livelli di progettazione successivi: progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo e progetto esecutivo.   Rispetto al vecchio Codice Appalti, la novità sta nel rafforzamento della fase preliminare, che viene arricchita di una serie di adempimenti per evitare imprevisti, [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 18 gennaio 2017

Würth al BAU 2017 di Monaco

Würth al BAU 2017 di Monaco
18/01/2017 - Würth è presente al Padiglione B6 – stand numero 512. Nello stand è possibile scoprire da vicino la vasta gamma di prodotti Würth dedicati al settore delle costruzioni e i relativi servizi. - Progettazione e servizi - Costruzioni al grezzo - Facciate - Costruzione di tetti e carpenteria in legno - Finiture e progettazione d’interni   I clienti Würth e le loro lavorazioni sono tantissimi, come i nostri prodotti e i loro campi di impiego.  Supportiamo ingegneri, progettisti ed architetti, la costruzione al grezzo, sigillatura dei giunti di costruzione, costruzioni in legno, facciate in legno, carpenteria/capriate, costruzione di telai in legno, facciate in metallo, sigillatura dei tetti a falde, posa dei serramenti, [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 29 dicembre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Professionisti, gli agrotecnici spiegano come diventare CTU

E’ possibile iscriversi ad un solo ‘Elenco’ presso i tribunali della propria residenza o domicilio professionale

Professionisti, gli agrotecnici spiegano come diventare CTU
29/12/2016 – Quali procedure deve attivare un professionista per diventare Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU), cioè il tecnico a cui i Giudici possono affidare consulenze, stime e valutazioni utili.   Ad illustrarlo il Consiglio Nazionale Agrotecnici in un documento rivolto ai professionisti tecnici.   Gli Agrotecnici spiegano che presso ogni Tribunale esiste un “Elenco dei CTU” al quale i liberi professionisti, ed in particolare quelli ordinistici, possono iscriversi (proponendo specifica istanza, con una modulistica reperibile presso ogni Tribunale).   C’è però un limite: è possibile iscriversi ad un solo “Elenco”, quello corrispondente alla propria residenza od al proprio domicilio professionale.   Le [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 28 dicembre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Formazione continua architetti, il 31 dicembre scade il 1° triennio

Gli iscritti non in regola avranno sei mesi di tempo per il ravvedimento operoso, poi scatterà l’azione disciplinare

Formazione continua architetti, il 31 dicembre scade il 1° triennio
28/12/2016 – Gli architetti sono giunti al rush finale del primo triennio di riferimento (2014-2016) per l’aggiornamento professionale continuo; entro il 31 dicembre prossimo dovranno aver conseguito i 60 Crediti Formativi Professionali (CFP) previsti, altrimenti, senza il ravvedimento operoso nei sei mesi successivi, sarà attivata un’azione disciplinare.   Formazione continua architetti: conseguimento crediti Per il primo triennio il numero di crediti da conseguire è 60 CFP, con un minimo di 10 CFP all’anno, 4 dei quali in materia di deontologia e compensi professionali. Dal triennio successivo (2017-2019) i CFP da acquisire salgono a 90, con un minimo di 20 annuali dei quali 4 in materia di deontologia e compensi professionali.   Il conseguimento [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 27 dicembre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in SICUREZZA

Sicurezza sul lavoro, dall’Inail 244 milioni di euro

Pubblicato il bando Isi 2016: incentivi a fondo perduto per progetti d'investimento, di miglioramento organizzativo e bonifica d'amianto

Sicurezza sul lavoro, dall’Inail 244 milioni di euro
27/12/2016 – L’Inail metterà a disposizione più di 244 milioni di euro per la sicurezza nelle imprese.   E’ stato, infatti, pubblicato il Bando Isi 2016 che prevede incentivi a fondo perduto per contribuire alla realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.   Bando Isi 2016: le tipologie d’interventi Attraverso il bando Isi 2016 saranno finanziati, nello specifico, progetti di investimento, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, e progetti di micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.   La principale novità è rappresentata [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 27 dicembre 2016
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Gare di progettazione, Anac: ‘no a requisiti troppo restrittivi’

Chiarimenti sulle Linee guida per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria

Gare di progettazione, Anac: ‘no a requisiti troppo restrittivi’
27/12/2016 - Con un comunicato del 14 dicembre 2016, l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha chiarito alcuni punti delle Linee guida sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria, attuative del nuovo Codice Appalti (Dlgs 50/2016).   Cosa si intende per  servizi di architettura e di ingegneria In primo luogo l’Anac mette a confronto la definizione dei servizi di architettura e di ingegneria data dall’art. 252, comma 2, dell’abrogato Dpr 207/2010 con quella del Dlgs 50/2016:   - il Dpr 207/2010 ricomprendeva nei servizi di architettura e di ingegneria, cui applicare specifiche regole di evidenza pubblica, quelli concernenti la redazione del progetto preliminare, del progetto definitivo, [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 21 dicembre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in AMBIENTE

Sisma centro Italia, come delocalizzare le imprese inagibili

Previsti contributi se si dimostra che i danni sono dovuti al terremoto. La nuova sede deve essere progettata da tecnici iscritti all’elenco speciale

Sisma centro Italia, come delocalizzare le imprese inagibili
21/12/2016 – Le imprese danneggiate dal sisma potranno delocalizzare le proprie attività in edifici in affitto o strutture temporanee se la perizia asseverata da un tecnico abilitato certificherà la riconducibilità dei danni agli eventi sismici avvenuti dal 24 agosto in poi.   Questa la principale misura contenuta nell’Ordinanza 9/2016 del Commissario speciale per la Ricostruzione, Vasco Errani, pubblicata in Gazzetta Ufficiale.   Post-sisma: delocalizzazione delle imprese L’Ordinanza 9/2016 contiene le misure volte a consentire, attraverso la loro temporanea delocalizzazione, l'immediata ripresa dell'attività produttiva di imprese ubicate in edifici distrutti o che hanno subito danni gravissimi, non riparabili con interventi [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 19 dicembre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in NORMATIVA

Durc online, l’Inail spiega le novità sulla regolarità contributiva

Confimprenditori denuncia la disomogeneità nei tempi di rilascio: ‘24 ore a Treviso e 30 giorni a Palermo’

Durc online, l’Inail spiega le novità sulla regolarità contributiva
19/12/2016 – Arrivano dall’Inail i chiarimenti sulle novità in materia di Durc online, in particolare sulla verifica della regolarità contributiva e sulle procedure concorsuali.   E’ stata, infatti, pubblicata la circolare 48/2016 che illustra le modifiche apportate dal DM 23 febbraio 2016 al DM 30 gennaio 2015.   Durc online: verifica della regolarità contributiva L’Inail ha spiegato che, come illustrato nella circolare 33/2016 del Ministero del Lavoro, la nuova formulazione è diretta a evitare che il riscontro sulla regolarità contributiva venga omesso in relazione ai versamenti dovuti alle Casse edili da parte di quelle imprese che, benché classificate in settore diverso dall’edilizia, [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 30 novembre 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Amianto, un testo unico metterà ordine nella normativa italiana

Sarà obbligatorio denunciare la presenza di amianto oltre i limiti consentiti e bonificare gli edifici pubblici e privati

Amianto, un testo unico metterà ordine nella normativa italiana
01/12/2016 – “Mettere da parte le indecisioni e le contraddizioni che hanno segnato l'approccio dello Stato al tema dell'amianto”. È il monito lanciato ieri dal presidente del Senato, Pietro Grasso, alla seconda Assemblea nazionale sull’amianto. Durante i lavori è stato presentato il Testo unico della normativa in materia di amianto, che metterà ordine tra le disposizioni e le iniziative esistenti.   Testo unico sull’amianto Come illustrato dalla senatrice Camilla Fabbri, che ha presieduto la Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro e sulle malattie professionali, il testo prevede l’obbligo di denunciare la presenza di amianto oltre i limiti consentiti avvalendosi del “responsabile del rischio”. [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Gianluca
lunedì 5 dicembre 2016 - 10:57
Ottima cosa, peccato però che c'è un vizio di forma... Obbligare alla rimozione, solo attraverso le detrazioni fiscali, le miriadi di imprese che non fanno fatturato o che stentano a sopravvivere con il poco lavoro che hanno, come ad esempio aziende ..
[Leggi questo commento]


martedì 8 novembre 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Direttore lavori, bocciato il decreto attuativo del Codice Appalti

Il Consiglio di Stato chiede al Ministero delle Infrastrutture di scrivere un testo più chiaro e schematico e di correggere i contrasti con il Codice

Direttore lavori, bocciato il decreto attuativo del Codice Appalti
08/11/2016 – Norme ripetitive, talvolta superflue o addirittura in contrasto con il Codice Appalti. È negativo il giudizio del Consiglio di Stato sul decreto del Ministero delle Infrastrutture, attuativo del Codice Appalti, che regola la direzione dei lavori.   Direttore dei lavori, l’impostazione del regolamento I rilievi sono sia formali sia sostanziali. Il decreto doveva innanzitutto essere strutturato come un regolamento, adottato dal Mit in collaborazione con l’Autorità anticorruzione (Anac). Il ministero delle Infrastrutture invece ha approvato due articoli in cui, si legge nel parere del Consiglio di Stato, si è limitato a fare sue le linee guida adottate dall’Anac. In altre parole, le linee guida dovevano essere inglobate nel decreto [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news SICUREZZA CANTIERI

Speciale SICUREZZA CANTIERI sponsored by:

Finstral
Finstral
SICUREZZA CANTIERI
Corsi di Formazione
Logical Soft Srl - Roma

LA SICUREZZA IN EDILIZIA CON IL TESTO UNICO ASPETTI PRATICI DELLA STESURA DEI PIANI DI SICUREZZA

Seminario
  • Periodo: 23/01/2017 - 23/01/2017
AF24 - ASSOCIAZIONE FORMATORI24 - SCANZANO JONICO

CORSO ABILITANTE PER OPERATORE CARRELLISTA (PATENTINO MULETTO)

Corso di specializzazione
  • Periodo: 21/01/2017 - 23/01/2017
Logical Soft Srl - Savona

LA SICUREZZA IN EDILIZIA CON IL TESTO UNICO ASPETTI PRATICI DELLA STESURA DEI PIANI DI SICUREZZA

Seminario
  • Periodo: 23/01/2017 - 23/01/2017
Porte d


Viessmann