Primus
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Strutture idrauliche

mercoledì 21 dicembre 2016
pubblicato da Rossella Calabrese in AMBIENTE

Lotta al consumo di suolo, il Governo si impegnerà a livello europeo

Approvata dalla Camera una risoluzione che aderisce alla petizione #Salvailsuolo del network People4Soil

Lotta al consumo di suolo, il Governo si impegnerà a livello europeo
21/12/2016 - Il Governo si impegna a portare a livello europeo la lotta contro il consumo di suolo. È questo il contenuto di una risoluzione approvata all’unanimità dalla Commissione Ambiente della Camera.   Sottoscritta dal presidente della stessa Commissione, Ermete Realacci, e dai deputati Borghi, Braga, De Rosa, Mannino, Pastorelli e Zaratti, la risoluzione accoglie la petizione #Salvailsuolo promossa dal network People4Soil, composto da oltre 300 associazioni europee al quale aderiscono, tra le altre, per l’Italia Legambiente, Coldiretti, Slow Food, Wwf.   “Il suolo - spiega Realacci - è una delle più importanti risorse naturali del pianeta perché fornisce elementi essenziali alla vita, aiuta a mitigare il dissesto idrogeologico [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 13 maggio 2016
pubblicato da Alessandra Marra in AMBIENTE

Consumo di suolo zero al 2050: la Camera approva la legge

Incentivi alla rigenerazione urbana, riuso degli edifici sfitti e delle aree dismesse, riqualificazione energetica, demolizione e ricostruzione degli edifici energivori

Consumo di suolo zero al 2050: la Camera approva la legge
13/05/2016 – Azzerare il consumo di suolo entro il 2050, tutelare le aree agricole, incentivare la rigenerazione urbana attraverso regimi fiscali di vantaggio, semplificare le procedure per gli interventi di riqualificazione e favorire l’efficienza energetica del costruito attraverso demolizioni e ricostruzioni.   Questi i principi cardine della Legge sul contenimento del consumo del suolo approvata ieri dalla Camera e che ora passa al Senato.   Contenimento del consumo di suolo: la riqualificazione urbana Per centrare l’obiettivo di azzerare il consumo di suolo entro il 2050 si punta sulla rigenerazione urbana e l’edilizia di qualità che saranno incentivate anche sul piano fiscale.   La legge introduce il principio secondo cui i Comuni, [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
gianni nassetti
lunedì 16 maggio 2016 - 09:28
Rispetto il parere di tutti, ma il commento di quello che si firma "Tecnologie ambientali" non mi convince. Secondo lei si ridurrebbe traffico e inquinamento "ingrandendo le strade" e "delocalizzando"? Fino a prova contraria in questo modo il traffico ..
[Leggi questo commento]


venerdì 6 maggio 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Consumo di suolo, incentivi per la demolizione e ricostruzione in classe A

Ok agli interventi su aree non edificate se la domanda è stata presentata prima dell’entrata in vigore della legge

Consumo di suolo, incentivi per la demolizione e ricostruzione in classe A
06/05/2016 – Incentivi alla demolizione degli edifici residenziali inefficienti e insicuri e allo loro ricostruzione in classe A. È una delle novità di maggiore rilievo approvate alla Camera durante l’esame del disegno di legge sul consumo di suolo, che riprende il suo iter.   Si è cercato anche di superare il disaccordo dei Comuni, che avevano lamentato procedure complesse e l’inadeguatezza del periodo transitorio, prevedendo deroghe al divieto di consumo di suolo per i progetti di pubblica utilità e gli interventi per i quali la domanda di autorizzazione è stata presentata prima dell’entrata in vigore della legge.   Incentivi per messa in sicurezza ed efficienza energetica In base all’emendamento approvato dalla [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
yuo
sabato 7 maggio 2016 - 11:50
gyiftucdydyrxdryxd


giovedì 10 settembre 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Per modificare una strada sterrata serve il permesso di costruire

Cassazione: si tratta di una modifica permanente che influisce sull’assetto urbanistico e incrementa il traffico

Per modificare una strada sterrata serve il permesso di costruire
10/09/2015 - Non può essere considerato come semplice manutenzione un insieme di interventi che implica anche la modifica di una strada sterrata in zona vincolata. È la conclusione cui è giunta la Cassazione con la sentenza 30165/2015.   Nel caso preso in esame, il proprietario di un podere su cui era situato un immobile che i precedenti proprietari avevano lasciato “a rustico” aveva realizzato dei lavori dichiarandoli come manutenzione e non richiedendo quindi né il permesso di costruire né altre autorizzazioni.   Dai sopralluoghi effettuati era emerso che gli interventi consistevano nella realizzazione di una strada carrabile per rendere fruibile un’altra area del podere, completamento dell’impermeabilizzazione del [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 22 maggio 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Infiltrazioni dal terrazzo, il condominio è responsabile

Cassazione: se i danni sono causati da negligenza scatta il risarcimento

Infiltrazioni dal terrazzo, il condominio è responsabile
22/05/2015 – Se il condominio non provvede con diligenza all’impermeabilizzazione del terrazzo, diventa automaticamente responsabile delle eventuali infiltrazioni che possono verificarsi e deve risarcire i danni connessi.   Il chiarimento è arrivato dalla Corte di Cassazione, che con la sentenza 9294/2015 ha affermato che la colpa non consiste solo nella violazione di leggi e regolamenti, ma anche nella condotta negligente.   Nel caso esaminato, un soggetto aveva subito dei danni per le infiltrazioni derivanti dal terrazzo condominiale. Aveva quindi chiesto un risarcimento al condominio, ma la sua pretesa era stata respinta perché non era possibile provare che la colpa dell’infiltrazione fosse del condominio.   La Cassazione ha ribaltato [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 22 maggio 2015

Sistemi PENETRON per lo stabilimento Pirelli

Sistemi PENETRON per lo stabilimento Pirelli
22/05/2015 - Nell’ambito di un riassetto dell’impianto di produzione di Settimo Torinese, Pirelli & C. SpA ha incaricato PENETRON Italia di fornire la tecnologia del calcestruzzo impermeabile per realizzare tre tunnel sotterranei di gas e di fornitura elettrica nello stabilimento Pirelli   Pirelli & C. SpA è uno dei maggiori produttori di pneumatici al mondo con 22 siti produttivi in tutto il mondo. Il sito di Settimo Torinese è il principale impianto di produzione di pneumatici dell'azienda in Nord Italia. Facile risparmiare tempo "Il nostro cliente aveva solo una piccola finestra temporale per trattare queste gallerie di servizio strategico. Esse forniscono le risorse e la comunicazione tra i diversi edifici dello stabilimento di [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 31 marzo 2015
pubblicato da Alessandra Marra in AMBIENTE

Dopo quello della Puglia arriva il Piano Paesaggistico della Toscana

Stop alle attività estrattive sopra i 1200 mt, niente più nuove piscine sulla spiaggia e sulle coste solo strutture removibili

Dopo quello della Puglia arriva il Piano Paesaggistico della Toscana
31/03/2015 – La Toscana ha approvato venerdì 27 marzo il Piano paesaggistico che regola e tutela cave, spiagge, il territorio agricolo, i boschi, i laghi, i fiumi, i nuclei storici dei paesi le colline e le vette delle montagne.   Tra le novità introdotte la cessazione delle attività estrattive sopra i 1200 m di quota entro 6 anni, con l'eccezione di Minucciano e Levigliani (Stazzema), antiche comunità di cavatori aggrappate al marmo e alla sua ricchezza.   Inoltre sarà necessaria la verifica della compatibilità paesaggistica per il rilascio delle autorizzazioni per le nuove attività estrattive, per la riattivazione di cave dismesse (solo nei casi previsti dagli strumenti urbanistici comunali), e per ampliamenti [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Lina
martedì 31 marzo 2015 - 22:52
Ma come si permette a dire che la Toscana non ha niente a che vedere con la Puglia??? La Puglia è meravigliosa!!!!


venerdì 13 marzo 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Abusi edilizi, sanatoria impossibile se l’edificio è incompleto

CdS: si intendono ultimati gli immobili nei quali è stato eseguito il rustico e completata la copertura

Abusi edilizi, sanatoria impossibile se l’edificio è incompleto
13/03/2015 – La sanatoria di un abuso edilizio non può essere richiesta né concessa se l’immobile non è stato completato con la realizzazione della copertura. Queste le conclusioni della sentenza 554/2015 del Consiglio di Stato.   I giudici hanno esaminato il caso del proprietario di un lotto di terreno su cui era stato realizzato un manufatto in muratura a uso di abitazione.   Dopo la costruzione, il proprietario aveva presentato domanda di sanatoria ai sensi dell’art. 39 della Legge 724/1994. Il proprietario sosteneva infatti di aver completato la costruzione entro il 31 dicembre 1993 e di poter quindi usufruire delle misure previste dalla Legge 47/1985 (Legge Nicolazzi sul controllo dell’attività urbanistica e sulle sanatorie [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 29 aprile 2014
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Opere specialistiche, in vigore le nuove regole sul subappalto

Diminuiscono le categorie superspecialistiche, colmato il vuoto normativo lasciato dal decreto Qualificazioni

Opere specialistiche, in vigore le nuove regole sul subappalto
29/04/2014 – Per la realizzazione delle opere specialistiche e superspecialistiche, l’impresa che si aggiudica una gara d’appalto e che possiede la qualificazione per la sola categoria prevalente dovrà subappaltare i lavori o costituire una Ati, servendosi di imprese con la capacità tecnica adeguata.   Allo stesso tempo, diminuiscono le categorie superspecialistiche. Sono queste le novità introdotte dal decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, adottato in attuazione del DL Emergenza Casa e pubblicato in Gazzetta Ufficiale.   Le nuove regole si applicheranno ai bandi pubblicati dopo il 27 aprile 2014, data di entrata in vigore del decreto ministeriale.   Opere specialistiche In base al nuovo decreto, non possono [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 27 marzo 2014
pubblicato da Rossella Calabrese in AMBIENTE

Non si arresta il consumo di suolo: l’Italia perde 8 mq al secondo

Rapporto ISPRA: in tre anni persa una capacità di ritenzione di 270 milioni di tonnellate d’acqua che, non potendo infiltrarsi nel terreno, va gestita

Non si arresta il consumo di suolo: l’Italia perde 8 mq al secondo
27/03/2014 - Non accenna a diminuire, anche nel 2012, la superficie di territorio consumato dall’urbanizzazione: negli ultimi 3 anni sono stati ricoperti altri 720 kmq, 0,3 punti percentuali in più rispetto al 2009, un’area pari alla somma dei comuni di Milano, Firenze, Bologna, Napoli e Palermo.   In termini assoluti, si è passati da poco più di 21.000 kmq del 2009 ai quasi 22.000 kmq del 2012, mentre in percentuale è ormai perso irreversibilmente il 7,3% del nostro territorio. Nonostante la crisi, i dati sono da record, e lo dimostra anche la velocità con cui si perde terreno che, contrariamente alle aspettative, non rallenta e continua procedere al ritmo di 8 mq al secondo.   I dati sono contenuti nel Rapporto 2013 sul consumo [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news STRUTTURE IDRAULICHE

Speciale STRUTTURE IDRAULICHE sponsored by:

Finstral
Flir Serie MR
STRUTTURE IDRAULICHE
Corsi di Formazione
RES - EDILI REGGIO EMILIA SCUOLA - Reggio Emilia

PROGETTAZIONE LINEE VITA, MODULO AVANZATO - 16 ORE

Corso di specializzazione
  • Periodo: 07/02/2017 - 09/02/2017
POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano - Milano

FASHION IN ORBIT

Corso di specializzazione
  • Periodo: 30/01/2017 - 17/02/2017
Eduforma Srl - Padova

PROGETTAZIONE, MODELLAZIONE 3D E RENDERING

Corso di specializzazione
  • Periodo: 01/03/2017 - 01/05/2017
Flir Serie MR


Marcegaglia Buildtech