Carrello 0
Elkinet Italia

Elkinet Italia Produttore

Elkinet Italia

Elkinet Italia

Produttore

Corso Plebisciti, 9 - 20129 Milano (MI) Italia +39 02 70008189 +39 02 7385763 Website

Elkinet Italia S.r.l.

Elkinet Italia commercializza e installa in esclusiva in Italia il prodotto di deumidificazione murale ELKINET, la soluzione definitiva per il risanamento e la conservazione di opere murarie afflitte da umidità capillare ascendente.

Beni e servizi forniti da Elkinet Italia
  • Risanamento e Restauro
  • Risanamento murature umide
  • Sistemi antiumidità a barriera chimica
  • Sistemi di deumidificazione muraria elettrofisica non invasiva

La tecnologia dei sistemi ad elettro osmosi attiva blanda

Si tratta di una soluzione interessante per due diversi ordini di interventi, tra i più complessi nell’ambito del recupero e del risanamento edilizio: la deumidificazione delle murature ed il recupero del cemento armato.
Il fenomeno di risalita dell’umidità capillare si verifica – come è constatabile - nei muri in maniera analoga a quanto avviene nelle piante. Nel terreno, la reazione chimica fra sali minerali ed acqua produce correnti elettrostatiche. Dunque, si forma un campo elettrico naturale, con poli positivo e negativo. Come noto, secondo il concetto di batteria, nella “risalita” il negativo attira il positivo. Da questa considerazione nacque l’idea che per ottenerne l’inversione fosse sufficiente l’opportuno inserimento nelle murature di semplici barre metalliche, capaci per caratteristiche e posizione di alimentare una elettro osmosi passiva a contrasto del fenomeno. Il concetto coglieva nel segno, con un unico difetto: gli elementi metallici erano destinati nel tempo ad essere sacrificali, annullando quindi l’effetto stesso di bonifica. Il passo successivo fu di introdurre nella muratura conduttori metallici in ferro o rame (fili a nudo), questa volta sotto tensione elettrica. . Ma anche in questo caso l’uso di corrente continua troppo elevata (con tensioni da 6 a 40 V), a contatto con i sali minerali interni, corrodeva i conduttori (desalinizzazione per elettrolisi) annullando di fatto il passaggio elettrico. Fu chiaro che per garantire una conducibilità efficace e continua nel tempo bisognava a tutti i costi evitare la ionizzazione salina e la conseguente ossidazione dei conduttori. Attualmente, con elettrodi in materiale plastico, quali speciali conduttori, il metodo è collaudato. Solo con questo materiale plastico si ottiene una trasmissione ottimale di corrente. I valori di tensione rimangono bassissimi (2,8 Volt) e l’intensità di corrente misura 2mAmpère per metro lineare.
Finalmente il campo elettrico artificiale, venutosi a creare, inverte verso il terreno il flusso ascendente dell’umidità, che, convogliata per via capillare, torna alla sua sede originale. Un’apposita centralina elettronica digitale gestisce la corrente elettrica continua ad impulsi, garantendo l’inversione di polarità.
Questo sistema si presta ad un’azione delicata su qualsiasi tipo di muro, senza sgretolarlo né provocare danni a malte ed intonaci tant’è che viene utilizzato anche nel caso di restauri di delicati affreschi. I risultati si constatano in pochi mesi e su qualsiasi tipo di muratura, anche in opere murarie di sottosuolo (terrapieno) e su marmi.

L'azienda

Elkinet Italia nasce nel 1989 commercializzando e installando in esclusiva in Italia il prodotto di deumidificazione murale ELKINET.
Tecnologia rivoluzionaria, il sistema di deumidificazione murale ELKINET rappresenta la soluzione definitiva per il risanamento e la conservazione di opere murarie afflitte da umidità capillare ascendente.
In oltre 10 anni di successi, il sistema, già brevettato in diversi paesi europei, ha subito costanti miglioramenti, divenendo il più versatile e completo sul mercato con alcune centinaia di impianti realizzati sul territorio italiano. Studi e ricerche hanno permesso di individuare la soluzione anche al problema del degrado dei manufatti in cemento armato e, dal 1998, ELKINET ITALIA propone il sistema ELKINET C per la protezione catodica delle murature in CA.
Attenta agli sviluppi della bioarchitettura, ELKINET ITALIA si occupa anche della purificazione di ambienti interni da correnti elettromagnetiche, commercializzando lo ionizzatore GEOSTAT.

La protezione del cemento armato

Più recentemente la tecnologia dell’elettro-osomosi si è confrontata con i gravi problemi di deterioramento del cemento armato. Sappiamo oggi che questa materia artificiale, un tempo considerata “eterna”, è caratterizzata invece da meccanismi di equilibrio interno assai delicati e da fenomeni di degrado quali:
- corrosione delle armature con formazione di ossidi
- aumento di volume della massa ferrosa
- tensioni disgregative nel copriferro
- peggioramento progressivo dello stato di degrado.
Il processo è intuibile ed inizia dalle crescenti quantità di anidride carbonica nell’aria che riducendo il valore alcalino del calcestruzzo, indeboliscono la superficie del copriferro. Altro fattore di degrado deriva dai sali aggiunti con funzione antigelo già in fase di gettata del calcestruzzo o sparsi su molte strutture prima del periodo invernale o ancora, presenti in prossimità del mare. Ora accade che fra sali ed umidità ambientale avvenga una reazione chimica che produce acido cloridrico, potenziale elettrochimico capace di determinare celle elettrolitiche sull’armatura del calcestruzzo con tensioni variabili di oltre 0,4 Volt.
Spesso è troppo tardi per poter solo rivestire la superficie con una protezione. La moderna tecnologia risale invece a monte e si concentra sulle trasformazioni elettrochimiche che stanno alla base dei meccanismi corrosivi. La soluzione prospettata è una protezione catodica basata sull’immissione nella struttura di correnti a bassa tensione ed intensità. L’armatura diviene catodo (polo negativo), mentre la protezione anodo (polo positivo). Creatosi un passaggio di corrente nel calcestruzzo da anodo a catodo – in presenza di umidità elevata il calcestruzzo si comporta come un elettrolito - si blocca la corrosione: con le correnti elettriche indotte l’umidità esistente viene spinta verso l’armatura, resa polo negativo, ed in sua prossimità si scinde in idrogeni e ioni OH, con ripristino della alcanizzazione dell’infrastruttura. Così, anziché asportare tutto il calcestruzzo carbonato, collegare all’armatura una messa a terra e ripristinare le spigolature. Previo controllo di continuità, si eliminano eventuali cortocircuiti ed i ferri restano elettricamente negativi. Le correnti elettriche in gioco hanno tensione di 1 Volt e intensità iniziale di circa 2,8 mA per m2, poi assestata su 1,5 mA per m2.

Tutti i prodotti Elkinet Italia

    Filtra Prodotti
    Filtra prodotti:

    prodotti per Elkinet Italia

      Filtra Prodotti
      Filtra prodotti:

      Progetti di Elkinet Italia

      Referenze di Elkinet Italia

      Membri di Elkinet Italia

      Notizie di Elkinet Italia

      Prodotti di Elkinet Italia

      Non ci sono prodotti collegati all'utente

      Cataloghi di Elkinet Italia

      x Sondaggi Edilportale
      Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati