Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Da oltre 80 anni FontanaArte progetta, sviluppa e produce una collezione di lampade per interni e lampade per esterni dalla personalità inconfondibile e senza tempo, che arreda alcuni tra gli spazi più belli al mondo. L’Associazione per il Design Industriale ADI assegna nel 1998 a FontanaArte il premio Compasso d’Oro alla Carriera, sottolineando nelle motivazioni come l’azienda abbia saputo creare un vivace clima creativo in cui tradizione e innovazione trovano il giusto equilibrio. Collaborando da sempre con grandi nomi dell’architettura internazionale, tra i quali Renzo Piano, Foster & Partners, David Chipperfield e Alvaro Siza, per citarne alcuni, FontanaArte ha sviluppato una solida cultura del progetto e un forte orientamento all’innovazione tecnologica. FontanaArte si propone anche come un grande laboratorio di idee, puntando anche sui giovani talenti emergenti, ai quali trasmettere tutto il know-how e la competenza maturati negli anni. Dal 2016 la direzione artistica è affidata a Francesco Librizzi, giovane architetto che ha curato l'allestimento FontanaArte a Euroluce 2016 e ha disegnato la famiglia di lampade Setareh. Sempre nel 2016 FontanaArte entra a far parte di ItalianCreationGroup, holding imprenditoriale la cui visione è la costituzione di un polo specializzato nei settori dell’Home Design e Luxury Lifestyle. Attualmente il gruppo è composto da quattro brand che rappresentano il top del Made in Italy nel mondo: Driade, FontanaArte, Valcucine e Toscoquattro.

Giò Ponti e la nascita di FontanaArte

FontanaArte nasce nel 1932 con Luigi Fontana, titolare di un'importante industria specializzata nella lavorazione del vetro, e Giò Ponti, che ne diventa direttore artistico. Quest'ultimo, da sempre impegnato nella definizione di una nuovo linguaggio per la decorazione contemporanea, chiama al suo fianco Pietro Chiesa, già proprietario di una bottega vetraia artigiana. Insieme, i due fanno rapidamente di FontanaArte uno dei più importanti protagonisti dell'ambiente domestico italiano della prima modernità. Chiesa in quegli anni disegna alcuni pezzi divenuti icone della storia del design, come il tavolino Fontana e la lampada da terra Luminator. Altro pezzo iconico firmato da Pietro Chiesa è il vaso Cartoccio, disegnato nel 1932 e ancora oggi nella collezione FontanaArte. La sua forma è il risultato di uno speciale processo produttivo, in cui un foglio di vetro ammorbidito dalle alte temperature viene lavorato artigianalmente, curvatura per curvatura. È per questo che ogni Cartoccio è un pezzo davvero unico.
Negli anni Cinquanta la direzione artistica dell'azienda viene affidata a Max Ingrand. In questi anni la produzione aziendale vede un sostanziale ammodernamento dei processi, orientandosi verso un regime di produzione di tipo industriale, senza dimenticare l'artigianalità dei prodotti. Prodotto icona di quegli anni è la lampada da tavolo Fontana, ancora oggi uno dei prodotti più venduti dell'azienda. Un corpo elegante, quasi completamente in vetro soffiato bianco, un elemento tondeggiante che si allunga leggermente verso l’alto sormontato da un tronco di cono. È la forma della classica “lampada con cappello”, l’abat-jour per eccellenza che ha segnato un’epoca nell’illuminazione. La satinatura superficiale del vetro bianco avvolge il profilo di Fontana con un tocco di eleganza senza tempo.
Gli anni ‘80 sono per FontanaArte un periodo di dinamismo e rigenerazione culturale che colloca definitivamente l’azienda tra i protagonisti assoluti del design italiano e internazionale. La direzione artistica viene affidata a Gae Aulenti che coinvolge molti progettisti fra loro molto diversi, giovani o già affermati. La Aulenti firma alcuni degli oggetti d'arredo più emblematici di FontanaArte, tra cui il Tavolo con Ruote. Un carrello industriale utilizzato nella sede di FontanaArte per il trasporto di vetri: è questo l’oggetto che ha ispirato Gae Aulenti nella progettazione di Tavolo con Ruote, esempio di una progettualità intuitiva nata dall’associazione con strumenti di uso quotidiano e tradotta in prototipo senza passare per il disegno. Nel progetto di Tavolo con Ruote il piano di legno del carrello industriale viene sostituito con una spessa lastra in vetro molato - simbolo della storia produttiva dell’azienda – a cui vengono fissate le rotelle industriali a movimento libero. È così che la sostituzione di un semplice elemento trasforma la natura dell’oggetto e la sua destinazione d’uso.

Perchè scegliere una lampada FontanaArte

La costante ricerca della bellezza e l'estrema cura per i dettagli di FontanaArte hanno dato vita a collezioni in cui estetica, funzionalità e alta tecnologia si fondono in maniera unica. Fortemente legata alla tradizione artigianale, FontanaArte non dimentica l'importanza della sperimentazione e dell'innovazione tecnologica. Negli ultimi anni infatti, ha affiancato alle sue storiche lampade in vetro materiali nuovi e versatili. Il risultato è una serie di prodotti che vanno oltre le mode del momento, frutto della passione dell'azienda per il suo lavoro. Per tutti questi motivi, FontanaArte rappresenta l'eccellenza del design italiano nel mondo. FontanaArte infatti arreda alcuni degli spazi più prestigiosi nel mondo: l'università Bocconi, la Pinacoteca di Brera e il quartiere Bovisa a Milano, la sede di Fendi e della Pfizer a Roma, la Cattedrale di Saint Elie a Beirut, la Triennale di Seul oltre a numerosi teatri ed hotel. ... Mostra tutto ... Mostra meno

Video FontanaArte

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione