Carrello 0
Squar-e Architettura

Squar-e Architettura Studio di Architettura

Squar-e Architettura

Squar-e Architettura

Studio di Architettura

Via Benedetto Civiletti, 4 - 90141 Palermo, PA (PA) Italia +39 091 587268 Website

Squar-e Architettura

Appropriatezza La storiografia recente (di urbanistica, architettura, arredo, disegno industriale) ci ha inculcato l’immagine di una sequenza ininterrotta di esperimenti il cui interesse è direttamente proporzionale alla loro spregiudicatezza: quasi come il progetto più sorprendente, più incredibile, più strano, fosse automaticamente il più meritevole di attenzione e plauso. Alla loro base stava e sta l’assunto del progetto come opera d’arte nella migliore delle ipotesi, e come esercizio di stile nella peggiore. Gli ultimi venti anni ci hanno restituito la percezione della perdita dell’identità dei luoghi, la ricerca di una originalità fine a se stessa che genera, alla fine, un enorme paradosso: se tutto è originale, nulla è originale. Le cattedrali svettano (originali) su tessuti urbani costruiti con regole chiare e diffuse, permeate di infinite, piccole e originalissime differenze. Se guardiamo, invece, al progetto come mestiere, le categorie di valore si spostano su un livello completamente diverso, quello dell’appropriatezza. Il mestiere non richiede il virtuosismo a tutti i costi, ha bisogno di costruirsi, opera su opera, un fondamento stabile di regole e di saperi. Mai brusco cambiamento, ma necessitario di continuità, aggiustamenti, modifiche, migliorie. Ma nessun mestiere è un’entità chiusa, formata da leggi stabilite una volta per sempre: sarebbe un mestiere morto. Progetti in costante evoluzione, ogni opera ne amplia il “corpus” disciplinare, ne riforma le regole, ne allarga l’orizzonte. Ri-abituare lo sguardo alla capacità di osservare cambiamenti minimi e scarti impercettibili alla ricerca di buon futuro. Essere contemporanei Ri-tornare a guardare al presente non come a un momento autonomo staccato dall’evoluzione con un impeto rivoluzionario, bensì come parte integrante di una tradizione da riscoprire, di cui riappropriarsi. Non si tratta, sia chiaro, di fare passi indietro. Il processo del cambiamento nella storia è irreversibile, ma non deve aggrapparsi all’esile sostegno dell’intuizione momentanea di un singolo, può invece poggiare sulla base solida di una ricerca collettiva, costruita e sperimentata nel tempo. La tradizione conquistata con studio e lavoro… “accettazione cosciente e deliberata (…) forza viva che alimenta il presente (…) che presuppone la realtà di ciò che è durevole e resistente (…) appare come un bene di famiglia, un’eredità che riceviamo a condizione di farla fruttificare prima di trasmetterla ai posteri “(I. Stravinskij)… …un’accettazione utile per imparare ad essere contemporanei. Oggetti, edifici e città che possiedono la qualità della durata e, al di là di ogni superficiale formalismo, uno stile autentico. Cerchiamo, senza lasciare da parte i programmi e le risorse tecnologiche che la nostra condizione di contemporanei ci impone, di produrre opere che sembrino esistere da sempre. Attitudine ad affinare la nostra sensibilità per la sua eleganza nascosta. Disporsi “Disporsi al progetto” come “modus operandi” capace di attrezzarsi intellettualmente, tecnicamente ed emozionalmente. Si tratta di orientare energie che vedranno impegnati committenti, imprese , consulenti…verso un gesto…fare architettura perché è un modo di essere presente nella vita e nel mondo degli uomini del nostro tempo; l’architettura non è e non deve essere il fine, ma un mezzo di presenza, di colloquio con i propri simili…l’architettura è un gesto, ha il valore di un gesto (G. Michelucci). Per compierlo, bisogna stabilire un nesso con lo spazio, precisare alcuni termini, cominciare a disegnare annotazioni spesso inintelligibili, ma che indicano quasi sempre la possibilità di collegare episodio a episodio di uno stesso spazio/luogo/paesaggio/architettura. Annotare non per disegnare, ma per fermare un pensiero, chiarire lo spirito di un’opera. Un “disegno” che si fa progetto grazie alla sua capacità di trovare un punto di incontro tra la forma e il programma, scommettendo sull’inserimento di materiali, usi, forme e funzioni “entre les choses”, come diceva Le Corbusier. Sguardi Circumnavigare i luoghi per “costruirne lo sguardo”, immaginare sequenze di “spazi pazienti”, pronti a liberarsi in dimensioni astratte e concettuali, capaci di dare dimensione a vite nuove, di accogliere futuro. Natura e artificio…come materie a cui dare ordine, grandi arsenali di sguardi attivi e rigeneranti. Virtù ”Del carattere degli abitanti d’Andria meritano di essere ricordate due virtù: la sicurezza in sé stessi e la prudenza. Convinti che ogni innovazione nella città influisca sul disegno del cielo, prima d’ogni decisione calcolano i rischi e i vantaggi per loro e per l’insieme delle città e dei mondi.” (Italo Calvino, Le città invisibili). Crediamo fermamente nella possibilità di costruzione di processi che possano aiutarci a conquistare un tale carattere ed identiche virtù. Del resto è con questo spirito che abbiamo cercato di riflettere in questi anni su ciò che costituisce la ragion d’essere del fare architettura. Crediamo che ognuno di noi debba sentirsi, in parte, responsabile della bellezza del mondo. E’ un esercizio dello sguardo…e lo sguardo che ognuno di Noi dona alla bellezza, costruisce nuova bellezza.

Attività
  • PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA
  • Progettazione architettonica
  • Restauro architettonico, conservazione
  • Architetture temporanee, installazioni
  • PROGETTAZIONI SPECIALI
  • Progettazione bioclimatica, risparmio energetico
  • URBANISTICA, PIANIFICAZIONE, AMBIENTE
  • rogettazione urbanistica
  • Architettura del paesaggio
  • DIREZIONE LAVORI E CANTIERE
  • Direzione lavori
  • RILIEVO, TOPOGRAFIA, CATASTO
  • Rilievo di siti e fabbricati
  • COMPUTO E CONTABILITA'
  • Computi metrici estimativi, contabilità
  • CONSULENZE
  • Estimo e valutazioni immobiliari
  • DESIGN
  • Arredo e design d'interni
  • Illuminazione d'interni
  • Design industriale

Tutti i prodotti Squar-e Architettura

    Filtra Prodotti

    prodotti per Squar-e Architettura

      Filtra Prodotti
      Filtra prodotti:

      Progetti di Squar-e Architettura

      Referenze di Squar-e Architettura

      Membri di Squar-e Architettura

      Notizie di Squar-e Architettura

      Prodotti di Squar-e Architettura

      Non ci sono prodotti collegati all'utente

      Cataloghi di Squar-e Architettura

      x Sondaggi Edilportale
      Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati