Loading...
Help
X
Il messaggio è stato inoltrato all’assistenza.
Ti risponderemo al più presto
Se non visualizzi correttamente la pagina o non riesci ad inviare la richiesta, descrivi in modo preciso il problema, cercheremo di risolverlo.
Richiedi la guida ad
ASSODRAIN

Il servizio è riservato agli utenti registrati.Effettua una o inserisci i tuoi dati per iscriverti al Sito. I dati saranno trasmessi alle aziende per le quali effettui una richiesta.

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy.

Cliccando "INVIA RICHIESTA" dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni d'uso

https://img.edilportale.com/upload/immaginidossier/255815/top2.jpg

Protezione delle opere interrate dalle precipitazioni intense

I fenomeni legati alle precipitazioni meteoriche brevi e intense sono diventati un argomento sempre più d’attualità legato sia alla sicurezza pubblica che privata.

Acquazzoni, diluvi, nubifragi e bombe d’acqua investono aree più o meno estese di territorio provocando un enorme afflusso d’acqua in breve tempo contro tutte le opere interrate.

Gli edifici, se non adeguatamente protetti, potrebbero subire danni strutturali anche gravi mettendo a rischio l’incolumità delle persone o causando significativi danni patrimoniali.

Per limitare il rischio di infiltrazioni d’acqua e danneggiamento delle opere interrate anche in condizione di elevata sollecitazione meteorica, si rende necessario applicare prodotti in grado di elevare il livello generale di protezione.

Le membrane alveolari di protezione e drenaggio sono i prodotti idonei in grado di migliorare l’efficacia dell’impermeabilizzazione delle opere interrate (orizzontali o verticali) e la sicurezza delle opere di ingegneria civile fornendo una serie di benefici quali:

Protezione dell’impermeabilizzazione dai danni meccanici dovuti alle operazioni di rinterro:

i rilievi della membrana alveolare ammortizzano gli urti di materiale grossolano o tagliente e dissipano la spinta del materiale utilizzato per il rinterro.

Separazione fisica dell’impermeabilizzazione dal terreno:

la membrana alveolare in HDPE è un materiale altamente resistente ed impermeabile in grado di porre una barriera fisica tra l’acqua di infiltrazione nel terreno e impermeabilizzazione.
Si evita il contatto diretto dell’acqua con l’impermeabilizzazione elevando il livello di sicurezza in caso di posa non eseguita a regola d’arte o presenza di crepe o fessurazioni.

Allungamento del periodo di vita dell’impermeabilizzazione:

l’impermeabilizzazione risulta protetta dagli agenti esterni e può mantenere le sue prestazioni più a lungo.

Sicurezza di posa:

la parte della membrana alveolare in appoggio all’impermeabilizzazione risulta pseudo-planare in modo da evitare qualsiasi rischio di punzonamento e compenetrazione dei rilievi dovuta alla spinta naturale del terreno e dell’acqua presente al suo interno. I rilievi, su cui è termosaldato un geotessuto filtrante che andrà in aderenza al terreno, sono rivolti verso l’esterno.

Drenaggio dell’acqua piovana:

grazie al geotessuto altamente permeabile termosaldato
sui rilievi l’acqua presente nel terreno a ridosso dell’opera interrata viene filtrata e drenata istantaneamente verso un tubo di raccolta.

Allontanamento dell’acqua piovana:

l’acqua filtrata dal geotessuto e drenata dalla rete di canali formati dai rilievi non costituisce più un pericolo per l’impermeabilizzazione e la struttura. Il rischio di danni o cedimenti strutturali viene limitato grazie al dissipamento dell’energia dovuta all’enorme carico idrostatico di un terreno saturo d’acqua. Portate d’acqua dell’ordine di diversi litri per secondo possono essere allontanate immediatamente migliorando la sicurezza dell’opera.

 

Protezione dall’acqua di risalita:

a seguito di una prolungata precipitazione il livello dell’acqua di falda può risalire temporaneamente andando a sollecitare l’impermeabilizzazione di un opera interrata. La posa di una membrana alveolare ostacola il contatto diretto dell’acqua sull’impermeabilizzazione nell’attesa che la falda ritorni al suo livello originale.

Eco-compatibilità:

i materiali che compongono le membrane alveolari di protezione e drenaggio sono imputrescibili e atossici e non costituiscono pericolo per l’uomo o l’ambiente.

Marcatura CE e DoP:

le membrane alveolari con funzione di drenaggio sono prodotti marcati CE secondo EN 13252 e devono essere forniti con la relativa Dichiarazione di Prestazione obbligatoria DoP. Previsto per essere durevole per un minimo di 25 anni in terreno naturale. “La norma prevede durabilità 25 anni solo per membrane senza materiale riciclato e 5 per quelle che utilizzano materiale di riciclo”.

Applicazione:

le membrane alveolari di protezione e drenaggio possono essere applicate in gran parte delle opere di ingegneria civile sia in posa orizzontale che verticale per contrastare i rischi di infiltrazione d’acqua: gallerie, opere di sostegno, paratie ad esempio potranno essere sgravate dalla pressione esercitata dall’acqua di infiltrazione migliorando la stabilità e la durabilità dell’opera in caso di forte sollecitazione meteorica.

Sicurezza generale:

le strutture interrate risultano più protette dai rischi di infiltrazione anche a seguito di eventi meteorici significativi.

Applicazione:

la posa in opera delle membrane alveolari di protezione e drenaggio avviene a secco, è veloce, facile, economica, sicura e non richiede l’impiego di macchinari o personale altamente specializzato.

assodrain
ASSODRAIN
Via Zelasco 1
24122 - Bergamo (BG)

assodrain.com/
Versione Stampabile