Loading...
Help
X
Il messaggio è stato inoltrato all’assistenza.
Ti risponderemo al più presto
Se non visualizzi correttamente la pagina o non riesci ad inviare la richiesta, descrivi in modo preciso il problema, cercheremo di risolverlo.
Richiedi info a Tecnova Group

Il servizio è riservato agli utenti registrati.Effettua una o inserisci i tuoi dati per iscriverti al Sito. I dati saranno trasmessi alle aziende per le quali effettui una richiesta.

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy.

Cliccando "INVIA RICHIESTA" dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni d'uso

https://img.edilportale.com/upload/immaginidossier/248946/top4.jpg

EVERCEM DPS

Sigillante a penetrazione profonda

Evercem DPS è un impermeabilizzante liquido e atossico che penetra il calcestruzzo fino a 4 cm, lo sigilla completamente, lo rafforza e lo protegge.
DPS prolunga la vita delle strutture cementizie proteggendole dagli elementi ai quali sono esposte continuamente come pioggia, sali, oli, prodotti chimici, prevenendone in più anche la carbonatazione. DPS funziona anche da primer per superfici in cemento da pitturare. É un antiritiro plastico e igrometrico e blocca l’umidità di risalita.

Come funziona

Applicato sul calcestruzzo indurito, il sigillante EVERCEM DPS DPS penetra nella superficie, diventandone parte integrante per effetto di una reazione chimica con l’idrossido di calcio (CaOH2) o con il sodio e il potassio presenti nel calcestruzzo, dando origine a idrati di silicato di sodio, dotati di proprietà cementanti e impermeabilizzanti.

All’interno dei pori e dei capillari del calcestruzzo si forma così uno strato di sigillante insolubile, che sigilla permanentemente il calcestruzzo, impedendo che l’umidità possa penetrarvi, ma consentendo allo stesso tempo al calcestruzzo di traspirare.

Calcestruzzo trattato con sigillante EVERCEM DPS
Calcestruzzo non trattato con sigillante EVERCEM DPS
La presenza di microparticelle di varia natura migliora le proprietà del calcestruzzo. Questo effetto è noto come "impaccamento delle particelle" o "micro-riempimento".

Il problema della carbonatazione

La carbonatazione avviene quando l’anidride carbonica (CO2) presente nell’aria penetra nel calcestruzzo e reagisce con l’idrossido di calcio, dando luogo alla formazione di carbonati. Per effetto di tale reazione, il PH del calcestruzzo si abbassa al disotto di 7,5. A questi livelli, il film passivante che ricopre l’acciaio non è stabile e quindi si distrugge: ha quindi inizio la corrosione.

La carbonatazione provoca inoltre la formazione di microcrepe, che consentono all’anidride carbonica, all’umidità e ai sali di penetrare in profondità nel calcestruzzo e di corrodere i ferri di armatura, fenomeno che comunemente causa il degrado delle strutture in calcestruzzo.

La soluzione con Evercem DPS

Testato in conformità con la norma BS EN 13295: il calcestruzzo trattato con il sigillante DPS di EVERCEM assicura un’eccellente resistenza alla carbonatazione e, per questo motivo, il prodotto è approvato come rivestimento protettivo contro la carbonatazione.
Testato in conformità alla norma BS EN 3295 Calcestruzzo non trattato Calcestruzzo trattato con sigillante DPS
Profondità della carbonatazione (0 giorni) < 0,5 mm < 0,5 mm
Profondità della carbonatazione (56 giorni) 0,9 mm < 0,5 mm

Vantaggi

  • Blocca la carbonatazione
  • É atossico
  • È certificato per l’uso a contatto con l’acqua potabile
  • Protegge i ferri d’armatura
  • È un antispolvero
  • Di facile applicazione
  • È permanente
  • Aumenta la durezza e la resistenza della superficie del calcestruzzo
  • Permette al calcestruzzo di traspirare
  • Applicabile su superfici asciutte o umide
  • Protegge il calcestruzzo dagli attacchi chimici
  • Non è tossico, è incolore e inodore

Ambiti di applicazione

  • Ponti e strutture autostradali
  • Colonne alte e parapetti
  • Tutti i tipi di pavimenti in calcestruzzo
  • Muri interni ed esterni in calcestruzzo
  • Stabilimenti di lavorazione dei prodotti alimentari
  • Serbatoi e cisterne d’acqua
  • Aree di parcheggio
  • Industrie chimiche
  • Piazzole esterne di stazioni di servizio
  • Impianti di trattamento dei liquami

Come si applica

Evercem DPS si applica con una pompa a bassa pressione sia manuale che meccanica (massimo 5 bar), o con rullo o pennello in due mani incrociate. La maturazione avviene in circa 30 giorni, ma la superficie è pronta dopo poche ore. I muri contro terra possono essere interrati dopo 12 ore, mentre i pavimenti sono pedonabili dopo poche ore.

Preparare accuratamente la superficie da trattare. Stuccare eventuali imperfezioni del getto (nidi di ghiaia). Sigillare e stuccare bene eventuali fessure (ad esempio lame di cassero) con una malta a base di cemento portland. La superficie del calcestruzzo deve essere perfettamente pulita, sgrassata, decontaminata da disarmanti, oli o altre sostanze che possono impedire la penetrazione del prodotto.

Referenze nazionali

Stabilimento Acquazzurra Spa

I lavori effettuati nel 2009, nello stabilimento Acquazzurra Spa sito a Portopalo di Capo Passero (SR), hanno riguardato il recupero di alcune vasche e la costruzione di una nuova per l’allevamento delle ricciole. L’intervento ha riguardato non soltanto il degrado del calcestruzzo ma anche l’eliminazione delle correnti vaganti. Le vasche, oltre all’azione corrosiva dell’acqua di mare, sono sottoposte ogni 4-6 mesi a lavaggi con soda caustica e acidi; il calcestruzzo si presentava pesantemente deteriorato dal tempo e da questi lavaggi.

EVERCEM DPS ha risanato il calcestruzzo degradato e nel contempo ha impedito che venga aggredito in futuro da acque marine, acidi, soda caustica etc. EVERCEM DPS ha inoltre eliminato il problema dell’espulsione del copriferro e della carbonatazione. Nella costruzione della nuova vasca per l’allevamento delle ricciole, ai tradizionali sistemi di costruzione è stato affiancato l’utilizzo della maglia Fibrenet in frp 66x66, e la protezione finale del cls con EVERCEM DPS, per un risultato ottimale e duraturo.

Italcementi di Colleferro (RM)

La Italcementi di Colleferro (RM) ha deciso di salvaguardare con EVERCEM DPS la struttura in foto, una barriera di CLS realizzata per proteggere e insonorizzare un nastro trasportatore: 3300 mq di calcestruzzo protetti in modo permanente dall’aggressione di intemperie, acidi, oli etc.

Parco eolico in Sicilia

L’energia del vento, fonte rinnovabile ed inesauribile, sceglie la garanzia di durata dei prodotti EVERCEM. Per rendere inattaccabili i basamenti dei pilastri che sorreggono gli impianti eolici, come si può vedere dalle foto, si è scelto di trattare il cemento con EVERCEM DPS. Come il vento, una volta trattato con i prodotti EVERCEM, questo campo eolico potrà conservarsi per sempre.

La Tecnova Group Srl, è un’Azienda certificata ISO 9001:08 N° 11357 dall’organismo di certificazione Kiwa Cermet Italia, accreditato Accredia. È partner certificata KlimaHaus CasaClima, membro dell’associazione di Assorestauro e socio sostenitore ASS.I.R.CO.

Scopri le nostre soluzioni

tecnova group
Tecnova Group S.r.l.
Via Al Idrisi, 2 T
95041 - Caltagirone (CT)
Tel: 0933 31224 Fax: 0933 25621
www.tecnovagroup.it
vedi tutti i prodotti di TECNOVA GROUP® su Edilportale.com Versione Stampabile