Loading...
Help
X
Il messaggio è stato inoltrato all’assistenza.
Ti risponderemo al più presto
Se non visualizzi correttamente la pagina o non riesci ad inviare la richiesta, descrivi in modo preciso il problema, cercheremo di risolverlo.
Richiedi info a Dow Italia
sui seguenti prodotti:

Il servizio è riservato agli utenti registrati.Effettua una o inserisci i tuoi dati per iscriverti al Sito. I dati saranno trasmessi alle aziende per le quali effettui una richiesta.

Dichiaro di aver letto l'Informativa Privacy.

Cliccando "INVIA RICHIESTA" dichiaro di aver letto ed accettato le Condizioni d'uso

https://img.edilportale.com/upload/immaginidossier/209085/209085_top.jpg
Scegli i prodotti e richiedi informazioni

FLOORMATETM 500 sotto fondazioni

Ad Almese la prima CasaClima della Valle di Susa

Almese: la prima CasaClima della Valle di Susa
  • Nessun utilizzo di combustibili
  • Nessuna emissione di CO2
  • Nessuna Bolletta
Consumi previsti: 1,89 litri di gasolio equivalente a mq.
Per approfondimenti e foto

Applicazioni Dow certificate PHI

Le case passive si ottengono solo con una progettazione molto accurata e soprattutto con l‘adozione di un isolante termico ad altissime prestazioni, capace di mantenere le sue proprietà nel tempo, anche in condizioni di applicazione particolarmente difficili, come STYROFOAM™ ed XENERGY™ hanno provato nei progetti di referenza di DOW degli ultimi decenni. Dow ha una storia provata di durabilità dei propri isolanti in applicazioni reali di più di 30 anni. L‘istituto di case passive Tedesco PHI (Darmstadt) ha certificato due applicazioni con gli isolanti termici di Dow.
Il sistema Dow Passivhaus comprende le seguenti due soluzioni entrambe in contatto con il terreno e quindi sottoposte ad azioni meccaniche ed in presenza di acqua: L’isolamento dei muri perimetrali sotto terra secondo DIN 4108-10 Edificio Approvazione DIBt (Z-23.5-225), e l‘applicazione sotto fondamenta anche a più strati (DIBt Z-23.34-1324). Il sistema Dow Passivhaus si basa sulle eccellenti proprieta isolanti di XENERGY e STYROFOAM e sulle loro alte prestazioni nel tempo, in condizioni meccaniche difficili nonche in presenza costante di acqua.
  • XENERGY SL, la nuova generazione di polistirene estruso di Dow, con un’installazione semplice ed efficace nei muri perimetrali interrati.
  • FLOORMATE™ 500-A e FLOORMATE™ 700-A, come isolamento sotto fondazioni anche fino a tre strati sovrapposti.

Isolamento termico sotto fondamenta

In Europa numerosi edifici vengono costruiti oggi su fondamenta poggianti su lastre di isolante termico. Tra di essi anche quelli con piani interrati poggianti su falda freatica che vengono realizzati con la cosiddetta tecnica "a vasca bianca". La caratteristica fondamentale dell' isolamento termico, sotto la platea di fondamenta, consiste nel fatto che il materiale isolante non deve soltanto resistere ai carichi dinamici, come nel caso dei massetti per pavimenti che non hanno particolare funzione portante, ma deve anche sopportare il carico continuo della costruzione per anni ed anni in condizioni ambientali severe. I pannelli isolanti FLOORMATE™ in schiuma di polistirene espanso estruso hanno una lunga tradizione a livello internazionale nelle applicazioni sottoposte a carichi elevati. Come esempi si possono citare l' isolamento termico dei pavimenti delle celle frigorifere, la protezione antigelo delle fondamenta degli edifici e delle vie di comunicazione (ad es. strade e ferrovie), così come l' isolamento termico delle pavimentazioni industriali trafficate.

Perché isolare termicamente sotto fondazioni

L’isolamento delle fondazioni oltre a ridurre la dispersione termica tra l’involucro ed il terreno contribuisce alla protezione di tutta la struttura portante dell’edificio da infiltrazioni di acqua.
Grazie all’isolamento termico le temperature piu elevate delle superfici interne impediscono la formazione di condensa nei locali, evitando cosi la formazione di muffa ed il degrado strutturale. L’isolamento delle fondazioni rappresenta inoltre un requisito fondamentale per lo standard di case passive, in quanto determina i seguenti vantaggi:
  • Miglioramento del comfort nell’ambiente abitativo.
  • Aumento delle temperature superficiali interne del locale interrato.
  • Assenza di condensa sul lato interno delle pareti e del pavimento del locale interrato.
  • Aumento del valore dell’edificio.
  • Risparmio sul consumo energetico.
  • Realizzazione dell’isolamento senza ponti termici.
  • Protezione dello strato impermeabilizzazante.