Calcestruzzo Pozzolanico 45
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Domotica

venerdì 7 settembre 2018
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Progetto in zona sismica, il deposito è sempre obbligatorio

Cassazione: la normativa antisismica va applicata anche agli interventi ‘minori’ per consentire i controlli preventivi

Progetto in zona sismica, il deposito è sempre obbligatorio
07/09/2018 – In zona sismica per ogni intervento edilizio bisogna depositare il progetto allo Sportello Unico. Anche se l’intervento non è strutturale e se le opere non sono realizzate in conglomerato cementizio armato. Lo ha spiegato la Cassazione con la sentenza 39335/2018.   Normativa antisismica anche per gli interventi minori I giudici hanno spiegato che qualsiasi intervento edilizio in zona sismica, che comporta o no l’esecuzione di opere in conglomerato cementizio armato, indipendentemente dai materiali utilizzati, dalla tipologia delle strutture e dalla natura pertinenziale o precaria, deve essere denunciato al competente ufficio.   Gli interventi in zona sismica richiedono inoltre il rilascio del permesso di costruire. Sono esenti da questi [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 7 settembre 2018

Appalti, dalla UE una Guida per scegliere le corrette procedure

Nel vademecum suggerimenti ed esempi pratici per evitare gli errori più comuni

Appalti, dalla UE una Guida per scegliere le corrette procedure
07/09/2018 – Adottare il criterio di aggiudicazione adeguato, ricorrere agli accordi quadro ed evitare di falsare la concorrenza. Sono gli obiettivi degli “Orientamenti in materia di appalti pubblici per professionisti”. Le linee guida, pubblicate a febbraio dalla Commissione Europea e oggi disponibili anche in italiano, suggeriscono come evitare gli errori più comuni nei progetti finanziati dai Fondi strutturali e di investimento europei.   Appalti, gli errori più comuni Secondo la Commissione Europea, gli errori più comuni avvengono nella scelta della procedura, perché ad esempio c’è stato un frazionamento illegittimo del contratto o è stato sottostimato il valore dell’appalto.   Frequenti anche l’inosservanza [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 6 settembre 2018
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

‘Daspo’ perpetuo negli appalti, in arrivo il decreto #SpazzaCorrotti

Previsti la figura dell’agente sotto copertura e la riduzione dei tempi della Giustizia. Via libera dal Consiglio dei Ministri

‘Daspo’ perpetuo negli appalti, in arrivo il decreto #SpazzaCorrotti
06/09/2018 – Daspo perpetuo e agente sotto copertura. Sono le principali misure del disegno di legge “Anticorruzione”, approvato oggi dal Consiglio dei Ministri.   Daspo perpetuo e agente sotto copertura Prendendo in prestito un termine appartenente al gergo calcistico, il ddl prevede, per chi viene condannato per corruzione, l’esclusione dagli appalti da un minimo di 5 fino a una interdizione a vita, non revocabile per almeno 12 anni neppure in caso di riabilitazione. Il Daspo colpirà anche chi sceglie il patteggiamento. Un’altra novità è l’infiltrato delle forze dell’ordine “perché pensi che faccia parte della combriccola - spiega Luigi Di Maio - mentre ti propongono la tangente, [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 5 settembre 2018

Sicilia, la Regione impone agli enti locali di rispettare l’equo compenso

Dalla Giunta stop a compensi non parametrati a qualità e quantità delle prestazioni professionali o addirittura simbolici

Sicilia, la Regione impone agli enti locali di rispettare l’equo compenso
05/09/2018 - Le recenti iniziative legislative - alcune approvate a livello regionale, altre pronte ad approdare in Parlamento - hanno riacceso un faro sul diritto dei professionisti ad essere pagati per tempo e nella giusta misura.   Nei giorni scorsi, la Regione Calabria ha pubblicato una legge che prevede il rilascio dei titoli abilitativi solo a chi dimostri di aver pagato il progettista e la Federazione Architetti Ingegneri Liberi Professionisti (FNAILP) ha annunciato un disegno di legge per abolire il decreto Bersani che nel 2006 cancellò i minimi tariffari, e imporre il rispetto dell’equo compenso tra i professionisti e la committenza privata e pubblica.   In Sicilia la mobilitazione dei professionisti non si è fatta attendere: nei [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 28 agosto 2018
pubblicato da Alessandra Marra in SICUREZZA

Crollo ponte Morandi, Ingegneri: valutare la sicurezza delle infrastrutture

Il CNI punta ad un piano nazionale per la manutenzione e la realizzazione delle opere

Crollo ponte Morandi, Ingegneri: valutare la sicurezza delle infrastrutture
27/08/2018 – Il crollo del Ponte Morandi ha portato alla ribalta la questione della sicurezza del costruito, in particolare della rete infrastrutturale.   Per non spegnere i riflettori su questo argomento il Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) ha scritto al Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte chiedendo di occuparsi di prevenzione attraverso un piano su tutto il territorio, redatto da tecnici esperti e competenti nelle varie discipline coinvolte.   Sicurezza infrastrutture: serve un piano nazionale di manutenzione Secondo gli Ingegneri italiani è necessaria l’elaborazione di un Piano nazionale di conoscenza dello stato di sicurezza delle opere d’arte infrastrutturali (ponti, viadotti, gallerie, [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 28 agosto 2018

Codice Appalti, ipotesi di riforma in consultazione fino al 10 settembre

Gli operatori chiedono il divieto assoluto di appalto integrato, incentivi ai concorsi di progettazione e maggiori verifiche sui progetti

Codice Appalti, ipotesi di riforma in consultazione fino al 10 settembre
27/08/2018 – Sarà aperta fino al 10 settembre la consultazione sulla riforma del Codice Appalti, che il Governo intende presentare in autunno.   “Regole semplici e chiare per rilanciare le opere pubbliche, ma allo stesso tempo guerra senza quartiere alla corruzione e al malaffare” ha assicurato, dopo l’apertura della consultazione, il Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, dalla sua pagina Facebook.   Dopo il confronto, il Governo valuterà interventi su 29 punti, tra cui il divieto di appalto integrato, la soft law affidata all'Anac, la prevalenza dell'offerta economicamente più vantaggiosa rispetto al massimo ribasso, le misure che riguardano la qualificazione delle stazioni appaltanti e delle commissioni aggiudicatrici.   Diversi [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 14 agosto 2018
pubblicato da Alessandra Marra in SICUREZZA

Ponte Morandi a Genova, un crollo annunciato

Ingegnere Brencich: ‘il ponte è stato progettato male’. Autostrade per l’Italia aveva indetto un bando da 20 milioni per rinforzarlo

Ponte Morandi a Genova, un crollo annunciato
14/08/2018 – E’ crollato un tratto del Ponte Morandi, il viadotto sull'autostrada A10 che attraversa la Val Polcevera. Interessati dal crollo, oltre alla rete ferroviaria sottostante il viadotto, l’area golenale del torrente Polcevera e capannoni della vicina area industriale.   Secondo quanto riferito dal direttore del 118 del capoluogo ligure l’infrastruttura è crollata collassando su sé stessa nella parte centrale sul sottostante letto del torrente Polcevera, trascinando con sé auto e camion che transitavano in quel momento nel tratto.   Ponte Morandi: la storia Il Ponte Morandi, soprannominato anche 'Ponte di Brooklyn' per la somiglianza con il celebre ponte statunitense, è stato progettato dall'ingegnere [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 7 agosto 2018
pubblicato da Rossana Vinci in ARCHITETTURA

Stadio Flaminio sotto tutela

Riconosciuto patrimonio culturale, ora si lavorerà per riportare il capolavoro di Nervi al suo originario splendore

Stadio Flaminio sotto tutela
07/08/2018 - Progettato tra il 1957 e il 1958 in vista della XVII Olimpiade nel 1960 dal grande ingegnere italiano pioniere nell’uso del cemento armato Pier Luigi Nervi, insieme al figlio, l’architetto Antonio Nervi, lo stadio Flaminio, simbolo di modernità e innovazione, negli anni è diventato un esempio di incuria. Questa singolare opera che coniuga forma e struttura, architettura e ingegneria, a testimonianza di un felice momento per la cultura architettonica italiana, in concomitanza con il boom economico che caratterizzò la ripresa produttiva della penisola nel dopoguerra, verte infatti oggi in uno stato di degrado e abbandono.   La Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma in questi giorni sta portando [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 2 agosto 2018
pubblicato da Alessandra Marra in FOCUS

Case smart, le tecnologie domotiche per il comfort indoor

Una panoramica sui sistemi intelligenti per il controllo che regolano automaticamente le principali funzioni abitative

Case smart, le tecnologie domotiche per il comfort indoor
02/08/2018 – Illuminare la propria abitazione con un click, ventilare regolarmente gli ambienti domestici al superamento di alcune soglie di temperatura, umidità e CO2 e consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.   Queste sono solo alcune funzioni che consentono di rendere “smart” la propria abitazione.   Tecnologie domotiche per una casa intelligente Lo sviluppo del digitale ha comportato un profondo cambiamento nel modo di abitare: in caso di acquisto o ristrutturazione di una casa si opta per soluzioni in grado di renderla connessa e capace di interagire con tutti i dati, anche quelli provenienti da smartphone.   Questi sistemi permettono di impostare l’illuminazione, l’impianto [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 26 luglio 2018
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Tettoia, anche se smontabile la Cila non è sufficiente

Tar Sicilia: per le opere fisse si deve richiedere il permesso di costruire, chi si sente danneggiato può sollecitare i controlli della PA

Tettoia, anche se smontabile la Cila non è sufficiente
26/07/2018 – Per la realizzazione di una tettoia è necessario il permesso di costruire. Il Tar Sicilia, con la sentenza 1497/2018, è tornato sull’annosa questione dei titoli abilitativi per gli elementi di arredo degli spazi outdoor.   I giudici hanno inoltre spiegato cosa può fare il privato che si senta danneggiato dalle opere realizzate e in che modalità può agire nei confronti della Pubblica Amministrazione che li ha autorizzati.   Tettoia, obbligatorio il permesso di costruire Nel caso preso in esame, il proprietario di una abitazione aveva realizzato una tettoia nel suo cortile. Il manufatto in sé era smontabile in legno lamellare, ma prima della sua installazione era stato realizzato un basamento di cemento armato.   Non [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news DOMOTICA

Speciale DOMOTICA sponsored by:

Profilpas
Drain Beton
lgbusiness


Calcestruzzo Pozzolanico 45