Loading...
Help
X
Il messaggio è stato inoltrato all’assistenza.
Ti risponderemo al più presto
Se non visualizzi correttamente la pagina o non riesci ad inviare la richiesta, descrivi in modo preciso il problema, cercheremo di risolverlo.
iscriviti a Edilportale Tour 2018 - FIRENZE

Se hai diritto ai CFP e vuoi riceverli, compila i quattro campi qui sotto:
Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing da parte di Edilportale.
Acconsento all’invio dei dati personali per finalità marketing da parte degli Sponsor del tour

Cliccando "Invia" ACCONSENTO alla comunicazione dei miei dati personali alle aziende per le quali effettuo una richiesta, affinché le stesse possano contattarmi. (Condizioni d'uso).

https://img.edilportale.com/upload/immaginidossier/444964/topiscrizione-tappa2018.jpg

Approda il bando in Gazzetta Europea

Ente Organizzatore: Edilportale

16/09/2008 - E' approdato in Gazzetta Europea il Concorso Internazionale che riguarda il progetto della stazione "Vesuvio Est" che verrà costruita nella zona di Striano, Poggiomarino e Sarno insieme a una nuova stazione della Circumvesuviana.
 
Il bando internazionale prevede la progettazione, anche architettonica, dell'opera, secondo quanto già sperimentato con successo per la stazione di Napoli/Afragola della linea Tav Roma-Napoli, affidata al noto architetto anglo-iracheno Zaha Hadid.
 
La stazione "Vesuvio Est" - 10mila metri quadrati di superficie interna e 50mila complessivi - consentirà di collegare direttamente all'alta velocità l'area dell'Agro nocerino-sarnese, quella a est del Vesuvio (Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, San Gennaro Vesuviano, Pompei, Palma Campania, Terzigno, Boscoreale, Boscotrecase, Sant'Antonio Abate, Scafati etc.) e la penisola sorrentina (per un bacino di utenti diretti di circa 742mila residenti), senza passare necessariamente per il nodo di Napoli. Essa sarà infatti collocata sulla cosiddetta "linea a monte del Vesuvio", una bretella di collegamento in corso di realizzazione fra la linea Tav Roma-Napoli e la vecchia linea FS Salerno-Battipaglia-Reggio Calabria, e che rappresenta il proseguimento della linea ad alta velocità da Salerno a Battipaglia.
 
La nuova stazione consentirà un grande risparmio di tempo a chi proviene da quelle zone, nel caso in cui non si debba raggiungere il capoluogo campano ma proseguire verso Roma o Reggio Calabria. Da Sarno a Roma, ad esempio, grazie alla nuova stazione e alla linea diretta ad alta velocità, si risparmieranno ben due ore (circa 65 minuti, invece delle 3 ore necessarie oggi complessivamente per raggiungere prima Napoli da Sarno con la Circumvesuviana e poi Roma).
 
Inoltre, la stazione sarà direttamente inserita nel sistema della metropolitana regionale: in essa, infatti, confluiranno anche le due linee esistenti della Circumvesuviana Napoli-Ottaviano-Sarno e Napoli-Pompei-Poggiomarino-Sarno, e la linea regionale di Trenitalia Napoli-Salerno.
 
Notevole la riduzione dei tempi di viaggio anche per le linee regionali: grazie alla nuova stazione, ad esempio, da Sarno a Napoli si risparmieranno 25 minuti (40 minuti invece di un'ora e 5), mentre da Pompei si potrà raggiungere Roma (anche qui senza passare per il nodo di Napoli) in circa un'ora e mezza anziché due ore e un quarto (- 45 minuti).
 
A regime, sono previsti 196 treni al giorno (52 delle linee nazionali e 144 della metropolitana regionale - in pratica un treno ogni 15 minuti) e circa 10mila passeggeri al giorno (duemila nella fascia di punta, tre milioni l'anno), cui si aggiungono altri 1.500 non viaggiatori che frequenteranno la stazione per altri motivi: all'interno della struttura, infatti, sono previsti anche servizi commerciali, bancari e postali, ristoranti etc.
 
Previsto anche un parcheggio auto da mille posti e aree per taxi e terminal bus: la stazione, infatti, sarà raggiungibile anche dall'autostrada A30 e dalla statale 268.

Il costo dell'intera opera è stato stimato in 32milioni e 500mila euro.
 
Il bando prevede un solo vincitore cui verrà assegnato un premio di 100mila euro; le domande di partecipazione e gli elaborati dovranno pervenire entro il 27 ottobre 2008.
 


Informazioni tratte dal sito www.regione.campania.it