Carrello 0
Scheda Evento

Stefania Manna, IaN+ | La costruzione dell’immateriale

FIERA MILANO RHO - MADE EXPO - PAD. 4, STAND A25/C30, STAND VELUX, sabato 16 marzo 2019
  • Ente Organizzatore

VELUX e Archilovers presentano La luce naturale nel progetto di architettura, quattro giorni di incontri con i grandi nomi dell'architettura che interverranno sul tema della progettazione con la luce naturale.

Il giorno 16 marzo 2019, alle ore 11.00, presso lo Stand VELUX al MADE expo, sarà ospite Stefania Manna, founder dello studio “IaN+” (1997 – 2015) e dal 2015 dello studio LGSMA, con l'intervento dal titolo "La costruzione dell’immateriale?".

Elemento immateriale del costruire, la luce naturale innesca una reazione sensoriale nella percezione dell’architettura, sia essa un oggetto del paesaggio antropizzato o lo spazio interno attorno al quale l’edificio prende forma.
La luce naturale rende naturale l’artificiale animando la materia fisica attraverso la variazione continua propria del ciclo della vita.
La luce naturale è una forza metafisica che agisce in opposizione alla gravità, allontanando il costruito dal peso della massa dei limiti che lo definiscono.
La qualità dello spazio generato dall’architettura contiene in sé l’idea di relazione creativa con la luce e con l’ombra. Il processo di costruzione di questa relazione è una “architettura degli eventi” che il progetto, nonostante i progressi della tecnologia, non è in grado di prevedere nei termini di una disciplina compiuta, ma solo affrontare nel suo aspetto di realtà fenomenica.  L’unicità dell’esperienza che ne deriva è il risultato della ricchezza delle interazioni tra pensiero e spazio abitato.


Stefania Manna ha conseguito un dottorato di ricerca in architettura tecnica ed è professore a contratto di architettura tecnica presso l’Università dell’Aquila.
Negli anni dello studio IaN+, insieme a Luca Galofaro e Carmelo Baglivo, ha portato avanti una struttura multidisciplinare, punto di incontro e di sovrapposizione tra la teoria e la pratica dell’architettura, ottenendo premi e menzioni a concorsi di progettazione nazionali ed internazionali e realizzando progetti di edifici pubblici e privati e di spazi urbani. Nel 2006 si aggiudicano la Medaglia d’oro dell’Architettura Italiana per l’opera prima alla Triennale di Milano.
Nel 2010 sono finalisti al Cherikhov Prize e nel 2015 si classificano al terzo posto nell’Asia Architecture Award per la categoria degli edifici pubblici. Hanno ultimato nel 2017 il restauro del Palazzo dei Camerlenghi a Venezia per gli uffici della Corte dei Conti e un nuovo edificio per gli uffici del Centro Nazionale Trapianti. Nel 2015 sono stati inaugurati due edifici del “Nuovo Ospedale del Mare” a Napoli. I progetti di IaN+ sono stati selezionati per mostre in Italia e all’estero e alcuni sono parte delle collezioni permanenti del FRAC Centre (Orléans, Francia) e del Museo MAXXI di Roma.

Attualmente lo studio LGSMA lavora sulla complessità tecnica e materiale del progetto come strumento di traduzione della sua sostanza ideale nella realtà costruita in ogni tipo di contesto operativo, e alla diversa scala della progettazione, con particolare riferimento alle opere pubbliche e ai concorsi di architettura.

Sono attualmente in corso di realizzazione i progetti per cinque stazioni della rete metropolitana e ferroviaria di Napoli, per un centro di aggregazione ad Arquata del Tronto, alcuni progetti di arredo e design di interni, tra cui quelli di spazi interni alla sede dell’Ambasciata Cinese a Roma.

Dal 1999 collabora con la rivista “L’Industria delle Costruzioni”, Edilstampa ANCE con numerosi articoli e la rubrica “Notizie” sull’innovazione nel settore dei componenti e materiali per l’edilizia.

Consiglia questo evento ai tuoi amici

Cerca Eventi

cerca il nome evento oppure cerca la citt (es. milano) per avere tutti gli eventi su Milano

per regione
per provincia
 
Poromap
PAT

Edilportale Tour 2019
FASSA AEDIFICO
Bacchi