Network
Pubblica i tuoi prodotti
Forum / Normativa Edlizia e Territorio / normativa posizione contatore gas

normativa posizione contatore gas

Fe
Buona sera,
abito in un condominio in cui ci sono solo 3 appartamenti,
Tutto il condominio non era dotato dell'impianto di distribuzione ed utilizzazione del gas.
Ognuno dei condomini man mano che ha ristrutturato si è dotato di tale impianto, facendo l'allaccio del gas, l'ente fornitore è stato chiamato di volta in volta e hanno messo il contatore, i singoli condomini poi hanno fatto la tubazione in lamiera zincata che dal contatore corre esternamente in facciata fino ad arrivare ai nostri appartamenti.
Io e l'altro condomino (primo piano e seminterrato) lo abbiamo fatto contemporaneamente, quello del secondo piano siccome vive in un'altra regione quando ha deciso di ristrutturare casa e ha visto che sia i contatori del gas (sono all'interno di una nicchia con relativo sportello) che le tubazioni corrono sulla facciata principale ha detto che dovevamo chiedere anche il suo consenso per fare questo e che potevamo usare il prospetto laterale (che da su un cortile) in modo da non rovinare la facciata, e ora vorrebbe che richiamassimo quelli del gas per far spostare tutto.
In primo luogo sia io che l'altro condomino non ci siamo proprio posti il problema di dove far posizionare la nicchia del contatore gas, abbiamo chiamato il fornitore gas e abbiamo preso per buono e decisivo quello che ci hanno detto loro, loro ci hanno detto dove sarebbe venuto e l'impresa ha fatto partire il tubo da li.
Mi domando avevamo noi la facoltà di chiedere di posizionarlo in punto diverso? credo che se lo hanno messo li è perchè ci siano delle norme da seguire.
E poi eravamo tenuti ad avvisare anche l'altro condomino?
se qualcuno ha vissuto esperienze simili ogni parere è gradito

 
Rispondi Mi piace (0)
Modifica Elimina
 
Commenti (1)
Segui

Ciao Felice,

Il riscaldamento in casa è un diritto di ogni proprietario di appartamento anche quando, per poterlo attuare, si devono usare parti dell’edificio in comune come, ad esempio, la facciata su cui far transitare i tubi del gas.

Il singolo condomino può utilizzare il muro condominiale perimetrale per istallare la tubatura del gas senza dover chiedere il permesso agli altri condomini o attendere una delibera dell’assemblea, in quanto detta tubatura non altera la destinazione della parte in comune (ossia la facciata dell’edificio) e non impedisce agli altri condomini di usufruirne, ossia di farne pari uso.

Resta fermo l’obbligo di comunicare preventivamente i lavori all'amministratore di condominio, se è un condominio in cui non vi è l'obbligo della presenza dell'amministratore anche una raccomandata A/R agli altri condomini.


Per quanto riguarda il posizionamento della nicchia del contatore gas e anche il passaggio della tubazione sarà l'azienda del gas a decide dove e come, di solito danno un paio di alternative.


 
 Rispondi Mi piace (0)
26/09/2019

! Segnala questa discussione

Ok
Annulla

Grazie per la segnalazione

Chiudi

Segui la discussione

Ricevi le notifiche di nuove risposte via email

Segui
Annulla

Disattiva gli aggiornamenti

Non ricevere altre notifiche via email

Non seguire più
Annulla

Condividi con...

Thread Title

Impossibile caricare l'immagine

E' possibile inserire immagini del solo formato .jpg e di un peso non superiore ai 5mb complessivi.

Ho capito
x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Partecipa