Network
Pubblica i tuoi prodotti
Forum / Normativa Edlizia e Territorio / Ripartizione spese condominiali per la riparazione del tetto

Ripartizione spese condominiali per la riparazione del tetto

prima questione: ho un quesito teorico legislativo :D di cui volevo sapere il Vs giudizio,

vivo in una casa di due appartamenti, il mio appartamento è al primo piano e al piano terra c'è quello del mio vicino, da quanto lui mi dice, il tetto è di mia esclusiva proprietà, (il tetto inteso come parte di copertura quindi coppi e lastre in fibrocemento ecc) secondo voi è possibile ?? sul mio rogito d'acquisto purtroppo non è menzionata questa voce, quindi prima di andare da un legale volevo sentire anche in giro, cosi per risparmiare euri :D

chiedo questo perche che io sappia, in un condominio di due o piu appartamenti il tetto è sempre in comune, perquindi se si ha un problema o un' infiltrazione, le spese per la riparazione vanno divise in parti uguali, o mi sbaglio ??


seconda questione: ho un quesito pratico, nel caso il mio vicino avesse ragione :D:D

la copertura del tetto di casa mia, è fatta di tante lastre in fibrocemento con sopra i classici coppi, agli estremi di esse col tempo si son formati dei dislivelli e in alcuni punti con la forte pioggia, si hanno delle infiltrazioni, secondo Voi qualè il metodo migliore e piu economico per risolvere ?? membrane, liquidi vari ??

ringrazio in anticipo per la disponibilità

saluti

 
Rispondi Mi piace (0)
Modifica Elimina
 
Commenti (1)
Segui

Ciao Tsoul,

Dalla sua descrizione sembra che ci troviamo di fronte al così detto Condominio Minimo, un condominio si definisce "minimo" se composto da due soli proprietari/condomini, requisito "minimo", per l'appunto, affinché sorga un condominio.


Per quanto riguarda "le regole condominiali", anche al condominio minimo si applicano le norme del codice civile che valgono per quello ordinario, ad esempio quelle in materia di ripartizione delle spese, millesimi e pagamento delle spese, organizzazione interna e così via.


Per il codice civile, art. 1117 il "tetto" è definito come " proprietà comune", ovvero parte dell'edificio necessaria all'uso comune, di conseguenza come scritto precedentemente le spese vanno ripartite.


La condizione da rispettare affinché un elemento costitutivo dell'immobile possa definirsi parte comune è che non "risulta contrario al titolo"


Per titolo si intende l'atto o l'insieme di atti che hanno dato vita al condominio: può essere dato, quindi, o dal regolamento contrattuale o dal complesso degli atti di acquisto delle singole unità immobiliari o anche dall'usucapione o da un testamento.


Ciò vuol dire che, salvo diversa indicazione degli atti d'acquisto, che il tetto dev'essere considerato in proprietà comune tra tutti i condòmini.

Il tetto è un bene comune e le spese per la sua manutenzione spettano a tutti i condomini in base ai millesimi di proprietà, salvo differente accordo.


Se il tetto risulta essere si proprietà esclusiva, in tal caso andrebbe equiparato ai lastrici: "i lastrici solari a livello sono di proprietà esclusiva del proprietario dell'ultimo piano se ciò risulti dal titolo o se essa faccia parte integrante, dal punto di vista strutturale, del piano cui è annessa, così che la funzione di copertura dei piani sottostanti si profili come meramente sussidiaria."


Quale dei casi descritti ritiene sia il suo?

 
 Rispondi Mi piace (0)
04/10/2019

! Segnala questa discussione

Ok
Annulla

Grazie per la segnalazione

Chiudi

Segui la discussione

Ricevi le notifiche di nuove risposte via email

Segui
Annulla

Disattiva gli aggiornamenti

Non ricevere altre notifiche via email

Non seguire più
Annulla

Condividi con...

Thread Title

Impossibile caricare l'immagine

E' possibile inserire immagini del solo formato .jpg e di un peso non superiore ai 5mb complessivi.

Ho capito
x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Partecipa