Carrello 0
Il Forum di Edilportale

evitare una demolizione

Messaggi 8 di 8
Visite 1540
   
girasole
8 Mag 2013, 12:32

Buongiorno,sono disperata perchè dopo anni,e per un disguido è venuto fuori che la parte alta della casa potrebbe essere demolita dato che non risultano documentazioni e permessi dal comune.
Vorrei chiederle se fosse possibile trovare un compromesso con il responsab dell ufficio tecnico affinchè si possa evitare questa cosa,data la fatica e il sudore che il mio papà ci ha messo per costruirla,naturalmente in buona fede non sapendo di fare qualcosa non in regola,si era affidato ad un geometra che gli aveva assicurato la regolarità.
La prego mi dia un consiglio per togleirci da questa situazione. Grazie
   
Robby
8 Mag 2013, 19:47

salve
ok se mancano i permessi, ma le opere senza permesso sono conformi alle normative?
l'ordine di demolizione è un atto dovuto i tema di repressione dell'abusivismo edilizio, ma se le norme urbanistiche sono rispettate, si può chiedere la concessione a sanatoria che regolarizza il manufatto.
le norme sulle sanatorie (ovvero sulle procedure di regolarizzazione e sulle multe) sono differenti da regione a regione e le regole urbanistiche dipendono da regolamenti, oltre che da enti specifici in caso di vincoli.
in linea di principio queste sanatorie discendono dall'originario articolo 13 della legge statale 47/85 (ed ogni regione ha fatto norme sue) che prevede la possibilità di richiedere questa sanatoria entro 120 gg dall'ordine di demolizione (che ripeto è una procedura dovuto da parte dell'amministrazione).
la cosa più saggia da fare è quindi verificare le norme locali se sia possibile conseguire questa sanatoria.
poichè queste norme (come penso abbia avuto modo d'intuire da quanto ho scritto) sono piuttosto complicate, penso sia saggio farsi assistere da un tecnico che appurerà se questa sanatoria è possibile e quali sono le modalità (sopratutto i costi) per ottenerla
cordailmente
   
Robby
8 Mag 2013, 19:52

dimenticavo
se il geometra che seguì i lavori è reperibile potrebbe essere saggio consultarlo almeno per avere più notizie.
magari tra i documenti del suo archivio possono emergere documenti utili.
a volte è successo (poche volte per la verità almeno per la mia esperienza) che il permesso esista e semplicemente in comune non lo trovano (anche i comuni non sono marziani e qualche smarrimento può capitare)
cordialmente
   
Girasole
8 Mag 2013, 22:38

grazie mille per i consigli,spero veramente di poter agire nel migliore dei modi,mi domando: ma chi è che è che decide per un eventuale compromesso? forse il responsabile dell uffici tecnico del comune? potrà venirci incontro o lui non c entra nulla? grazie ancora.
   
Robby
8 Mag 2013, 23:07

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Girasole il 8 Mag 2013, 22:38 (Chiudi Messaggio)
> grazie mille per i consigli,spero veramente di poter agire nel migliore
> dei modi,mi domando: ma chi è che è che decide per un eventuale compromesso?
> forse il responsabile dell uffici tecnico del comune? potrà venirci
> incontro o lui non c entra nulla? grazie ancora.
>


salve
no compromessi non sono previsti poichè sono discrezionali e (sopratutto in tempi così conflittuali) metterebbero in seria difficoltà i funzionari che subirebbero pressioni per ottenere permessi.
le norme consentono comunque diverse possibilità di recupero e difficilmente (almeno qui a modena) si arriva a demolizioni.
il funzionario potete contattarlo (lo farà anche il tecnico che eventualmente incaricherete) magari per sapere esattamente come stanno le cose, ma difficilmente si presterà a eludere i regolamenti edilizi
prima di preoccuparmi quindi farei questa verifica ed è abbastanza probabile che tutto si risolva con la richiesta di sanatoria ed una semplice multa.
il fatto che si tratti di un fabbricato piuttosto vecchio e che un geometra l'avesse trovato regolare (come norme di costruzione intendo) mi fa pensare che si tratti di una mancanza solo formale (ossia che l'abuso consista solamente nella mancanza della rchiesta in comune)
caso del genere ne sono capitati parecchi ove si pensava a rispettare le norme di costruzione ma si sorvolava sulle procedure.
se come penso si tratta di un caso del genere si puà comodamente recuperarlo magari con qualche aggiustamento ma senza azioni drastiche.
cordialmente
   
Rosy
9 Mag 2013, 08:24

evitare una demolizione
con le sue risposte ho ritrovato un po' di speranza e la ringrazio davvero.
mi dispiacerebbe proprio se facessero demolire il lavoro che mio padre ha fatto con tanta fatica.
vorrei precisare con lei che la casa è stata costruita prima dell 85,di seguito mio papà ha rialzato tipo mansarda,ed è su questo che pare ci siano i problemi,proprio sulla mansarda,sotto è tutto in regola (almeno si spera)visto che prima del 1985 c erano altre leggi per le costruzioni. non sono molto esperta,può spiegarmi questa cosa?


" robby " >r...@infinito.it< in data 8 mag 2013, 23:07 ha scritto:

> salve no compromessi non sono previsti poichè sono discrezionali e (sopratutto in
> tempi così conflittuali) metterebbero in seria difficoltà
> i funzionari che subirebbero pressioni per ottenere permessi. le norme
> consentono comunque diverse possibilità di recupero e difficilmente
> (almeno qui a modena) si arriva a demolizioni. il funzionario
> potete contattarlo (lo farà anche il tecnico che eventualmente incaricherete)
> magari per sapere esattamente come stanno le cose, ma
> difficilmente si presterà a eludere i regolamenti edilizi prima di preoccuparmi
> quindi farei questa verifica ed è abbastanza probabile che
> tutto si risolva con la richiesta di sanatoria ed una semplice
> multa. il fatto che si tratti di un fabbricato piuttosto vecchio e
> che un geometra l'avesse trovato regolare (come norme di costruzione
> intendo) mi fa pensare che si tratti di una mancanza solo formale
> (ossia che l'abuso consista solamente nella mancanza della rchiesta
> in comune) caso del genere ne sono capitati parecchi ove si pensava a
> rispettare le norme di costruzione ma si sorvolava sulle procedure.
> se come penso si tratta di un caso del genere si puà comodamente recuperarlo
> magari con qualche aggiustamento ma senza azioni drastiche. cordialmente
   
Robby
9 Mag 2013, 11:13

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Rosy il 9 Mag 2013, 08:24 (Chiudi Messaggio)
> evitare una demolizione
> con le sue risposte ho ritrovato un po' di speranza
> e la ringrazio davvero.
> mi dispiacerebbe proprio se facessero
> demolire il lavoro che mio padre ha fatto con tanta fatica.
> vorrei precisare
> con lei che la casa è stata costruita prima dell 85,di seguito
> mio papà ha rialzato tipo mansarda,ed è su questo che pare ci siano i
> problemi,proprio sulla mansarda,sotto è tutto in regola (almeno si spera)visto
> che prima del 1985 c erano altre leggi per le costruzioni. non
> sono molto esperta,può spiegarmi questa cosa?
>
>
> " robby " >r...@infinito.it<
> in data 8 mag 2013, 23:07 ha scritto:
>
> > salve no compromessi
> non sono previsti poichè sono discrezionali e (sopratutto in
> >
> tempi così conflittuali) metterebbero in seria difficoltà
> > i funzionari
> che subirebbero pressioni per ottenere permessi. le norme
> >
> consentono comunque diverse possibilità di recupero e difficilmente
> >
> (almeno qui a modena) si arriva a demolizioni. il funzionario
> > potete
> contattarlo (lo farà anche il tecnico che eventualmente incaricherete)
> >
> magari per sapere esattamente come stanno le cose, ma
> > difficilmente
> si presterà a eludere i regolamenti edilizi prima di preoccuparmi
> >
> quindi farei questa verifica ed è abbastanza probabile che
> > tutto
> si risolva con la richiesta di sanatoria ed una semplice
> > multa.
> il fatto che si tratti di un fabbricato piuttosto vecchio e
> > che un
> geometra l'avesse trovato regolare (come norme di costruzione
> > intendo)
> mi fa pensare che si tratti di una mancanza solo formale
> > (ossia
> che l'abuso consista solamente nella mancanza della rchiesta
> > in
> comune) caso del genere ne sono capitati parecchi ove si pensava a
> >
> rispettare le norme di costruzione ma si sorvolava sulle procedure.
> >
> se come penso si tratta di un caso del genere si puà comodamente recuperarlo
> >
> magari con qualche aggiustamento ma senza azioni drastiche.
> cordialmente


salve
beh è piuttosto complicto ma cerchiamo di semplificare un po.
le costruzioni vengono regolate da norme dette urbsnistiche e le leggi fondamentali sono
legge 1150/42 fu la norma che introdusse il concetto di regolmento edilizio ove sono contenute le norme dei vari comuni per le costruzioni
legge 765/67: i piani regolatori (e regolamenti edilizi) divennero obbligatori per tutti i comuni.
legge 10/77: detta bucalossi (dal ministro) che previde un onere per le costruzioni
legge 457/78 introdusse norme più severe
legge 47/85: la famosa legge nicolazzi o detta anche condono edilizio
ovviamente ci sono altre centinaia di norme ma per semplificare queste sono in capisaldi.
il concetto fondamentale è che per potere costruire (o anche quasiasi lavoro edilizio tipo ampliamenti o soprelevazioni ecc.) occorre chiedere il permesso comunale e le costruzioni devono essere permesse dalle norme urbanistiche (che ha ogni comune).
la legge sul condono (47/85) prevede un perdono (sanatoria) per tutte le costruzioni che dopo il 1942 (data della legge 1150, e per alcuni comuni dal 1967 data della 765 perchè i comuni più piccoli furono obbligati a dotarsi di norme che prima era facoltativo) siano state realizzate senza chiedere il permesso.
per ottenere questo "perdono" (articolo 13 legge 47/85) occorre verificare se gli interventi siano permessi dalle norme sia al momento della realizzazione sia al momento nel quale si chiede la sanatoria (detta doppia conformità), questo artiolo fu valido per tutta italia fina a quando le varie regioni fecero norme loro (diverse da regione a regione) ma ispirate a questo articolo.
quindi per ogni sanatroia occorre fare riferimento alla normativa del periodo della realizzazione delle opere e vedere se sono state rispettate.
questo in sommi capi, ovviamente le normative sono parecchie ed è praticamente impossibile stabilire un criterio generale ma va fatta caso per caso (le norme dipendono dai singoli comuni)
cordialmente
   
Enrico
11 Set 2019, 17:59


Spero per te che riuscirai a risolvere il problema che hai con il comune, nel caso io ho dovuto demolire una parte della mia casa per problemi simili, mi sono rivolto a https://www.instapro.it/ e mi sono trovato abbastanza bene.
Messaggi 8 di 8


 
Free learning
BigMat

Massetto Italia

Sofi HC