Carrello 0
Il Forum di Edilportale

distanza laterale balcone dal confine

Messaggi 13 di 13
Visite 11991
   
jeanpier01
27 Dic 2015, 11:44

Ciao a tutti
vorrei costruire un balcone lungo tutto la facciata del mio edificio.
Sulla destra del mio edificio vi è un'altro edificio di pari altezza, mentre sulla sinistra vi è un edifcio di 2 livelli piu basso.
Secondo l'art. 906 del c.c., occorre mantenere una distanza di almeno 75 cm dal confine del proprio fabbricato per l'aperture di finestrature laterali.
la mia domanda è questa: devo rispettare questa distanza anche per la costruzione di balconi? (sto palando solo di mensola-balcone, non di finestre; le finetre gia ci sono)
In tal caso questa distanza di 75 cm la devo mantenere sia dal lato destro (in cui è presente l'edificio di pari altezza) e sia sul lato sinistro (dove l'edificio è piu basso di 2 piani e quindi di fatto non c'è niente al piano dove vorrei fare il balcone)?
   
apache54
28 Dic 2015, 13:40

ciao jeanpier01.
1) occorre premettere che la corte di cassazione civile, con sentenza nr. 4523 del 16 aprile 1993 ha stabilito quanto segue:
“ai fini dell'osservanza delle distanze legali dal fondo vicino la qualificazione della veduta (diretta, obliqua o laterale) va fatta con riguardo alla possibilità che la conformazione obiettiva dell'opera offre di guardare frontalmente o meno sul fondo del vicino, non già in base alla posizione della persona che esercita la veduta rispetto alla parte in cui si apre la finestra o il balcone. ne deriva che le vedute che si esercitano dal balcone sono diverse secondo le varie posizioni in cui è possibile guardare sul fondo del vicino, nel senso che è sufficiente per aversi veduta diretta che da uno dei lati del balcone sia possibile affacciarsi e guardare sul fondo altrui, onde la distanza da osservarsi dal confine da tale lato non può essere inferiore a m. 1,50 a norma dell'art. 905 del codice civile.”.
da ciò si evince che un balcone ha tre vedute dirette in quanto consente di guardare frontalmente da qualunque lato indipendentemente dalla posizione del soggetto che esercita la veduta, e che la distanza da osservarsi deve essere di metri 1,50 dal confine.
2) in linea di principio la misurazione delle distanze deve avvenire orizzontalmente e deve essere valutata in pianta (quindi, in questo caso, considerando il fabbricato più basso alla medesima altezza del tuo edificio).
alla prossima.
apache54





   
jeanpier01
28 Dic 2015, 20:48

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente apache54 il 28 Dic 2015, 13:40 (Chiudi Messaggio)
> ciao jeanpier01.
> 1) occorre premettere che la corte di cassazione civile,
> con sentenza nr. 4523 del 16 aprile 1993 ha stabilito quanto segue:
> “ai
> fini dell'osservanza delle distanze legali dal fondo vicino la
> qualificazione della veduta (diretta, obliqua o laterale) va fatta con
> riguardo alla possibilità che la conformazione obiettiva dell'opera
> offre di guardare frontalmente o meno sul fondo del vicino, non già in
> base alla posizione della persona che esercita la veduta rispetto alla
> parte in cui si apre la finestra o il balcone. ne deriva che le vedute
> che si esercitano dal balcone sono diverse secondo le varie posizioni
> in cui è possibile guardare sul fondo del vicino, nel senso che è sufficiente
> per aversi veduta diretta che da uno dei lati del balcone sia
> possibile affacciarsi e guardare sul fondo altrui, onde la distanza
> da osservarsi dal confine da tale lato non può essere inferiore a m.
> 1,50 a norma dell'art. 905 del codice civile.”.
> da ciò si evince che
> un balcone ha tre vedute dirette in quanto consente di guardare frontalmente
> da qualunque lato indipendentemente dalla posizione del soggetto
> che esercita la veduta, e che la distanza da osservarsi deve essere
> di metri 1,50 dal confine.
> 2) in linea di principio la misurazione delle
> distanze deve avvenire orizzontalmente e deve essere valutata in pianta
> (quindi, in questo caso, considerando il fabbricato più basso alla
> medesima altezza del tuo edificio).
> alla prossima.
> apache54
>
>
>
>
>
>
>




il 1.5m però si deve considerare dall'altra finestra, perciò dal mio confine devo stare a 75cm.
inoltre l'art 906 specifica che nei casi in cui il balcone arriva al confine, occorre edificare all'angolo del balcone, un muro alto 2m, largo per tutta la profondità dello stesso e lungo 75cm, in modo da garantire il diritto di privacy.
voi che ne pensate
   
Lilia
23 Giu 2019, 16:14

scusate se riprendo questo tema, nel mio caso si tratta di due palazzi uno adiacente (attaccato!) all‘altro e con le facciate sullo stesso piano, voglio costruire un balcone: devo distare 1,5 o 0,75 dal confine fra i due palazzi? E dal balcone del vicino dell‘altro palazzo allo stesso piano quanto deve essere la distanza del mio nuovo balcone? Sono al primo piano, sotto c‘e‘ il terreno agricolo di un terzo proprietario: quanto deve avere di distanza il balcone dal terreno? Grazie mille!
   
Lilia
24 Giu 2019, 22:21


niente, nessuno si sbilancia))
   
Redazione Edilportale
25 Giu 2019, 11:00

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Lilia il 24 Giu 2019, 22:21 (Chiudi Messaggio)
>
> niente, nessuno si sbilancia))


Salve Lilia,
prima di tutto parlare di veduta è ben diverso parlare di balcone.
Una veduta per intenderci è una finestra da cui puoi affacciarti. L'articolo che viene citato nella discussione il 906 fa riferimento ad un a veduta,

Nel caso dei balconi dobbiamo fare riferimento all'art. 905, di cui le riportiamo il testo:
"Art. 905.: Distanza per l'apertura di vedute dirette e balconi.

Non si possono aprire vedute dirette verso il fondo chiuso o non chiuso e neppure sopra il tetto del vicino, se tra il fondo di questo e la faccia esteriore del muro in cui si aprono le vedute dirette non vi è la distanza di un metro e mezzo.

Non si possono parimenti costruire balconi o altri sporti, terrazze, lastrici solari e simili, muniti di parapetto che permetta di affacciarsi sul fondo del vicino, se non vi è la distanza di un metro e mezzo tra questo fondo e la linea esteriore di dette opere.

Il divieto cessa allorquando tra i due fondi vicini vi è una via pubblica."

Quindi dalla linea finale del parapetto deve rispettare la distanza di 150 cm rispetto alla linea di confine (la mezzeria del muro in comune per intenderci), poiché qui non subentra la questione di veduta diretta o laterale ma il fatto che lei voglia fare un balcone.
se invece era una veduta laterale (una finestra) allora doveva rispettare i 75 cm

per quanto riguarda la distanza dal terreno agricolo, ovviamente il balcone è un "prolungamento" a sbalzo del solaio interno, quindi ciò che comanda è la quota del solaio.
qualora lei acquista o ha ottenuto per convenzione il diritto di avere vedute verso il fondo vicino sarà il proprietario di quest'ultimo che non potrà fabbricare a distanza minore di tre misurata come nell’art. 905. metri, questo lo dice l'art. 907. —
in ogni caso essendo un terreno a destinazione agricola il problema non dovrebbe porsi
   
Lilia
25 Giu 2019, 12:20

grazie! Il dubbio viene dal fatto che Art. 906 cita anche lo sporto! Il proprietario sotto mi venderebbe (caro) il lotto sotto il mio futuro balcone: lei vuoe dire che posso fare il balcone senza dover comprare il terreno? Anche se l'altezza e' 1-1,5 metri?
   
Redazione Edilportale
25 Giu 2019, 12:53

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Lilia il 25 Giu 2019, 12:20 (Chiudi Messaggio)
> grazie! Il dubbio viene dal fatto che Art. 906 cita anche lo sporto! Il
> proprietario sotto mi venderebbe (caro) il lotto sotto il mio futuro
> balcone: lei vuoe dire che posso fare il balcone senza dover comprare
> il terreno? Anche se l'altezza e' 1-1,5 metri?
>


un balcone,se di tipo aggettante (ossia che fuoriesce rispetto ai muri perimetrali) occupa anche la proiezione verticale del fondo sottostante, che, per legge (art. 840 c.c.) è di proprietà del titolare del fondo.
Quindi in ogni caso lei un accordo lo deve avere con il proprietario del terreno, per esempio ottenere il riconoscimento del diritto di veduta, tenga conto che questo diritto è riferito ad una finestra se vuole costruire il balcone nell'accordo deve essere esplicitato.
In ogni caso le "servitù" sono sempre una bella rogna se può comprarlo il terreno ben venga.
   
Lilia
25 Giu 2019, 13:34

Ok ultimo dubbio circa Art. 906, il fatto che cita lo sporto („dal piu vicino sporto“) non cambia nulla del fatto che la distanza dalla mezzeria debba essere 1,50 e non 0,75?
   
Lilia
25 Giu 2019, 22:27

mi chiarirebbe per favore questo piccolo dubbio? L‘articolo 906 parla di finestra ma anche di sporto: e‘ assolutamente sicuro che i 75 centimetri per la veduta laterale non possano valere anche per un balcone (sporto) oltre che per una finestra? Grazie
   
Lilia
25 Giu 2019, 22:38

veda per esempio qua:

laleggepertutti.it/143847_distanza-balcone-veduta

una contraddizione apparente tra articolo 905 e 906 per i balconi ...
   
Redazione Edilportale
26 Giu 2019, 09:19

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Lilia il 25 Giu 2019, 22:38 (Chiudi Messaggio)
> veda per esempio qua:
>
> laleggepertutti.it/143847_distanza-balcone-veduta
>
> una
> contraddizione apparente tra articolo 905 e 906 per i balconi
> ...


Salve Lilia lo sporto è riferito alle vedute, che come detto precedentemente sono cosa diversa dai balconi.
In ogni caso le consigliamo qualora lei necessiti risposta più approfondita e dettagliata di rivolgersi ad un professionista della sua zona il quale potrà seguirla più esaustivamente.
Ogni caso, seppur alla base la normativa è la stessa, è a se stante e quindi serve prendere visione dei luoghi e fare tutti gli studi del caso che come ben puoi immaginare è impossibile fare su un forum che è solo uno spazio di scambio e condivisione.
speriamo di essere stati un pò di aiuto in questo.
se le fa piacere, una volta che ha risolto, può condividere la sua esperienza, questo contribuirà certamente alla crescita della community
   
Lilia
26 Giu 2019, 09:35

Ok indaghero’ e poi riferiro‘. Chiedero‘ a un avvocato, sopralluogo non e‘ necessario, ho intenzione di costruire un normalissimo balcone che tra l‘altro non esiste ad ora. Certo che la differenza tra il lato della finestra e lo sporto e‘ veramente misteriosa nell‘articolo 906 se non si tratta di balconi nel secondo caso
Messaggi 13 di 13


 
Safety Expo 2019
Summer Sales 2019

Decor

Polyleaf