Carrello 0
Il Forum di Edilportale

vespaio si, vespaio no

Messaggi 2 di 2
Visite 156
   
filippo defrancisci
23 Gen 2019, 14:01

Ciao a tutti,
ho acquistato una casa campidanese piuttosto vecchia (oltre i 100 anni) vicino a Cagliari; i muri sono realizzati in materiali misti, principalmente in mattoni di terra cruda detti ladiri. Come quasi tutte le case di questo tipo, che sono ad un piano solo a piano terra, anche questa non ha fondamenta e i muri poggiavano direttamente sulla nuda terra. Ovviamente c'è una certa umidità d risalita nei muri, e scavando un buco nel pavimento (che non presenta problemi di umidità evidente) si trova sotto il massetto della terra umida. Tutte le imprese che ho contattato mi dicono di scavare il pavimento e di mettere dei casseri a perdere per risanare i muri, ma io non sono per niente convinto che questo possa risolvere in nessun modo l'umidità nei muri, al massimo può isolarmi dall'umidità dal pavimento, ma per i muri non cambierà niente. Voi che ne pensate?
   
Redazione Edilportale
7 Feb 2019, 15:15

Salve Filippo,
nel caso di risanamento delle muratura da umidità di risalita la soluzione di adottare un vespaio areato è molto consigliabile, il vespaio areato, al contrario di come spesso erroneamente si pensa, non ha la sola funzione di coibentare il pavimento a stretto contatto con il terreno ma anche le pareti perimetrali che lo sono.
oltre ai cosidetti igloo lungo tutta la perete vengono realizzati dei fori di areazione che attraverso delle tubazioni permettono di avere una continua areazione del vespaio e delle pareti, quindi entrambi risulteranno asciutti.
Inoltre la tipologia di casa in oggetto, una casa campidanese avrà sicuramente un cortile interno che ancor più permetterà di fare questo intervento.
Le postiamo un link con tutti i nostri prodotti relativi a questa soluzione :
https://www.edilportale.com/search/prodotti/vespaio%20areato

E' doveroso dirle inoltre che ci sono sul mercato tante altre soluzioni per risolvere lo'umidità di risalita, alcune meno invasive delle altre , come quello proposto dall'azienda Aquapol https://www.edilportale.com/aziende/aquapol_105462.html

Ma più che suggerirle un metodo piuttosto che un altro ci sentiamo di dirle di rivolgersi ad un professionista, magari specializzato in termotecnica, il quale una volta visualizzato lo stato dei luoghi saprà indirizzarla verso la scelta più opportuna.

Cordiali saluti
Messaggi 2 di 2


 
Alteas One
NORMABLOK PIU

ARYA indoor

ART-U