Carrello 0
Il Forum di Edilportale

Notre-Dame: i progetti di ricostruzione più originali

Messaggi 20 di 47
Visite 1537
<< Meno recenti | Più Recenti >>
   
antonio porcu
30 Apr 2019, 10:21

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Chiudi News)
Notre-Dame: i progetti di ricostruzione più originali
Dalla guglia fatta di luce al roof garden, arrivano le prime idee per il restauro della Cattedrale di Parigi

30/04/2019 - L'immagine della cattedrale di Notre-Dame in preda al devastante incendio che si è scatenato la sera di lunedì 15 aprile rimarrà per sempre impressa nella memoria di tutti noi.
Poco dopo il grande incendio che ha distrutto il tetto medievale e la guglia ottocentesca della Cattedrale, il primo ministro francese Édouard Philippe, nel corso di una conferenza stampa, ha annunciato pubblicamente la sua intenzione di lanciare un concorso internazionale di architettura per la ricostruzione della guglia crollata, specificando che l’obiettivo è quello di capire quale direzione seguire: se ricostruire la guglia disegnata da Viollet-le-Duc o se progettare una nuova guglia “in linea con le tecniche e le sfide del nostro tempo”.
In attesa dell’ufficialità del concorso, architetti e creativi di tutto il mondo hanno iniziato a scatenare la propria fantasia proponendo dei personali progetti di ricostruzione. Ecco sette tra i più originali:

1. Una serra didattica sul tetto - Studio NAB
© Image courtesy of Studio NAB 


2. Una spirale di cristallo simbolo della spiritualità e della fragilità della storia - Studio Fuksas

© Image courtesy of Studio Fuksas


3. Un tetto in vetro e una nuova guglia in cristallo e acciaio inossidabile - Norman Foster

© Image courtesy of The Times


4. Una "corona leggera che collega il paradiso con la terra" - Vizumatelier

© Image courtesy of Vizumatelier


5. Un eclettico mix di archi e sfere avvolti attorno ad una scala centrale - Kiss The Architect

© Image courtesy of Kiss The Architect


6. Una guglia di faretti luce - Anthony Séjourné



© Image courtesy of Anthony Séjourné


7. Una monumentale fiamma ricoperta di foglie d'oro - Mathieu Lehanneur

© Image courtesy of Mathieu Lehanneur



 




La serra didattica mi sembra l'idea che più si armonizza, in questo momento storico ,per il DAMEdi NOTRE
   
Oliviero
30 Apr 2019, 19:00

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



L'idea progettuale di Norman Foster , è l'unica che riesce a rendere attuale una caratteristica dell'architettura Gotica , la verticalità verso il cielo, resa più spettacolare dalla trasparenza del cristallo
   
Renato Melai
1 Mag 2019, 08:04

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Proprio come nel caso del ponte Morandi a Genova....... A Parigi un concorso internazionale A Genova un singolo cittadino "regala" il progetto e senza nessuna commissione viene adottato....alla faccia delle leggi..
   
luca
3 Mag 2019, 18:08

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



ma che sono anche da pubblicare???
   
Carlo Coppola
3 Mag 2019, 18:28

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Se questi sono gli sforzi interpretativi meglio ricostruire la guglia di Viollet-le-Duc. Ancora una volta "lo famo strano?"
   
Antonio Vinci
3 Mag 2019, 18:30

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



L'idea progettuale di massima dello Studio Fuksas, ad una prima impressione, mi sembra più valida di quella elaborata dallo Studio di Norma Foster. Bisognerebbe approfondire le varie tematiche e come i due progetti si "rapportano" con le strutture storiche esistenti.
   
Antonio Ciatara
3 Mag 2019, 18:33

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Affascinati! Quasi tutti.
   
Diana
3 Mag 2019, 19:00

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Speriamo che la Notre Dame del cielo fermi questi pazzi ... lo scempio che si aggiunge al disastro.
   
Alfredo Previ
3 Mag 2019, 19:01

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Il Progetto di Foster pare ottimale perché non stravolge lo stile della Cattedrale e risolve notevoli problemi strutturali. La luminosità dell'interno deve essere dosata con uno studio accurato delle trasparenze del vetro impiegato nel tetto tenendo delle suggestioni di luce proveniente dalle vetrate colorate esistenti
   
luigi ettorerabellino
3 Mag 2019, 19:03

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Convincente la lama di luce di fuksas,magari abbinata alla serra didattica sul tetto.
   
Diana
3 Mag 2019, 19:04

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Concordo pienamente con Renato Melai, ogni volta che c'è un disastro architettonico c'è un Archistar "falco" che si avventa sul progetto ... a Genova Renzo Piano e qui Fuksas .... ma cosa è diventata l'architettura una tribale avventura a chi esalta il proprio operato. C'è bisogno di un rispetto totale della figura degli architetti attraverso i concorsi pubblici.
   
Giovanni Fumagalli
3 Mag 2019, 19:30

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Anche Foster si è fumato il cervello.
   
Umberto
3 Mag 2019, 19:35

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Concordo con Diana nello sperare che qualcuno fermi queste Archiscempiaggini. In questo momento dove la società cerca di preservare ciò che il tempo è riuscito a tramandare, per prenderlo ad esempio contro i malesseri della modernità; qui gli stessi architetti che magari hanno voluto salvaguardare un mattone sbrecciato, propongono monumenti all'assurdità autoreferenziali e decontestualizzanti. L' Archistar è deleterio quanto l'archeologo che depredava i siti per riportare in patria onori e fama, alla fine entrambi fanno un danno alla storia e alla memoria.
   
Remo
3 Mag 2019, 19:38

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Aiuto, fermateli!
   
Santo Sturniolo
3 Mag 2019, 19:40

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Sicuramente un compito arduo. Come verrà fatta, le critiche saranno a pioggia. Trovo quella di Anthony Séjourné, semplice e non pretestuosa.
   
massimo r.
3 Mag 2019, 19:55

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Quello che non ha potuto il fuoco……….
   
3 Mag 2019, 20:27

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



più facile inventare che ricostruire fedelmente....
   
Ugo Mazzoli
3 Mag 2019, 20:33

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



No. Nessuno di questi progetti stravaganti e autocelebrativi. È vero che i Francesi - i Parigini in particolare - sono capaci di accostamenti architettonici arditi: la capitale ne offre ampie testimonianze (Piano, Aulenti, Ming...), tutte riuscitissime. Ma io- distinto - ricostruirei la flèche di Viollet-le- Duc. Misurata, coerente, elegante: perfetta.
   
Tito Gorno
3 Mag 2019, 21:00

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Sono perfettamente d'accordo nel non voler riproporre quanto è andato distrutto. Sarebbe una falsità ricca di errori. Spazio invece alle possibilità di una reinterpretazione: bello il tetto trasparente e la lama di luce verso il cielo, come simboli di ascesa al divino.
   
Paolo Polezzi
3 Mag 2019, 21:20

Scrive in risposta ad una news pubblicata da Edilportale, il 30 Apr 2019 (Vedi News)



Simpatici esercizi di fantasia creativa. Basta che restino tali. Perché a volte la memoria ha bisogno delle sue cartoline e Notre Dame era una cartolina nelle sue forme incluse le fantasie di Viollet Le Duc. Parola di architetto non archistar (magari!) che non avrebbe mai condiviso le invenzioni, per quanto frutto di studi profondi, dell'attuale Carcassonne. Forse a Las Vegas. Ma per Notre Dame nessun dubbio: com'era e dov'era. Se ci si riesce. Lottando contro la logica pubblicitaria del "bene o male purchè se ne parli"
Messaggi 20 di 47
<< Meno recenti | Più Recenti >>


 
Keraflex
Vestis

Edilportale Tour 2019
WindFree

Gen2 Home