Carrello 0
Il Forum di Edilportale

crollo soffitto - problemi di stabilità strutturale?

Messaggi 2 di 2
Visite 45
   
Arrecife
8 Mag 2019, 05:23

Buongiorno, ieri è crollata buona parte del soffitto del mio bagno a seguito dei lavori di ristrutturazione che stanno facendo al piano di sopra, per fortuna dentro non c'era nessuno! Il proprietario dell'appartamento ha proposto di fare rimettere soffitto e pavimento a posto dall'azienda che sta facendo i lavori. A me puzza che, pur avendogli chiesto dell'assicurazione dell'impresa edilizia, non mi è stato risposto nulla... Ora il mio problema è che vedo crepe su TUTTO il soffitto del bagno e una anche nella camera da letto confinante, e neppure troppo vicina al bagno. E' una settimana che stanno trapanando all'impazzata e temo che possano aver causato problemi STRUTTURALI ai soffitti. L'azienda edilizia impiega ragazzini di 14-15 anni... aiuto!
Io ho paura che gente incompetente metta una toppa ad un lavoro fatto male e che poi il soffitto mi crolli in testa veramente a distanza di tempo.
Non ci vorrebbe una qualche forma di autorizzazione regolare per fare i lavori di casa? Posso chiedere se hanno la SCIA o qualche forma ufficiale di autorizzazione ai lavori? (Attualmente non so neanche il nome dell’impresa edile)
Devo passare alle vie legali se di fatto non c'è l'assicurazione?
La prima cosa che mi interessa è la sicurezza dell'appartamento e poi i danni, c'è da rifare il bagno! Ma la sicurezza prima di tutto.
L'amministratore mi ha detto che è una cosa tra me e il proprietario del piano di sopra e non riguarda lui(!), devo chiamare un perito che valuti il rischio strutturale e i danni, immagino... dove trovarlo a Milano?
Grazie mille per le informazioni che saprete darmi
   
Redazione Edilportale
8 Mag 2019, 10:50

Salve @arrecife
prima di tutto se il proprietario dell'immobile sovrastante il tuo stava eseguendo dei lavori di manutenzione straordinaria (non interessano le parti strutturali) o ristrutturazione edilizia (interessano le parti strutturali) aveva l'obbligo di presentare relativa comunicazione nel primo caso la CILA o segnalazione nel secondo caso la SCIA.
Quando si fanno degli interventi in un appartamento che è parte di un condominio, generalmente bisogna avvisare l'amministratore, poi se sono degli interventi che richiedevano una CILA o una SCIA il proprietario aveva l'obbligo di mettere dietro la propria porta il cartello di cantiere, dove vengono esplicitati il nome dell'impresa, il direttore lavori e il coordinatore della sicurezza.
Il proprietario è obbligato a darti informazioni circa la RC polizza assicurativa dell'impresa.
Detto questo mi sembra di capire dal suo post che nulla di quanto elencato è stato fatto, sembra il classico caso, purtroppo, di chi fa lavori ed interventi edili sotto mentite spoglie ovvero quelle della manutenzione ordinaria, che non richiedono pratiche e quant'altro.
Il consiglio che le possiamo dare e di chiedere al proprietario gli identificativi della pratica che hanno autorizzato i lavori che stava eseguendo, o al massimo glieli chieda all'amministratore.
In caso nessuno voglia dirle nulla, potrebbe ricorrere alla polizia edilizia che molto spesso coincide con i vigili urbani i quali potranno verificare la regolarità o meno della situazione in modo che immediatamente tutta l'area possa essere messa in sicurezza, dopo si quantificheranno i danni economici.
Messaggi 2 di 2


 
Keraflex
WindFree

Edilportale Tour 2019
Vestis

P-QUADRO