Carrello 0
Il Forum di Edilportale

Si possono avere le detrazioni per ristrutturazione senza comunicazione ENEA?

Messaggi 1 di 1
Visite 41
   
Redazione Edilportale
9 Mag 2019, 12:32

Un utente ci chiede
se faccio degli interventi di ristrutturazione edilizia, e in questi interventi sostituisco anche la caldaia ormai obsoleta con una nuova a condensazione, devo fare o no la comunicazione all’enea?

Perché nel mio caso l’intervento di sostituzione della caldaia l’ho fatto nel 2018, ma mi dissero che non dovevo fare la comunicazione enea mentre ora scopro che bisognava farla, e cosa succede ora che sono passati i termini, 1° Aprile 2019, perdo le detrazioni? Incorro in sanzioni?

Vediamo assieme i due casi in cui può avvenire l’intervento di sostituzione della caldaia.

Primo caso: Ristrutturazione edilizia
L’ENEA prevede che per alcuni interventi fatti in sede di ristrutturazione edilizia vi sia l’OBBLIGO di invio della comunicazione, fra questi rientra la “sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione”. Attenzione a non confondere il “diritto alla detrazione” con “l’obbligo della comunicazione”.
Ci spieghiamo meglio, spesso succede che passa il messaggio “se si fa rientrare tutto nella ristrutturazione edilizia, interventi come sostituzione degli infissi, della caldaia, il cappotto termico, si hanno le detrazioni, tanto si inserisce il tutto o come opere edili o come forniture” questo è solo un escamotage per oltrepassare un OBBLIGO previsto per legge.

Ribadiamo ci sono degli interventi che puoi far rientrare nel Bonus Casa, ma alcuni di questi sono obbligatoriamente soggetti all’invio della comunicazione ENEA.

Secondo caso: non sto eseguendo una ristrutturazione edilizia, sostituisco solo la caldaia
In questo caso se sto eseguendo interventi di efficientamento energetico, tutti gli interventi volti a questo fine sono soggetti a comunicazione enea, non è un obbligo, ma per accedere all’ecobonus serve la dimostrazione di averla effettuata.

Cosa succede dunque se la comunicazione non viene fatta entro i termini?
A dare risposta alla domanda è la risoluzione n. 46/E dell'agenzia delle entrate
La quale chiarisce che non si perde il diritto di accedere alle detrazioni fiscali.
Assodato questo rimane comunque il fatto che si debba fare l'invio della comunicazione all'ENEA, per i casi in cui esso è previsto come abbiamo detto fin ora.

Altra domanda che spesso ci viene posta: Per la tardiva comunicazione ci sarà una sanzione?
A rispondere è sempre la stessa agenzia, la risposta si trova all’interno delle FAQ pubblicate anche sul sito
Riportiamo per completezza di seguito il testo:
"versi contestualmente l'importo pari alla misura minima della sanzione stabilita dall'articolo 11, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, secondo le modalità stabilite dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni, esclusa la compensazione ivi prevista"."
Specificando meglio che: " Infine, per quanto riguarda il versamento della sanzione, si consiglia di chiedere
delucidazioni all'Agenzia delle Entrate, anche attraverso il loro numero verde 848 800444."
Messaggi 1 di 1


 
Drutex
Vestis

Edilportale Tour 2019
Keraflex

Surface