KONE
Carrello 0
Il Forum di Edilportale

Impianto elettrico

Messaggi 8 di 8
Visite 261
   
Acheronte
16 Lug 2019, 19:51

A seguito di rescissione del contratto il costruttore mi chiede un compenso pari al 40% dell'impianto elettrico finito più il 50% per assistenza muraria sull'importo al 100%, ovviamente su tutto ha applicato i prezzi della CCIAA.
Però io ho ad oggi solo un infilaggio di fili, senza nessun frutto o altro e solo le cassette incassate al grezzo.
Secondo voi è corretto ?
Premetto che il tutto è in mano al legale però trovo assurda la richiesta.
   
Rossella
17 Lug 2019, 09:54

Ciao Acheronte
tieni conto che un impianto elettrico che è giunto all'infilaggio si può dire concluso all'70% se ovviamente è stato anche verificato il suo funzionamento, la fase successiva è solo quella del montaggio mascherine e frutti
per quanto riguarda l'apertura e la chiusura tracce dove sono arrivati? gliele hanno chiuse o no?

   
Acheronte
17 Lug 2019, 11:32

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Rossella il 17 Lug 2019, 09:54 (Chiudi Messaggio)
> Ciao Acheronte
> tieni conto che un impianto elettrico che è giunto all'infilaggio
> si può dire concluso all'70% se ovviamente è stato anche verificato
> il suo funzionamento, la fase successiva è solo quella del montaggio
> mascherine e frutti
> per quanto riguarda l'apertura e la chiusura
> tracce dove sono arrivati? gliele hanno chiuse o no?
>
>


L'infilaggio è completato però il nuovo elettricista dice che la maggior parte del costo economico, per quel che lo riguarda arriva adesso, perché i fili e le scatolette costano poco, mentre frutti e placche hanno un certo costo e richiedono anche molto tempo per il collegamento, nella cassetta quadro utenze manca tutto e mi faceva notare che lì dentro ci vanno circa 250 € tra salvavita e tutto il resto. Le tracce sono chiuse ma niente è stato verificato, no solo ma da un primo controllo sembra non rispecchiare i requisiti minimi della CEI 64-08, sembra manchi una presa in ingresso e un interruttore in bagno, siamo in attesa che il tecnico verifichi se è possibile fare le modifiche senza rifare tracce, anche perché i sottofondi sono già posati.
Lui sostiene che allo stato attuale chiedere che sia corrisposto un compenso (per 40 punti complessivi + linea alimentazione condizionamento) pari a 1.435 € per l'impianto in questo stato + 1.794 € per l'assistenza muraria sia una follia.



   
Rossella
17 Lug 2019, 12:03

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Acheronte il 17 Lug 2019, 11:32 (Chiudi Messaggio)
> L'infilaggio è completato però il nuovo elettricista dice che la maggior
> parte del costo economico, per quel che lo riguarda arriva adesso,
> perché i fili e le scatolette costano poco, mentre frutti e placche hanno
> un certo costo e richiedono anche molto tempo per il collegamento,
> nella cassetta quadro utenze manca tutto e mi faceva notare che lì dentro
> ci vanno circa 250 € tra salvavita e tutto il resto. Le tracce sono
> chiuse ma niente è stato verificato, no solo ma da un primo controllo
> sembra non rispecchiare i requisiti minimi della CEI 64-08, sembra
> manchi una presa in ingresso e un interruttore in bagno, siamo in attesa
> che il tecnico verifichi se è possibile fare le modifiche senza rifare
> tracce, anche perché i sottofondi sono già posati.
> Lui sostiene che
> allo stato attuale chiedere che sia corrisposto un compenso (per 40
> punti complessivi + linea alimentazione condizionamento) pari a 1.435
> € per l'impianto in questo stato + 1.794 € per l'assistenza muraria sia
> una follia.
>
>
>
>


Dunque un impianto elettrico viene conteggiato sui 50/65 € a punto elettrico (per intendersi un punto elettrico è la fuoriuscita di un corrugato - il tubo nero per intenderci)
Un quadro elettrico parte da minimo 400 euro (il basico a norma di legge che ha messa a terra, linea prese e linea luci) a salire, ma tenga conto che un quadro elettrico con 12 moduli su per giù costa 550-600
Poi se si è fatto una caso domotica allora il discorso cambia, ma non credo sia il suo caso.
Le placchette e frutti di solito sono compresi nel prezzo su indicato, e mettono le basiche quelle della Bticino linea matrix, i prezzi di questa linea per una placchetta sono ca 2/3 euro, quello di una presa bipass 2, un interruttore unipolare 2 ecc. ecc.
Poi non so che linea lei vuole mettere ma se della bticino prende per esempio la Light Tech allora i prezzi salgono di molto.
In ogni caso generalmente questi elementi, placche, frutti, sportello quadro, moduli quadro elettrico ecc. ecc. sono compresi nel prezzo iniziale, viene inserita una tipologia basica se poi si vuole qualcosa di più costoso allora si aggiunge il sovrapprezzo.
Per quanto riguarda le tracce hanno un costo maggiore se è stato conservato il pavimento esistente ma più o meno può conteggiare un 10-15% del costo dell'impianto/i

Scusi ma lei ha un CM? chi glielo ha redatto?
   
Acheronte
17 Lug 2019, 13:07

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Rossella il 17 Lug 2019, 12:03 (Chiudi Messaggio)
> Dunque un impianto elettrico viene conteggiato sui 50/65 € a punto elettrico
> (per intendersi un punto elettrico è la fuoriuscita di un corrugato
> - il tubo nero per intenderci)
> Un quadro elettrico parte da minimo
> 400 euro (il basico a norma di legge che ha messa a terra, linea prese
> e linea luci) a salire, ma tenga conto che un quadro elettrico con
> 12 moduli su per giù costa 550-600
> Poi se si è fatto una caso domotica
> allora il discorso cambia, ma non credo sia il suo caso.
> Le placchette
> e frutti di solito sono compresi nel prezzo su indicato, e mettono
> le basiche quelle della Bticino linea matrix, i prezzi di questa linea
> per una placchetta sono ca 2/3 euro, quello di una presa bipass 2,
> un interruttore unipolare 2 ecc. ecc.
> Poi non so che linea lei vuole
> mettere ma se della bticino prende per esempio la Light Tech allora
> i prezzi salgono di molto.
> In ogni caso generalmente questi elementi,
> placche, frutti, sportello quadro, moduli quadro elettrico ecc. ecc.
> sono compresi nel prezzo iniziale, viene inserita una tipologia basica
> se poi si vuole qualcosa di più costoso allora si aggiunge il sovrapprezzo.
> Per
> quanto riguarda le tracce hanno un costo maggiore se è stato
> conservato il pavimento esistente ma più o meno può conteggiare un
> 10-15% del costo dell'impianto/i
>
> Scusi ma lei ha un CM? chi glielo
> ha redatto?
>


Il problema è che il contratto era a corpo (lo so non si dovrebbe ma era un caro amico) a seguito del contenzioso il costruttore si è fatto fare una valutazione basata sui prezzi della CCIAA, considerando
però l'impianto come finito (tra l'altro senza nostre indicazioni in merito) quindi sul finito ha richiesto una percentuale del 40% + assistenza muraria per 50% (sempre calcolata sul finito), credo che le placche scelte fossero quelle della serie Living, il pavimento è stato rifatto, la casa non è domotica e mi perdoni ma non so cosa intenda per CM.Nel quadro elettrico non c'è nulla a parte una decina di fili, l'infilaggio non è nemmeno completo, tra le altre cose.
   
Rossella
17 Lug 2019, 15:39

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Acheronte il 17 Lug 2019, 13:07 (Chiudi Messaggio)
> Il problema è che il contratto era a corpo (lo so non si dovrebbe ma era
> un caro amico) a seguito del contenzioso il costruttore si è fatto
> fare una valutazione basata sui prezzi della CCIAA, considerando
> però
> l'impianto come finito (tra l'altro senza nostre indicazioni in merito)
> quindi sul finito ha richiesto una percentuale del 40% + assistenza
> muraria per 50% (sempre calcolata sul finito), credo che le placche
> scelte fossero quelle della serie Living, il pavimento è stato rifatto,
> la casa non è domotica e mi perdoni ma non so cosa intenda per CM.Nel
> quadro elettrico non c'è nulla a parte una decina di fili, l'infilaggio
> non è nemmeno completo, tra le altre cose.


CM sta per computo metrico,anche se l'appalto è stato stipulato a corpo dovrebbe esserci come documento.
All'interno del computo metrico i prezzi unitari delle singole lavorazioni posso essere computati a misura (metri, metro quadro, metro cubo) o ancora a corpo.
Presumo e spero che almeno un prezzo delle singole macro lavorazioni (demolizioni, ricostruzioni, impianto elettrico ecc. ecc.) sia stata definita.
Potreste quindi determinare una quota percentuale della relativa voce sulla base di quanto sia stato realmente realizzato e qui subentra il direttore lavori che è l'unico che può a che punto sono gli stati di avanzamento lavori rispetto al progetto.
   
Acheronte
17 Lug 2019, 15:53

Purtroppo no, non c'è nessun prezzo a macro voci, abbiamo più volte chiesto che ci fosse fornito il dettaglio, anche via PEC, ma il costruttore non ci ha mai fornito nulla, come dicevo per noi era un vero amico, ci aveva fatto più volte favori senza volere nulla come pagamento, qui però ad un certo punto ci ha chiesto gli venissero riconosciuti come extra lavori che in realtà erano già previsti dal contratto, da lì è partito tutto e poi i rapporti si sono rotti, credo nel suo intento ci fosse da sempre l'idea di di fare una grossa "cresta" con il nostro lavoro, lui da anni sapeva che l'avremmo fatto fare a lui.
Anche per l'impianto idraulico ha fatto la stessa richiesta, manca il montaggio di tutto e lui pretende gli sia riconosciuto come completato al 90%, il ns. perito (che fa anche questo lavoro per il tribunale) ha detto che davanti ad un giudice se gli riconoscono il 60/70% gli è già andata di lusso.
Noi però vorremmo chiudere senza andare in tribunale, è da 2 mesi che chiediamo le fatture di idraulico ed elettricista e il tizio non ce le da, ho chiamato la GdF e loro sostengono che se non ce le fornisce è perché non le ha, ci hanno consigliato di fare un esposto presso di loro, io vorrei evitare però di creare problemi sia all'idraulico che all'elettricista che sono brave persone e sono sempre state estremamente disponibili e collaborativi.
Purtroppo però credo di non avere, a questo punto, alternativa.
Domani andrò al comando GDF e farò l'esposto.
   
Rossella
17 Lug 2019, 16:00

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Acheronte il 17 Lug 2019, 15:53 (Chiudi Messaggio)
> Purtroppo no, non c'è nessun prezzo a macro voci, abbiamo più volte chiesto
> che ci fosse fornito il dettaglio, anche via PEC, ma il costruttore
> non ci ha mai fornito nulla, come dicevo per noi era un vero amico,
> ci aveva fatto più volte favori senza volere nulla come pagamento, qui
> però ad un certo punto ci ha chiesto gli venissero riconosciuti come
> extra lavori che in realtà erano già previsti dal contratto, da lì è
> partito tutto e poi i rapporti si sono rotti, credo nel suo intento ci
> fosse da sempre l'idea di di fare una grossa "cresta" con il nostro
> lavoro, lui da anni sapeva che l'avremmo fatto fare a lui.
> Anche per
> l'impianto idraulico ha fatto la stessa richiesta, manca il montaggio
> di tutto e lui pretende gli sia riconosciuto come completato al 90%,
> il ns. perito (che fa anche questo lavoro per il tribunale) ha detto che
> davanti ad un giudice se gli riconoscono il 60/70% gli è già andata
> di lusso.
> Noi però vorremmo chiudere senza andare in tribunale, è da
> 2 mesi che chiediamo le fatture di idraulico ed elettricista e il tizio
> non ce le da, ho chiamato la GdF e loro sostengono che se non ce le
> fornisce è perché non le ha, ci hanno consigliato di fare un esposto
> presso di loro, io vorrei evitare però di creare problemi sia all'idraulico
> che all'elettricista che sono brave persone e sono sempre state
> estremamente disponibili e collaborativi.
> Purtroppo però credo di non
> avere, a questo punto, alternativa.
> Domani andrò al comando GDF e farò
> l'esposto.


Per esperienza, sono un architetto, soprattutto in casi di amicizie e parentele bisogna essere ancora più meticolosi nel fare le cose, in campo edile molte cose si danno per "scontate" o per "dovute", quindi più si è precisi e chiari sin dall'inizio meglio è, e questo non per mancanza di fiducia o di rispetto, anzi credo sia un modo di esprimere fortemente il rispetto che si ha verso l'altra persona.
Purtroppo non saprei che altro dirle, sicuramente la strada del contenzioso credo a questo punto di non ritorno sia la più percorribile.
Cordiali salutri
Messaggi 8 di 8


 
WEEN HIDE 110
Pontarolo

Reti in fibra di vetro AR

KONE