ASSA ABLOY
Carrello 0
Il Forum di Edilportale

Sospensione CILA

Messaggi 6 di 6
Visite 284
   
Andrea
18 Lug 2019, 00:31

Salve,
Stanno eseguendo i lavori nel mio condominio. Attualmente li esegue la ditta A e li termina a metà agosto. Purtroppo la dita A nn può eseguire un tipo di lavoro compreso nella CILA per cui dovrà eseguirlo la ditta B che sarà disponibile da Ottobre. Visto che tra la fine del lavoro della ditta A e l'inizio dei lavori della ditta B è possibile sospendere la CILA nel mese e mezzo indicato in quanto la ditta B nn vuole accollarsi l'onere della sicurezza nel mese e mezzo in cui nn lavora?
   
Redazione Edilportale
18 Lug 2019, 10:30

Salve Andrea,
La Cila non si può sospendere, al massimo può fare una sospensione del cantiere. La ditta B come subentra? in subappalto o come altra impresa esecutrice? cioè l'impresa A dopo metà agosto non entrerà più in cantiere?

Riguardo agli oneri della sicurezza si riporta la definizione contenuta nella L.R. 3/2010: per onere della sicurezza si intende la quota parte intera della spesa generale che il datore di lavoro nello specifico cantiere deve sostenere al fine della tutela della sicurezza, dell'igiene e della salute dei lavoratori.
I cosiddetti “costi generali” delle singole imprese esecutrici “(ad esempio i D.P.I., la formazione, l’informazione, la sorveglianza sanitaria, le spese amministrative, ecc.),
In sede di offerta questi vengono definiti sulla base delle lavorazioni da eseguire, non si modificano in virtù della tempo!

Gli oneri della sicurezza sono diversi dai costi della sicurezza che subentrano, i quali costi della sicurezza vanno inseriti all’interno del P.S.C., nei casi in cui esse va redatto.

Gli Oneri della Sicurezza sono appunto un ‘onere’, e non un costo, in quanto sono attività che l’appaltatore deve porre in essere ex lege e non ex contractu”. In generale, rientrano tra gli “oneri” dell’impresa, quelli previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m. e i. e, in particolare, quelli contenuti negli artt. 96 e 97 e nell’allegato XIII del decreto.

Quindi se sospende il cantiere, vuol dire che non ci sarà nessuno in cantiere, solo a ripresa cantiere devono essere nuovamente verificate tutte le condizioni di sicurezza
   
Andrea
18 Lug 2019, 14:43

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Redazione Edilportale il 18 Lug 2019, 10:30 (Chiudi Messaggio)
> Salve Andrea,
> La Cila non si può sospendere, al massimo può fare una
> sospensione del cantiere. La ditta B come subentra? in subappalto o come
> altra impresa esecutrice? cioè l'impresa A dopo metà agosto non entrerà
> più in cantiere?
>
> Riguardo agli oneri della sicurezza si riporta
> la definizione contenuta nella L.R. 3/2010: per onere della sicurezza
> si intende la quota parte intera della spesa generale che il datore
> di lavoro nello specifico cantiere deve sostenere al fine della tutela
> della sicurezza, dell'igiene e della salute dei lavoratori.
> I cosiddetti
> “costi generali” delle singole imprese esecutrici “(ad esempio i
> D.P.I., la formazione, l’informazione, la sorveglianza sanitaria, le spese
> amministrative, ecc.),
> In sede di offerta questi vengono definiti
> sulla base delle lavorazioni da eseguire, non si modificano in virtù
> della tempo!
>
> Gli oneri della sicurezza sono diversi dai costi della
> sicurezza che subentrano, i quali costi della sicurezza vanno inseriti
> all’interno del P.S.C., nei casi in cui esse va redatto.
>
> Gli Oneri
> della Sicurezza sono appunto un ‘onere’, e non un costo, in quanto
> sono attività che l’appaltatore deve porre in essere ex lege e non ex
> contractu”. In generale, rientrano tra gli “oneri” dell’impresa, quelli
> previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m. e i. e, in particolare, quelli
> contenuti negli artt. 96 e 97 e nell’allegato XIII del decreto.
>
> Quindi
> se sospende il cantiere, vuol dire che non ci sarà nessuno in cantiere,
> solo a ripresa cantiere devono essere nuovamente verificate tutte
> le condizioni di sicurezza
>



Vi ringrazio per la risposta,

La ditta B non entra in subappalto ma entra come impresa esecutrice mentre la ditta A non entrerà più in cantiere da Agosto.

Mi è chiaro il discorso sulla sicurezza e vi ringrazio, ma quando si dice sospendere il cantiere, questo vuol dire, in termini pratici, chiudere la CILA a metà Agosto e poi aprirne una nuova ad Ottobre? Oppure la sospensione del cantiere, in termini pratici, vuol dire compilare un modulo ad hoc in cui si indica semplicemente che i lavori della ditta A sono terminati ad Agosto, riprenderanno dalla ditta B in Ottobre, per cui in questo lasso di tempo il cantiere risulta sospeso?
   
Redazione Edilportale
18 Lug 2019, 14:55

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Andrea il 18 Lug 2019, 14:43 (Chiudi Messaggio)
>
> Vi ringrazio per la risposta,
>
> La ditta B non entra in subappalto
> ma entra come impresa esecutrice mentre la ditta A non entrerà più in
> cantiere da Agosto.
>
> Mi è chiaro il discorso sulla sicurezza e vi ringrazio,
> ma quando si dice sospendere il cantiere, questo vuol dire, in
> termini pratici, chiudere la CILA a metà Agosto e poi aprirne una nuova
> ad Ottobre? Oppure la sospensione del cantiere, in termini pratici,
> vuol dire compilare un modulo ad hoc in cui si indica semplicemente
> che i lavori della ditta A sono terminati ad Agosto, riprenderanno dalla
> ditta B in Ottobre, per cui in questo lasso di tempo il cantiere risulta
> sospeso?


In realtà potresti optare per entrambe le soluzioni
Nel primo caso fai una chiusura lavori dichiarando che:
in data __/__/_____ i lavori sono stati ultimati

? in forma parziale come da planimetria allegata

Ad Ottobre ne ripresenti un'altra, con indicazione della nuova impresa.
Nel secondo caso il Direttore Lavori fa una sospensione, importante è fare una Comunicazione di sostituzione dell' esecutore dei lavori al SUE (sportello unico dell'edilizia dove avete presentato la CILA)
I comuni hanno una modulistica che può utilizzare
Comunque avendo presentato una CILA ci sarà (è questo è un obbligo previsto dalla normativa) il progettista quindi chieda tutto al professionista.
Il direttore lavori come figura non è obbligatorio, nel caso non sia stato incaricato il Titolare della cila può predisporre la sospensione
   
Andrea
18 Lug 2019, 16:06

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Redazione Edilportale il 18 Lug 2019, 14:55 (Chiudi Messaggio)
> In realtà potresti optare per entrambe le soluzioni
> Nel primo caso fai
> una chiusura lavori dichiarando che:
> in data __/__/_____ i lavori sono
> stati ultimati
>
> ? in forma parziale come da planimetria allegata
>
> Ad
> Ottobre ne ripresenti un'altra, con indicazione della nuova impresa.
> Nel
> secondo caso il Direttore Lavori fa una sospensione, importante
> è fare una Comunicazione di sostituzione dell' esecutore dei lavori
> al SUE (sportello unico dell'edilizia dove avete presentato la CILA)
> I
> comuni hanno una modulistica che può utilizzare
> Comunque avendo
> presentato una CILA ci sarà (è questo è un obbligo previsto dalla normativa)
> il progettista quindi chieda tutto al professionista.
> Il direttore
> lavori come figura non è obbligatorio, nel caso non sia stato incaricato
> il Titolare della cila può predisporre la sospensione
>




Grazie mille, una ultima cosa, nella Comunicazione di sostituzione dell'esecutore dei lavori, il periodo di sospensione può essere scoperto? Mi spiego meglio con un esempio: Comunico la sospensione dei lavori da metà agosto a fine settembre e comunico che a fine agosto la ditta A termina e la ditta B entra ad Ottobre --> in questo caso il periodo da metà agosto a settembre sarebbe non coperto da una ditta esecutrice dei lavori. Questa cosa sarebbe fattibile
   
Redazione Edilportale
18 Lug 2019, 18:30

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Andrea il 18 Lug 2019, 16:06 (Chiudi Messaggio)
>
>
> Grazie mille, una ultima cosa, nella Comunicazione di sostituzione
> dell'esecutore dei lavori, il periodo di sospensione può essere scoperto?
> Mi spiego meglio con un esempio: Comunico la sospensione dei lavori
> da metà agosto a fine settembre e comunico che a fine agosto la ditta
> A termina e la ditta B entra ad Ottobre --> in questo caso il periodo
> da metà agosto a settembre sarebbe non coperto da una ditta esecutrice
> dei lavori. Questa cosa sarebbe fattibile


lei non deve "comunicare" la sospensione del cantiere, è una questione interna al cantiere (questo in una CILA lo può fare proprio perchè non ha un obbligo indicazione ultimazione lavori, ben diverso nel caso del permesso di costruire), quando riprende io lavori in concomitanza comunica la variazione dell'impresa esecutrice
che conterà una dicitura di questa tipologia:
"a far data dal __________la precedente impresa esecutrice ________________
è stata rimossa dall’incarico affidatole;

Il nominativo della nuova impresa esecutrice dei lavori_________________"

comunque le ribadiamo di farsi seguire in questo dal progettista che ha asseverato la cila a cui la rimandiamo per una risposta più approfondita e dettagliata e alla consulenza di cui a bisogno.



Messaggi 6 di 6


 
Corsi con crediti formativi
Knauf Insulation

AT 99 MAXYFLEX

Masterflow 960