Carrello 0
Il Forum di Edilportale

Meglio realizzare una casa in c.a. oppure in muratura?

Messaggi 23 di 23
Visite 93163
<< Meno recenti | Più Recenti >>
   
andrea
28 Nov 2016, 12:52

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente giorgio cangi il 26 Nov 2016, 22:49 (Chiudi Messaggio)
>
>
>
>
>
> " luigi " >gi...@libero.it< in data 18 feb 2016, 22:23 ha
> scritto:
>
> > salve, sono in ingegnere strutturista con molti anni di
> esperienza nella
> > progettazione in zona simica. condivido con mizzikinder.
> tuttavia
> > è necessaria una precisazione. il c.a. ha maggiore
> duttilità rispetto
> > alle strutture in muratura (2-3 volte), questo
> significa che hanno maggiore
> > capacità di dissipare l'energia che
> il terremoto trasmette
> > alla struttura. inoltre essendo più deformabile
> si porta nella
> > parte alto dello spettro, questo vuol dire che a
> parità di condizioni
> > (non sempre) ma ad es. per strutture alte e
> snelle assorbe meno azione
> > sismica. sono in generale meno pesanti
> e hanno di conseguenza
> > meno massa sismica e perciò meno azione indotta
> dai terremoti.
> > tuttavia le strutture in c.a. devono essere realizzate
> con tanta cura nei
> > dettagli costruttivi: uncini dei ferri, lunghezze
> di sovrapposizione,
> > verifica corretta dei copriferri, del
> passo delle staffe
> > (che devono essere pezzo unico e richiuse a 135°)
> dei raffittimenti
> > nei nodi, delle spille nei muri, del controllo
> del cls fresco e indurito
> > ecc.. ecc.. evitare, ovvero considerare nel
> calcolo, la presenza
> > di tamponamenti con blocchi grossi e rigidi
> che alterano il comportamento
> > dei telai a volta in modo deleterio
> con tagli alla base
> > o testa dei pilastri. insomma ci vuole un bravo
> strutturista, ma un bravissimo
> > direttore dei lavori che sul cantiere
> deve starci e farsi
> > rispettare. inoltre in zona sismica è opportuno
> realizzare strutture
> > più regolari possibili sia in pianta che in
> altezza. esiste
> > inoltre una ottima alternativa alla muratura che
> è la muratura armata.
> > data la complessità e la difficoltà dell'argomento
> consiglio vivamente
> > di rivolgersi ad un ingegnere strutturista
> e di non scegliere
> > per consiglio di amici o di esperti improvvisati,
> perché sono tutti
> > bravi se il terremoto non arriva oppure arriva
> lieve. in questo
> > campo non ci si improvvisa, bisogna aggiornarsi
> continuamente poichè
> > le innovazioni scientifiche, le normative e
> le tecnologiche sono
> > in continua evoluzione. saluti
> mizzikinder
>
>
>
> si belle parole invece dai reportage dei terremoti
> le uniche case veramente uscite illese sono quelle in muratura
> portante in poroton anche non armata
>
>
> i blocchi forati leggeri
> ,,
>
> sia nel terremoto aquila che mirandola sono le uniche
>
> il
> cemento armato un colabrodo ,,,
>
> andate a vedere sul campo di
> battaglia
>
> poi gi' nel 2004 quando io ho costruito la casa che era
> in un primo tempo progettata dall enea per essere isolata sismicamente
> *poi non si ando; in porto per problemi vari( mi venne riferito
> dall ingegnere alberto dusi che lavorava per enea che il potoron era
> il miglior prodotto antisismico perch[ leggero e si incastra a perfezione
> con i cordoli dei solai e con la malte inoltre essendo cavo
> probabile non risente di risonanza..


ribadisco...muratura armata
il laterizio cotto/vetroso risente meno del tempo rispetto al telaio. questo permette una protezione della malta che ricopre l'armatura, che inoltre, essendo distribuita, crea una maggiore omogeneità delle pareti esterne. diverso è per telaio (duttile) e tamponamento in laterizio (fragile).

abbiamo visitato il centro italia: edifici che dovevano essere semidistrutti, sono illesi e sono fatti in poroton. i telai, al di la del fatto che è molto più facile "mangiarci sopra" da parte di una impresa, risentono maggiormente del tempo e del clima.

per info andrea.foschini@hotmail.com
   
aures
28 Gen 2018, 12:38

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente giorgio cangi il 26 Nov 2016, 22:49 (Chiudi Messaggio)
>
>
>
>
>
> " luigi " >gi...@libero.it< in data 18 feb 2016, 22:23 ha
> scritto:
>
> > salve, sono in ingegnere strutturista con molti anni di
> esperienza nella
> > progettazione in zona simica. condivido con mizzikinder.
> tuttavia
> > è necessaria una precisazione. il c.a. ha maggiore
> duttilità rispetto
> > alle strutture in muratura (2-3 volte), questo
> significa che hanno maggiore
> > capacità di dissipare l'energia che
> il terremoto trasmette
> > alla struttura. inoltre essendo più deformabile
> si porta nella
> > parte alto dello spettro, questo vuol dire che a
> parità di condizioni
> > (non sempre) ma ad es. per strutture alte e
> snelle assorbe meno azione
> > sismica. sono in generale meno pesanti
> e hanno di conseguenza
> > meno massa sismica e perciò meno azione indotta
> dai terremoti.
> > tuttavia le strutture in c.a. devono essere realizzate
> con tanta cura nei
> > dettagli costruttivi: uncini dei ferri, lunghezze
> di sovrapposizione,
> > verifica corretta dei copriferri, del
> passo delle staffe
> > (che devono essere pezzo unico e richiuse a 135°)
> dei raffittimenti
> > nei nodi, delle spille nei muri, del controllo
> del cls fresco e indurito
> > ecc.. ecc.. evitare, ovvero considerare nel
> calcolo, la presenza
> > di tamponamenti con blocchi grossi e rigidi
> che alterano il comportamento
> > dei telai a volta in modo deleterio
> con tagli alla base
> > o testa dei pilastri. insomma ci vuole un bravo
> strutturista, ma un bravissimo
> > direttore dei lavori che sul cantiere
> deve starci e farsi
> > rispettare. inoltre in zona sismica è opportuno
> realizzare strutture
> > più regolari possibili sia in pianta che in
> altezza. esiste
> > inoltre una ottima alternativa alla muratura che
> è la muratura armata.
> > data la complessità e la difficoltà dell'argomento
> consiglio vivamente
> > di rivolgersi ad un ingegnere strutturista
> e di non scegliere
> > per consiglio di amici o di esperti improvvisati,
> perché sono tutti
> > bravi se il terremoto non arriva oppure arriva
> lieve. in questo
> > campo non ci si improvvisa, bisogna aggiornarsi
> continuamente poichè
> > le innovazioni scientifiche, le normative e
> le tecnologiche sono
> > in continua evoluzione. saluti
> mizzikinder
>
>
>
> si belle parole invece dai reportage dei terremoti
> le uniche case veramente uscite illese sono quelle in muratura
> portante in poroton anche non armata
>
>
> i blocchi forati leggeri
> ,,
>
> sia nel terremoto aquila che mirandola sono le uniche
>
> il
> cemento armato un colabrodo ,,,
>
> andate a vedere sul campo di
> battaglia
>
> poi gi' nel 2004 quando io ho costruito la casa che era
> in un primo tempo progettata dall enea per essere isolata sismicamente
> *poi non si ando; in porto per problemi vari( mi venne riferito
> dall ingegnere alberto dusi che lavorava per enea che il potoron era
> il miglior prodotto antisismico perch[ leggero e si incastra a perfezione
> con i cordoli dei solai e con la malte inoltre essendo cavo
> probabile non risente di risonanza..



......meglio di tutti è il legno...x_lam
   
Gianpietro
1 Giu 2019, 13:55

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Giovanni il 3 Nov 2015, 14:20 (Chiudi Messaggio)
> salve, luca ho visto questo annuncio e non ho resistito nel risponderle,
> sono nella sua stessa situazione di qualche anno fa, e anche io sto
> cercando di costruirmi una casa. ho contattato diversi architetti/ingegneri
> tramite il portale edilnet.it e la questione si divide in due:
> cemento o mattoni ? lei se mi permetto cosa ha scelto? grazie giovanni
>
>
>
>
>



Si informi sul sistema costruttivo w4gw
Messaggi 23 di 23
<< Meno recenti | Più Recenti >>


 
Summer Sales 2019
Decor

Safety Expo 2019

Ursa Terra 70