Carrello 0
Architettura virtuale: nuova frontiera dello spazio
ARCHITETTURA

Architettura virtuale: nuova frontiera dello spazio

La definizione dell'architettura virtuale

Potrebbe dare una definizione dell'architettura virtuale? "E' difficile definire l'architettura virtuale. Penso non ci sia una sola definizione valida. Ce ne sono molte e si possono considerare diverse cose come architettura virtuale. La virtualità è un'estensione di tutto ciò che è realtà, come sostiene Gilles Deleuze. C'è dunque un ambiente virtuale nel quale gli architetti possono lavorare, e si potrebbe aggiungere che tutti gli architetti sono in fondo "virtuali", poiché non fanno altro che concepire le loro costruzioni e non le costruiscono. Per quanto mi riguarda, il potenziale più interessante che la virtualità può offrire sta nell'ambiente virtuale, ambiente nel quale le nozioni classiche di geometria o di peso non valgono necessariamente, e certe forze, che non è possibile realizzare nella realtà, si possono simulare grazie appunto alla virtualità. E questo è un fatto che arricchisce enormemente l'architettura. Al di fuori di quest'ambito, di questo potenziale, si può parlare di un'architettura per uno spazio virtuale. Quello virtuale è infatti uno spazio che si aggiunge allo spazio reale nel quale si vive, o si è abituati a vivere. Progettare architettura per questo spazio fa parte, deve far parte ormai dell'attività degli architetti e del loro mestiere. Per quel che mi concerne, questa non è la mia occupazione primaria, ma penso che ci siano molte persone interessate a questo aspetto della virtualità nell'architettura".Generalmente, quando si pensa all'architettura si pensa a qualcosa di costruito, e sembra ci sia una contraddizione nel concetto di architettura virtuale?"Spesso, e a torto, si mettono a confronto reale e virtuale, o attuale e virtuale. Il virtuale è l'estensione del reale, e penso che non ci sia un'architettura del virtuale così come ne esiste una del reale. Si può creare architettura per uno spazio virtuale, ma un'architettura virtuale vera e propria non esiste. Tutta l'architettura che non viene realizzata può essere considerata, a un dato momento, come virtuale, ma questa opposizione tra architettura virtuale e reale mi sembra basata su falsi presupposti".E qual è, secondo lei, il limite dell'architettura virtuale?"Penso che oggi siamo ancora alle premesse di quanto potrebbe offrire questo spazio che viene detto virtuale, e si muovono appena i primi passi in questo spazio: sono come i primi passi sulla luna di trenta anni fa. Oggi ci troviamo molto a disagio nella dimensione virtuale, non abbiamo ancora raggiunto un perfetto equilibrio, lo stiamo ancora cercando, e credo ci siano ancora numerosissimi aspetti da sviluppare in relazione allo spazio virtuale. In un certo senso, occorre che esso venga architettato: bisogna che architetti, artisti, filosofi e sociologi lavorino a questo spazio per circoscriverlo, per poterlo sfruttare. Questo spazio esiste, solo che finora non si disponeva di tecnologie che ci permettessero di sfruttarlo: oggi si cominciano a intravedere queste tecnologie, e si svilupperanno ancora. Gli architetti dovrebbero interessarsi molto da vicino a ciò che accade in questo spazio".Che rapporto c'è fra le nuove tecnologie e l'architettura?"La maniera più semplice di vedere le nuove tecnologie applicate all'architettura è nel modo di incrementare la produzione, vale a dire di lavorare più velocemente. Oggi gli architetti nel loro lavoro possono produrre una grande quantità di progetti, fino a cinquantamila progetti per un palazzo o per un aeroporto, e con grande facilità grazie a queste nuove tecnologie. Questo è l'aspetto più immediato: la rappresentazione dell'idea diventa estremamente semplice, e la produzione può lavorare molto più facilmente e rapidamente con le nuove tecnologie. Ma la cosa più importante, e che più mi interessa in relazione alle nuove tecnologie è l'impatto sulla produzione stessa dell'architettura, sul processo del design. In altri termini, l'architetto ha, o ave
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati