Carrello 0
1° Concorso Internazionale di Ecodesign
ARCHITETTURA

1° Concorso Internazionale di Ecodesign

Al via un concorso internazionale per elementi d'arredo ad alta sostenibilità ambientale.

In Toscana la produzione del legno, del mobile e dell'arredamento rappresenta un settore di rilievo - circa 8.500 imprese - ed è caratterizzata da una forte presenza di aziende di piccola e media dimensione attive in forma concentrata soprattutto nelle provincie di Siena, Pisa, Pistoia. Il Consorzio Casa Toscana nasce nell'ambito dell'Accordo di Programma per la gestione integrata dell'innovazione nel settore toscano del legno, mobile ed arredamento sottoscritto dalla Regione, dalle provincie suddette e dai comuni in cui più forte è la presenza mobiliera. La gestione e l'attuazione del progetto è affidata alla Società Aurelia S.p.A. - Parco Scientifico e Tecnologico della Toscana Occidentale - di Pisa, al CSM - Centro Sperimentale del Mobile e dell'Arredamento - di Poggibonsi e a PMI - Agenzia per la Promozione del Mobile Imbottito - di Quarrata. Il programma si articola intorno ad alcune principali aree di intervento relative a: - innovazione tecnologico-organizzativa, tesa ad incrementare la competitività del settore agendo sulla sua qualità complessiva, sull'efficienza dei suoi fattori produttivi e sulla capacità di comunicare e di interagire con i mercati a livello mondiale; - formazione, come valorizzazione del patrimonio di competenze imprenditoriali, manageriali e tecnico-specialistiche; - comunicazione e promozione, per la valorizzazione sul mercato dei risultati conseguiti con le azioni innovative attivate; - promozione e sviluppo dei mercati, mediante l'attuazione di mirate strategie. PREMESSA Nessun'altra regione presenta una tradizione di equilibrio tra naturale e artificiale come la Toscana; si pensi all'armonico dipanarsi di paesi e città, all'oculatezza dell'economia rurale, al sapiente utilizzo dei materiali proprio della bottega artigiana. ART. 1 OBIETTIVO Muovendo da queste considerazioni, proponendosi di valorizzare il mobile toscano e di rinnovare la sua tradizione, il Consorzio Casa Toscana, in collaborazione con il Centro Studi Giovanni Klaus Koenig, parte del Dipartimento di Processi e Metodi della Produzione Edilizia, Facoltà di Architettura di Firenze, bandisce un concorso internazionale per la progettazione di elementi d'arredo che presentino spiccate caratteristiche di sostenibilità ambientale. In tal senso valore prioritario sarà dato ad una sensibilità ecologica allargata a tutte le fasi della vita del prodotto: dall'approvvigionamento (utilizzo di materiali rinnovabili, riciclati e, in genere, puliti) alla produzione (riduzione di scarti e sfridi, adozione di lavorazioni il più possibile pulite ecc.), all'utilizzo (attenzione per la salute del consumatore, allungamento della durata ecc.), alla dismissione (riciclabilità, disassemblabilità, monomaterialità, compostaggio ecc.).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati