Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus ristrutturazioni, come funziona la detrazione se varia il numero delle unità immobiliari?
NORMATIVA Bonus ristrutturazioni, come funziona la detrazione se varia il numero delle unità immobiliari?
FINANZIAMENTI

Terremoto Umbria. 178 miliardi di finanziamento

Accordo tra ministero Beni Culturali-Regione Umbria

Commenti 2241
Il recupero post-sismico di beni storico-artistici e complessi architettonici in Umbria verrà alimentato da oltre 178 miliardi. La cifra verrà utilizzata per il completamento della rete di musei, teatri, biblioteche e siti archeologici e per il paesaggio Lo stanziamento nasce dall'Accordo di programma quadro che il Ministero per i beni e le attivita' culturali ha firmato con la Regione Umbria. L'accordo è il settimo che il ministero per i beni culturali stipula in attuazione delle Intese istituzionali di programma Governo-Regioni e i contenuti fanno riferimento al Protocollo d'intesa stipulato il 4 dicembre 2000. Tra gli interventi per il completamento della ricostruzione dopo il sisma del '97 ci sono quelli a favore di Spoleto (Complesso Rocca Albornoziana, Colle Sant'Elia e Ponte delle Torri); Perugia (loc. Colle Umberto, Villa del Cardinale; complesso ex Saffa); Orvieto (San Francesco); Foligno (Abbazia di Sassovivo). Per il completamento della rete museale e teatrale nella regione, gli interventi fissati dall'accordo riguardano, tra gli altri, a Perugia, la Galleria nazionale dell'Umbria, il museo archeologico di San Domenico e la chiesa di San Francesco al Prato; a Foligno, il Palazzo delle Canoniche; a Spoleto, il Palazzo Collicola e il teatro Nuovo; a Terni, l'anfiteatro Fausto. Infine, oltre al completamento della rete dei siti archeologici (tra cui l'area di Otricoli) e dei servizi e degli istituti archivistici e bibliotecari (tra cui gli archivi di Stato di Perugia e Terni e il progetto del Sistema archivistico della Valnerina), l'accordo prevede anche la realizzazione di un progetto per la conservazione e la riqualificazione paesaggistica della Foresta fossile di Dunarobba e lo studio per l'organizzazione e la gestione delle aree archeologiche, archeologico-industriali e naturalistiche della provincia di Terni.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui