Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Pannelli innovativi per l’edilizia con prodotti di scarto, il progetto di Enea
TECNOLOGIE Pannelli innovativi per l’edilizia con prodotti di scarto, il progetto di Enea
INFORMATICA

Assunzioni alla Geotronics

175 nuovi ingegneri da assumere tra Puglia e Campania

Un fatturato di 1.100 miliardi di lire, con una prospettiva di crescita che dovrebbe superare nel 2001 quella di mercato, che è del 12%, tremila addetti con una forte presenza nel Mezzogiorno, forti investimenti nella formazione: la Getronics, multinazionale olandese specializzata nell'Information Communication Technology, conferma la sua politica di investimenti al Sud e comunica che è alla ricerca di 175 ingegneri da occupare in massima parte negli stabilimenti di Campania e Puglia e in parte minore in Basilicata.
Nello stabilimento pugliese di Bitritto, in provincia di Bari, sono occupate al momento 180 persone, tutti ingegneri e tecnici ad altissima specializzazione. Si occupano, tra l’altro, della sicurezza delle reti multimediali (reti internet per il trasporto di voci e immagini).
'Qui da Bari - ha spiegato stamane ai giornalisti Valerio Minero, direttore Network Integration di Getronics - esprimiamo competenze che non esistono in nessun’altra regione e realizziamo progetti che sono all’avanguardia in Europa'. E proprio dall’azienda di Bitritto vengono fornite le infrastrutture per la firma digitale sulla carta di identità.
Clienti dell’azienda sono enti locali, banche, industrie.
Getronics, quindi, conferma il proprio interesse a investire e a svilupparsi nel Mezzogiorno, ma qui incontra ostacoli nella difficoltà a reperire personale altamente qualificato. Per questo Getronics alleva in casa i propri assunti facendo frequentare ai laureati corsi sulle tecnologie Cisco Systems: nel 2000 l’azienda ha speso qualcosa come cinque miliardi per 4.000 giornate di formazione e ora può contare su 140 tecnici certificati Cisco, cinque dei quali al massimo livello (in tutta Italia non ce ne sono più di quaranta). Quest’anno l’investimento arriverà a sette miliardi e mezzo, e i super-tecnici saliranno a oltre trecento.
Entro la fine di quest’anno, il piano prevede di assumere 360 ingegneri (dopo i 350 assunti l’anno scorso), di cui 175 al centrosud e 185 al nord. Maggiori chance di assunzione - dicono i responsabili aziendali - le avranno naturalmente i neolaureati con adeguata formazione; e proprio da qui l’azienda fa derivare l’importanza di un rapporto sempre più stretto e reciproco tra università ed imprenditoria.


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui