Carrello 0
A-1: la VIA non può essere una formalità
LAVORI PUBBLICI

A-1: la VIA non può essere una formalità

Bologna-Firenze: sì all'ammodernamento, no al raddoppio

La Valutazione di Impatto Ambientale sul progetto di costruzione della Variante di Valico Bologna- Firenze - peraltro dovuta a norma delle leggi europee - non può essere solo uno studio per definire misure di mitigazione dell’impatto sui territori attraversati, ma - per essere tale - deve considerare le alternative di modalità e percorso e i vincoli derivanti dai trattati internazionali (es. Kyoto) sull’emissione di gas serra. Soprattutto non può risolversi in una pura formalità, deve essere fatta a norma europea, prevedere lo spazio per osservazioni e discussioni pubbliche con tutte le forze sociali ed economiche, deve comprendere anche la possibilità di una opzione zero, fermo restando le prerogative e le responsabilità delle istituzioni cui spettano le decisioni definitive. Fin d’ora Legambiente comunque avanza la condizione imprescindibile dell’accantonamento di uno dei due tracciati, in quanto diversamente si darebbe vita ad un puro e semplice raddoppio autostradale con conseguenze gravissime su tutta la rete autostradale correlata e principalmente sullearee di Bologna e Firenze. Come ha detto Ermete Realacci, Presidente Nazionale di Legambiente, "Può essere plausibile ammodernare l’A1, al contrario non è pensabile dare il nulla osta a due autostrade che coprono lo stesso percorso, soprattutto se consideriamo che quando i lavori della striscia d’asfalto saranno terminati nella stessa area sarà ormai concluso il cantiere del quadruplicamento ferroviario".
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati