Carrello 0
Acqua: un problema per 1 italiano su 3
URBANISTICA

Acqua: un problema per 1 italiano su 3

Fino al 30% delle risorse idriche perse prima di arrivare ai rubinetti

Un italiano su tre soffre la sete per tre mesi l’anno. Nel mezzogiorno la crisi idrica interessa addirittura 7 cittadini su 10. L’emergenza nel pianeta acqua è stata sottolineata da Legambiente in occasione della giornata mondiale dell’acqua. "Forse prima ancora della siccità bisognerebbe mettere sotto accusa una dissennata gestione delle risorse idriche: gli acquedotti nazionali sono oltre 13.000, gestiti da circa 7.000 enti e società diverse, con un volume complessivo di acqua addotta pari a circa 8 miliardi di metri cubi l’anno. Una gestione estremamente parcellizzata che non impedisce, anzi contribuisce al fatto che il 35% della popolazione servita dalle rete acquedottistica non disponga di acqua sufficiente per almeno tre mesi l’anno". Ma non solo, l’acqua viene anche in gran parte sprecata: le perdite di rete nel Mezzogiorno sfiorano il 30%, come dire che un litro su tre viene buttato alle ortiche prima di raggiungere i rubinetti. E poi c’è il problema degli usi idrici: l’acqua potabile utilizzata per scopi civili equivale solo al 10%. La parte del leone la fa il comparto agricolo che "beve" circa il 70% delle risorse, mentre l’industria ne consuma il 20%. L’Italia è anche ai primissimi posti in Europa per prelievo idrico pro-capite: 980 metri cubi annui per abitante contro i 604 della media Ue. "In questo contesto di grave carenza e di veri e propri allarmi sulla qualità delle risorse idriche potabili - ha dichiarato Ermete Realacci, Presidente Nazionale di Legambiente - suona come uno schiaffo al buonsenso, alla salute e all’ambiente la decisione del governo Bush di cancellare la norma che obbligava le aziende minerarie ad impegnarsi finanziariamente per sanare eventuali danni ambientali provocati alle terre federali dalle loro attività, bloccando la legge che limita strettamente la presenza di arsenico nell’acqua".
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati