Carrello 0
Appalti pubblici, le novità della Merloni quater
LAVORI PUBBLICI

Appalti pubblici, le novità della Merloni quater

Le modifiche proposte dal ministero delle Infrastrutture per favorire il project financing e l'appalto concorso

05/07/2001 – Abolizione dell’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici, liberalizzazione del project financing e ricorso più frequente all’appalto concorso: sono alcune delle indicazioni contenute nel disegno di legge che il viceministro delle Infrastrutture, Ugo Martinat (a cui sarà affidata la delega per gli Appalti), ha presentato alla Camera. Il testo, da lui stesso indicato come “Merloni quater”, propone una serie di modifiche alla legge Merloni ter. In particolare, esso prevede l’abolizione dell’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici, sostituita da Autorità Regionali le cui competenze sarebbero limitate a compiti di carattere statistico, non molto diversi dagli attuali osservatori. Complessivamente, il testo conferma i contenuti del “regolamento Bargone” e del nuovo sistema di qualificazione (resta in piedi il sistema centrato sulle Soa, ma il controllo delle società di attestazione sarebbe attribuito direttamente al ministero delle Infrastrutture). Viene inoltre avanzata la liberalizzazione del project financing: nel caso di proposta da parte del promotore, non sarebbe più prevista una gara o qualunque altro elemento di confronto competitivo tra le imprese. Infine, per quanto riguarda la progettazione viene segnalato un ricorso più frequente all’appalto concorso; verrebbero inoltre liberalizzati gli incarichi al di sotto dei 200mila euro, eliminando così il confronto concorrenziale.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui