Carrello 0
Abbattimento dell’1% dell’imposta di registro
NORMATIVA

Abbattimento dell’1% dell’imposta di registro

Parificato l'acquisto da impresa e privato

24/07/2001 - Il nuovo governo ha previsto l’abbattimento dell’1% dell’imposta di registro parificando la situazione di un costruttore che acquista l’immobile da una impresa, da quello che acquista da un privato. In quest’ultimo caso, prima dell’abbattimento il compratore era penalizzato nei costi di acquisizione che erano pari all’11% del valore dell’area. Problema rilevante ai fini della comprensione della portata di questa iniziativa, è il chiarimento del significato della parola “immobile”. Al riguardo, la Circolare 3 gennaio 2001 n. 1/E, dell’Agenzia delle Entrate, relativa ai primi chiarimenti sulla legge finanziaria 2001, limita il termine immobile agli “edifici”, mentre il codice civile all’art. 812 estende tale espressione anche ai “terreni” e ai “fabbricati”. La legge pone alcune condizioni per poter avvalersi di questo beneficio; in particolare si applica ogni volta si presenta la necessità che l’intervento edilizio sia preceduto da un provvedimento comunale o regionale necessario per il rilascio della concessione edilizia. In particolare il piano attuativo deve essere regolarmente approvato e l’utilizzazione edificatoria deve avvenire entro cinque anni dal trasferimento. Visualizza Circolare 3 gennaio 2001 n. 1/E Agenzia delle entrate - Legge 23 dicembre 2000, n 388 (Finanziaria 2001). Primi chiarimenti>

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui